Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Tommaso Vatti della Pergola di Radicondoli è il “Pizzaiolo dell’Olio”.

Dove mangiare la pizza buona a Siena e dintorni, Where to eat good pizza in Siena and surroundings

Se Il Premio Magnifico 2018 è andato alla Monocultivar Coratina dell’azienda Intini, un olio dal fruttato intenso con spiccati sentori verdi e vegetali, armonioso e persistente al palato, fa piacere che l’Airo, abbia dato il Premio di Pizzaiolo dell’Olio, a qualcuno delle Terre di Siena.

L’associazione italiana ristoratori dell’olio per il lavoro di ricerca e utilizzo degli oli in cucina conferisce il premio come Pizzaiolo dell’Olio AIRO 2018  a Tommaso Vatti de  La Pergola di Radicondoli.

  • margherita pizza with Petra flour
  • Leggendo la guida delle Pizzerie 2018 del Gambero Rosso, Tommaso Vatti, è uno dei pizzaioli-paladini delle Terre di Siena.
  • Dove mangiare bene a Radicondoli, Where to eat well in Radicondoli
  • Siamo stati a trovarlo insieme alla Condotta Slow Food di Siena, e per l’occasione ha abbinato le sue pizze ai presidi Slow Food.
  • Dalle sue mani, sono uscite la pizza fritta con la Mortadella di Prato, la pizza in padellino con burrata e Prosciutto Bazzone, la pizza in pala con controfiletto di razza maremmana e altre meraviglie.
  • Pizza buona in Valdelsa, Good pizza in Valdelsa
  • L’impasto con farine selezionate, la ricerca dei prodotti, la pazienza e l’umiltà, sono i segreti della sua pizza. La “pasta madre viva” è fatta con farine integrali e di tipo 1 e come dice Tommaso, le sue pizze sono “condivisibili per natura”.
  • wood oven for pizza
  • Giungere a Radicondoli, ne vale la pena: come ama sottolineare Tommaso, non è stato semplice arrivare a questo livello con la pizza, ma se l’impegno viene da uno che fin da piccolo faceva il giropizza con il fratello e i genitori, anticipando le mode, c’è da dire che la tenacia e la curiosità sul cibo è stata premiata.
  • crushed with Mortadella di Prato
  • Insieme a Tommaso alla Pergola, ci sono la moglie Silvia Rossetti, il fratello Ghigo e la mamma Velia, (che si cimenta con tortelli al ragù e altre prelibatezze).
  • Dove manigare la pizza buona in Toscana, Where to eat good pizza in Tuscany
  • Poi vi segnalo che venerdì 23 marzo ci sarà una cena speciale insieme a Adriano Antonelli del ristorante Il Campaccio di Siena.
  • Tommaso Vatti ci tiene a dire che  appena gli  è stata data l’occasione di provare e sviluppare la farina Evolutiva la nuova proposta del Molino Quaglia,  ha voluto fortemente condividerla con chi la cucina se la sente veramente cucita sulla pelle. Adriano svilupperà le farcitura di tre pizze con strutture diverse presentando sulle quali la sua maestria tra i fornelli, un’antipasto creato con la farina Evolutiva e il dessert.
  • La Pergola
    via Garibaldi n 22
    53030 Radicondoli (Siena)
    Tel   0577 790717
No comments

Impariamo a conoscere gli agrumi: corso gratuito a Firenze

marzo 05th, 2018 | Category: Consigli pratici di giardinaggio,Corsi & Concorsi

varietà di agrumi rari, rare citrus varieties

Conoscere gli agrumi, sembra un gioco da ragazzi, vero? Limone, arancia, mandarino, pompelemo e poco più. Non c’è niente di più sbagliato, perché gli agrumi sono infiniti, ci sono specie di cui molti, ignorano l’esistenza.

Ma niete paura, che a Firenze, c’è un corso gratuito per farvi conoscere tante varietà, di queste piante tante care ai Medici, e arrivate in tante collezioni fino ai giorni nostri.

varietà toscane di agrumi, tutte le varietà di agrumi del mondo, all the citrus varieties of the world

Sabato 10 marzo, a Firenze, da C.BIO in Via della Mattonaia, dalle 14.00 alle 16.00 avrete la possibilità di  conoscere gli agrumi, dai più conosciuti alle varietà più rare e introvabili.

