Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for the 'I Giardini delle Meraviglie' Category

Arriva il Big Flower Show per tutta la famiglia al Giardino Garzoni di Collodi

Parco di Pinocchio, Pinocchio Park Tuscany

La visita al “Giardino di Villa Garzoni“, finalmente tornato ai fasti di un tempo, grazie al lavoro del paesaggista Stefano Mengoli e del suo team, non è solo una passeggiata tra piante e fiori, ma un vero e proprio viaggio nella storia, adatto per tutta la famiglia. E se poi trovate la giornata del Flower Show, diventa ancora tutto più magico.eventi per la famiglia al parco di Pinocchio, Family events at the Pinocchio park

Si comincia domenica 7 maggio con il “Big Flower Show“, dedicato all’orto.
L’ORTO E I SUOI FRUTTI, COME COLLOCARLI IN GIARDINO:
– per i bambini: caccia al tesoro botanica e percorso orienteering per ritrovare il “grande vecchio” del giardino e gli animali del parco, conoscere e vedere il ciclo di vita delle farfalle;
– per gli adulti: conferenze, presentazioni di collezioni botaniche con possibilità di acquisto negli appositi stand;
– per tutti: accompagnamento alla scoperta del giardino e delle suo innumerevoli e inaspettate sorprese!

A RICHIESTA: Sacco PicNic curato dal Ristorante di Villa Garzoni da gustare in uno scenario unico.

Le attività sono su prenotazione a giardinogarzoni@gmail.com

Gli altri appuntamenti che vedranno il giardino trasformarsi in un “Bio-Parco”, saranno domenica 11 giugno (“Il risparmio dell’acqua in giardino”), il 9 luglio (“Fiori eduli, cibo vegetariano e giardino”), il 27 agosto (“Farfalle e animali della fantasia campestre”) e il 17 settembre (“L’arte con la natura”).

Prenotazioni su www. pinocchio. it/storico-giardino-garzoni/

No comments

Giardinity a Vescovana: i colori dell’autunno conquistano il Veneto

i giardini delle ville venete

Appassionati di giardinaggio, siete pronti a scoprire una delle ville più belle del Veneto? Sabato 22 e domenica 23 ottobre torna Giardinity.

La quarta edizione di Giardinity, la mostra mercato di giardinaggio che si svolge nell’ultimo scorcio di stagione a Villa Pisani Bolognesi Scalabrin (a Vescovana in provincia di Padova), sarà ricca d’interessanti novità e ambisce a diventare l’appuntamento autunnale più ricco e meglio frequentato del Nord Est italiano. Una vera e propria festa delle piante e dei fiori che arricchiscono l’inizio della stagione autunnale con un trionfo di colori, coinvolgendo tutta l’antica Villa Pisani.
Ma cosa c’è da vedere? Tantissime cose!!

Quale è la villa più bella del Veneto

Mostra di sculture e dipinti dell’artista Enzo Butera Sala della Visita “Sculture da giardino” (bronzi, gessi ) e dipinti di fiori di un poliedrico maestro toscano da poco scomparso (Confienti 1940-Fiesole 2016) che si autodefiniva un “brigante sociale”.

Colorarsi d’autunno. Nella barchessa est gli studenti delle classi 4e e 5e del Liceo Artistico “Antonio Corradini” – I. I. S. ” G. B. Ferrari” di Este con cavalletti, tele, colori, stampi, tessuti si esibiscono e intrattengono i visitatori con laboratori di pittura e stampa su tessuto sul tema del ‘foliage’ nel momento in cui gli alberi e gli arbusti di Villa Pisani si colorano d’autunno.

L’intelligenza delle mani. Mostra di arti e mestieri, in collaborazione con l’Associazione Culturale Medusa di Este. Alcuni professori del Liceo Artistico “Antonio Corradini” di Este daranno dimostrazione di come si lavorava un tempo al telaio, al tornio, con incudine e martello, con ago e filo per ottenere tessuti, ceramiche, oggetti d’arte in ferro e preziosi ricami.

Barchessa Est. Mostra “Agrumi: solarità e… vitamine” Forme, colori, aromi e virtù degli agrumi in decine di campioni di specie e varietà del vivaio Agrumi Lenzi di Pescia (PT). Barchessa ovest, presso l’area ristoro.

Piccolo viaggio nel mondo dei fagioli Esposizione di una collezione di oltre 150 fagioli e legumi; in omaggio all’anno internazionale dei legumi dichiarato dall’ONU. Barchessa Ovest.

