Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for the 'Utile e Dilettevole' Category

Come arrivare ad Abano Terme dalla stazione di Padova

qual è il miglior albergo di Abano Terme, which is the best hotel in Abano Terme

Questo post nasce per mia volontà e per farvi sapere come arrivare in modo semplice e veloce ad Abano Terme dalla stazione di Padova.

How to get from Padua station to Abano Terme.

Io che sono “trenista”, pensavo di scendere alla stazione ferroviaria di Terme Euganee, che per√≤ √® a Montegrotto, e da quanto si dice Abano e Montegrotto non sono per niente collegate bene tra di loro. Quindi il modo migliore per andare dalla stazione di Padova, alla cittadina termale dei Colli Euganei, √® prendere l’autobus per Abano Terme.

Where is the bus ticket office in Padua

Uscendo dalla stazione, trovate subito la biglietteria alla vostra destra, in un piccolo edificio in corten (quello quadrato che pare arrugginito ;-))

Padua, which bus goes to Abano, Padua, welcher Bus fährt nach Abano

Quindi con il biglietto acquistato, andate direttamente al marciapiede B (segnato in bell’evidenza in verde).

Dove partono gli autobus per Abano Terme da Padova

CORSIA 2.

ogni quanto partono gli autobus dalla stazione di Padova per Abano Terme, how often do buses leave from the Padua station to Abano Terme, Wie oft fahren Busse von Padua nach Abano Terme?

Con la stazione alle vostre spalle, la pensilina per il vostro autobus √® quella pi√Ļ a destra del marciapiede B con il cartello LINEA DEI COLLI.

wie kommt man mit dem Bus von Padua nach Abano Terme?

Importante! Leggete bene la lettera che c’√® scritta sull’Autobus.

A ABANO TERME

M MONTEGROTTO TERME

T TORREGLIA

Bus timetable for Abano Terme da Padova, Busfahrplan f√ľr Abano Terme da Padova

A questo punto leggete bene l’orario dell’autobus: diciamo che c’√® un bus ogni venti minuti/mezz’ora e la cosa bella √® che tutti gli autobus fanno il giro di tutti gli alberghi di Abano. Domandate al conducente quale √® la fermata del vostro Hotel. Ci vorranno circa 35 minuti in bus dalla stazione di Padova ad Abano Terme, e in pi√Ļ passate dal Prato della Valle e vedete la citt√† dal finestrino.

Autobus che ferma a Prato della Valle, numero

Se quando avete finito il vostro soggiorno termale ad Abano Terme, volete passare una mezza giornata a visitare Padova senza portarvi i bagagli dietro, vi ricordo che alla stazione, finalmente c’√® il deposito bagagli segnalato!¬†

E per fortuna non costa nemmeno tanto ūüėČ

padua Station

Gli autobus per Abano Terme, sono la soluzione migliore via Padova.

Buona vacanza.

2 comments

Dove si trova il deposito bagagli alla stazione di Padova? Al binario 1

settembre 24th, 2017 | Category: Utile e Dilettevole,VIAGGI

Dove è il deposito bagagli alla stazione di Padova? Al binario 1, Where is the baggage store at Padua station? On track 1

Padova √® tra le pi√Ļ importanti stazioni ferroviarie italiane per grandezza e volume di traffico ed √® frequentata ogni giorno da decine di migliaia di persone.

Ecco cara Trenitalia, visto che queste due righe sopra, le hai fatte scrivere te su Centostazioni, ti sei dimenticata di segnalare dove si trova il deposito bagagli! Cari viaggiatori, non vi preoccupate, vi vengo io in soccorso.

Wo ist die Gepäckaufbewahrung am Bahnhof Padua? Auf Spur 1

Naturalmente questo post, nasce perché anche io ho dovuto domandare dove si trovasse il deposito bagagli. E in una stazione completamente ristrutturata, la cartellonistica è importante!

stazione di Padova, biglietteria

Allora il deposito bagagli alla Stazione di Padova è al binario 1, e proprio accanto ci sono anche i bagni.

Il Frecciaclub a Padova è al binario 1, The bathrooms at Padua Station are on track one, next to luggage storage

Entrando in stazione, con la biglietteria di fronte, svoltate a destra, seguite direzione Frecciaclub, e lungo il corridoio parallelo al binario uno trovate il deposito bagagli e accanto i bagni. Se guardate come è messa la foto non vi potete sbagliare.

I bagni alla stazione di Padova, sono al binario uno, accanto al deposito bagagli,Die Bäder am Bahnhof Padua sind auf dem richtigen Weg, neben der Gepäckaufbewahrung

Eccolo qua, tutto bellino pulito, e rispetto ad altre stazioni italiane i prezzi non sono alti. Io ho pagato 5‚ā¨ per cinque ore, pensavo molto di pi√Ļ.

