Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for the 'Idea Weekend e Gita fuoriporta' Category

I Vignaioli di Radda & Radda nel Bicchiere

Dove mangiare bene a Radda in Chianti

Il sole ce l’ha messa tutta per regalare un cielo azzurro all’edizione numero 23 di Radda nel Bicchiere.

L’ultimo fine settimana di Maggio, Radda in Chianti, presenta al pubblico il suo territorio, il suo Chianti Classico, i suoi produttori.

Produttori di vino di Radda

 

Sabato 26 e domenica 27 maggio 2018, il piccolo comune nel cuore del Chianti Classico vedrà le vie affollate da centinaia di visitatori appassionati che potranno godersi un paesaggio mozzafiato, accompagnati da un calice di ottimo vino. Parteciperanno circa trenta aziende per un totale di quasi cento etichette sparse nelle bellissime e suggestive vie del centro storico, per una grande festa dedicata al prodotto principe del territorio famoso in tutto il mondo: il Chianti Classico.

Cosa vedere a Radda in Chianti

Ospiti d’onore di questa edizione saranno i vini, base Pinot Nero, dell’Appennino toscano, protagonisti anche di una degustazione a numero chiuso, guidata da Fabio Pracchia redattore della Guida Slow Wine. Davide Bonucci di Enoclub Siena accompagnerà invece i partecipanti a esplorare le varie sfaccettature del Vin Santo di Radda in Chianti.

chianti Classico winery

Il Programma di Radda nel Bicchiere 2018

Sabato 26 Maggio
Seminario: Estremi Caratteri
Il Chianti Classico di Radda incontra i vignaioli di Pinot Nero dell’Appennino toscano.
Produttori ospiti presenti:
Castel del Piano (Melampo),
Macea
Terre di Giotto (Gattaia Rosso),
La Civettaia
Il Pinot Nero 2015 dei produttori dell’Appennino Toscano verrà messo a confronto con il vino Chianti Classico di quattro produttori di Radda in Chianti.
Seminario tenuto da Fabio Pracchia
Redattore Guida Slow Wine
Ore 15:00 – 20:00 | Radda in Chianti
Apertura della manifestazione Radda nel Bicchiere. Degustazione dei migliori vini di Radda in Chianti in compagnia dei produttori.
Bicchieri in vendita dalle ore 15:00 alle ore 19:00
Seminario: Vin Santo di Radda
Non solo cantucci! Scopri i segreti del Vin Santo dei produttori di Radda…
Vin Santo del Chianti Classico Monterinaldi 1983
Vin Santo del Chianti Classico Caparsa 1998
Vin Santo del Chianti Classico Castello d’Albola 2005
Il dubbio Erta di Radda 2007
Vin Santo Selezione di Famiglia Colle Bereto 2009
Vin Santo del Chianti Classico Fattoria Vignavecchia 2009
Vin Santo del Chianti Classico Castello di Volpaia 2013
Seminario tenuto da Davide Bonucci – Enoclub Siena
Max. partecipanti: 40 persone
Ingresso: 15 € 
      (10 € per i Soci Enoclub Siena, AIS, FISAR, ONAV, Slow Food)
Per info e prenotazioni: proradda@chiantinet.it – 0577738494
Domenica 27  Maggio

Ore 11:00 – 19:00 |   Radda in Chianti
Apertura della manifestazione Radda nel Bicchiere.
Degustazione dei migliori vini di Radda in Chianti in compagnia dei produttori.

Ore 11:00 – 16:00 | Saletta della Misericordia
10° Degustazione alla cieca Radda nel Bicchiere. 

Radda nel Bicchiere e i vignaioli di radda in chianti

I VIgnaioli di Radda: la manifestazione aperta al pubblico sarà anticipata, nella giornata di venerdì 25 maggio, da un evento esclusivo per la stampa e opinion leader del vino, organizzato con la collaborazione del Consorzio Vino Chianti Classico.

best restaurant in Radda in Chianti

L’evento che si svolgerà a Casa Chianti Classico, quartier generale della storica denominazione, prevede, oltre al consueto programma di assaggi, anche un seminario dal titolo “La California in Chianti”, condotto dalla dott.ssa Valentina Canuti (Università degli Studi di Firenze). E sarà anche l’occasione per conoscere i nuovi gestori della Casa del Chianti Classico, Giuseppe Pollio e Alessandro Boletti.