Piante cibo del mondo. 15 agronomi innovatori europei dal ‘500 ad oggi In 16 pannelli, dislocati in vari punti del giardino, la storia di 500 anni di agronomia del nostro continente e di coloro che, sperimentando o proponendo intuizioni geniali, hanno dato una svolta alla civiltà e alla coltivazione dei campi. La mostra è anche un omaggio al ruolo di Evelina Pisani, che nell’ultimo quarto dell’Ottocento amministrò 1200 ettari di terre coltivate attorno a Vescovana, con uno stile imprenditoriale che nulla tolse al suo lato femminile e alla sua romantica passione per il giardino. I pannelli sono gentilmente messi a disposizione dall’Opera delle Mura di Lucca, che li ha commissionati per la manifestazione Murabilia. Storia di un giardino eclettico. La padrona di casa, Mariella Bolognesi Scalabrin, conduce la visita guidata al giardino di Evelina Pisani. Durata 1 ora. Sabato 22 e domenica 23 ottobre alla mattina alle ore 10,00 e alle ore 11,00, il pomeriggio alle ore 15,00 e alle 16,30. Ritrovo presso l’Info Point alla fontana centrale del giardino.

Giardinitybimbo “Castello in gioco”. In aggiunta ai laboratori dedicati ai bambini, per tutto il tempo della manifestazione un maestro di circo e giocoleria intratterrà i piccoli visitatori sul prato del giardino insegnando loro tante piccole magie. Sono ammessi non più di 20 bambini per volta. Durata dell’animazione: 1 ora e 15 minuti circa. I genitori potranno lasciare una offerta in un apposito “salvadanaio” a favore della scuola materna di Vescovana, che non gode di alcun aiuto pubblico.

Giorni e orari: sabato 22 e 23 ottobre dalle 9,00 alle 19,00

• Biglietteria intero € 7,00; bambini € 5,00; famiglia (due adulti e due bambini) € 20,00 – bambini sotto i 6 anni gratuito, Con il biglietto un tagliando sconto del 10% (fino al valore massimo del biglietto stesso) per un acquisto di piante

• Contatti Villa Pisani – Bolognesi Scalabrin, via Roma 25, 35040 Vescovana PD – tel/fax 0425.920016 – info@villapisani.it – www.giardinity.it

 

No comments

Nel weekend a Lucca torna Murabilia

esposizione di piante a Lucca

Ritorno alle origini oggi, mica posso scrivere sempre di mangiare e bere! Anche se voi cari lettori siete golosi come me, oggi vi parlo della mia principale passione, il giardinaggio, e in particolare di Murabilia a Lucca, la bellissima manifestazione sul verde, in programma dal 2 al 4 settembre nella cittadina toscana.

Se leggete riviste e siti riguardanti rose, giardini e piante speciali, in questi tre giorni a Murabilia, trovate i maggiori esperti di settore italiani e stranieri, ai quali potrete fare mille domande, e seguire i loro interessantissimi corsi. In più visto che Murabilia si tiene per i quattro km di cinta muraria, potete godervi della bellezza di Lucca da un altra prospettiva.

progettare un giardino per un bar

Ma cosa c’è da fare a Murabilia? Tantissime cose!

Intanto ve ne elenco qualcuna, perchè gli eventi in programma, sono davvero tanti.

L’importante programma delle tre giornate all’insegna del verde e della cultura lo trovate per intero sul sito  www.murabilia.com .

No comments

La seduzione della rosa rossa William Shakespeare

quale è la rosa più profumata

Con William Shakespeare è stato un colpo di fulmine! Già, al celebre drammaturgo e poeta inglese, la David Austin Roses, ha pensato qualche anno fa di dedicargli una rosa e io dalla prima volta che l’ho vista me ne sono perdutamente innamorata.

quale rosa regalare alla fidanzata

Se William Shakespeare scriveva: non desidero una rosa a Natale più di quanto possa desiderar la neve a maggio, d’ogni cosa mi piace che maturi quand’è la sua stagione, un motivo ci sarà stato…

Ma cosa ha questa rosa di così particolare? In primis è bellissima, e per essere una rosa rossa inglese, ha un profumo intenso e sa di buono. Si, sa proprio di buono, annusarla mette di buon umore e fa sognare. E’ una rosa sensuale, che seduce chi la guarda, con i suoi tanti petali di un rosso cremisi vellutato che gradualmente  mutano in porpora intenso. E’ molto resistente alle malattie e rifiorisce di continuo. E il suo nome completo è rosa William Shakespeare 2000, ricordatevelo.

