Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for the 'Il mio Chianti….' Category

Slow Flowers nel Chianti: i luoghi di “Io ballo da sola”, tornano a vivere.

Brolio-Barone-Ricasoli-cottage-Podernuovi-location-film-stealyng-beauty

Quando ho aperto l’ultimo numero di Gardenia, e tra gli eventi ho letto questo, non credevo ai miei occhi! Slow Flowers nel Chianti, a Podernuovi, il casolare dove hanno girato il film “Io ballo da sola”.

Finalmente quel magnifico posto, dove io ho la fortuna di transitarci vicino, molto spesso, poco lontano dal famosissimo Castello di Brolio, nel comune di Gaiole in Chianti (Siena), ritorna ad animarsi, e di cosa? Di fiori, capito? Fiori! Io, la giardiniera del Chianti, che vedo realizzare un sogno! Il ponte del primo maggio in Toscana, sarà romanticissimo!

Floral-design-in-tuscany.jpg

Per tre giorni, da sabato 29 aprile a lunedì 1 maggio, dalle 10 alle 19, il casolare PODERNOVI, gentilmente concesso in uso dalle cantine Barone Ricasoli di Brolio, prenderà vita grazie a magiche installazioni floreali realizzate da un gruppo di creativi e professionisti che si propongono di sensibilizzare riguardo ad una nuova tendenza internazionale di life-style. Al piano terra del casolare gli ambienti delle vecchie stalle saranno trasformati in scenografie verdi dalla Chianti Garden.

La produzione locale di specie floreali da taglio, l’eco-sostenibilità, ed una nuova estetica rispettosa della Natura e della Nostra Terra sono le tematiche su cui la manifestazione vorrebbe porre l’attenzione.

idee per addobbi floreali per matrimonio in campagna, Ideas for floral decorations for wedding in the countryside

Alimentate dalla nuove tendenze di Life-Style Naturale e “Organico”, sopratutto in America, sono nate diverse realtà commerciali orientate alla produzione di fiori “da taglio” coltivati seguendo gli stessi principi della produzione alimentare biologica.

Inoltre a Podernuovi, sarà allestito uno spazio ricreativo per i bambini, dove genitori e figli potranno giocare con i fiori, le essenze e i colori. Tutti gli aggiornamenti, seguiteli sulla “Pagina Facebook“.

floral design in Tuscany

Questo il programma:

29 APRILE 

ore 11,00 Tavola Rotonda

Presentazione di SlowFlowers Italy

“PER UNA NUOVA ETICA ED ESTETICA DEL FLORAL DESIGN”

con la partecipazione di:

Flora Tosca

La Rosa Canina

Il Profumo dei Fiori

Puscina Flowers

30 APRILE 

Pomeriggio

dalle 15 alle 19 Intrattenimento  Musicale del duo di Chitarra gentilmente offerto da Alma Project di Alberto Bompani 24/7

come fare composizioni floreali con i fiori di campo, How to make floral arrangements with wildflowers

Lunedì 1 maggio, ci sarà questo interessante workshop

Quattro ore da passare insieme a La Rosa Canina, Puscina Flowers e Il Profumo dei Fiori parlando di fiori di produzione locale, sostenibilità e trucchi del mestiere.

Realizzeremo insieme il Design di una Tavola con composizioni floreali in perfetto stile naturale ed organico, realizzate da ogni singolo studente.

La partecipazione de la fotografa Lelia Scarfiotti permetterà di avere immagini dei singoli lavori come del risultato finale dell’allestimento della tavola. Ogni scatto potrà essere usato come portfolio personale dai partecipanti al corso.

Tutto il ricavato sosterrà i volontari di SlowFlowers Italy.

Costo Complessivo: € 280,00 (richiesto pagamento in contanti) coffe-break e materiali inclusi

Per info e prenotazioni scrivere a:

slowflowerstuscany@gmail.com

luoghi da film in Toscana, Movie spots in Tuscany

L’ingresso all’evento è gratuito.

Ad ogni visitatore verrà consegnato  un buono per una degustazione gratuita  di vino delle Cantine Barone Ricasoli presso l’ Enoteca del Castello di Brolio.