Chianti Classico Winemaker

Ecco chi sono i Vignaioli di Radda:

Borgo La Stella

Brancaia

Caparsa

Castello di Albola

Castello di Monterinaldi

Castello di Radda

Castella di Volpaia

Colle Bereto

Fattoria Carleone di Castiglioni

Fattoria Castelvecchi

Fattoria di Montemaggio

Il Barlettaio

Istine

L’Erta di Radda

Monteraponi

Montevertine

Podere Capaccia

Podere l’Aia

Podere Terreno

Poggerino

Pruneto

Val delle Corti

Vignavecchia

No comments

Weekend di Pentecoste, cosa fare in Toscana

pentecoste, pentecost, Pfingsten, Chianti, Tuscany

Pentecoste è prevista con il sole. Se ancora non avete deciso cosa fare, ecco alcuni eventi da non perdere in Toscana.

Un weekend da favola con “Pentecoste a Castellina in Chianti”

Il 19 e il 20 maggio si rinnova l’appuntamento con “Pentecoste a Castellina in Chianti”.  Degustazioni di vino, musica, spettacoli per bambini e specialità gastronomiche.

Sabato 19 e Domenica 20 maggio, la vera full immersion fra i profumi e gli aromi del Gallo Nero, con le degustazioni dei prodotti di 32 aziende di Castellina in Chianti che presenteranno le loro eccellenze dalle 15 alle 20, lungo il camminamento di Via delle Volte.

 

Fra gli eventi collaterali e intrattenimenti vari, per i più piccoli ricordiamo la  Gimkana di sabato 19 maggio: i bambini suddivisi in tre categorie, pulcini, galletti e galli neri si impegneranno nella Gimkana di Pentecoste (ore 16 Piazza del Comune). Ai ragazzi più grandi è invece dedicato il concorso di pittura “Castellina in Chianti: andar per vigne”: l’elaborato più significativo dal punto di vista grafico avrà la possibilità di diventare il poster della Pentecoste a Castellina in Chianti 2019.

 

Da non perdere, infine, domenica 20 maggio, il “Mangiagiro nel Chianti Classico”: un tour enogastronomico fra le vigne di Castellina in Chianti (su prenotazione).

corso per imparare a pescare in alto mare

A San Vincenzo, tutto pronto per Un mare di gusto

Sabato 19 e domenica 20 maggio un ricco calendario di eventi, degustazioni

e approfondimenti dedicati alle tipicità ittiche della Costa degli Etruschi
Novità di quest’anno sono lo street food serale e il “pranzo della domenica”

La manifestazione, organizzata dal Comune di San Vincenzo e sotto la direzione artistica di Deborah Corsi – chef JRE del ristorante La Perla del Mare si presenta con numerose novità in programma, a partire dal tema protagonista di questa edizione, i fiori. Non è un caso, se il tema quest’anno viene declinato come “Palamita in fiore”: saranno infatti gli accostamenti tra il pescato e il mondo floreale, a caratterizzare il calendario che la prossima settimana animerà San Vincenzo.

Inoltre, alla Torre di San Vincenzo andranno in scena la presentazione del libro “Dall’atelier alla cucina” di Elisabetta Arrighi con un cooking show dello chef Emanuele Vallini (ore 15).

Il “Pranzo della Domenica”, una jam session culinaria lungo la passeggiata del Marinaio con quattro chef del territorio: Fabrizio Caponi (Osteria I’ Ciocio, Suvereto) con la palamita al fumo d’alloro, Ivano Lovisetto (Il Baccanale, Piombino) con la panzanella azzurra, Mirko Rossi (Il Doretto, Cecina) con i bottoni di canapa alla palamita e Deborah Corsi (La Perla del Mare, San Vincenzo) con la palamita “croc” e il dessert campigliese new style. Il tutto accompagnato dai vini del territorio.

Biglietti:

Per lo street food il costo del biglietto è di 10 euro e dà diritto a 4 degustazioni cibo o vino. Ogni ulteriore degustazione ha il costo di 2 euro .

