Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for the 'Cosa regalare per il compleanno l’anniversario San Valentino' Category

Chiudi gli Occhi di Simona Fruzzetti, perchè leggerlo

i libri di Simona Fruzzetti

Dovevo trovare il giardino giusto! Mica potevo fotografarlo in un giardino qualsiasi, il libro di Simona Fruzzetti, “Chiudi gli occhi“. Ci voleva un giardino informale, di quelli  anglosassoni, e anche se in Toscana, un piccolo “angolo d’Irlanda” l’ho trovato…Il mio giardino preferito è stato il set fotografico di questo romanzo dell’autrice del blog “A casa di Simo“. Del resto, un libro “partorito” tra le mura e il patio di un’amata “Craft House” non poteva che avere uno scenario come questo…

il luogo ideale dove scrivere un libro

Se non la conoscete, vi invito ad andare a leggere il suo blog: una genuina raccolta di spaccato di vita, condito da tanto buonumore, che è l’ingrediente fondamentale per vivere bene.

Simona Fruzzetti, la seguivo da tempo, poi in occasione di un ritrovo con altre amiche blogger, l’ho vista in carne e ossa, e è ancora più simpatica di come immaginavo, e da allora non ho mai smesso di seguirla. Simona, è la classica dimostrazione di una persona normale, che ha realizzato un suo grande sogno, scrivere un libro. E non solo uno, dopo “Il male minore”, è arrivato questo “Chiudi gli occhi” e visto che è balzata al primo posto in classifica su Amazon nella categoria “Thriller”, è stata notata dalla casa editrice Piemme e messa sotto contratto. Sono seguiti “Mi piaci, ti sposo” e “Parigi mon amour” tutti Ebook, ma per fortuna di “Chiudi gli Occhi” c’è anche la versione cartacea.

blogger toscane

Abbiamo molte cose in comune io e lei: il giardinaggio, la passione viscerale per tutto il mondo anglosassone, un viaggio in Galles a distanza di un anno l’una dall’altra e tutte e due conosciamo la cittadina inglese di Carlisle per motivi personali…, ma veniamo al libro.

libro di simona Fruzzetti di A casa di Simo

“Chiudi gli Occhi” è un romanzo completo, dove non mancano suspance e colpi di scena. Un libro dove vi rispecchierete, perchè c’è tanta quotidianità tra queste pagine, magari non tutti voi sarete dei veterinari come Jordaan O’Neill, ma troverete tanti piccoli particolari che sono sicura, perchè è successo anche a me, che fanno parte della vostra vita. Personaggi che oguno di noi conosce, frequenta, ama, disprezza,  che possono essere la vostra migliore amica, il vicino di casa, il collega di lavoro, sarà la vostra fantasia a trovare un nesso tra il libro e la realtà, e vedrete che di  Mike,  Nora, Philip o Billy, le nostre vite sono piene. Non vi svelo di più, a voi leggere questo romanzo, e lasciarvi trasportare dalla fantasia…

Tutti i libri della Simo, li trovate quì!

Vi anticipo solo una cosa: chi conosce la Simona e la segue su FB, sa che quest’estate ha fatto un lungo viaggio…Quell’indizio lo trovate tra le pagine del libro, a voi scoprirlo…

4 comments

Corso di Pasticceria con Iginio Massari a Pistoia

Corso di pasticceria con Iginio Massari

Se la tua passione sono i dolci e l’alta pasticceria, hai fatto bingo, perché stanno per arrivare dei corsi di pasticceria di alto livello in tutta Italia, guidati dal famoso pasticcere Iginio Massari e altri grandi nomi della pasticceria italiana.

Chi sono i magnifici protagonisti del Team Massari?

Iginio Massari della Pasticceria Veneto a Brescia è tra i padri della moderna pasticceria italiana.

Diego Crosara – Nasce nel regno del tessile, a Valdagno in provincia di Vicenza. Nel 2016 vince la Coppa del Mondo della Gelateria, come team manager della squadra Italiana.

Francesco Boccia – Figlio d’arte, con nonno e padre pasticceri, Francesco Boccia ben presto intraprende la lunga e impegnativa strada della pasticceria.

Fabrizio Donatone – Giovane promessa della pasticceria romana, con una passione infinita per il mondo del dolce.