Padova's luggage storage timetable,42/5000 Padova's Gepäckaufbewahrung Zeitplan

Leggetevi gli orari: il deposito bagagli di Padova, chiude alle 18.00 e riapre il mattino successivo alle 6.30.

Binario uno di Padova, dove partono gran parte delle frecce e Italo

Italo e gran parte delle “frecce” di Trenitalia, partono dal binario 1. Controllate comunque il¬† tabellone. Per andare dal binario 2 in poi, c’√® il sottopassaggio.

Padua Station

Ultima cosa, se dovete prendere un autobus, davanti alla stazione di Padova, c’√® un grande piazzale, dove fanno capolinea parecchie linee di bus, e anche quelli per Abano Terme, partono davanti alla stazione.¬†

8 comments

Nuovo spazio per eventi a Firenze, da Milano Piante

novembre 02nd, 2016 | Category: Cosa fare in città,Utile e Dilettevole

Dove fare un evento a Firenze spendendo poco

Stefania, devi venire assolutamente a Firenze che ti devo far vedere una cosa! La curiosit√† √® tanta e quando Rita mette le pulci nell’orecchio √® difficile dirle di no. Alle amiche piene di idee, non si pu√≤ dire di no, del resto sono le buone idee che smuovono tutto! E cos√¨ un sabato mattina sono andata a vedere questo nuovo spazio per eventi a Firenze.

spazi all'aperto e al chiuso per compleanno a Firenze

E appena ho fatto il giro ho pensato che qui, da Milano Piante, questo spazio si presta a mille cose. C’√® la serra tutta sistemata, dove tra banani e piante di ogni sorta, lo spazio si presta a farci di tutto: corsi, degustazioni, conferenze e feste.

Poi c’√® un bellissimo spazio all’aperto con gli animali, il laghetto e un grande prato verde con i giochi per bambini dove farci compleanni o corsi all’aria aperta di ogni sorta.

bello spazio a Firenze per fare corsi ed eventi

Del vivaio si interessa Florian, che aiutato da collaboratori e da Rita, ha dato vita a questa nuova realta alle porte di Firenze. Sono specializzati in arte topiaria e piante ornamentali, e hanno anche fiori e piante da orto. Hanno una sede anche a Pistoia, ma la succursale di Firenze ha la carta dello spazio eventi. Una volta messo tutto a posto, hanno avuto l’idea che Milano Piante non rimanesse solo un vivaio, ma che il luogo si prestasse anche per gli eventi.

E in effetti hanno avuto ragione, perch√® il luogo c’√®, il verde non manca, √® vicinissimo alla fermata della tramvia “Torregalli” e ha un parcheggio.

dove portare i bambini a vedere gli animali a Firenze

Di questi tempi è bello che le persone si mettano di nuovo in gioco, creando questi spazi per venire incontro alle esigenze della gente. E sai che festa di compleanno top, per i bambini in mezzo agli animali!

E grazie alla moltitudine di piante presente in vivaio, potrete addobbare le zone scelte per i vostri eventi come pi√Ļ vi piace.

laghetto a Firenze dove fare eventi

Per contatti e visite

Rita Paoli Tel 328 3842785

Florian Simoni Tel 3891680781

Milano Piante

Via Scandicci 265 Firenze

Tel 055 704923

1 comment

Firenze-Siena in autobus a che ora √® l’ultima corsa

a che ora parte l'ultimo pullman da Firenze per SienaMi trovo a scrivere questo post, perch√© utilizzando spesso questo autobus, quello delle 21.15 l’ultima corsa da Firenze per Siena, tutte le volte mi ritrovo a dei veri e propri drammi da parte degli atri viaggiatori! Quindi dopo che domenica scorsa per la faccenda del biglietto a bordo siamo partiti un pochino dopo l’orario previsto √® giunta l’ora di fare chiarezza su molte cose! E’ un post informativo, non polemico contro Tiemme, cos√¨ almeno voi viaggiatori siete avvisati, e vi organizzate per tempo! Con il treno purtroppo dopo le 20.30 da Firenze a Siena √® tutto un programma…quindi anche Trenitalia si potrebbe organizzare meglio…

L'ultimo autobus per Siena si prende a Firenze davanti alla CNA1 L’autobus delle 21.15 della Tiemme-Siena Mobilit√† parte da Viale Alamanni 23, davanti alla CNA di Firenze e non pi√Ļ dal bar all’angolo! Vi ho messo la foto, almeno capite dove √® la fermata esatta!

