Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for ottobre, 2012

Il Borro e il centro benessere La Corte, per coccolarsi una giornata

Non è roba da tutti i giorni, ma ogni tanto una giornata di coccole bisogna regalarsela, specialmente quando sentiamo il fisico che reclama delle attenzioni. L’altro giorno sono stata al Borro, al centro benessere La Corte per staccare un pò la spina. Una giornata autunnale, piovosa, ma proprio l’ideale per prendersi una pausa e rilassarsi.

L’ambiente è curato, ma semplice, nei toni naturali, dove prevalgono mosaici, e musica rilassante, è circondato da un giardino all’italiana e ha anche un ristorante interno, il Vin Cafè.

Tanto per dare un idea ci sono il bagno turco, la vasca idromassaggi da fare in coppia, la piscina, la palestra, e ancora la vinoterapia, con i vini della tenuta, i fanghi e i trattamenti all’olio e alla polpa di olive.  Io ho fatto un massaggio”svedese” totale, perchè avevo bisogno di rilassare collo, schiena e spalle anche in funzione dl lavoro che faccio. Nello staff ci sono due ragazze Miria e Sara, che eseguono i trattamenti, a me è toccata Sara, che mi ha consigliato il tipo di massaggio. Normalmente quando sono andata dalla mia estetista o alle terme, i massaggi sono sempre partiti dai piedi, mentre questa volta Sara è partita dalla schiena, spiegandomi che per prima cosa bisogna sciogliere i punti più critici. Ho fatto un ora di massaggio, riuscendo anche ad addormentarmi e dopo, mi sono concessa una tisana rilassante guardando la pioggia che batteva nei vetri della Spa.

Ci sono due stanze per i trattamenti al viso e al corpo, mentre scendendo le scale si trova una sala da riservare a una coppia innamorata, oppure a due amiche che vogliono passare un ora in relax con vasca idromassaggio, trattamenti e bagno turco. Potrebbe essere un bel regalo da fare per un occasione importante, visto che spesso mancano le idee.

Nonostante siamo in un centro benessere di un certo tipo, i prezzi non sono alti,  in linea con terme e estetiste che di solito vengono frequentate normalmente. I massaggi partono da 60 euro per 50 minuti. Costano un pò di più i trattamenti fatti con la linea Kanebo, azienda di creme per il corpo e il viso a livello mondiale, che in fatto di risultati abbia pochi concorrenti.

Interessante è l’offerta € 50 comprensivo di ingresso alla SPA, un light lunch “Menù La Corte” presso il VinCafè o, in alternativa, un massaggio corpo di 30 min.

L’accesso agli spazi de “La Corte” è consentito solo su prenotazione
Orari:

Apertura invernale:
dal 16 ottobre al 16 marzo – dal martedì alla domenica  – dalle ore 10.00 alle ore 19.00. Su prenotazione chiusura posticipata.

Apertura estiva:
dal 15 marzo al 15 ottobre – dal lunedì alla domenica  – dalle ore 10.00 alle ore 19.00. Su prenotazione chiusura posticipata.

Info e prenotazione:
055.977071
spa@ilborro.it

 

1 comment

Brunello di Montalcino: il Sangiovese Purosangue invade il centro di Roma

ottobre 30th, 2012 | Category: Evento Di Vino

 Il Sangiovese Purosangue sotto forma di Brunello di Montalcino si prepara a invadere Roma il 4 e 5 novembre. Il luogo scelto per questo evento di vino è nella centralissima Piazza della Repubblica, al Boscolo Hotel Exedra, che è facilmente raggiungibile con tutti i mezzi pubblici della capitale.

Queste sono le aziende presenti con le loro annate

 ANNATE BRUNELLO DI MONTALCINO, dei 28 produttori di Montalcino presenti al Boscolo il 4-5/11:

Baricci 2007
Bolsignano 2006 – 2007
Col d’Orcia Poggio al Vento 2004 – 2007
Conti Costanti Riserva 2006 – 2007
Corte dei Venti Riserva 2006 – 2007
Fattoi Riserva 2003 – Riserva 2006 – 2006 – 2007
Fattoria dei Barbi Riserva 2006 – 2007 – Vigna del Fiore 2007
Ferrero 2002 – 2004 – 2005 – 2006