Emmanuele Forcone – É il più giovane maestro dell’Accademia Maestri Pasticceri italiani e a soli 30 anni è già tre volte campione italiano di pasticceria.

 

corso di pasticceria a Pistoia con Agrimontana

Per gli amici della Toscana, segnalo il corso di tecnica ed evoluzione dei dolci con confetture da forno con il maestro dei maestri: IGINIO MASSARI. Appuntamento quindi  giovedì 23 GIUGNO a Pistoia.  Iginio Massari si dedicherà a un focus sull’uso delle confetture extra e passate nei prodotti da forno di pasticceria: verranno date indicazioni sulle temperature da utilizzare, la ricettazioni di impasti e il Maestro sarà disponibile a rispondere a tutte le domande dei corsisti.

I posti molto limitati.
Info e prenotazioni: 0171.261157

confetture-per-dolci-agrimontana.jpg

Cosa è il “Team Massari”? Il #TeamMassari è formato da squadra di altissimo livello: Diego Crosara, campione del mondo di gelateria nel 2012 e 2016, e il trio composto da Fabrizio Donatone, Emmanuele Forcone e Francesco Boccia, medaglie d’oro della prestigiosa Coupé du Monde de la Patisserie 2015, a Lione. 

Dopo un percorso durato 5 anni, con loro inizia in tutta Italia un tour firmato Agrimontana, azienda leader nel settore dei prodotti canditi e delle confetture, per diffondere la professionalità e l’innovazione nel mondo del dolce, nel rispetto della tradizione italiana, attraverso corsi e dimostrazioni  a numero chiuso, rivolti a un pubblico competente e appassionato.

Ecco tutti gli altri corsi del Team Massari in giro per l’Italia:

20/06 – Diego Crosara- I dolci vegani presso Hangar 78 c/o Silikomart a Pianiga (Ve)

23/06 – Iginio Massari- Mousse al cioccolato e torte presso DMP di Pistoia

28/06 – Fabrizio Donatone- Le prime colazioni presso Antico Convento dei Cappuccini- Ragusa Ibla

Settembre

6-7/09 – Francesco Boccia- Pasticceria mignon al cioccolato presso Multiservice di Ferrara

12-13/09 – Fabrizio Donatone – Prodotti da forno al cioccolato e da prima colazione (CastAlimenti, Brescia)

19-20/09 – Francesco Boccia- Pasticceria mignon al cioccolato (da definire)

26-27/09 – Fabrizio Donatone- I panettoni presso Bogana Group a Cherasco (Cn)

26-27/09 – Emmanuele Forcone- Monoporzioni presso Dimarno Group di Altamura (Ba)

Ottobre

03/10 – Iginio Massari – Torte presso Dimarno Group a Altamura (Ba)

3-4/10 – Fabrizio Donatone – Pasticceria Mignon d’Autore presso A Tavola con lo chef a Roma

10/10 – Iginio Massari – Pasticceria mignon – Casa Massena,Torino

17-18/10 – Fabrizio Donatone – I panettoni (da definire)

26-27/10 – Emmanuele Forcone – Il Natale di cioccolato presso la Domori Academy di Torino

Novembre

2/11 – Francesco Boccia- Il mondo del cioccolato corso base presso Selmi a Santa Vittoria d’Alba (Cn)

10-11/11 – Emmanuele Forcone- Il Natale di cioccolato presso A Tavola con lo chef a Roma

14-15/11 – Francesco Boccia- Pralineria e tavolette d’eccezione – corso mani in pasta (Selmi, Santa Vittoria d’Alba – Cuneo)

No comments

Maso di Villa, residenza di charme in Veneto

Un bed & brekfast romantico in Veneto, il Maso di Villa

Hai mai provato il colpo di fulmine per un Bed & Breakfast? Io si! Mi è successo per il Maso di Villa, in Veneto. Siamo nel pieno della Marca Trevigiana, tra Susegana e Conegliano, e lassù tra le terre del Prosecco, svetta questo “Relais di Campagna“, il Maso di Villa, appunto, dove niente è lasciato al caso.