Firenze Siena fate prima il biglietto che a bordo √® carissimo2 Siccome l’autostazione dela Sita chiude prima (altrimenti non prenderemo il bus da Via Alamanni), nessuno sa dove fare il biglietto! Nella foto sopra notate che invece di ‚ā¨ 7.80 il biglietto a bordo per Siena costa ‚ā¨ 10.00, ma siccome spesso gli autisti hanno i biglietti che gli danno, ho visto biglietti a bordo anche da ‚ā¨12.00! Quindi le soluzioni sono due per evitare polemiche, viaggiare sempre con un biglietto di scorta, oppure fatelo online fino a pochi minuti prima della partenza dal cellulare. Questo √® il link da cliccare per comprare il biglietto online dal telefono!

A che ora arrivaa Poggibonsi l'ultimo autobus per Siena

L’ultimo pullman da Firenze per Siena, parte tutte le sere alle 21.15! Attenzione non √® la corsa rapida, ma quella ordinaria, quindi prima di arrivare a Siena, passerete da Poggibonsi, da Colle Val d’Elsa e poi arriverete a Siena alle 22.50!

A che ora arriva a Siena l'ultimo autobus da Firenze3 Per ultimo faccio un appello alla Siena Mobilit√†, noto con piacere che questa corsa negli ultimi tempi, specialmente nel weekend √® sempre pi√Ļ usata, quindi pubblicizzatela meglio anche voi su internet, e magari in futuro potreste fare anche un’ultima corsa pi√Ļ tardi, a molte persone piacerebbe andare a Firenze da Siena per una cena e un’aperitivo e avere la possibilit√† di tornare a casa pi√Ļ tardi! Pensateci!

No comments

Ortolani coraggiosi? Io ci sto!

gennaio 20th, 2016 | Category: Utile e Dilettevole

autismo e agricoltura

Io sono in primis una giardiniera e lo sapete, giornalista, volontaria “unitalsiana” da 25 anni, quindi mi viene spontaneo parlarvi di loro, degli “Ortolani Coraggiosi“, di come la natura aiuta l’autismo.

Fare giardinaggio, coltivare l’orto, l’agricoltura, tutte forme che stimolano a far bene, che fanno stare bene chiunque.

L’amico Fabrizio Mandorlini, mi ha parlato di¬† Autismo Toscana, una associazione di volontariato ONLUS che svolge la propria attivit√† a sostegno delle persone affette da Autismo in tutto il territorio regionale toscano dal 2001. Se volete capire questo mondo, domenica 24 gennaio, a San Giovanni alla Vena, presso il locale Blitz, in collaborazione con l’associazione Autismo Pisa onlus, e il sostegno della ditta Niccolai strumenti musicali di San Giovanni alla Vena (che concede il locale a titolo gratuito) si svolger√† la giornata di studio e musica alternando momenti scientifici e congressuali, con momenti ludici e divertimento e tanta buona musica.

i ragazzi autistici e i loro impegni nell'orto
L’iniziativa ha lo scopo quello di sostenere insieme i progetti di vita delle persone affette da autismo promosse da Autismo Toscana. Tra queste c’√® quello degli “ortolani coraggiosi“.
Si tratta di un progetto sociale che ha come scopo quello di sviluppare un’agricoltura sociale attraverso la predisposizione di un orto nelle varie strutture dove i ragazzi svolgono piccoli lavori secondo le loro possibilit√†, insieme agli operatori, dando vita a un piccolo sistema produttivo virtuoso che produce ortaggi a chilometro zero. A sostegno del progetto privati ed istituzioni.

orto terapia che fa bene

Intanto √® nato anche un hastag ‚Ä™#‚Äéiostocongliortolanicoraggiosi‚Ĩ che in pochi giorni √® diventato virale in rete. Tra i video messaggi arrivati, particolarmente gradito, tra gli altri, quello di Iacopo Mielo che gi√† si era fatto portavoce delle difficolt√† dei diversamente abili con l’hastag ‚Ä™#‚Äéiovorreiprendereiltreno‚Ĩ che ha mobilitato nei mesi scorsi l’Italia.

A sostegno degli ortolani coraggiosi anche i giornalisti regionali specializzati nell’agroalimentare aderenti ad Arga Toscana.¬† Ecco che attraverso l’impegno della cooperativa Sinergic@ guidata da Eluisa Lo Presti un’idea √® diventata realt√† e gli ortaggi prodotti a chilometro zero, acquisiscono un ulteriore valore perch√® diventano impegno e speranza per i ragazzi e le loro famiglie. Arga Toscana sta con gli “ortolani coraggiosi“.

No comments

Appetiti Estremi debutta a CookStock sabato 5 settembre

tefania Pianigiani e Sabrina Somigli, Appetiti estremi

 

Appetiti Estremi, lo posso riassumere cos√¨: √® il libro, anzi il “librino” nato dall’amicizia e dalle risate a tavola con l’amica per caso¬†Sabrina Somigli.¬†Questa √® la prova che se uno vuole e crede in qualcosa prima o poi il sogno si avvera.