Il pranzo della domenica ha un costo di 40 euro (20 per i bambini dai 3 ai 12 anni). Per info e prenotazioni: info@unmaredigusto.it

Locali per divertirsi in Versilia

Al Nikki Beach Versilia arriva la musica di Giacomo Urtis, il chirurgo estetico dei Vip noto per aver partecipato all’edizione 2017 dell’Isola dei Famosi. Urtis, che ha appena presentato il singolo Tìa (corazon atrapado), suo primissimo lavoro musicale, sarà protagonista sabato 19 maggio, a partire dalle 13.00, di un divertente dj set.

Inoltre ci sarà la possibilità di sorseggiare a bordo piscina i cocktail proposti dai bartender del celebre beach club di Marina Pietrasanta (LU) e gustare i piatti à la carte dell’execetuve chef Cesare Lazzeri.

Musei di Firenze aperti l domenica di Pentecoste

L’Ex Monastero di Santa Maria degli Angeli apre le porte all’A.T.T.

 

Domenica 20 Maggio un pomeriggio di cultura con l’Associazione Tumori Toscana alla scoperta dell’ex Monastero di Santa Maria degli Angeli (Via degli Alfani, 49 Firenze).

La visita sarà a cura del professor Divo Savelli e comprende:

la ex chiesa monastica, il chiostro (affreschi di Bernardino Poccetti e collaboratori e sculture di Pietro Francavilla e Giovanni Caccini), il refettorio (Cenacolo di Ridolfo del Ghirlandaio), la Cappella Ticci (affreschi di Bernardino Poccetti), la Sala del Consiglio (architettura e decorazioni anni ’30 del ‘900),la Sala delle Assemblee (affreschi dal ‘400 al ‘700), la Rotonda del Brunelleschi.

Un’occasione unica per scoprire uno dei luoghi più affascinanti e meno conosciuti di Firenze secoli di storia e di arte fiorentina.

Orario Visite ore 15.00 e 17.00.

Offerta minima 12 Euro.

cosa fare in Versilia per Pentecoste.jpg

Vini d’autore – Terre d’Italia
VI edizione

Domenica 20 e lunedì 21 maggio 2018 – Una Hotel Versilia Lido di Camaiore (Lu)
via Sergio Bernardini 335/337

Anche per questa VI edizione saranno 80 i protagonisti presenti ai banchi di assaggio, provenienti da pressoché tutte le regioni, pronti per raccontare, attraverso le loro etichette più rappresentative, la storia dell’azienda e le nuove produzioni.

Orari:

domenica dalle 11.30 fino alle 19 e lunedì dalle 11.30 fino alle 18.30

Ingresso:

Ingresso €25 (l’ingresso dà diritto a degustare tutti i vini presenti)

Ingresso ridotto (€20) per i soci AIS, FISAR, ONAV, AIES, SLOW FOOD, TOURING, ASPI e abbonati al notiziario de L’AcquaBuona

 

No comments

Roma: Sunday Brunch all’Hotel Eden

Dove fare il brunch la domenica a Roma
La primavera è una delle stagioni più belle per visitare Roma, e dopo aver visto monumenti, musei e parchi, ci vuole un attimo di relax. Una bella idea, per la domenica è quella del brunch, e fino al 27 maggio 2018, ogni domenica, l’Hotel Eden proporrà un
brunch ideato e curato dall’executive chef Fabio Ciervo, un appuntamento perfetto per stare in famiglia, divertirsi con gli amici o per un indimenticabile tête-à-tête.
Where to make brunch on Sundays in Rome, Wo kann man sonntags in Rom brunchen?
Dalle 12.30 alle 15.00 sarà possibile trascorrere le tranquille domeniche romane, a Il Giardino Ristorante & Bar dell’Hotel Eden, gustando uno speciale brunch con una ricca
selezione di piatti, sempre diversi in base agli ingredienti stagionali. Un sottofondo di musica jazz dal vivo renderà ancor più piacevole questo momento di relax insieme alla splendida vista panoramica su Roma.
Hotel Eden Rome, Dónde hacer un brunch los domingos en Roma
E quali piatti ha scelto per il brunch della domenica Fabio Ciervo? All’Hotel Eden, si sentiranno profumi indimenticabili. Non perdetevi le uova, ingrediente simbolo della prima colazione all’inglese. Lo chef ha realizzato per questa occasione diverse ricette a base di uova come il suo piatto signature l’uovo benedettino “a modo mio”, un flan di spinaci con l’uovo poche e la salsa olandese.
brunch-idee-piatti.jpgInoltre, lo chef stellato ha ideato un buffet variegato con piatti freddi, come i  carpacci, la selezione di salumi, insalate e torte rustiche, ai piatti caldi come la parmigiana di melanzane, i mini burgers, il gâteaux di patate e prosciutto, la zuppa, il risotto e la pasta del giorno a seconda degli ingredienti, sempre freschi, il filetto di cernia su crema di bieta e patate e la pizza.
Hotel Eden
Via Ludovisi 49
Roma
Tel 06 478121
info.HER@dorchestercollection.com
No comments

