Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for the 'Alberi cespugli e gruppi di piante' Category

E’ il momento di piantare gli arbusti dai frutti rossi

frutti rossi di lamponi e more

Stamattina, mentre facevo colazione con fette biscottate spalmate di ottimo burro e di una goduriosa marmellata di more fatta in casa, mi è venuto in mente che è ora il momento migliore per piantare i frutti di bosco: arbusti a frutti rossi che ora non hanno le foglie, perfetti per essere messi a dimora.

Il lampone, il ribes, le more, il ribes nero, i mirtilli, le fragole, ecco quando vanno piantate. Poi deciderete voi, se comprare i frutti di bosco in vaso opure a radice nuda. Se li piantate in questo periodo dell’anno, vanno bene entrambi.

siepe con frutti rossi commestibili

Un lampone tira l’altro da giugno a settembre e mette daccordo grandi e piccini.

rampicanti commestibili

La gelatina di uvaspina, sarà meravigliosa per colazione, ricordate soltanto che gli uccelli sono molto golosi di questi  frutti rossi.

lamponi e more facili da coltivare

More di rovo o more domestiche? Per i fanatici della marmellata, questo è uno dei frutti preferiti.

come potare i frutti di bosco

Ribes! Perfetto per sciroppi e coulis de cassis, sono un grande piacere per i palati più esigenti. I mirtilli che fanno tanto bene alla salute, saranno perfetti dentro una torta. E che dire delle fragole? Marmellate, Charlotte, insalate, le aspettano a gloria. Ricordate solo che se piantate more e lamponi, distanziateli almeno di un metro l’uno dall’altro. E se avete una recinsione, saranno le piante perfette per una siepe golosa di frutti rossi e neri. L’importante è che piantate tutti questi frutti al sole.

No comments

L’albero delle margherite

dicembre 18th, 2016 | Category: Alberi cespugli e gruppi di piante

albero che fiorisce in inverno

Anche un giardiniere, non smette mai d’imparare e di studiare,  sapete? Per questo, io, ogni volta che parto, un giardino, un orto botanico oppure un vivaio lo devo vedere.

Questa volta ho scoperto l’albero delle margherite, all’Orto Botanico di Palermo. Palermo, una città che ha catalogato oltre 16.000 alberi sapete? Tante altre città dovrebbero prendere il suo esempio.

Montanoa Bipinnatifida o albero delle margherite

Passeggiando tra i sentieri dell’orto botanico, che presto vi racconterò, mi sono imbattuta in un albero, un albero di margherite! Io non l’avevo mai visto in vita mia, e trovare una meraviglia del genere fiorita il nove di dicembre è semplicemente fantastico.

dove piantare l'albero delle margherite

La creatura si chiama “Montanoa bipinnatifida”, ed esplode in tutta la sua bellezza tra novembre e febbraio, regalando una bellissima fioritura. Le sue foglie verdi e frastagliate ricordano un po’ l’acanto, e se prende campo è un albero molto vigoroso.

L’albero delle margherite, va piantato in pieno sole  e riparato dai venti e da noi cresce bene nelle zone miti del centro e del sud, e lungo le coste. In nord Italia, si può piantare nei luoghi dove il clima è mite anche in inverno, quindi nelle zone dei laghi e in Liguria.

albero delle margherite che cresce bene al sole

Questa pianta, riesce a tollerare il freddo, fino a quando la temperatura scende a -1/-2°C, ricordatevi solo di piantarla in terreni drenati e al pieno sole. In estate va bagnata in modo abbondante.

Normalmente si effettua la potatura dopo la fioritura, e con i rami potati si possono fare delle talee, per dar vita a nuovi arbusti. Si tagliano i rami di una trentina di cm dall’estremità apicale in modo obliquo, due cm sopra un nodo.

Io mi sono innamorata di questo albero, spero anche voi.

 

No comments

Le palline rosse natalizie dei meli da fiore

malus o melo da fiore con frutti rossi commestibili

Purtroppo in questi giorni il tempo è un po’ bizzarro e la terra ballerina. Spero che la stagione si stabilizzi un po’ e la smetta con questi sbalzi di umore, che non giovano per niente ne a noi ne alla terra, e purtroppo ne vediamo le conseguenze. Detto questo, oggi che è una bella giornata di sole, quindi vi voglio parlare dei frutti rossi dei meli da fiore.

le meline piccole si possono mangiare

In questo periodo state vedendo degli alberi ricolmi di piccoli frutti rossi che si stagliano contro il cielo, creando un effetto ottico sorprendente. Sembrano dei piccoli alberi con le palline di Natale, addobbati prima del tempo vero? Bene queste piccole meline sono commestibili, ci potete fare delle marmellate, abbinandole anche alle noci, oppure usarle per le composizioni natalizie, visto che la loro durata sull’albero è prolungata fino all’inverno inoltrato.

malus alberi ornamentali con frutti rossi

Le varietà di meli da fiore sono davvero tante, ma una delle più usate qui da noi è senza dubbio il Malus Evereste, pianta rustica e molto decorativa.