Il Colle 2006 – 2007
Il Marroneto 2007 – Madonna delle Grazie 2007
La Fortuna 2003 – 2004 – 2005 – 2007 – Riserva 2004 – Riserva 2006
Le Chiuse 2004 – 2005 – 2006 – 2007
Le Potazzine 2005 – 2006 – 2007
Le Ragnaie 2005 – 2006 – 2007 – 2007 Fornace
Lisini 2006 – 2007 – Ugolaia 2006
Marchesato degli Aleramici 2007 – Riserva 2006 – 1990
Pertimali Livio Sassetti 2007
Pietroso 2005 – 2006 – 2007
Piombaia 2004 – 2007
Poggio di Sotto 2007
Salvioni 2005 – 2006 – 2005
San Lorenzo 2003 – 2004 – 2005 – 2006 – 2007
Santa Maria Colleoni 2002 2003 – 2004
Sesti 2004 – 2006 – 2007
Tenuta di Sesta Riserva 2003 – Riserva 2004 – 2007
Tenute Silvio Nardi 2004 -2005 – 2006 – 2007
Tiezzi 2006 – Riserva 2006 – 2007 – Vigna Soccorso 2007
Tornesi 2004 – 2006 – 2007
I BANCHI DI ASSAGGIO APRONO 
Domenica 4 Novembre 2012: 11.30 – 22.00Lunedì 5 Novembre 2012: 10.00 – 20.30
INGRESSO E DEGUSTAZIONI 20 EURO
Quì potete rovare tutto il programma completo dei seminari su GIULIO GAMBELLI,  e tutti quelli sull’evoluzione del Brunello.

 

2 comments

Castello di Ama e l’installazione LE CHEMIN DU BONHEUR, gli “smarties” di Pascale Marthine Tayou

E’ stata appena inaugurata la dodicesima installazione al Castello di Ama, in collaborazione con la Galleria Continua di san Gimignano, si tratta dell’opera di  Pascale Marthine TayouLE CHEMIN DU BONHEUR“.

L’opera “LE CHEMIN DU BONHEUR” nasce in situ ovvero in stretta connessione col qui e ora. Questo nuovo progetto è concepito dall’artista  come celebrazione della vita e dell’esperienza relazionale con il tutto, ovvero con il luogo, le persone, la cultura, la storia, la materia e gli oggetti che popolano  quel mondo.
Nell’installazione per Ama, i colori della sua Africa diventano un codice semantico, un decrittatore delle emozioni e una sorta di “Filo d’Arianna” dell’anima. Sembrano tanti “smarties” di pietra, quelli che si snodano tra le vie del borgo, pietre colorate, che se guardate bene richiamano a una figura. A voi lascio il compito di decifrarle, perchè la fantasia in un uomo è tutto e ricordate “cette proposition est une nouvelle aventure sur la voie des ritualisations contemporaines”.

Inoltre segnalo che al Castello di Ama, si possono fare degustazioni in abbinamento con le opere d’arte. I suoi vini più noti, sono Vigneto Bellavista, un Chianti Classico  entrato nell’olimpo dei grandi  vini del mondo, Vigneto La Casuccia, il primo vino che esalta il connubio Sangiovese Merlot nel Chianti  Classico, L’Apparita,  dal 1985 a base di Merlot in purezza e il Vin Santo, un vino  a base dei migliori grappoli di Malvasia Bianca e Trebbiano. A questi, nel 2009, si è aggiunto il nuovo vino Il Chiuso, un assemblaggio in percentuali diverse di Sangiovese e Pinot Nero, dalle caratteristiche di grande freschezza; il 2011 ha visto la nascita di Haiku, un matrimonio  tra Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Cabernet
Franc.

LOVE, LIEBE, AIME, AMA

Informazioni www.castellodiama.com

Email: info@castellodiama.com

tel +39 0577 746031

1 comment

Dove dormire a Lucca? Ai Cipressi Bed & Breakfast

Ecco che ho trovato dove dormire a Lucca a prezzi economici. Era un pò di tempo che volevo parlare di questo Bed& Breakfast a Lucca, AI CIPRESSI, vicino al centro, fuori da Porta Elisa per l’esattezza, dove sono stata in primavera. Poi avevo sempre rimandato, per mancanza di tempo, ma visto che mi arrivano spesso mail su dove dormire a Lucca per il Lucca Comics, il Summer Festival e mostre varie è giusto che ne scriva.

Il Bed & Breakfast è gestito da due fratelli, Gabriele e Daniele ed è veramente vicinissimo al centro storico, due minuti e siete alle mura di Lucca e all’orto botanico. Ci sono appartamenti e camere belle ampie, noi eravamo in tre in una tripla bella capiente con il bagno largo e con la vasca. La colazione è composta da diversi tipi di biscotti, succhi e yogurt, più c’è il buccellato, il dolce tipico di Lucca ogni mattina. Le bevande calde le fa una macchinetta speciale, poi in camera c’è la brocca che riscalda l’acqua per fare thè e caffè come nei migliori B&B anglosassoni.

Una camera doppia con colazione parte da 69 euro, mentre una tripla, sempre con colazione da 85 euro.

B&B AI CIPRESSI – Via di Tiglio 126  Lucca 

Tel. (+39) 348 2432729 – 339 4228800 – 0583 496571 –

info@aicipressi.it

No comments

Prunus Pissardii un tocco di vinaccia in giardino

Il Prunus comprende oltre 200 specie di piante tra varietà sempre verdi e varietà a foglia caduca. I più apprezzati sono gli alberi ornamentali per la bellezza della fioritura primaverile.