Relax ad Abano Terme, l’Atlantic Terme è un hotel con tutti i comfort

Atlantic Terme Hotel with thermal swimming pool in Abano Terme

Quando ho deciso di andare per tre giorni alle terme, e ho fissato anche la pensione completa, era perchè avevo davvero bisogno di staccare la spina. Cercavo un albergo carino ad Abano Terme, raggiungibile con i mezzi pubblici, e la mia scelta è stata l’Atlantic Terme, per una serie di motivi, che ora vado a spiegarvi.

Hôtel avec piscine thermale à Abano Terme, Hotel mit Thermalschwimmbad in Abano Terme

Penso che erano oltre venti anni, che non facevo un soggiorno in hotel con la pensione completa, ma dopo un periodo di lavoro intenso, il mio fisico ha reclamato un po’ di coccole e di relax. Complice un viaggio a Venezia, mi è venuto spontaneo andare ad Abano Terme. Perchè ho scelto l’Atlantic Terme? Perchè sono come una grande famiglia, si mangia benissimo, ci sono un sacco di comfort, e a piedi si può andare in un sacco di posti. La famiglia Carraro, sa farti sentire come a casa, e cerca di mantenere invariato il personale negli anni, segno di fiducia e rispetto.

Abano Terme, Thermalbecken im Freien, piscine thermale extérieure, outdoor thermal pool, hotel

Io ho trovato un bel pacchetto che comprendeva anche i massaggi a scelta, e ho fatto il linfodrenaggio, il massaggio indonesiano e quello californiano, ma la scelta di massaggi all’Atlantic Terme è vasta, e fatta da persone esperte.

camera d'albergo dotata di tutti i comfort, Hotelzimmer mit allem Komfort ausgestattet, hotel room equipped with all comforts, chambre d'hôtel équipée de tout le confort

La camera, dotata di balcone con vista sui Colli Euganei, era spaziosa, accogliente e molto organizzata.

piscines thermales à Abano Terme, Vénétie, Italie, Thermalbecken in Abano Terme, Veneto, Italien, thermal pools in Abano Terme, Veneto, Italy

Ci sono due grandi piscine termali, una interna e l’altra esterna comunicanti tra di loro, dove nuotare, rilassarsi, e se proprio non ce la fate a stare fermi, fanno anche l’acquagym.

menu albergo con prodotti di alta qualità

E il cibo? La cucina è fatta ad arte, c’è una grande attenzione alle materie prime, e alla ricerca dei produttori. Io ho mangiato dell’ottima pasta della Monograno Felicetti, e tante altre sfiziosità, come potete leggere nel menu sotto.

Abano Terme, Atlantic Terme, Hotelkarte mit hochwertigen Produkten, menu d'hôtel avec des produits de haute qualité

Naturalmente non manca il piatto salutistico.

Inoltre una volta a settimana fanno la cena di gala, con un menu davvero sfiziozo, seguito da una serata danzante, e spesso invitano i produttori locali, a far conoscere le loro prelibatezze.