Piantare in giardino un melo da fiore è bello, perchè in ogni stagione vi darà qualcosa: in primavera i suoi bellissimi e profumati fiori abbelliranno il giardino, d’estate le foglie vi faranno ombra e in autunno e in inverno i suoi frutti coloreranno le giornate. Si raggruppano in circa una venicinquina di specie, che incrociate e innestate tra di loro, hanno dato il via a un infinita varietà di meli da fiore, e la loro chioma può essere sia di forma arrotondata che piangente. Se vedete che le vostre mele sono durature, mettete le lucine natalizie sull’albero, farete un figurone e avrete un albero di Natale davvero originale.

No comments

La Lagerstroemia bianca che fa il solletico al cielo

lagerstroemia blanche

Domanda: conoscete la “Lagerstroemia Bianca“?

What? Ce qui est? Cosa hai detto?

Lo sapevo, che avreste risposto così… Ogni tanto mi domando: ma quando sceglievano i nomi per le piante, le persone a cosa stavano pensando? Spesso nomi così articolati, che se ti ricordi alla prima come si scrivono, sei bravo. La Lagerstroemia, ne è una prova, anche se si chiama così per un motivo:  prende il nome dal direttore della Compagnia delle Indie, un certo Magnus Von Lagerstroem, che la inviò al  botanico Carlo Linneo per farla classificare. Quest’ultimo la chiamò lagerstroemia  in onore del suo scopritore.

albero dai fiori bianchi

Del resto non è che Linneo poteva scrivere “albero da fiori rosa, rossi o bianchi” che fiorisce da agosto a fine settembre, oppure “Lillà delle Indie“, era troppo facile, non trovate? Quindi dopo questa spiegazione, vi vengo in soccorso io, dicendovi che questa pianta dal nome impronunciabile, in giardino ci sta molto bene.

Ho fotografato questa dai fiori bianchi, la “Kimono”, perchè è meno comune, rispetto alle piante rosa o a fiori rossi. Po mi piaceva questo contrasto con l’azzurro del cielo, pare che se ne stia li a farsi fare il solletico, vero?

albero dai fiori bianchi in estate

La Lagerstroemia bianca, la trovate sia in versione albero che a cespuglio, e in estate presenta una vegetazione molto vigorosa. Data la sua rusticità, la potete piantare dal mare alla città, l’importante è che abbia tanto sole, si vuole abbronzare, capito?

Siccome come albero non cresce troppo, si adatta anche ad essere messo in un vaso nel terrazzo o sul balcone. Ricordatevi solo che in inverno si spoglia, e che vuole essere sempre potata, basta “scornettarla”, ovvero  va fatto la potatura  dalla metà di febbraio, procedendo ad accorciare i rami dell’anno precedente. I rami vanno tagliati a circa un terzo della loro altezza.

No comments

Buddleja viola ‘Lochinch’, l’albero delle farfalle

come si chiama l'lbero delle farfalle

Mai come quest’anno questa buddleja, mi ha regalato tante soddisfazioni. Vi avevo già parlato di altre specie di buddleja e in quanti colori ci sono, oggi vi racconto dell’albero delle farfalle di colore viola, la varietà ‘Lochinch’.

la buddleja dai fiori viola

Io sono molto affezionata a questo albero delle farfalle, perché è in un luogo speciale. E anche voi potete creare i vostro angolo speciale in giardino. La Buddleia Davidii ‘Lochinch è un arbusto vigoroso con rami arcuati da cui sbocciano abbondanti fiori blu violacei che sembrano grappoli. Questa Buddleja fiorisce  da inizio estate fino a metà autunno, e il profumo dei suoi fiori, attira le farfalle.

come si chiama l'albero delle farfalle

All’albero delle farfalle piace stare al sole, quindi scegliete bene la posizione in giardino, gli piace stare isolato, oppure in gruppo, magari creando una bordura di buddleja con colori diversi, bianca, rosa, lilla.

In primavera si può dare un concime ricco di azoto per farla svegliare, e in estate, essendo una pianta rustica, può resistere alla siccità, basta pacciamare il piede con erba o foglie per mantenere l’umidità all‘albero delle farfalle.

Una volta che i fiori saranno sfioriti, tagliarli, riducendo il ramo di un terzo, in questo modo fiorirà di nuovo.

pinta con i fiori viola a grappolo
Come potare la Buddleja? Un taglio corto  tra novembre e febbraio sui rami dello scorso anno. Gli altri rami sono tagliati di nuovo a 20 cm dal suolo.
Su un albero delle farfalle di diversi anni, si applica una potatura di ringiovanimento. La Buddleia ha un ottima resistenza al freddo, è resistente fino a -15 ° C.

idee di piante per il giardino

Quando piantare la buddleia? Sarebbe meglio piantarla in autunno, se piantate l’albero delle farfalle all’inizio della primavera, allora dovete bagnarla regolarmente per tutta la stagione calda.


