Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Ott 19

Quale orchidea scegliere e come fare a farla rifiorire

L’orchidea è uno dei miei fiori preferiti, e lo regalo spesso, perché ha una lunga durata. Capisco che questa pianta a prima vista incute timore, molti di noi hanno paura di non essere capaci di farla vivere. Invece è abbastanza semplice farla campare fidatevi.

Ci sono le orchidee semplici da coltivare e quelle che richiedono qualche attenzione in più: un buona orchidea è una pianta che trasuda la salute. Le foglie devono essere di un bel verde brillante, lisce, compatte e senza macchie.  Le radici devono essere verdi o bianche e molto spesse. I fiori nella parte alta del grappolo devono essere ancora chiusi almeno vi godrete la fioritura fino in fondo.

Le orchidee hanno bisogno di luce, ma non dovrebbero essere messe alla luce diretta del sole. La temperatura della stanza deve essere  tra 16 ° e 20 °.

Quanta acqua vuole un’orchidea?

La pianta va bagnata una volta a settimana e va scolata poi dall’acqua in eccesso  bene. L’acqua stagnante fa molto male per le orchidee, danneggia le radici porta la pianta a marcire.

Quando rinvasare un orchidea?

Una volta all’anno è l’occasione giusta per rinnovare il terreno e per far respirare le radici. il momento giusto per rinvasare l’orchidea è quando nascono le foglie nuove, non si fa mai durante il riposo della pianta o la fioritura. Si tagliano le radici morte o danneggiate, si prende un vaso trasparente, si mettono sul fondo delle palline di argilla, poi si mette un po’ di terriccio specifico per le orchidee, si posiziona la pianta e si finisce di nuovo con il terriccio.

Come far rifiorire un orchidea?

La varietà Phalaenopsis può rifiorire in due mesi. Si deve tagliare la sfioritura dello  stelo appena sopra il secondo o terzo nodo. Dopo la seconda  fioritura , tagliare a zero per stimolare la formazione di nuovi steli e della foglie.

Il Cymbidium, altra varietà molto diffusa, ama vivere fuori da maggio a ottobre, e per rifiorire, ha bisogno di un periodo di riposo in inverno in una stanza fresca con poca acqua.

Le Cattleya e suoi ibridi hanno bellissimi fiori scintillanti (giallo, arancione, rosa, viola) con petali ampi e colori spesso contrastanti. Sono più delicate rispetto al Phalaenopsis, hanno bisogno di più luce, temperature di 20-22 ° C durante il giorno, fresco di notte almeno 6 ° C. Per  nuova fioritura necessitano di totale riposo in inverno quindi meno sole, meno acqua e temperature più basse.

 

1 comment

1 Comment so far

  1. […] come si taglia lo stelo sfiorito, come si rinvasa, principali problemi, malattie e parassiti, come farle rifiorire e tutto quello che serve per avere una pianta sana e […]

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.