No comments

La Casa del Chianti Classico e tutto quello che c’è da fare nel 2017

chianti Classico House Radda

Più che un anticipo di primavera, in questi giorni siamo stati presi da un’estate improvvisa, che ha visto far aprire ufficialmente la stagione turistica nel Chianti.

A Radda in Chianti (Siena), quest’anno la Casa del Chianti Classico, si presenta con una bella novità: il ristorante “Al Convento”, oltre alle sale interne, avrà anche i tavolini all’aperto, nel bel mezzo nell’antico chiostro.

ristoranti a radda in chianti

E sono cambiati anche gli orari del ristorante: sarà aperto per pranzo dal martedì alla domenica dalle 12.30 alle 14.30, cena dal martedì al sabato dalle 19.30 alle 21.30. Tutte le ricette presenti nel menu affondano le radici nella tradizione del territorio, con rispetto delle materie prime più autentiche, e anche questa volta ci saranno Emi e Roberta a consigliarvi sui piatti.

Invece se volete mangiare qualcosa di veloce, oppure bere un calice di vino, c’è lEnoteca wine café: un luogo dove degustare i vini grazie ad un’ampia e diversificata selezione di etichette del territorio, in abbinamento a merende gourmet. L’apertura è dal martedì al sabato dalle 11.30 alle 21.30 e la domenica dalle 11.30 alle 15.30.

Poi cosa c’è da fare alla Casa del Chianti Classico? Tantissime cose:

Percorso museale Chianti Classico. Colori, profumi, sapori e luoghi del vino tra installazioni luminose e video, ambienti animati e un percorso che tra le antiche celle del Convento racconta la storia del Chianti Classico.

Visite guidate dal martedì al sabato in orario 11-13 e 15-18, la domenica 11-13.

il museo della casa del Chianti Classico a Radda

La scuola di cucina Lady Pasta & Mr Wine (su prenotazione). La cuoca Emi insegnerà agli “allievi” la vera cucina toscana. Ed è pronta a svelare tutti i segreti della pasta fresca e delle ricette più note e gustose della tradizione.

Corsi sul vino ABC Chianti Classico (su prenotazione per almeno 7 persone). I migliori esperti in materia terranno brevi e intensi educational sui vini del territorio.

cosa c'è da fare a Radda in Chianti

Mostra fotografica Chianti Tellers. A partire da aprile e per tutta la stagione estiva, il chiostro del Convento viene animato dalla mostra del fotografo Dario Garofalo. Si tratta di un omaggio del Consorzio Vino Chianti Classico agli abitanti del territorio, a coloro che con il loro lavoro quotidiano hanno reso l’area del Chianti famosa nel mondo, a coloro che esprimono oggi giorno, in silenzio, l’identità storica e socioculturale di questi luoghi nel cuore della Toscana.

cosa vedere a Radda in Chianti

E quali saranno gli eventi della stagione 2017 alla Casa del Chianti Classico?

Le grandi melodie del Gallo NeroFood, Wine & Opera

Cene con abbinamento tra piatti della tradizione e le più famose arie della lirica eseguite dal vino nel Chiostro del Convento (40 euro) – 7 e 21 luglio 2017

Aperitivi jazz al Convento. Tutti i giovedì da giugno ad agosto, aperitivo con musica live e degustazione di vini Chianti Classico (15 euro) – 15, 22 e 29 giugno / 6, 13, 20 e 27 luglio / 3, 10, 17 e 24 agosto 2017.

Indovina chi bevi a cena. Un giorno per serate divertenti. Porta la tua bottiglia, bendala e mettila in assaggio sul tavolo. I tuoi compagni faranno lo stesso e chi indovinerà più vini vince la cena (menu alla carta) – 14 giugno / 19 luglio 2017.

Fritto e bollicine. Serata frizzantissima a base di fritti misti, bollicine del territorio del Chianti Classico e champagne. Il tutto accompagnato da musica live (25 euro) — 1° luglio 2017.

Cachemire e Sangiovese. Le eccellenze del territorio incontrano le specialità provenienti da tutto il mondo in una mostra-mercato che presenta negli stand enogastronomia di alto livello, arte e grande artigianato (25 euro) – 2 settembre 2017.

