Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Apr 25

Azzurro Plumbago!

Si intitola proprio così Azzurro Plumbago, un argomento del nuovo libro di Paolo Pejrone “La Pazienza del Giardiniere“.

Il plumbago, una cascata di fiori, che ti rapisce, sia per la  forma dei fiori, ma soprattutto per il colore, un AZZURRO cielo, che ti conquista! Ricordo che il plumbago è anche bianco, infatti troviamo la varietà “Alba”.

E’ una delle specie  con la fioritura più duratura, e i fiori spuntano all’apice delle nuove vegetazioni.  Sempreverde, in vaso la pianta può raggiungere i due mt di altezza, ma se piantato in terra, questo rampicante può arrivare fino a sei metri.

Fiorisce tra giugno ed ottobre,  in pieno sole, meglio se riparato dal vento. Se è in vaso in inverno, riponete la pianta in un luogo  luminoso, se è all’aperto, avete l’accortezza di ripararla ben bene con diversi strati di tessuto non tessuto, e ricordatevi di coprire bene anche la base.

Quando i fiori sono appassiti, ricordatevi di tagliarli con le forbici. Alla fine di febbraio, potare i getti a metà, in modo di far crescere i nuovi rami, dove apparirà la fioritura.

Il plumbago si può allevare ad alberello, a piramide, far ricadere dai vasi, ma la forma che più gli dona è la spalliera: una parete rampicante azzurra o bianca fa sempre un certo effetto!

Leggi anche il post

Gazebo, Pergole, Bersò e Convivium

Come fissare un rampicante alla parete

2 comments

2 Comments so far

  1. […] che leggete è la storia d’amore tra Lavanda e Plumbago, nata in giardino, complice una giornata […]

  2. […] Azzurro plumbago e dipladenia, sono delle piante molto belle e se avete la fortuna di abitare in zone non troppo fredde, sono anche longeve. […]

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.