relais de charme in Veneto

La padrona di casa è Chiara Lucchetta, che insieme alla sua mamma, anni fa hanno visto questa antica casa, e l’hanno trasformata nel Bed & Brekfast delle meraviglie. C’è un’attenzione ai particolari splendida, a partire dalle camere tutte arredate in modo romantico, e diverse l’una dall’altra, piene di pizzi, ricami e cuscini, fino ad arrivare alla colazione. Al Maso di Villa, la colazione, non è mai la stessa, a partire dai serviti di tazze, dalle teiere una più bella dell’altra, fino alle torte fatte in casa: crostata di ciliege, di mele, plumcake e altre ghiottonerie tutte fatte in casa come la variegata collezione di marmellate fatte in casa, la frutta colta direttamente dall’albero quando è stagione,tutte cose speciali per iniziare al meglio la giornata. E ci sono due alternative: quando la stagione lo permette, si fa colazione sotto il pergolato oppure nella piccola sala interna che pare una sala da tè di quelle retrò.

Al Maso, ci si va prima di tutto per rilassarsi: nelle camere non c’è la televisione, la Guida Michelin da anni li classifica nella guida “Soggiorni d’autore e Alberghi di Charme” con il simbolo rosso di “Albergo ameno”, nel senso che il soggiorno in questi alberghi si rivela particolarmente ameno o riposante.
Al Maso di Villa, ci si sente davvero coccolati: si può leggere in giardino, fare il bagno in piscina, passeggiare nel bellissimo giardino, contare quanti tipi di rose ci sono nel roseto, e ammirare il grande orto che straborda di cose buone.

vino nasi rossi e prosciutto venetoSe non avete voglia di muovervi dall’agriturismo, Chiara e la sua mamma preparano anche piccoli spuntini sia per il pranzo che per cena con formaggi, salumi e verdure del loro orto.

Anche se siamo nella Terra del Prosecco, qui producono vino rosso! I Nasi Rossi, nato dall’idea di sei amici, compreso il babbo di Chiara, ed è possibile visitare la cantina e fare una piccola degustazione. Collalto è il punto di partenza per gite in giornata nella Marca Trevigiana e non solo, credetemi è una terra veramente ricca di fascino e tutta da scoprire.

Io insieme a Chiara Lucchetta, la bravissima proprietaria del Maso di Villa

Ed eccomi con Chiara, la padrona di casa perfetta. Tante persone speciali che conosco, sono passate dal Maso, e chiunque c’è stato avrà per sempre nel cuore un ricordo bellissimo di questo luogo fuori dal mondo e dal tempo. Il Maso di Villa è davvero speciale, provare per credere.

Maso di Villa Relais di Campagna

via Col di Guarda, 15 (ingresso via Morgante II)

31058 Susegana loc. Collalto (Treviso)

Tel. +39 0438 841414

E-mail: info@masodivilla.it

http://www.masodivilla.it/it/

 

No comments

Erica Liverani da Masterchef alla Mondadori di Siena

Erica Liverani da Masterchef a Siena

Vi siete appassionati a vedere Erica Liverani nell’ultima edizione di Masterchef? Avete tifato per lei durante tutte le puntate? Oppure siete curiosi di capire chi è, perchè ha fatto Masterchef e da dove viene? Lo scoprirete giovedì 28 aprile alle 18 sarà alla Libreria Mondadori di Siena, in via Montanini 112.

come si chiama il libro di erica Liverani di Masterchef

Durante la serata, io,  Lella Cesari Ciampoli, fondatrice e direttrice da 20 anni della Scuola di Cucina Internazionale di Siena, e il caro amico  Giovanni Pellicci, giornalista enogastronomico, autore e conduttore di “Wine Station” il format radiofonico che dal 2007 unisce vino e cibo, dialogheremo con Erica e presenteremo  il suo libro appena uscito “A piccoli passi, la mia cucina stagionale” Baldini&Castoldi editore.

Come ha detto Filippo Mazzieri della libreria Mondadori, sarà una serata dove parlare di territorio e cibo, e Romagna e Toscana, essendo confinanti ne hanno di cose da raccontarsene! Erica è legatissima alla sua terra, e chissà quale sarà la ricetta alla quale è più affezionata.

A piccoli passi è arrivata alla finale di Masterchef, a piccoli passi ha vinto, a piccoli passi si va ovunque…

Ripercorrendo un po’ la sua storia, Erica si è presentata ai provini in studio cucinando un piatto della tradizione della sua terra: CAPPELLETTI (con asparagi, tartufo e uovo marinato).