Aspettando la Granfondo del Gallo Nero. Una corsa ciclistica epica sulle strade bianche e come ormai è tradizione, alla vigilia dell’evento la Casa Chianti Classico si appresta ad organizzare una festa nel Chiostro, cenando con gustosi piatti, ottimo vino e musica dal vivo — 23 settembre 2017. www.granfondodelgallonero.it

Info e prenotazioni info@casachianticlassico.it —- tel. 0577 738187, 0577 738278.

agenzia di viaggi a radda in chianti

Altra novità della stagione a Radda in Chianti è la collaborazione tra la Casa del Chianti Classico e Chianti Live, l’agenzia di servizi turistici, che ha anche lanciato il rivoluzionario progetto di “Chianti Xploro“, dove ognuno di noi si può prenotare dall’albergo, alla cena, all’escursione, solo ed esclusivamente nel territorio del Chianti.

No comments

Giallo a Montevertine: Ambra Dolce di Andrea Gigliotti

libro ambientato a Montevertine con vino Pergole Torte

Ambra Dolce è un libro che ho veramente divorato e letto a tempo di record. Ve ne parlo ora perchè è un momento speciale, è il momento della vendemmia. Pensate che sia un nome di un vino passito? Sbagliato! Ambra Dolce è un romanzo, anzi un romanzo giallo chiaro per la precisione, scritto da Andrea Gigliotti, il cantiniere dell’azienda Montevertine a Radda in Chianti.

Andrea Gigliotti scrittore e cantiniere di Montevertine

La particolarità di questo giallo, ambientato proprio nel tempo di vendemmia chiantigiano, ha proprio tutte le caratteristiche che si rispettino: il morto, i sospettati, la ricerca dell’assassino, le prove. Vi state chiedendo quale è la particolarità? I personaggi del libro sono tutti, ma proprio tutti quelli che lavorano a Montevertine, dal proprietario alla cuoca! E’ stato davvero divertente leggere queste pagine e dargli un volto vero ai protagonisti, perchè conoscendoli tutti e conoscendo l’azienda, è stato proprio come farne davvero parte, mentre leggevo la storia.

magazzino del vino Pergole Tortee

Martino Manetti, il Boss, ha ripreso la tradizione di famiglia, che oltre a fare vino, stampa libri propri con le Edizioni di Montevertine, e non poteva che “riprincipiare” giocando in casa, con l’abile penna di Andrea Gigliotti, il cantiniere.

Lo staffa della cantina di Montevertine

Chi è Andrea Gigliotti? Un cantiniere-sognatore, con l’abilità di catturare tutti i particolari delle cose che lo circondano e trasferirle su carta. Appassionato di giardini, natura e archeologia, ha messo in queste pagine tutta la sua conoscenza e la passione per le cose che ama, e l’abilità del cantiniere.

etichette vino Pergole Torte

Ottobre è il momento giusto per leggere Ambra Dolce, perchè vedrete come nel Chianti, la vigna cambia colore, come si respira l’odore di vinaccia, sentirete il bollire dei tini, insomma vi verrà normale tuffarvi dentro il libro ed esserne protagonisti anche voi.

nomi e cognomi del libro Ambra Dolce di Montevertine

Se siete curiosi di scoprire di più sul libro,  sabato 15 ottobre a Montecatini Terme, durante la presentazione della guida di Slow Wine, potrete far domande su questo giallo, visto che Montevertine ha ottenuto la prestigiosa chiocciola nella guida enoica, e sarà presente alla degustazione.

Per maggiori informazioni sul libro info@montevertine.it

Andrea Gigliotti, Ambra Dolce, romanzo giallo chiaro. Le Edizioni di Montevertine, pp 299, 18 €

A Radda in Chianti, lo trovate anche alla Bottega di Giovannino

No comments

Campo estivo per bambini al Museo, prima di tornare a scuola

campo estivo per bambini

Le vacanze sono finite, voi genitori state per tornare a lavoro, e il rientro a scuola dei vostri bambini è ancora lontano…Quindi cosa fargli fare, in questi giorni di fine estate? Avete mai pensato a un bel “campo estivo” al Museo?