E’ un corso sulla cura, la potatura e la manutenzione delle piante di agrumi in vaso, dedicato a chi possiede queste meravigliose piante e vuol curarle nel miglior modo possibile.

Potatura, rinvaso, riconoscere le malattie, concimazioni e tanto altro ancora.

Gestione degli agrumi in maniera biologica per poter utilizzare i frutti nella propria cucina.

IL CORSO è GRATUITO
Per prenotare chiamate lo 055 2479271 lasciando il vostro nome, cognome e numero di telefono.

varietà di agrumi strani, strange citrus varieties

Ma cosa è C.BIO? C.BIO è una grande bottega-mercato che si trova in Sant’Ambrogio, a Firenze.
Ci puoi trovare frutta, verdura, pane, uova, latte, pasta, carne, olio,
vino, dolci, sughi, marmellate e sottaceti, mieli, piatti di gastronomia,
oltre a vestiti, prodotti per la persona, gli animali, il giardinaggio e la casa.

C.BIO, l’idea della trasparenza e la scelta etica

corso per potare e conoscere gli agrumi, course to prune and learn about citrus fruits,

Quindi non lasciatevi scappare questo corso, per conoscere le varietà di agrumi,  che prendono vita da questi frutti ‘originari’. Dal pomelo (Citrus grandis, chiamato anche pommelo o pummelo), dal cedro (Citrus medica), e dal mandarino (Citrus reticulata) deriverebbero tutti gli agrumi, ibridi naturali o incroci artificiali.

No comments

Bere bene: gli eventi imperdibili di gennaio

gennaio 14th, 2018 | Category: Evento Di Vino,VINO & CO.

events-of-wine-in-Italy, Wine & Siena 2018

Finite le feste, iniziano le manifestazioni legate al buon cibo e al buon bere. Se siete degli appassionati del vino buono e delle birre di qualità, non perdetevi questi eventi di gennaio in tutta Italia.

Eventi di vino a Roma, degustazioni di vino a gennaio

Sabato 20 e domenica 21 gennaio 2018
20/1/2018 – ore 14.00 – 20.00
21/1/2018 – ore 12.00 – 19.00
Radisson Blu Hotel
Via Filippo Turati 18
L’Associazione EnoClub Siena rinnova l’appuntamento con il Sangiovese a Roma, per il settimo anno consecutivo.
Partendo dal nucleo del Sangiovese Toscano, ma indagando e confrontando anche le altre zone italiane. Attraverso i banchi di assaggio e i seminari potremo valutare le diverse declinazioni territoriali (in purezza o con l’apporto di altri autoctoni).
PROGRAMMA
VENERDI 19 gennaio
Aspettando Sangiovese Purosangue al RitroVino – Via Casperia, 33 Roma
VINI DELLA SERATA ORIZZONTALE SANGIOVESE 2010
Rosso di Montalcino San Lorenzo 2010
Rosso di Montalcino La Cerbaiona 2010
Brunello di Montalcino Baricci 2010
Brunello di Montalcino Il Marroneto 2010
Chianti Classico Grosso Sanese Il Palazzino 2010
Chianti Classico Riserva Caparsino Caparsa 2010
e molti altri Sangiovese 2010 dei produttori di Sangiovese Purosangue
MENU’ DELLA SERATA
– Pizzottella di farro integrale biologico con bufala di Amaseno e prosciutto di Assisi
– Lasagna al ragù di Cinta Senese di Mauro Secondi
– Goulasch di manzo con patate
– Crema di mascarpone al Vin Santo e crumble di cantucci
Vini e cena a 65 euro
Il Ritrovino
06 4559 5722
Enoclub Siena
SABATO 20 gennaio
ore 14.00 – Apertura banchi di assaggio
ore 15.30 – Seminario-degustazione sui suoli del Sangiovese: Romagna e Toscana. A cura di Giorgio Melandri e Davide Bonucci – (Degustazione gratuita inclusa nel costo di ingresso. 8 VINI, su prenotazione)
ore 17.30 – Seminario-degustazione vecchie annate 1983-2007. A cura di Davide Bonucci (euro 45, incluso ingresso alla manifestazione)
Domenica 21 gennaio
ore 12.00 – Apertura banchi di assaggio
ore 19.00 – Chiusura banchi di assaggio
eventi di vino a Milano, cosa fare a Milano di lunedì