Emozione e forza di volontà l’hanno contraddistinta in questa prova.
Nel suo percorso durante ogni puntata mi è sempre sembrata una ragazza semplice, silenziosa, attenta e qualche volta anche un po’ insicura, ma alla fine quello che è emerso è che si  poteva notare in lei una grande forza di riscatto, ma anche il non fidarsi degli altri e certe volte anche di se stessa ….

Non ci resta che aspettarla a Siena giovedì sera alle 18, per conoscerla meglio.

Libreria Mondadori Siena

Via Montanini, 112 – Siena

Tel. 0577-281658

Mobile 328-9771082

No comments

Una giardiniera in cucina

i libro dal giardino alla cucina di Maria Gabriella Buccioli

Vi devo dire la verita? Sono emozionata nel parlarvi di questa cosa… Una giardiniera in cucina“! Non sono io, la protagonista di questo libro,  anche se sono giardiniera per lavoro e come sapete mangio, cucino e scrivo di cibo, quindi quando mi hanno detto di questo libro di Maria Gabriella Buccioli, sono stata contenta! A Bologna c’è una signora che in qualche modo mi somiglia!

In primis ha un giardino suo, e da li sono uscite queste storie per un libro che fa da sorta di passeggiata botanico-gastronomica in equilibrio tra cucina e giardinaggio. I Giardini del Casoncello, non sono solamente  gioia per gli occhi e per lo spirito, ma anche una preziosa riserva di cibo sano, in quella che lei definisce “una passeggiata botanico-gastronomica”attraverso le stagioni.

il bellissimo giardino di Maria Gabriella Buccioli

Credo che un giorno l’Enogastrogiardiniera e la Botanica-Gastronomica, saranno destinate a incontrarsi…Voi che dite? Io dico di si!

Intanto Maria Gabriella Buccioli, la potete andare ad ascoltare il 16 Marzo alle ore 18 a
Bologna alla Biblioteca Salaborsa, Auditorium Biagi, in piazza del Nettuno 3, dove vi racconterà un sacco di cose sul libro.

La copertina del libro e i disegni nascosti tra le pagine, sono fatti da Lucio Filippucci, il giardinier-consorte, nonchè artista eclettico dallo stile pulito e  immaginativo e disegnatore di punta di Martin Mystère e Tex.

Il giardino del Casoncello di Maria Gabriella Buccioli

No comments

Fiori nuovi per San Valentino

fiori da regalare a San ValentinoLe rose rosse per San Valentino, per molti sono diventate noiose. Perché allora non regalare dei fiori nuovi per San Valentino? Dei bouquet romantici?

Alle donne piacciono i fiori: se mettete insieme parole, profumi e fiori, una storia d’amore risulta ancora più passionale. E se per una volta fossero le donne a regalare fiori a San Valentino? Le rose invece che rosse sono belle nei toni delicati e pastello, e anche ranuncoli e garofanini.

Skimmia rossa, bacche di iperico, margheritine, accendono lo stesso la passione. Non importa il colore, basta che regalate un fiore, e non solo a San Valentino. Uomo o donna che sia, è sempre un regalato gradito e inaspettato.

idee addobbi con fioriUn viaggio olfattivo  e un gioco visivo che sono perfetti per la festa degli innamorati. Da sempre i fiori e i profumi sono i simboli dell‘amore, tenetelo sempre a mente.

No comments

Febbraio a Firenze e dintorni, ecco cosa fare

vile-medicee.jpgArriva febbraio e a Firenze e dintorni, ci sono tante iniziative interessanti, per scoprire l’arte con Enjoy Firenze.

Vuoi passare un San Valentino alternativo? Eccoti accontentato! Domenica 14 febbraio, ci sarà una visita tra le sale della magnifica Villa Medicea di Poggio a Caiano, che fu teatro degli amori della famiglia Medici, in occasione del giorno di San Valentino. E’ la speciale proposta per il mese di febbraio, in programma per domenica 14 alle 10.00, firmata “Enjoy Firenze”, il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana in compagnia di esperti e archeologi.