Al Museo Archeologico del Chianti Senese di Castellina in Chianti (Siena), hanno pensato di far scoprire l’arte ai bambini con un campo estivo davvero divertente: il Campus al museo per bambini tra 6 e 12 anni. Il Campus si terrà dal 29 agosto al 2 settembre e dal 5 al 9 settembre e le attività si svolgeranno nella mattinata dalle ore 8.30 alle 13.30.

Due settimane dedicate alla scoperta e alla sperimentazione delle tecniche e del “saper fare” degli antichi popoli del Mediterraneo, fra arti e artigianato: verranno fatti  laboratori pratici, escursioni, giochi e letture animate. Parole d’ordine: sperimentazione e interattività!

campo estivo per bambini prima di tornare a scuola

Tra le attività, ‘Gli abilissimi orefici etruschi’, ‘Punzoni, lamine e bulini: il mestiere del metallurgo’, ‘L’atelier del ceramista’, ‘In scena con le maschere del teatro antico’… Ogni laboratorio prevede la realizzazione di uno o più oggetti da parte dei ragazzi.

Costi e riduzioni:

È possibile iscriversi all’intero campus o a singole giornate

Giornata singola: 30 euro;

1 settimana: 100 euro; 2 settimane: 180 euro

2°  Fratello/sorella – 1 settimana: 90 euro; 2 settimane: 160 euro

Sconto del 10% per soci coop che presentano la tessera socio.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA   entro il mercoledì che precede l’inizio del modulo settimanale (24 agosto per la prima settimana, 31 agosto per la seconda.

Campi estivi a Castellina in Chianti

Per informazioni e prenotazioni

Museo Archeologico del Chianti Senese
Piazza del Comune 17/18
53011 Castellina in Chianti (SI)
Tel: 0577/742090 Fax: 0577/741388
Mail: info@museoarcheologicochianti.it
www.museoarcheologicochianti.it

No comments

A Mocenni si vola: i 667 anni di Bindi Sergardi

luglio 05th, 2016 | Category: Evento Di Vino,Il mio Chianti....

Mocenni, vino nel Chianti Classico

A Mocenni si vola lo sapete? Lassù in cima al colle, oltrepassato Quercegrossa, e protetta dalla collina di Vagliagli, le vigne e la villa di Mocenni, finalmente sono tornate a nuova vita. Terra di Chianti Classico è questa, e quale occasione migliore per visitarla se non un compleanno? Fare e pensare come diceva il vecchio Candido, che da questo colle con vista su Siena, ha insegnato tutto quello che c’è da imparare a Nicolò Casini Bindi Sergardi, e lui successivamente ha insegnato alla figlia Alessandra cosa è l’amore per Mocenni.

Mocenni nel Chianti Classico

I 667 anni di Bindi Sergardi, non potevano che essere festeggiati in modo migliore, lassù, in cima al poggio, tanto amato da Nicolò.

Chi sono i proprietari di Mocenni

E a prendere il timone di questo importante impero, dopo tanti anni è tornata di nuovo una donna, Alessandra Casini Bindi Sergardi, determinata a produrre solo grandi vini nel suo cammino, e per ora sta riuscendo nell’impresa, e Mocenni non a caso, sarà il nuovo quartier generale.

Oltre alla Fattoria di Mocenni, immersa nel cuore del Chianti Classico, Bindi Sergardi conta su altre due tenute nella provincia di Siena: la Fattoria I Colli, sulla via Francigena, a Monteriggioni, località nota per la produzione di Chianti Colli Senesi, e la tenuta di Marcianella, a sud di Siena, nel comune di Chiusi, dove si produceva vino di qualità fin dai tempi degli Etruschi e che oggi regala diverse varietà di Chianti e Chianti Colli Senesi.

la festa d'estate di Bindi Sergardi a MocenniSarai contento Candido, ad osservare dal cielo, la tua cara Mocenni, tornata in piena produttività grazie a una giovane donna.

No comments

Vino: last minute nel Chianti tra Radda, Lamole e Castelnuovo Berardenga

Cosa fare il ponte del due giugno nel Chianti

Ammetto che sono un po’ latitante nel blog negli ultimi tempi, ma per me la primavera è motivo di tanto lavoro in giardino e sinceramente la sera sono cotta e non ce la faccio a scrivere, ma vi penso tanto cari lettori e in questi giorni cercherò di rimediare, perchè sono tante le cose che ho da raccontarvi. Parliamo di vino e di vignaioli oggi, perchè vi segnalo volentieri tre eventi nel Chianti che mi stanno a cuore.