IO BEVO COSì MILANO

 
 Lunedì 22 Gennaio presso l’Excelsior Hotel Gallia di Milano si terrà la quinta edizione di Io Bevo Così, la più esclusiva manifestazione dedicata ai vini naturali e di terra. L’edizione 2018 segna una svolta fondamentale per la kermesse. Gli ideatori, Andrea Sala e Andrea Pesce, infatti, da quest’anno hanno deciso di puntare sul capoluogo lombardo, organizzando un unico e imperdibile evento, riservato solo agli operatori e alla stampa di settore. Da qui la scelta di una location d’eccezione: a ospitare la degustazione saranno le stupende sale dell’Excelsior Hotel Gallia, il prestigioso 5 stelle del gruppo Luxury Collection nel cuore di Milano, a pochi metri dalla Stazione Centrale.
Domenica 21 Gennaio si terrà, sempre all’Excelsior Hotel Gallia, la cena di gala della manifestazione, un appuntamento ormai consolidato negli anni, volto a rimarcare il fil rouge che lega Io Bevo Così al mondo dell’alta ristorazione. I protagonisti della cena saranno gli chef resident del Gallia, Vincenzo e Antonio Lebano, Davide Caranchini del Ristorante Materia di Cernobbio, vincitore del premio di Giovane dell’anno della Guida ai Ristoranti dell’Espresso 2018, il cuoco greco Alexiou Vassili.Per conoscere gli espositori della manifestazione CLICCA QUI.
 
le migliori birre artigianali italiane, birre buone a Firenze

BIRRAIO DELL’ANNO A FIRENZE DAL 19 AL 21 GENNAIO

Birraio dell’Anno, è l’evento che vedrà protagonisti 25 birrifici selezionati da una giuria di 100 esperti. L’indirizzo è quello dell’ObiHall, di Firenze, che da venerdì 19 a domenica 21 gennaio, si trasformerà nel tempio italiano della birra. Giunto alla nona edizione l’evento vuole essere una “vetrina” per un settore che vanta eccellenze riconosciute e apprezzate a livello internazionale, un doveroso tributo a prodotti artigianali unici nati dalla maestria e dalla creatività dei nostri birrai, che durante la tre giorni saranno presenti all’evento pronti a raccontare la loro passione attraverso le loro birre.

QUI TROVATE TUTTO IL PROGRAMMA E I BIRRIFICI PRESENTI

Eventi di vino a Genova. I migliori vini naturali d'Italia

VINNATUR GENOVA 21 e 22 GENNAIO
VINI NATURALI E CUCINA LIGURE, BINOMIO PERFETTO

Domenica 21 e lunedì 22 gennaio la terza edizione di VinNatur Genova. Non solo un banco d’assaggio, ma cene nei locali del centro

Il terzo fine settimana di gennaio a Genova si berrà naturale. I vini di 70 produttori provenienti da Austria, Francia, Italia e Slovenia e aderenti a VinNatur, l’associazione viticoltori naturali, saranno infatti i protagonisti domenica 21 e lunedì 22 gennaio al Palazzo della Borsa, in Piazza De Ferrari, di un banco d’assaggio dedicato al mondo dei vini naturali. A partire dalle ore 11 e fino alle 19 i visitatori potranno scoprire i vini prodotti con metodi di lavoro che prevedono il minor numero possibile di interventi in vigna e in cantina, e che escludono l’utilizzo di additivi chimici e di manipolazioni da parte dell’uomo. Un’occasione unica di interagire con i produttori stessi, confrontarsi direttamente con loro e per assaggiare i loro vini. Ma sarà anche il momento giusto per scoprire come i vini naturali ben si sposino alla cucina di questo territorio. Nelle serate di domenica e lunedì nei locali del centro storico di Genova, saranno organizzate cene dove i piatti della tradizione culinaria ligure verranno abbinati ai vini naturali.