Questa rosa con la sua bellezza da sola basta a persuadere gli occhi degli uomini, senza bisogno d’oratori. William Shakespeare.

No comments

Genova tra fiori e barche, arriva lo Yacht & Garden

 

fiori e barche alla Marina di Genova

Lo sapete che quando si parla di fiori io sono sempre in prima linea. Conoscete lo Yacht & Garden di Genova? E’ una bellissima manifestazione su piante e fiori alla Marina di Genova, ed è in programma sabato 14 e domenica 15 maggio.

Io ci sono stata lo scorso anno e mi è piaciuta tantissimo, perchè oltre alle bellissime rose, fiori stagionali e ipomee colorate, le collezioni delle piante acquatiche e degli iris, trovate piante fuori dai soliti schemi, come i cosmos, le bougainvillea bicolori e tante altre cose carine, inoltre l’ingresso è gratuito.

Arrivare a Genova Yacht & Garden è facile, anche se non avete la macchina o lo scooter: basta prendere il treno e scendere alla stazione di Genova Sestri Ponente e da qui potete andare a piedi e sognare tra le barche, oppure prendere il bus 124. Con il biglietto del treno AMT  potete prendere anche il bus, visto che dura 1h30.

dove andare a genova nel fine settimana

Vivaisti selezionati, incontri con esperti del verde, artigianato di qualità sul tema dei fiori e del giardino, prodotti naturali, laboratori per i più piccini e un ricco programma di eventi collaterali che declinano la passione della natura attraverso l’arte in collaborazione con importanti istituzioni culturali sono il punto di forza di questa manifestazione sui fiori.

Il programma degli eventi è lunghissimo, e vi consiglio di leggervelo bene quì, io vi suggerisco alcuni incontri da non perdere per grandi e bambini:

SABATO 14 MAGGIO e DOMENICA 15 MAGGIO

Il giardino delle tartarughe

Esposizione a cura dell’Associazione Tartamondo onlus per scoprire il misterioso mondo delle tartarughe e di altre curiose creature, dalle 10.00 fino alle ore 19.00.

DOMENICA 15 MAGGIO

Truccabimbi

A cura di La Band degli Orsi, tanti fiori coloratissimi sul viso dei più piccoli, dalle 10.00 fino alle ore 19.00.

INFORMAZIONI
E-mail
info@yachtandgarden.it
Telefono
+39 010 61.43.420

No comments

Il Roseto Fineschi di Cavriglia vince il premio “Roseto dell’Anno”

Roseto Fineschi di Cavriglia

Quando leggi una notizia come questa, non puoi che essere felice: il Roseto Fineschi di Cavriglia, vince il prestigioso premio dell’American Rose Society “Great Rosarians of the World Rose Gardens Hall of Fame Award 2016”. Calcolando che Cavriglia( AR) è a 12 km da casa, sono doppiamente felice, perchè sei consapevole che in un paese vicino al tuo, esiste un altro piccolo paradiso.

Del Roseto Fineschi di Cavriglia, ve ne avevo già parato in questo post, e siccome maggio è il mese delle rose e io da giardiniera le adoro, quando ho letto questa notizia, sono stata davvero contenta.

un pavone tra le rose

L’American Rose Society gli ha infatti conferito il prestigioso premio ”Great Rosarians of the World Rose Gardens Hall of Fame Award”. L’evento si terrà a New York dal 16 al 18 Giugno 2016 e la cerimonia di conferimento del premio avrà luogo presso il “Queens Botanical Garden”.

Il roseto di Cavriglia, vanta tantissime varietà di rose: suddivise tra le rose botaniche, le rose antiche e le rose moderne, e sarà un piacere perdersi tra i sui sentieri con le rose create dai più famosi ibridatori del mondo

roseto Fineschi gli archi di roseLasciatevi guidare da vostro istinto: seguite i colori che più vi piacciono per primi, e non tralasciate nulla. Ogni rosa ha la sua storia da raccontarvi e il suo profumo da farvi sentire. Buon divertimento.

Il Roseto è’ visitabile tutti i giorni feriali e festivi dalla prima domenica di maggio all’ultima domenica di giugno, dalle ore 9 alle ore 19.

Per visite di gruppi numerosi è necessaria la prenotazione (tel.366 2063941, fax 055 96.66.38, info@rosetofineschi.it ).

L’ ingresso prevede una donazione all’ Associazione  pari a Euro 6,00 a persona.