Frühstücksmenü im Hotel, breakfast menu in the hotel, menu du petit déjeuner à l'hôtel

E la colazione è a buffet, quindi potete cominciare la giornata con mille prelibatezze, e farvi fare le uova strapazzate e le crepes al momento.

hôtel avec salle de sport à Abano Terme, hotel with gym in Abano Terme, Hotel mit Fitnessraum in Abano Terme

Oltre alla palestra attrezzata, che potete usare da soli oppure con un personal trainer, si può accedere al bagno turco, alla stanza del sale, e rilassarsi nella sala lettura.

come arredare una sala lettura, wie man einen Leseraum ausstattet, how to furnish a reading room, comment meubler une salle de lecture

Tranquilli, se vi dimenticate il libro a casa, all’Atlantic Terme, c’è una piccola biblioteca a cui attingere.

où dormir à Abano Terme, wo in Abano Terme zu schlafen, where to sleep in Abano Terme

C’è anche un bellissimo giardino dove leggere e rilassarsi.

piscina termale in Veneto, Terme Euganee

La piscina esterna è cirocondata da olivi e un grande prato verde, dove prendere il sole sui lettini e rilassarsi.

Spa ad Abano Terme, hotel with spa, Hotel mit Spa

E alla fine dei tre giorni, mi sono davvero rigenerata; inoltre a piedi sono andata in centro ad Abano Terme, a visitare il Santuario di Monteortone, e ho preso l’autobus per andare a visitare Padova.

Hotel in Venetien für Familien mit Kindern geeignet, hotel in Veneto suitable for families with children

E per le famiglie, ricordo che l’Atlantic Terme è family-kid, con una bella sala attrezzata per i bambini, con tantissimi giochi.

Atlantic Terme

Via Monteortone, 66

Abano Terme (Padova)

Tel. +39.049.8669015

info@atlanticterme.com

No comments

Siena: ancora quaranta giorni per vedere la mostra di Ambrogio Lorenzetti

Quali mostre sono in programma a Siena, What exhibitions are scheduled in Siena

Siete stati a Siena a vedere la mostra su Ambrogio Lorenzetti? No? Ahi, ahi, ahi!! Potete rimediare, visto che la mostra è prorogata fino all’8 di aprile, quindi se decidete di passare le vacanze di Pasqua a Siena, trovate ancora questa mostra incredibile.

Cosa fare per Pasqua a Siena, What to do for Easter in Siena

Ambrogio Lorenzetti a Siena, è stata inserita ai vertici delle mostre più interessanti dell’anno in Europa. Calcolando che ci sono dietro cinque anni di studi, di restauri, e di spostamenti, è un grande successo e onore per tutto lo staff di storici e restauratori, che hanno lavorato per la realizzazione di questa mostra.

Portare via gli affreschi dall’Eremo di Montesiepi vicino a San Galgano, per inserirli nel percorso della mostra al Santa Maria della Scala, è stata una grande impresa. Sarebbe contento anche il Lorenzetti, nel vedere i suoi affreschi tirati a lucido e con nuovi particolari emersi dal restauro.

Cosa vedere a Siena in un giorno, What to see in Siena in one day

Ambrogio Lorenzetti, è stato è stato uno dei massimi pittori del XIV secolo, uno straordinario innovatore dei linguaggi stilistici e iconografici del suo tempo, oltre che un artista di elevate e raffinate qualità intellettuali.

cosa fare a Siena per Pasquetta, what to do in Siena for Easter Monday

A Siena potrete ammirare il ciclo di affreschi staccati della cappella di San Galgano a Montesiepi e il polittico della chiesa di San Pietro in Castelvecchio a Siena (nell’occasione più correttamente ricomposto e riunito con l’originaria cimasa raffigurante il Redentore benedicente) sono stati allestiti in un cantiere di restauro ‘aperto’, fruibile dalla cittadinanza e dai turisti. I restauri sono proseguiti con l’apertura di altri due cantieri, il primo nella chiesa di San Francesco, volto al recupero degli affreschi dell’antica sala capitolare dei frati francescani senesi, e l’altro nella chiesa di Sant’Agostino, nel cui capitolo Ambrogio Lorenzetti dipinse un ciclo di storie di Santa Caterina e gli articoli del Credo.