Appetiti Estremi, non √® un romanzo! Sono racconti vivi, con protagonisti tanti amici che involontariamente, ¬†si ritrovano a zonzo per i luoghi della Toscana minore, infarciti di cibo e vino, da mise e situazioni improbabili, e storie d’amore parecchio sui generis e qualche volta quasi un p√≤ hard! Una sorta di “guidaracconto” che fa conoscere tante cose belle e fa tanto ridere!

libro buffo da regalare

Ci abbiamo lavorato parecchio io e Sabrina, non tanto nello scrivere le storie, quella √® stata la cosa pi√Ļ facile, ma nel cercare di mettere su carta tutte quelle situazioni e quelle sensazioni che noi abbiamo vissuto per davvero, fantasia e verit√† che si amalgamano! Un connubio di cose, che Aldo Fiordelli ha saputo cogliere al volo e trasferirle nella sua bellissima prefazione!

Un grazie speciale va a Massimo Pianigiani di Ara Edizioni, il nostro “Editor“, che ha voluto e creduto tanto in questo progetto, e non sapeva che si sarebbe trovato tra le mani due pazze scatenate. E noi non siamo sole, Appetiti Estremi, √® accompagnato nelle pagine dai disegni¬†di¬†Rakele Tondini, che si √® buttata a capofitto insieme a noi nel completamento del libro. E grazie anche a tutto lo “staff” di Ara Edizioni, che anche stando dietro le quinte ha dato una svolta importante al manoscritto, sorvegliando tutti i passaggi della realizzazione. E come in un film, anche nel libro c’√®¬†la partecipazione straordinaria di cinque chef: Marco Stabile, chef stellato e presidente dei JRE Italia, Paolo Gori della trattoria da Burde, Giovanni Santarpia che fa la pizza pi√Ļ buona che ci sia, Simone Municchi della gelateria l‚ÄôAntica Delizia, e la famiglia Pallai del ristorante K2 di Abbadia San Salvatore.

libro da regalare idee

Il libro, lo presentiamo in anteprima nazionale, sabato 5 settembre alle 17.30 a Pontassieve (Firenze), all’interno di ¬†‚ÄúBocconi e Parole nell’ambito della manifestazione gastronomica “CookStock” in piazza Vittorio Emanuele II, e vi aspettiamo in tanti! In alternativa lo trovate nelle migliori librerie e potete ordinarlo anche online qui sopra!

 

1 comment

Vuoi essere un volontario del servizio civile nazionale dell’Unitalsi?

marzo 26th, 2015 | Category: Utile e Dilettevole

serve fare il servizio civile

Se ancora sei indeciso sul tuo futuro, devi scegliere tra scuola e lavoro e magari vuoi aspettare un anno lo sai che il servizio civile √® retribuito? L’Unitalsi ha messo online il bando per diventare volontario del servizio civile nazionale.

Si tratta di una meravigliosa esperienza unitalsiana, della durata di 1 anno … peraltro retribuita con circa 433 euro al mese.

Ci sono 3 posti a Firenze e 3 a Pisa. Il bando scade alle ore 14:00 del 16.04.2015.

Per maggiori informazioni potete consultare il  sito  http://www.unitalsi.info/ita/web/item.asp?nav=1575  oppure telefonando a Piero, delegato di Sezione (tel. 340 2864051) o Niccolò, che ha appena terminato i suoi 12 mesi di servizio (tel. 334 9550196).

 

No comments

Le foglie morte in giardino si possono riciclare in tanti modi

dicembre 16th, 2014 | Category: Consigli pratici di giardinaggio,Utile e Dilettevole

Le foglie hanno una loro vita, nascita, crescita e morte, anche se alla fine non muoiono, sanno riciclarsi per tante cose nuove.

E come sono belle con i loro colori che vanno dal rosso al giallo oro, non √® vero? Si lo so che poi vanno raccolte, ma trovate il lato positivo, ginnastica all’aria aperta a costo zero! Allungamenti, addominali e sollevamento pesi, per una sana attivit√† fisica e per lo pi√Ļ gratis.

Ma invece di buttarle nel cassonetto del verde, ci potete fare tante cose utili.

Prima di tutto abbiate l’accortezza di buttare via le foglie malate, da quelle sane. Mettetele in un contenitore nella parte pi√Ļ lontana del giardino per farci il compost, che vi servir√† in futuro per concimare in modo naturale le piante.

Quelle foglie, togliete dall’erba se non fatele il compost, e usatele per pacciamare le radici delle piante pi√Ļ delicate, se sistemate a modo, sono anche decorative.

E quelle rosse dell’acero, le potete usare per fare dei cordoni natalizi per addobbare la casa durante le feste.

No comments

Pagina successiva »