LOCALI ADERENTI E PRODUTTORI PRESENTI IN DEGUSTAZIONE
(la lista può subire modifiche o aggiornamenti, consultabili sul sito)

DOMENICA SERA

Pizzeria Piuma: Cinque Campi

Forchetta Curiosa: Etnella – Dos Terrias – Marina Palusci

Ai Troeggi: Cantina Collecapretta

Kowalsky: Meggiolaro vini – Cà Lustra

Les Rouges: Tenuta Belvedere – Cascina Roera – Corte Solidale – Rocco di Carpeneto – Rocca Rondinaria

Barbarossa cafè: Natalino del prete – Sauro Maule

Bellabu: La Biancara -Podere Santa Maria – Weingut Heinrich – Piccinin Daniele

Maninvino: Santa 10 – Podere della Bruciata

Tiflis: Carussin – Valli Unite

Il Canneto: Ravarini

Cantine Matteotti: Del Rebene – Santa colomba

Enoclub: Sieman – Elvira

Antica osteria di Ravecca: Fiore podere San Biagio

Locanda Tortuga: Riccardi Reale – Pian del Pino

Teatro di Campo Pisano: Lusenti – Storchi

Officina 34: Terpin

Zupp: Carlo Tanganelli – Filippi, Vini di Luce

E prie rosse: F.lli Barale

Rosso carne: Corte Sant’Alda

Bruxaboschi/braxe: La Renardiere

LUNEDÌ SERA

Maninvino: Masiero vini

Enoteca Sola: Casa Belfi

La Meridiana: La Biancara

Info in breve | VINNATUR GENOVA 2018
Data: Domenica 21 e lunedì 22 gennaio 2018
Orari di apertura: dalle 11 alle 19
Luogo: Palazzo della Borsa – Piazza De Ferrari – Genova
Ingresso: € 15 al giorno come contributo associativo (disponibile solamente all’ingresso dell’evento) comprensivi di guida della manifestazione e calice da degustazione.

le migliori birre di montagna, i rifugi della val di Sole

SnowAle: rifugi in Fermento in Val di Sole

La migliore birra artigianale trentina incontra le specialità della Val di Sole: dieci appuntamenti “frizzanti” nei rifugi a bordo pista della località Malghet Aut, nel cuore di Folgarida, grazie all’apertura straordinaria della cabinovia Belvedere. Ogni giovedì, dal 18 gennaio al 22 marzo, una proposta gastronomica per rilassarsi dopo una giornata trascorsa sugli sci

Dieci vere e proprie esplorazioni gastronomiche alla scoperta dei sapori solandri. Appuntamento in quota ogni giovedì sera, dal 18 gennaio al 22 marzo, nei rifugi della località Malghet Aut, grazie all’apertura serale della cabinovia n.2 Belvedere di Folgarida, che tutti i giovedì fa orario continuato 8.30-19.30 (compreso nello skipass) con rientro serale dalle 22.15 alle 22.45 (acquistabile a parte).

Il tutto accompagnato dalle inconfondibili birre artigianali trentine Km8 (Terres Contà), BirraFon (Fondo), BioNoc (Mezzano Primiero), Pejo e Melchiori (Tres Predaia).

Eventi di vino a Ferrara, cosa fare a Ferrara nel weekend

Evento che si svolgerà all’interno dell’elegante cornice di Palazzo Roverella edificato nel 1508, vedrà l’esposizione di vini provenienti da varie regioni italiane tutti con peculiarità e virtù che saranno svelate.

Durante le due giornate della manifestazione i visitatori avranno la possibilità di degustare ed acquistare i vini presenti.

Nella serata del 20 si avrà l’occasione di conoscere ed approfondire i vini di alcuni produttori del panorama viticolo, abbinandoli a proposte gastronomiche. Durante la cena i vini abbinamento verranno commentati dai produttori.