Quanto costa il biglietto della mostra su Ambrogio Lorenzetti a Siena, How much is the ticket for the exhibition on Ambrogio Lorenzetti in Siena

Nell’itinerario della mostra, sono esposte, tra le altre, opere provenienti dal Musée du Louvre, dalla National Gallery di Londra, dalle Gallerie degli Uffizi, dai Musei Vaticani, dallo Städel Museum di Francoforte, dalla Yale University Art Gallery – ambisce a reintegrare pressoché interamente la vicenda artistica di Ambrogio Lorenzetti, facendo nuovamente convergere a Siena dei dipinti che in larghissima parte furono prodotti proprio per cittadini senesi e per chiese della città

Pittori senesi famosi, Famous Sienese painters

La mostra ve la potete vedere da soli, prendere le audioguide, oppure prenotare una guida turistica autorizzata.

Cosa fare a Siena nel weekend, What to do in Siena at the weekend

Tra le iniziative interessanti, proseguono le visite guidate con il Centro Guide Siena alla mostra di Ambrogio Lorenzetti, allestita al Palazzo Squarcialupi, Santa Maria della Scala.

Non perdetevi gli “Aperitivi ad Arte”:

La prossima data disponibile è:

domenica 11 marzo, alle ore 10.30

Incontro con la guida davanti al Duomo, all’ingresso dell’Ufficio Informazioni, piazza del Duomo, 2. Alla fine conclusione della visita con un aperitivo presso il “Bar Osteria Bonelli” , a pochi passi dal Duomo.

Costo a persona: € 15.00    –      Numero chiuso a 30 partecipanti.

Per informazioni e prenotazioni: info@guidesiena.it  – 0577 43273

Percorso mostra di Ambrogio Lorenzetti a Siena, Itinerary exhibition of Ambrogio Lorenzetti in Siena

Informazioni utili sulla mostra

Lunedi, Mercoledì e Giovedì: dalle 10.00 alle 17.00
Venerdì: dalle ore 10.00-19.00
Sabato e Domenica: dalle ore 10.00 alle 20.00
Martedì: chiuso

http://www.ambrogiolorenzetti.it/

No comments

Come arrivare ad Abano Terme dalla stazione di Padova

qual è il miglior albergo di Abano Terme, which is the best hotel in Abano Terme

Questo post nasce per mia volontà e per farvi sapere come arrivare in modo semplice e veloce ad Abano Terme dalla stazione di Padova.

How to get from Padua station to Abano Terme.

Io che sono “trenista”, pensavo di scendere alla stazione ferroviaria di Terme Euganee, che però è a Montegrotto, e da quanto si dice Abano e Montegrotto non sono per niente collegate bene tra di loro. Quindi il modo migliore per andare dalla stazione di Padova, alla cittadina termale dei Colli Euganei, è prendere l’autobus per Abano Terme.

Where is the bus ticket office in Padua

Uscendo dalla stazione, trovate subito la biglietteria alla vostra destra, in un piccolo edificio in corten (quello quadrato che pare arrugginito ;-))

Padua, which bus goes to Abano, Padua, welcher Bus fährt nach Abano

Quindi con il biglietto acquistato, andate direttamente al marciapiede B (segnato in bell’evidenza in verde).

Dove partono gli autobus per Abano Terme da Padova

CORSIA 2.

ogni quanto partono gli autobus dalla stazione di Padova per Abano Terme, how often do buses leave from the Padua station to Abano Terme, Wie oft fahren Busse von Padua nach Abano Terme?

Con la stazione alle vostre spalle, la pensilina per il vostro autobus è quella più a destra del marciapiede B con il cartello LINEA DEI COLLI.

wie kommt man mit dem Bus von Padua nach Abano Terme?

Importante! Leggete bene la lettera che c’è scritta sull’Autobus.

A ABANO TERME

M MONTEGROTTO TERME

T TORREGLIA

Bus timetable for Abano Terme da Padova, Busfahrplan für Abano Terme da Padova

A questo punto leggete bene l’orario dell’autobus: diciamo che c’è un bus ogni venti minuti/mezz’ora e la cosa bella è che tutti gli autobus fanno il giro di tutti gli alberghi di Abano. Domandate al conducente quale è la fermata del vostro Hotel. Ci vorranno circa 35 minuti in bus dalla stazione di Padova ad Abano Terme, e in più passate dal Prato della Valle e vedete la città dal finestrino.