Radda nel Bicchiere, I profumi di Lamole e CastelnoVino, sono tre manifestazioni nel Chianti di vino, dove la cosa fondamentale è che i vignaioli fanno gioco di squadra per far conoscere il territorio ed è questa è una bella cosa, anche perché ci stanno riuscendo. Se per il ponte del due giugno siete in Toscana e fate un salto nel Chianti, questi tre appuntamenti non perdeteveli.

Castelnovino i produttori

CastelnoVino a Castelnuovo Berardenga il 2 giugno: la quarta edizione di CastelnoVino, la rassegna territoriale dei produttori di vino della Berardenga sarà all’interno del parco della villa Chigi Saracini,  dalle ore 18, fino alla mezzanotte, quì trovate le aziende di vino presenti alla manifestazione.

Idee last minute nel Chianti per il ponte del due giugno

Radda nel Bicchiere il 4 e 5 giugno a Radda in Chianti:  è un’iniziativa della Proloco di Radda in Chianti con la quale tutto il paese si offre ai suoi visitatori ed enoturisti, per far scoprire i vini di questo splendido borgo chiantigiano, dove oltre venti produttori raddesi presenteranno le loro migliori etichette.

Questo il programma della due giorni:

Sabato 4 giugno 2016

Ore 10,30 | Presso la Sala del Podestà di Radda in Chianti – Radda incontra L’Etna

Analogie e differenze del rosso d’altura
Aziende dell’Etna presenti all’incontro: Passopisciaro, Graci, Giuseppe Russo, Aglaea.

Il Seminario sarà tenuto dal Wine Writer Giampaolo Gravina. L’ingresso è riservato ad un massimo di 40 persone per un costo d’ingresso di 25 Euro. (20,00 € per i soci Soci Enoclub Siena, AIS, FISAR, ONAV)

Per informazioni e prenotazioni: proradda@chiantinet.it – 0577738494

Ore 15,00 – 20,00 | Radda in Chianti – Apertura Radda nel Bicchiere 2016

Inaugurazione ufficiale di Radda nel Bicchiere 2016. Degustazioni dei migliori vini del territorio di Radda in Chianti in compagnia dei produttori vinicoli.

Bicchieri in vendita dalle 15.00 alle 19.00

Ore 16,30 | Sala del Podestà di Radda in Chianti – Radda in Nero

I vini di Radda in Chianti alla prova dei bicchieri neri, con qualche intruso

Il seminario pomeridiano sarà condotto da Davide Bonucci, Presidente Enoclub Siena. L’ingresso è riservato ad un massimo di 28 persone per un costo d’ingresso di 20 Euro. ( 15 Euro per Soci Enoclub Siena, AIS, FISAR, ONAV).

Per info e prenotazioni: proradda@chiantinet.it – 0577738494

Domenica 5 Giugno 2016

Ore 11,00 – 19,00 | Radda in Chianti

Apertura del secondo e ultimo giorno di Radda nel Bicchiere 2016. Anche oggi degustazione dei migliori vini di Radda in Chianti in compagnia dei produttori locali.

Bicchieri in vendita dalle 11.00 alle 18.00

Ore 11:00 – 16:00 | Saletta della Misericordia

9° Degustazione alla cieca Radda nel Bicchiere.

Ore 18.00 | Piazza Francesco Ferrucci

Premiazione della 9° Degustazione alla cieca Radda nel Bicchiere.

I migliori vini del Chianti quali sono

I Profumi di Lamole il 4 e 5 giugno a Lamole (Greve in Chianti): una piccola comunità di vignaioli che da diversi anni fa conoscere il suo vino che è tra le colline più alte del territorio del Chianti Classico. Per chi volesse arrivare in tutta comodità, è prevista una navetta da Greve in Chianti, ogni 30 minuti, che farà la spola in orario 11-19.

Questo il programma de weekend:

4 GIUGNO

Ore 11.00

Apertura degli stand di degustazione dei Produttori Lamolesi.