Cosa fare a Ferrara nel weekend

Ad ospitare i 70 vignaioli provenienti da tutta Italia saranno le splendide sale di residenze rinascimentali incastonate nella storica Ferrara e precisamente Palazzo Poverella e Palazzo Crema. Vi saranno altresì Masterclass di degustazione guidate a cura di Sommelier nelle due giornate.

Orari

Sabato 20 dalle ore 10,00 alle ore 22,00. Domenica 21 dalle ore 10,00 alle ore 20,00.

Per il programma completo http://www.baccoapalazzo.com/

Tariffe

costo biglietto euro 15,00
costo 2 giornate euro 20,00
Biglietto ridotto € 10,00 per soci AIS, ANAG e ADO

 

eVENTO DI VINO A sIENA, SIENA WINE TASTING

WINE & SIENA 27 E 28 GENNAIO

Nella città del Palio, per il terzo anno, torna l’evento di vino, organizzato da The Wine Hunter.

I produttori di vino con i banchi di assaggio, saranno presenti tra:
Palazzo Salimbeni
Grand Hotel Continental Siena/Starhotels Collezione – Via Banchi di Sopra 85
Palazzo Comunale – Piazza del Campo
Palazzo del Rettorato – Via Banchi di Sotto 55

Naturalmente, non mancheranno le eccellenze del cibo.

Programma dal 26 al 28 gennaio

Venerdi 26 gennaio 2018

Auditorium Santa Chiara Lab
10.30 Wine Job – I professionisti al servizio delle eccellenze del territorio

Aula Magna Rettorato Università degli studi di Siena
20.00 Small Plates Dinner

Sabato 27 gennaio 2018

Consorzio Agrario
Showcooking
13.30 Focus sulla Pasta
17.00 Verticale di prosciutto e bollicine
20.00 Chianina di sera

Aula Magna Rettorato Università degli studi di Siena
15.30 Wine Identity – Il valore della sostenibilità

Aula Magna Storica del Rettorato Università degli studi di Siena
14.00-17.00 Masterclasses

Grand Hotel Continental Siena/Starhotles Collezione – Palazzo Comunale di Siena – Rocca Salimbeni
11.00-19.30 Percorsi enogastronomici

Domenica 28 gennaio 2018

Aula Magna Storica del Rettorato Università degli studi di Siena
14.00-17.00 Masterclasses

Grand Hotel Continental Siena/Starhotles Collezione – Palazzo Comunale di Siena – Rocca Salimbeni
11.00-19.30 Percorsi enogastronomici

Prevendita biglietti
Confcommercio Siena – T. 0577 248856
Wein Vino Wine – T. 0577 600392

Ticket online www.wineandsiena.it

Biglietteria durante l’evento Piazza Salimbeni
Informazioni +39 0473 210011 – info@wineandsiena.it

Mi pare che questo gennaio sia cominciato alla grande. Appassionati di vino e di birra di tutta Italia, mi pare che avete l’imbarazzo della scelta. Gli eventi non mancano.

No comments

Siena, corso per diventare Barman e Barlady

gennaio 05th, 2018 | Category: Corsi & Concorsi

Dove fare un corso per barman o barlady

L’arte della mixology, sta vivendo un vero e proprio successo. Lo dimostrano eventi importanti come la “Florence Cocktail Week”, che ogni anno vede Barman e Barlady di grido, sfidarsi a colpi di coktails:

Se la tua aspirazione è diventare Barman o Barlady, a Siena è in partenza un corso professionale.

IL CORSO BARMAN. “L’abc del barman, dalla preparazione al servizio” vuol favorire lo sviluppo di una professionalità spendibile nel mercato del lavoro in qualità di libero professionista, lavoratore autonomo, imprenditore, ma anche di commis di sala, barman o barlady alle dipendenze di pubblici esercizi, aziende della ristorazione o aziende di catering di qualità.

Il percorso formativo avrà una durata complessiva di 220 ore; le lezioni, in programma nell’aula barman di Cescot Siena,  inizieranno nel mese di Gennaio 2018 e termineranno per la fine del mese di Marzo 2018 con l’esame finale.

Per maggiori informazioni o iscrizioni:

Agenzia Cescot Siena Tel 0577 252265

 formazione@confesercenti.siena.it

 www.cescot.siena.it.