Dove piantare la buddleia?
In un posto al sole e riparato dal vento. Poi ci potete fare aiuole, siepi libere, o metterla isolata dove più vi piace. Basta che un esemplare di albero delle farfalle trovi posto nel vostro giardino.

Ultimo consiglio per chi non ha un giardino, le varietà nane di buddleja ‘Nanho Blue’ e ‘Nanho Pruple’ sono coltivabili in vaso, quindi anche chi ha solo un piccolo balcone, una rampa di scale o un terrazzo può piantare il suo albero delle farfalle.

No comments

Acacia Casque Rouge, fiori rosa tra le nuvole

acacia dai fiori rosaLo so lettore che sei li che gongoli perché le giornate si stanno allungando e non vedi l’ora di mettere piede in giardino per piantarci qualcosa di nuovo. E stai pensando che in quell’angolo ci starebbe bene un bell‘albero, magari dai fiori colorati…Ti vengo in aiuto con l‘Acacia Casque Rouge dai fiori rosa, bella vero?

Il suo nome completo è “Robinia x Slavinii Casque Rouge” anche se in Toscana noi la chiamiamo cascia o acacia, si o so che in nome scentifico l’acacia è la mimosa, ma vi ci voglio vedere a pronunciare tutto il nome per intero! Quindi tornando a noi, questo albero produce suoi grappoli di fiori rosa acceso, che nascono tra aprile e maggio, sono molto profumati e attirarano gli uccelli e le api. E’ un albero che in inverno perde le foglie, ma a primavera vi saprà ricompensare con generosità per il suo colore.

albero da ombra bello con fiori rosaCresce rapidamente e vive circa 70 anni in media, ed è una pianta molto rustica, adatta anche la dove gli inverni sono più rigidi. L’importante è che la piantate in pieno sole perché cresca bene. Inoltre non va potata drasticamente, ma le dovete dare solo una “pettinata” leggera quando serve per davvero! Bellissima da sola, ma anche per creare viali decorativi o per sorreggere terreni ripidi. Volendo le potete alternare con l’acacia dai fiori bianchi, per un effetto ancora più decorativo.

No comments

Il pero da fiore pendulo, l’albero che avvolge il cielo di risate

abbracciare il cielo con i fiori del pero pendulo

Lo so che te ne hai abbastanza di alberi comuni! Hai voglia di qualcosa di diverso e che magari fa dei bei fiori! Hai mai pensato al pero da fiore, nella versione pendula? Il pyrus salicifolia pendula è proprio quella pianta che secondo me, farà diventare il tuo giardino originale. é un albero adatto ai giardini piccoli in quanto ha un portamento non troppo invasivo, e data la sua forma particolare, attira l’attenzione.

Anche se ha una forma piangente, è un albero allegro! Le sue foglie verde-grigio rivestono il fitto intreccio di rami penduli e ad aprile è un’esplosione di fiori bianchi tendenti al rosa pallido. Vero che vi sta piacendo questo pero da fiore pendulo? I fiori sono seguiti da frutti a forma di pera, che non sono buoni da mangiare, ricordatelo sempre.

Poi vi voglio lasciare questa bellissima frase, dove io mi ritrovo tanto, e spero anche voi appassioanti della natura e della vita: abbandonare, nei confronti del mondo, l’atteggiamento da “guardiaboschi” per favorire la posizione del “giardiniere”. Il giardiniere sistema il mondo; sceglie le piante giuste, estirpa quelle nocive. (Zygmunt Bauman)

No comments

Perchè piantare un melo cotogno e come fare la marmellata

fiori del melo cotogno

Una cara amica un giorno ha detto che se fosse una stoffa, sarebbe velluto il melo cotogno.  I suoi frutti sono tra i più adatti per fare la marmellata (lo so che si dice confettura, ma io sono toscana e per noi son tutte marmellate 😉 )

fiori di melo cotogno

I suoi frutti non sono buoni da mangiare crudi, ma sono ottimi per farci la marmellata, io li chiamo i brutti ma buoni. E po questa pianta fa dei bellissimo fiori bianchi molto profumati, che aiutano a liberare la mente. I fiori di Bach all’aperto come dico io, basta avvicinarsi e inspirare per ritrovare il buonumore.

 

E’ un albero ornamentale, qualche volta un pò contorto, e la sua fragranza ha tutta la sua ntensità nel mese di maggio. Vuole essere piantato al sole e i suoi frutti si raccolgono alla fine di settembre e in ottobre, un pò come la vendemmia…

Se vi piace fare la marmellata, seguite passo dopo passo la buonissima ricetta di petitchef.

 

 

No comments

Pagina successiva »