STAND OSPITE: BancarelVINO di Mulazzo, un territorio di Vini della Provincia di Massa Carrara

Degustazione guidata presso il Salotto di Lamole con il sommelier Pietro Palma

Ore 15.00

INAUGURAZIONE e Taglio del nastro alla presenza del sindaco

LAMOLESE COCG 2016

Conferimento onorificenza a Pietro Palma

CERIMONA del IX Vino di Lamole 2016 e Brindisi

I produttori di Lamole uniscono i propri vini a formare simbolicamente un unico Nono vino di Lamole

Ore 19.00

APERITIVO inaugurale al tramonto lamolese

5 GIUGNO

Ore 11.00

Apertura degli stand di degustazione dei Produttori Lamolesi

Ore 12.00

STAND OSPITE: “BancarelVINO” di MULAZZO assaggio dei tradizionali Testaroli Lunigianesi

Ore 15.30

DEGUSTAZIONE GUIDATA PRESSO IL “SALOTTO DI LAMOLE”

“Lamole e gli altri territori del Chianti Classico: particolarità a confronto”con il Lamolese DOCG Davide Bonucci.

No comments

I giaggioli impettiti del Chianti

giaggioli nel ChiantiI giaggioli impettiti del Chianti, con il loro profumo, accompagneranno i ciclisti del Giro d’Italia, nella tappa a cronometro Radda in Chianti-Greve in Chianti di domenica 15 maggio, per celebrare i 300 anni del primo territorio del vino, il Chianti Classico.  Sarà quindi una tappa a cronometro domenica 15 Maggio 2016, la nona tappa del Giro d’Italia, la Chianti Classico Stage che partirà da Radda in Chianti ed arriverà nella piazza di Greve passando, tra le province di Firenze e Siena, anche per Castellina in Chianti  dove verrà posto un rilevamento cronometrico.

Giaggioli o Iris Pallida, quanti di voi li conoscono? Sono i fiori del mio ricordo di bambina, che ti macchiavano le mani, ma che eri orgogliosa di regalare alla mamma per la sua festa. Giaggioli spesso piantati sulle scarpate e lungo i muri, che a maggio si mostrano in tutto il suo splendore in Toscana.

Giro d'Italia, tappa Radda in Chianti Greve in Chianti

San Polo in Chianti, frazione del comune di Greve è terra di iris e domenica 8 maggio è in programma la “Passeggiata tra le colline”, che porterà i partecipanti in un percorso intenso e sensoriale tra i campi di Iris fioriti, accompagnati da guida ambientale escursionistica, con partenza dal Frantoio Pruneti. Al ritorno sarà offerta una degustazione di olio extravergine dell’azienda, pluripremiata per il livello di eccellenza della propria produzione olearia (ritrovo ore 10,00, partecipazione gratuita. Info e prenotazioni: Stefano Mattii 3387888401).

giaggioli del Chianti Classico

Dei giaggioli di Gionni e Paolo Pruneti, ve ne avevo già parlato in questo articolo, spiegandovi che l’essenza della preziosa e nobile Iris Pallida, usata in profumeria, si estrae dal rizoma e non dai fiori come parecchie persone credono. I fratelli Gionni e Paolo Pruneti, eredi di una tradizione familiare di oltre centocinquanta anni, si sono
dedicati a partire dagli anni ‘90 al recupero della produzione del giaggiolo a San Polo in Chianti, messa in di fficoltà nel corso del tempo da quella proveniente da altri paesi e, successivamente, da quella di derivazione sintetica. Il risultato di questo impegno è stato una vera e propria rinascita della coltivazione di Iris pallida, con la realizzazione di un prodotto artigianale di altissima qualità, rivolto ai grandi laboratori profumieri francesi in cerca di una materia prima naturale e di gamma altissima.
Pruneti attualmente si attesta tra i principali produttori a livello europeo.
L’impegno Pruneti per lris non si ferma all’interesse produttivo dell’azienda ma rappresenta una missione
per la conservazione nel territorio di una tradizione secolare, coincidente con quella familiare che ha visto coinvolgere nella lavorazione del giaggiolo ben cinque generazioni.
Per questo l ’azienda, accanto alle iniziative culturali e alle attività per il rilancio della filiera produttiva del giaggiolo, durante la fioritura apre le porte a chiunque voglia vedere i campi in fiore.
La produzione di Iris per Pruneti è complementare a quella dell’ Olio Extravergine, che rappresenta il cuore produttivo dell’azienda.

