La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

nov 12

Piccolo spazio sfruttato bene al Degustibooks e Florence Wine Event durante la Biennale Enogastronomica Fiorentina

Devo essere sincera, leggendo il programma ero rimasta un pò perplessa, abituata alle edizioni precedenti, con chef provenienti da tutta Italia e una gran quantità di libri che caratterizza il Degustibooks, ma alla fine mi sono dovuta ricredere.

Affermando che piccolo è bello, siamo nella sala delle udienze dell’ex tribunale di Firenze, in questo suggestivo ambiente, libri, chef e vini si sono amalgamati insieme. Non abbiamo visto un prima tocca a me , poi presenti il libro te, poi cucino io, anzi, quella che si è rivelata la carta vincente di questa edizione è stato proprio l’insieme dei protagonisti sul palco. E così mentre un Cristiano Tomei dell’Imbuto di Viareggio in splendida forma “massaggiava” la sua ciccia incalzato dalle domande di Paolo Pellegrini, in contemporanea venivano abbinati i vini ai piatti, Crognolo e Oreno della Tenuta  Sette Ponti , rappresentata da Valeria Carbone. Tutto questo succedeva in contemporanea alla presentazione del libro di Andrea Gamannossi  “Oh Mare nero…tre storie noir e ricette d’acqua salata“. Nel pomeriggio la ricetta che funziona, ha rivisto sullo stesso palco il libro “Drogati di cibo” di Armando Piccinini, la cucina di Alessandro Zanieri del Frescobaldi Wine Bar con gli omonimi vini presentati da Teseo Geri.

Azzeccata anche l’idea di coinvolgere il Florence Wine Event, con il duo Riccardo Chiarini & Claudia Tartani, per la prima volta “diquaddarno“, con una piccola, ma mirata selezione di produttori di vino. Tra le aziende da tenere sotto osservazione Villa Patrizia di Roccalbegna con il rosato Helios, il Santa Subito dell’azienda Santa 10 alle porte di Siena, il sagrantino di Montefalco passito di Romanelli e i vini di Piandaccoli, con vini a base di Foglia Tonda, Mammolo, Pugnitello e Sangiovese.

Gran mattatore di tutto questo evento, Leonardo Romanelli, che promette per il 2013 un edizione con il botto. Ma non fatevi prendere dalla nostalgia, la Biennale Enogastronomica Fiorentina, continua fino a domenica 18 novembre.

 

No comments

Nessun commento

Lascia un commento