No comments

Symposium, bere insieme a Borgo Sirah

gennaio 03rd, 2018 | Category: Evento Di Vino,MANGIARE FUORI,TOSCANA,VINO & CO.

symposium, le degustazioni di Giampiero Pulcini

Non c’è cosa migliore che iniziare il nuovo anno con una serie di belle iniziative, dedicate all’enogastronomia di qualità.

LOsteria Borgo Syrah, a Cortona, parte di Tenimenti d’Alessandro, ha in programma una serie di appuntamenti pensati per chi ama il vino e la buona cucina.

Fino a giugno, ci sarano serate conviviali, cene e conversazioni, in un luogo – Osteria Borgo Syrah – che vuole mantenere il fascino e l’informalità proprio dell’osteria, portando in tavola proposte originali che raccontano la “toscanità” in chiave intima e personale.

Le degustazioni di Giampiero Pulcini

Symposium – Bere insieme è un calendario di incontri che vede protagonista la cucina, il vino e i racconti sugli uomini che ne sono fautori.

A condurre le serate è Giampiero Pulcini, divulgatore indipendente che ha all’attivo diverse collaborazioni tra cui quella con Porthos, Enogea e Accademia degli Alterati di Fabio Rizzari.

resort di lusso a Cortona, in Toscana, luxury resort in Cortona, Tuscany

Protagonisti saranno i vini di amici e i vini per gli amici, quelli che si vogliono condividere con persone care e appassionate: ed è così che è nato questo progetto, da una “sbicchierata” fra amici, seduti intorno ad un tavolo in una serata di dicembre, proprio a Osteria Borgo Syrah.

L’Osteria è un luogo in cui si amalgamano gastronomia contemporanea, convivialità e una carta dei vini che è un viaggio attraverso l’Europa (e non solo) alla ricerca di produttori virtuosi.

Dove mangiare bene a Cortona, Where to eat well in Cortona

SYMPOSIUM – BERE INSIEME Cene e conversazioni

Le prossime cene in programma all‘Osteria Borgo Sirah:

19 gennaio 2018 | Montevertine b-sides

23 febbraio 2018 | Il Rossese di Dolceacqua

23 marzo 2018 | La purezza del bianco

27 aprile 2018 | I colori del rosato

25 maggio 2018 | Gli Champagne artigianali

29 giugno 2018 | Classica e ancestrale, rifermentazioni a confronto

Per i partecipanti alle serate sono previste tariffe agevolate sul pernottamento presso il Resort Borgo Syrah, adiacente all’Osteria, con accesso alla Spa dalle ore 16:00 alle 20:00.

Info e prenotazioni: resort@tenimentidalessandro.it | 0575 618667

Osteria Borgo Sirah

Aperta a pranzo e cena dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 19.00 alle 22.00
Chiusi il lunedì – Tel. 0575 618636

 
No comments

Gourmet Food Festival a Torino, gli eventi imperdibili

novembre 13th, 2017 | Category: Cibo Chef e Cuochi,EVENTI,Eventi di Cibo e Spettacolo

Gourmet food Festival a Torino

Estremamente bella, golosa, alla moda e intellettuale, Torino rappresenta la città della tradizione culinaria senza tempo, e si presta ad ospitare la prima edizione del Gourmet Food Festival, in programma al Lingotto Fiere, dal 17 al 19 novembre.

Un grande evento, il Gourmet Food Festival, che vuole essere una tre giorni rivolta al mondo dei foodies, degli amanti dei prodotti enogastronomici italiani di qualità e degli operatori di settore. La manifestazione, sarà un grande oceano di sapori e colori, dove il pubblico potrà partecipare ad eventi, degustazioni, dibattiti e workshop con chef ed esperti del Gambero Rosso, e comprare i prodotti delle botteghe artigiane, e il programma del Festival sarà incentrato su tre focus principali: La lista della spesa, Quando il cibo fa spettacolo e L’arte dell’assaggio.

