Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Ago 13

“Calici di Stelle”: Siena VS Poggibonsi

Category: Evento Di Vino

Un fine settimana tutto dedicato al vino e alle stelle, quello appena trascorso, con protagoniste Siena e Poggibonsi.

 L’ evento “Calici di Stelle”, è iniziato sabato 8 a Siena, nel loggiato di Palazzo Pubblico. Con un solo biglietto si poteva visitare il Museo Civico,  fare la degustazione e addirittura visitare la Torre del Mangia in notturna. Per i residenti il biglietto torre-vino-museo era di euro 3.50, per gli altri di sei euro.

Io, ho cominciato con la visita alla torre, quattrocento scalini, che tutte le volte regalano uno spettacolo unico al mondo…., la piazza e Siena di notte lasciano semplicemente  senza fiato, tanto sono belle…e poi provare a  indovinare in lontanza  dove era Montalcino, oppure il Chianti, è stato un gioco divertente…

Appena scesa, ho fatto subito la degustazione curata dall'”Enoteca Italiana” di Siena. Due sommelier versavano i vini della provincia, e tra i più curiosi e particolari: “Fossolupaio” di Bindella, l'”Orcia” Belsedere e il sangiovese “Erta” Casole Superiore.  Nel frattempo fra un assaggio di vino e un bocconcino di “cinta”, ci si metteva in fila per guardare le stelle…, prima di concludere la serata al Museo Civico. Fa sempre piacere visitare  le sue sale, con la “Maestà” di Simone Martini e il “Guidoriccio”, oppure ripercorrere la storia di Siena attraverso gli affreschi del “Cattivo” e del “Buon Governo”, gettando  un occhio alle “trifore” del comune,( che da oggi si animeranno di persone, infatti con la “tratta”, incominciano i quattro giorni di”Palio“).

Mentre la notte di San Lorenzo, è stata la Piazza d’Armi della Fortezza Medicea di Poggibonsi, ad animarsi per “Calici di Stelle”. La  delegazione della “Fisar Siena- Valdelsa“, ha organizzato la degustazione dei vini e l'”Uai”  (era anche a Siena), era presente con due telescopi e due cannocchiali.

Al “Cassero” c’è stata la possibilità di mangiare, con tre euro si poteva prendere il piatto misto con insalata di farro e panzanella, e con sette euro il tagliere di salumi e crostini, mentre il bicchiere che dava diritto alla degustazione costava cinque euro.

Le aziende presenti sotto i vari gazebi erano trentasette in più gli ospiti d’onore: la siciliana cantina “Rallo” con i suoi “Passito” e “Grillo”, e una bella selezione di “Tocai” friuliani. Le cantine  erano prevalentemente del territorio Valdelsano, in più due aziende della mia Gaiole…”Montertondo” e il “Geografico“.  Fra i vini che ho degustato: la Vernaccia della “Marronaia“, l’ “Angolo Perduto”, la “Vigna del Gruccione”, “Monsanto” e il Chanti della “Mormoraia“; inoltre fra un vino e una stella ho colto l’occasione per assaggiare formaggi, marmellate, salumi e tantissimi biscottini…

Due belle serate, con eventi inediti, ottimi vini,  e la compagnia di amici,  stelle e pianeti……

2 comments

2 Comments so far

  1. Elena giugno 26th, 2018 1:06 pm

    Salve, non UAI, ma UAS ( Unione Astrofili Senesi)
    Grazie

  2. Elena giugno 26th, 2018 1:10 pm

    Salve, no UAI, ma UAS Unione Astrofili Senesi
    Grazie

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.