Autobus che ferma a Prato della Valle, numero

Se quando avete finito il vostro soggiorno termale ad Abano Terme, volete passare una mezza giornata a visitare Padova senza portarvi i bagagli dietro, vi ricordo che alla stazione, finalmente c’è il deposito bagagli segnalato! 

E per fortuna non costa nemmeno tanto 😉

padua Station

Gli autobus per Abano Terme, sono la soluzione migliore via Padova.

Buona vacanza.

2 comments

Capodanno: quattro cenoni da sogno nelle città d’arte

dove cenare a Venezia per Capodanno, where to have dinner in Venice for New Year's Eve

I sogni son desideri. Se ancora siete indecisi sul cenone di Capodanno, ecco quattro luoghi da sogno dove potreste festeggiare il 31 dicembre. Arte e alta cucina, vanno sempre daccordo.

L'albergo più lussuoso di Venezia, The most luxurious hotel in Venice

Venezia

Design, storia, charme e alta cucina: sono queste le caratteristiche che rendono il SINA Centurion Palace di Venezia un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti dell’eleganza, in particolare per il cenone di Capodanno.

Il cenone, sarà firmato dall’Executive Chef Massimo Livan, e si terrà nelle sale dell’Antinoo’s Lounge & Restaurant.

Questo il menu pensato da Livan:

Entrée: 

Ostriche alla salsa Ponzu, Carpaccio di gamberi rossi al melograno, spinaci Tatsoy e semi di chia

Medaglione di astice con crema di topinambur e lamelle di mandorle al lime

Primi piatti:

Ravioli di barbabietola con pesce spada al sentore di fumo su crema di amorini

Risotto con cime di rapa, mela Granny Smith, alici del Cantabrico e gocce di nduja calabrese

Secondi piatti: 



Sorbetto al melone giallo e Grand Marnier

Filetto di vitello con tartufo nero e radicchio tardivo di Treviso in saor

Dessert:
Tortino caldo di zucca con salsa all’amaretto

Dopo la mezzanotte, come da tradizione, verrà servito zampone e lenticchie.

Euro 460,00 a persona (Iva, vino e bevande incluse – Champagne escluso).

 

Info e prenotazioni:

 Sina Centurion Palace

Dorsoduro, 173 30123 – Venezia

Tel +39 041 34281

Fax +39 041 2413119

sinacenturionpalace@sinahotels.com

www.sinahotels.com/it/h/sina-centurion-palace-venezia/

 Dove passare il Capodanno a Firenze, Where to spend the New Year in Florence

Firenze

Se passate da Firenze, Villa Cora, sul viale che porta al Piazzale Michelangelo, ha in serbo per il 31 dicembre un pranzo e un brunch serale.

Pranzo della Domenica 31 Dicembre  – Menù servito
A Villa Cora ogni giorno è un giorno speciale. Domenica 31 dicembre sarà possibile concedersi un tradizionale pranzo di festa in famiglia, prima di immergersi nella notte più lunga dell’anno.
– Pranzo della Domenica 31 Dicembre con Menù servito presso Le Bistrot. € 80 iva e vino incluso per persona.
Intrattenimento per i più piccoli.
Questo il menu

 Executive Chef Alessandro Liberatore
Pranzo di San Silvestro
31 Dicembre 2017
Menu
Entrée dello Chef
Uovo Parisi Cotto a 62°, con Spuma di Patate, Jus di Vitello e Tartufo
Agnolotti di Amatriciana, Crema di Pecorino Romano, Guanciale Croccante
Coda di Rospo Scottata, Fregola Risottata, Finocchi Brasati, Olive Taggiasche,
Jus di Vitello al Foie Gras
Oppure
Insalata Tiepida con Verdure Croccanti al Profumo di Tartufo
Selezione di Dolci Natalizi a Buffet della Nostra Pasticceria


Brunch Serale San Silvestro 
A Villa Cora sarà possibile infine salutare la mezzanotte partecipando al Brunch Serale di San Silvestro, un ricco buffet di delizie dolci e salate di ogni genere per salutare la mezzanotte con un brindisi al 2018.
Inoltre, offriremo ai nostri ospiti un’area per bambini con animatore e buona  musica dal vivo. Non vediamo l’ora di accogliervi!