Fatta edificare da Lorenzo de’ Medici, la villa era passaggio obbligato per tutte le nuove spose granducali. Qui si svolsero i festeggiamenti per numerosi matrimoni, ma soprattutto terminò tragicamente la relazione tra Francesco I e Bianca Cappello, sua storica amante e poi sposa, l’una a un giorno di distanza dall’altro, per febbre terzana, anche se la tradizione orale vuole che fossero entrambi morti per avvelenamento (www.enjoyfirenze.it).

cristo di cimabue restaurato dopo l'alluvioneDa non perdere i “50 anni dall’alluvione in 5 tappe”, dedicata all’esondazione dell’Arno che nel 1966 ha rischiato di cancellare per sempre alcuni dei suoi più importanti monumenti e opere d’arte della città. Domenica 21 febbraio sarà protagonista la “vittima più illustre” del disastro, come lo definì Paolo VI: Il Cristo di Cimabue, sommerso dalle acque durante le prime ore del mattino insieme agli affreschi di Taddeo Gaddi nella Basilica di Santa Croce. Storici dell’arte e restauratori racconteranno i momenti drammatici in cui, dopo il deflusso, le opere risultarono deturpate dal fango e dalla nafta, e l’eccezionale lavoro di restauro realizzato successivamente. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con libreria Todo Modo.

cosa fare domenica a FirenzeMa febbraio a Firenze, non è finito qui!

In programma sabato 6 febbraio un percorso alla Cappella Rucellai con il Sacello del Santo Sepolcro, finalmente restaurato, gioiello dell’architettura di Leon Battista Alberti: un’occasione che comprenderà anche la visita del Museo Marini e un piccolo itinerario alla scoperta di altre opere dell’Alberti.

Domenica 7 febbraio, una mattina al Museo del Bargello, che custodisce alcune delle più importanti sculture del Rinascimento, tra le quali capolavori di Donatello, di Luca della Robbia, del Verrocchio, di Michelangelo e del Cellini.

Sabato 13 febbraio, ci sarà una passeggiata per ammirare due meravigliose chiese dell’Oltrarno fiorentino: Santo Spirito, ultimo capolavoro di Filippo Brunelleschi, che con la sua semplice facciata domina l’ omonima piazza, e il complesso di Santa Maria del Carmine con la Cappella Brancacci.

Sabato 20 febbraio un pomeriggio speciale a Palazzo Borghese tra marmi, stucchi dorati, dipinti a soggetto storico e mitologico, suppellettili e mobili, che terminerà con un tè in una delle lussuose sale della residenza, sotto i monumentali lampadari sfavillanti.

Domenica 21 febbraio, sarà la volta di  una camminata attraverso le sale del grande Museo dell’Opera del Duomo, da poco riaperto al pubblico con un nuovo, grandioso allestimento e gran finale sabato 27 febbraio con un’unica, suggestiva visita per raccontare due pezzi unici nella storia dell’architettura italiana che dialogano tra loro a pochi metri di distanza: il complesso domenicano di Santa Maria Novella e la stazione ferroviaria.

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it

No comments

Fiera della Biodiversità a Bologna

Bologna fiera della biodiversità

Bologna la dotta, apre uno dei suoi bellissimi portici nel centro storico il prossimo weekend per la”Fiera della Biodiversità“. Sabato 14 e domenica 15 novembre piccoli produttori di eccellenze enogastronomiche, scrittori e cuochi si daranno appuntamento nel quadriportico del Vicolo Bolognetti al numero 2.

Sabato 14 novembre

ore 10.00 Inaugurazione

SALA SILENTIUM

ore 12.00 Appetiti Estremi presentazione del libro a cura di Stefania Pianigiani e Sabrina Somigli

Al termine della presentazione Cooking Show a cura delle autrici : il risotto al,buristo.

ore 15.00 Expo : i Tavoli tematici

Incontro con il Dott. Giacomo Biraghi e alcuni ‪#‎expottimisti‬ sui Tavoli Tematici, un’ introduzione al racconto di questa esperienza metodologica .
5 anni fa la Camera di Commercio di Milano ha chiamato a raccolta le imprese chiedendo di collaborare ed elaborare nuovi progetti imprenditoriali e di presentarli attorno ai tavoli tematici dedicati ai diversi settori, dall’accoglienza alla agricoltura, dalla solidarieta’ alla salute, dall’artigianato alle start up. Oggi queste idee sono diventate realtà e soprattutto non si esauriranno con 31 ottobre.
L’Esposizione Universale è stato il lancio concreto e visibile del rilancio economico e morale del nostro Paese . ‪#‎expottimista‬