No comments

Chi vincerà il premio Il Magnifico?

olio di Buonamici in finaleChi sarà il vincitore del concorso Il Magnifico? Lo scopriremo giovedì 17 marzo! Ma in cosa consiste questo premio? L’appuntamento è per giovedì 17 Marzo alle ore 16.30 presso le Cantine Antinori nel Chianti Classico, dove il presidente dell’Associazione Premio il Magnifico, Matia Barciulli, con il presidente dell’associazione AIRO, Filippo Falugiani insieme agli celebreranno il Magnifico 2016 ovvero il miglior olio al mondo, che sarà scelto tra gli otto che si sono aggiudicati la
medaglia d’oro.

Il concorso oleario “Il Magnifico Extra Virgin Olive Oil Awards” – organizzato dalle Associazioni APM (Associazione Premio il Magnifico) e AIRO (Associazione Internazionale Ristoranti dell’Olio) ha finalmente decretato, dopo intense e lunghe prove d’assaggio, i 24 finalisti a cui è stato attribuito il punteggio più alto tra gli oltre 220 oli provenienti da tutto il mondo, in particolare da USA, Sud Africa, Portogallo, Francia, Spagna, Croazia, Turchia e Italia.

Il Premio che è stato istituito in onore e ricordo di Marco Mugelli e Massimo Pasquini, amici e pionieri nella ricerca scientifica dell’extra vergine d’oliva, quest’anno sarà speciale perché consentirà al Marchese Piero Antinori di consegnare il premio alla
carriera al Marchese de Griñon, Carlos Falcò, eccellente e conosciuto
produttore di olio extra vergine d’oliva d’eccellenza e autore di varie pubblicazioni tra le quali, “Il Grande Libro dell’Olio d’Oliva – Una Storia Millenaria”.

Sotto vi pubblico gli oli che hanno vinto la medaglia:

Medaglie d’oro
TREFORT – AZIENDA AGRICOLA BONOMELLI CA’ REINENE
LE 3 COLONNE SELEZIONI CORATINA – AZIENDA AGRICOLA LE TRE COLONNE DI S.STALLONE
OEV 100% ITALIANO – OLIO DI DIEVOLE SRL
ORIGINI – OLIOCRU CONSORZIO SRL
COLLE DEL POLVERINO – FRANCESCO SAVERIO BIANCHERI
MAIUSCOLO – FATTORIA ALTOMENA SRL
OLIO EVO BIO GRANDIS – AZIENDA AGRICOLA LA RANOCCHIAIA
GRAN PREGIO CORATINA – AGRICOLA CAPUTO MARIA

Medaglie D’argento
OLIO SALUTARIS CESARE BUONAMICI – AGRICOLA BUONAMICI DI CESARE BUONAMICI
LA GRIGIA – GNG SRL
OLIO EVO VIOLA SELEZIONE COLLERUITA – AZIENDA AGRARIA VIOLA SRL
DON GIOACCHINO – AZIENDA AGRICOLA LEONE SABINO
POGGIO AMANTE – EUGENIO RANCHINO
CULTIVAR FRANTOIO – FATTORIA RAMERINO
VILLA MAGRA GRAND CRU – FRANCI SNC
FRA’ BERNARDO – SOC.AGR.IL CONVENTINO DI MONTECICCARDO SAS DI MARCANTONI

Medaglie di Bronzo
EV CORATINA – AGRICOLA ANTONIO LEUCI
IL COLLE – AZ.AGR.IL COLLE DI PAOLETTI
RUPE – AZIENDA AGRICOLA PIETRABIANCA
MONOCULTIVAR MORAIOLO – AZIENDA DECIMI
EXTRAVERGINE BALDUCCIO BIO – BALDUCCIO AZ.AGRICOLA BIO
ULIVA GARDA TRENTINO DOP – AGRARIA RIVA DEL GARDA
CRUDO – SCHIRALLI SRL
FONTE DI FOIANO GRAND CRU – SOC.AGR.FONTE DI FOIANO S.S.

No comments

Pagina successiva »