Il Prunus Pissardii è un albero conosciuto anche come “Mirabolano” o “Aerasifera Atropurpurea”, anche se la maggior parte delle persone lo chiama “albero dalla foglie rosse porpora o vinaccia” (c’è chi lo chiama albero bordeaux, ma non ci facciamo sentire ;-))

La pianta è di forma eretta, ma ci sono anche i “cespugli”,  in inverno perde le foglie, per lasciare posto durante la primavera a dei bellissimi fiori rosa. Esiste anche la varietà “Pissardii Nigra”, simile al precedente, ma con foglie più lucenti, di un rosso più intenso e i fiori sono di un rosa più vivo. Non va potato tutti gli anni, è bene che formi una chioma folta e armonica.

 

 

No comments

Lucca Comics 2012: ci salveranno i “Santi” nel ponte dalla fine del mondo?

Come da tradizione per il Ponte dei Santi torna Lucca Comics & Games, uno dei saloni del fumetto più importanti della penisola. Quindi la città di Lucca sara invasa dagli appassionati dei fumetti dal 1 al 4 novembre.

A Enrique Breccia sarà dedicata una mostra dove sarà possibile apprezzare i classici personaggi del Maestro argentino. Atteso (per la prima volta in Italia) anche uno degli artisti più noti del panorama fumettistico del Giappone: Takeshi Obata, uno dei più grandi mangaka del ventunesimo secolo, conosciuto per i best seller internazionali Death Note e Bakuman.

QUESTO è IL PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

1 comment

Biennale Enogastronomica Fiorentina, segnatevi le date, gli eventi le degustazioni da non perdere

E’ imminente l’inizio della terza BIENNALE ENOGASTRONOMICA FIORENTINA , che dal 3 al 18 NOVEMBRE proporrà a Firenze un ricchissimo calendario di degustazioni, mercati, incontri, itinerari e spettacoli dedicati al buon bere e alla buona tavola. Date un’occhiata al sito della Biennale, www.biennaleenogastronomica.it, per scoprire giorno per giorno tutti gli appuntamenti da non lasciarsi scappare.. Ciliegina sulla torta il luogo, splendido, che la ospiterà per i 16 giorni della rassegna: il Complesso di San Firenze nell’omonima piazza a due passi da Palazzo Vecchio, nell’ala fino a poco tempo fa occupata dall’ex tribunale cittadino che per la prima volta verrà aperto al pubblico.

No comments

Ristorante Albergo K2 ad Abbadia San Salvatore sull’Amiata

L’Amiata è uno quei posti dove un buongustaio va tutto l’anno. Quando per i funghi, quando per le castagne, in inverno a sciare, d’estate a trovare il fresco, in primavera a vedere musei e passeggiare, ma alla fine il premio finale è sempre il mangiare e bere bene.

Il Ristorante-Albergo K2 (al K2 per gli abitueè) di Abbadia San Salvatore (Si) è uno di quei luoghi dove ti senti a casa. Chiamato così per la salita che lo precede, anche se poi ne ho viste di ben più ripide, è un luogo a gestione familiare,  capitanato da Mariella, toglietele il mattarello, nascondetele la farina e sarete rovinati. Mariella che da una vita impasta, tira la sfoglia, prepara tortelli e pici, è aiutata dal marito Giorgio, e quando hanno il fine settimana libero dalle figlie Sonia e Marilena. Non è obbligatorio essere ospiti dell’albergo per venire a mangiare, anzi questo è uno di quei rari posti dove la gente ci va volentieri a “mangiare all’albergo“, sfatando uno dei pregiudizi italiani più assurdi.

Cucina del territorio, ma con quell’attenzione in più nei piatti che li rende speciali: io ho asaggiato la zuppa di cipolle al forno e mi è rimasta nel cuore, poi sono da provare i tortelli fatti a mano conditi con scaglie di parmigiano e olio extravergine di oliva prodotto direttamente da Giorgio, oppure in menu anche lasagne con sugo di carne bianca e castagne e pici. Secondi come l’arrosto, il cinghiale alla cacciatora, per non parlare  della particolare tagliata al mosto, che sento ancora in bocca.

I dolci sono tutti fatti in casa, e la specialità è “la ricciolina“, una torta fatta con pasta frolla, cioccolato, albume e mandorle. Merita una sosta il fine settimana, dove spesso a 25 euro, viene proposto un pranzo completo come quelli di una volta, quando ci si alzava da tavola sazi e contenti.

Il k2,  è anche albergo, e si può scegliere  solo pernottamento, la mezza pensione o pensione completa. Un occasione per dormirci, e soprattutto per risvegliarsi, pensando alla colazione, dove i dolci sono preparati da Mariella e dove gustare la marmellata di uva e mele cotogne, una vera bontà. In posizione privilegiata sull’antico paese di Abbadia, è cirocondato da faggi e castagni, dove poter riposare in tutta tranquillità, o da dove partire a piedi per sentieri immersi nella natura.

Hotel Ristorante K2

Via del laghetto, 15

53021 Abbadia San Salvatore

Monte Amiata, Siena, Toscana, Italy

Tel. +39 0577 778609 – Fax +39  0577 776337

E-mail: hotelk2@hotelk2.net

 

3 comments

Pagina successiva »