– Brunch Serale San Silvestro (notte del 31 Dicembre ) € 280 iva inclusa, vino escluso, per persona.
(Una bottiglia di Champagne ogni due Ospiti al tavolo)
A partire dalle ore 20:30.
Intrattenimento per i più piccoli.

Per prenotazioni e informazioni:
Tel: +39 055 228790 – ristorante@villacora.it
Dove passare il Capodanno a Firenze, Where to spend the New Year in Florence
Firenze
Sempre a Firenze, avete l’occasione di provare la grande cucina di Daniele Pescatore, tornato in grande stile.
La sua nuova casa Da’ Pescatore, è nel ristorante interno dell‘Hotel Sina Villa Medici.
Ecco le proposte dello chef, per il cenone di Capodanno:
Benvenuto Da’ Pescatore con salmone marinato 48 ore e scampo filato
Ostrica, finocchio, panna acida e uova di salmone
Terrina di polpo e foie gras, arance caramellate
Al calice “Bardolino Ch’arotto” Villa Calicantus
*****
Tagliolini in brodo di crostacei e canederli di scampi
Risotto alle vongole veraci e pomodorini del Vesuvio
Al calice “Blanquette di Limoux carte noire” Vergnes
*****
Calamaro al Pecorino
Astice gratinato su radicchio tardivo e zabaione al Marsala
Al calice “Chardonnay Monsanto” Castello di Monsanto
*****
Pre dessert
Mousse allo Champagne
A mezzanotte… Lenticchie portafortuna
Al calice “Ferrari Perlé” Cantine Ferrari
*****
Caffè Passalacqua servito come una volta…
€ 170.00 a persona, IVA inclusa, vini esclusi
€ 210.00 a persona, IVA inclusa, con vini abbinati

Da’ Pescatore – Hotel Sina Villa Medici Autograph Collection

Via Il Prato, 42 – 50123 Firenze
Tel.+39 0552771891
Hotel Hilton a Roma, Hilton's Hotel in Italy
Roma

Nella capitale il cenone di capodanno è all’Aleph Rome Hotel, presso il ristorante Sky Blu Rooftop. Allo scoccare della mezzanotte la nostra terrazza al sesto piano verrà aperta per gustarsi lo spettacolo dei fuochi d’artificio con un calice di champagne. A seuire il party continuerà nella nostra Lobby con DJ Set fino alle ore piccole!

MENU:
– Carpaccio di scampi con sandwich di triglia dorato al pane verde con polvere di caffè
– Tortelli alla cime di rapa con pecorino e tartufo bianco
– Riso mantecato ai gamberi di Mazzara e lime
– Filetto di manzo alla rossini con cuore di carciofi e tortino di patate
– Sciogli lingua al mirtillo
– Sfera di cioccolato fondente con mousse al mascarpone, gelatina al passion fruit ed arancia con salsa calda al cioccolato bianco e rhum

Welcome drink incluso
Selezione di vini a cura del nostro Sommelier
€ 180 per persona invece che € 220

No comments

Bologna fa tris: Filippucci, Romanini e Tisselli tra Fumetto e West

Mostre da vedere a Bologna

Quanti di voi saranno cresciuti con un fumetto sul West? Alzi la mano chi non ha avuto un familiare, un amico, un parente che non leggeva o ancora oggi  legge  Tex.

Fumetto e West in mostra a Bologna

Se siete appassionati di questo genere di fumetti a Bologna in Salaborsa, è in corso una bellissima mostra di tre artisti bolognesi: Lucio Filippucci, Giovanni Romanini e Sergio Tiselli, sono gli autori delle bellissime tavole dell’esposizione “Artisti bolognesi tra Fumetto e West”.

Tratti sensibili che hanno dato vita a personaggi famosi come Tex.

Artisti bolognesi famosi

La mostra è a ingresso libero ed è l’occasione per ammirare fino al 23 dicembre dei capolavori assoluti.

Non perdetevela.

Artisti di fumetti Disegnatore di Tex Disegnatori bolognesi Fumetti sul west Quanto costa una tavola di fumetti Quanto costa una tavola di Tex Chi disegna Tex Cosa fare a Bologna quando piove Disegnatori bolognesi

No comments

Pagina successiva »