Roseto Botanico Carla Fineschi

Localita’ Casalone 76

Cavriglia – Arezzo

No comments

Il giardino Garzoni a Collodi si veste di nuovo

Il giardino di PinocchioChi è chi non conosce Pinocchio e il giardino di Villa Garzoni? E’ stata una delle mie prime gite da bambina il parco a Collodi, e ora che il giardino sta esplodendo di aiuole formate e colori, dopo il lavoro di restauro a cura del green designer Stefano Mengoli, è giunta ora che torniate a vederlo. Abbiamo un patrimonio così grande in Italia, che dovrebbe essere valorizzato di più, è una forma d’arte bellissima.

Stefano Mengoli è al secondo anno di questo imponente restauro in uno dei giardini storici d’Italia, quello della Villa Garzoni, di fronte al Parco di Pinocchio. Mengoli, ha progettato questo nuovo disegno per far capire e riscoprire alle persone come ricche fioriture si possono integrare a vivacizzare un giardino classico. Un ritorno al passato, ripensato in chiave moderna per dare nuova vitalità al giardino.

La grande novità è il parterre, dove le bordure sono pensate sia per ospitare fiori che varietà orticole come  i carciofi, le fragole e la lattuga. Intorno alle vasche d’acqua spiccano la Victoria Amazonica e la Gunnera Amanicata. E non vi dovete lasciare sfuggire la collezione di rose, la spalliera di agrumi e il labirinto di bambù,  il viale delle camelie che in “Lucchesia” sono una vera e propria istituzione. E i bambini si divertiranno un mondo dentro la casa delle farfalle, la “Collodi Butterfly House”: falene, farfalle, epiccoli uccelli che volano liberi tra le piante tropicali.

Non vi resta quindi che avventurarvi tra il “parterre de broderie” e scoprire quale è la lattuga pesciatina,  l’Imperata Cylindrica o il basilico greco a palla, passeggiare lungo il viale degli imperatori, andare a rifugiarvi nel teatrino di verzura, perdervi tra il canneto e il labirinto, e fotografare le fioriture primaverili per un ritorno alla giardineria del novecento.

Aperture Storico Giardino Garzoni orari e biglietti:
Alta stagione (1 marzo – 2 novembre):
aperto tutti i giorni con la Collodi Butterfly House dalle ore 9,00 al tramonto senza interruzione.
Bassa stagione (3 novembre – 28 febbraio): aperto sabato e festivi e durante tutto il periodo delle vancanze di Natale senza la Collodi Butterfly House dalle ore 10,00 al tramonto senza interruzione; altri giorni, apertura su prenotazione per gruppi.

Storico Giardino Garzoni
Collodi Butterfly House
Piazza della Vittoria, 3

51012 Collodi (Pistoia)
Tel.: +39 0572 427314
giardinogarzoni@pinocchio.it

1 comment

Una giardiniera in cucina

i libro dal giardino alla cucina di Maria Gabriella Buccioli

Vi devo dire la verita? Sono emozionata nel parlarvi di questa cosa… Una giardiniera in cucina“! Non sono io, la protagonista di questo libro,  anche se sono giardiniera per lavoro e come sapete mangio, cucino e scrivo di cibo, quindi quando mi hanno detto di questo libro di Maria Gabriella Buccioli, sono stata contenta! A Bologna c’è una signora che in qualche modo mi somiglia!

In primis ha un giardino suo, e da li sono uscite queste storie per un libro che fa da sorta di passeggiata botanico-gastronomica in equilibrio tra cucina e giardinaggio. I Giardini del Casoncello, non sono solamente  gioia per gli occhi e per lo spirito, ma anche una preziosa riserva di cibo sano, in quella che lei definisce “una passeggiata botanico-gastronomica”attraverso le stagioni.

il bellissimo giardino di Maria Gabriella Buccioli

Credo che un giorno l’Enogastrogiardiniera e la Botanica-Gastronomica, saranno destinate a incontrarsi…Voi che dite? Io dico di si!

Intanto Maria Gabriella Buccioli, la potete andare ad ascoltare il 16 Marzo alle ore 18 a
Bologna alla Biblioteca Salaborsa, Auditorium Biagi, in piazza del Nettuno 3, dove vi racconterà un sacco di cose sul libro.

La copertina del libro e i disegni nascosti tra le pagine, sono fatti da Lucio Filippucci, il giardinier-consorte, nonchè artista eclettico dallo stile pulito e  immaginativo e disegnatore di punta di Martin Mystère e Tex.

Il giardino del Casoncello di Maria Gabriella Buccioli

No comments

Pagina successiva »