ore 17.00 L’agricoltura ricchezza e/o risorsa

l’agricoltura italiana è la migliore al mondo, potrebbe contribuire al PIL in misura assai maggiore. Ci facciamo vanto delle cifre dell’export agroalimentare (35 miliardi di euro) che è pari a quello del Belgio. Ma il Belgio ha un decimo della superficie dell’Italia e un sesto degli abitanti…e soprattutto non ha il nostro sole e il nostro clima.
Ne parliamo con Franco Poggianti , autore del libro Capra e cavoli (Agra editrice, Roma) ,giornalista ha ideato diretto e condotto per sette anni Agri3, il fortunato settimanale sull’agricoltura professionale andato in onda per più di 200 numeri sulla terza rete Rai. Inviato speciale di politica internazionale e di cronaca, è stato, negli ani ’90 capo redattore toscana della Rai e, successivamente vicedirettore di Rai International.

QUADRIPORTICO

dalle ore 11.00 Cooking show a cura degli chef Ivan Poletti, Bernardo Bolognetti …

Stefania Pianigiani e Sabrina Somigli il libro

dalle ore 13.00 Cooking Show di ricetta toscana, il risotto al buristo tratta dal libro Appetiti Estremi a cura di Stefania Pianigiani e Sabrina Somigli . Su prenotazione

dalle 10.00-23.00 Il mercato Chicchibio
esposizione e vendita di prodotti della terra , angolo degustazione vini e piatti “biodiversi”

ore 17.00 Degustazione guidata da Claudio Plessi

Cantina Bortolotti Maria , Zola Predosa
Cantina Bergianti Carpi
Cantina Da Vinci, Modena

euro 30.00

su prenotazione
Piace a 1 persona

appetiti estremi a Bologna

Domenica 15 novembre

SALA SILENTIUM

ore 11 .00 Gli ignoranti: dal titolo del libro /fumetto di Davideau , tavola rotonda sul vino con Otto Gabos fumettista, associazione Amo, Marcello Leoni chef, Claudio Plessi viticultore.

ore 12.00 Chicchibio Cucina e Poesia Presentazione della rassegna di corsi di cucina Chicchibio Cucina e Poesia 2015 intervengono gli chef Marcello Leoni, Ivan Poletti , Max Poggi, Bernardo Bolognesi, Manuel Esteban Baez, Eva Runggaldier.

ore 15.00 – La biodiversita’ del Gargano – Dott. Nello Biscotti
Conferenza sulle antiche accessioni da orto delle agricolture tradizionali della Capitanata.

Ore 18.00 I Mulini Storici. Incontro con la referente regionale dell’associazione italiana amici dei mulini storici ) AIAMS) e presidente dell’ass. Amici del Mulino Scodellino

QUADRIPORTICO

dalle 10.00-23.00 Il mercato Chicchibio
esposizione e vendita di prodotti della terra , angolo degustazione vini e piatti “biodiversi”

dalle ore 11.00 Cooking Show a cura degli chef Ivan Poletti, Bernardo Bolognesi e Marcello Leoni

Dalle 12 alle 23 Degustazione e vendita di vini a cura di AMO – Associazione Mescitori Organizzati (www.amo.bo.it)

ore 16.00 Degustazione di vini a cura della Enoteca Zampa:

macchiatello, 2012- cantina macchiatello, puglia
rosso , 2009 – cantina monte di grazia- i.g.t. campania
terran, 2011- cantina cotar , slovenia
pignatello 2012- cantina boraco, sicilia
900 ceppi , 2000 – cantina poggio altari

euro 30.00

ore 17.00 Degustazione di vini Cantina IOSKO GRAVNER a cura di Marcello Leoni

Ribolla Mg
Ribolla Gialla Mg
Anfora Pinot Grigio Mg
————
Breg
Anfora Breg
Anfora Ribolla Gialla
Rosso Gravner

euro 30.00

ore 18.00 Degustazione guidata da Claudio Plessi

Cantina Bortolotti Maria , Zola Predosa
Cantina Bergianti Carpi
Cantina Da Vinci, Modena

ero 30.00

solo su prenotazione

chicchibio.eventi@gmail.com
329 5948879

QUI TROVATE TUTTO IL PROGRAMMA COMPLETO

No comments

Pagina successiva »