Gli eventi che non vi dovete perdere sono davvero tanti, con protagonisti, vini, chef e grandi pasticceri italiani. Noi ne abbiamo selezionati alcuni, per prenotarli, e conoscere il programma completo degli eventi, cliccate qui 

Gli eventi del Gourmet Food Festival

Venerdì 17 novembre

Alle ore 17.00, in “Sala Prodotti & Cucina”, Carlo Cracco, vi guiderà alla scoperta degli ingredienti giusti per fare un risotto perfetto. Cremoso e mai brodoso, deve essere il risotto buono. Un viaggio tra i risi più adatti per cucinare uno dei piatti simbolo della tradizione italiana.

Sempre alle 17.00, se siete golosi di dolci, potrete vedere come si fa la Torta Caprese di Sal De Riso. La Costiera Amalfitana ha trovato tanti anni fa uno dei suoi più virtuosi e appassionati interpreti in un grande pasticcere: Sal De Riso, che ha saputo esprimere e tradurre in dolci raffinati i migliori prodotti del suo territorio e a raccontarli oltre confine, in Italia e all’estero.

Pizza fritta, si può. Suona quasi come uno slogan eppure negli ultimi anni stiamo assistendo a una vera e propria rinascita di questo alimento, tanto popolare quanto goloso e persino gourmet. Gino Sorbillo, il celebre pizzaiolo, dell’omonima pizzeria napoletana, alle 18.30, ripercorre le tappe di un percorso luminoso che ha portato la pizza fritta al successo anche fuori dalla sua patria di origine, Napoli. E svelerà i segreti e gli accorgimenti per una ripiena o una montanara ben fatta anche a casa.

Conoscete la cucina circolare di Igles Corelli? Da oltre trent’anni Igles Corelli, lo chef del ristorante Atman di Villa Rospigliosi a Lamporecchio (PT), movimenta come una rockstar la scena della cucina d’autore italiana. Maestro di tanti grandi nomi, vederlo cucinare è l’occasione per saperne di più sulle tecniche contemporanee, assistendo a un vero e proprio show cooking.

La giornata, finisce alle 20.00, con tutti i segreti del Vermouth. Vermut, vermutte o vermouth? Vermut di Torino o semplicemente vermut? Fatto con l’originale Moscato o un semplice vino bianco? Sono molte le domande, e altrettante le risposte, che ruotano attorno a questo prodotto. Cercheremo di scoprirne di più con Rosalba Graglia e il barman Mirko Turconi.

cosa vedere a Torino

Sabato 18 novembre

Peppe Guida, apre la mattinata con la prova cottura della pasta. Alle 10.30 lo chef dell’Antica Osteria Nonna Rosa a Vico Equense vi farà scoprire la resa in cottura della pasta, farà il test dello spaghetto, vi racconterà quali sono i formati da risottare, il salto in padella, al chiodo o al dente: saper scegliere tra alto artigianato e ottimi compromessi da supermercato.

Siete appassionati di gelato? Allora alle 13.30, non perdetevi “Bontà sotto zero”: gelato, come riconoscere quello buono. Colore, consistenze, sapori e materie prime. Perfino temperatura. Tutto quel che c’è da sapere per riconoscere un buon gelato. Intervengono i maestri gelatieri, Davide Ferrero, della gelateria Mara dei Boschi di Torino, Alberto Marchetti , Emanuele Monero e Giulio Rocci, Massimiliano Scotti e Marco Serra.

Stufi del cioccolato fondente? Alle 15.00, ci sarà la rivincita del cioccolato al latte. Le preferenze del consumatore evoluto e gourmet vanno verso il fondente, considerato il vero autentico cioccolato, dove si possono apprezzare le infinite sfumature del cacao pregiato, fine e aromatico, riconoscerne le provenienze, avvertire i molteplici aromi. Quello al latte, invece, è da sempre considerato roba da bambini, da palati semplici, non educati. È ancora così o qualcosa è cambiato nel mondo del milk chocolate? Lo scopriremo insieme al Maestro Cioccolatiere, Guido Castagna, e a Nicola Batavia, chef del ristorante torinese Birichin. Interverranno durante l’arte dell’assaggio, Claudio e Claudia Pistocchi, Stefania Siragusa, Marco Serra, Pasquale Marigliano e Andrea Monti.

Alle 19.00, lo chef stellato Cristiano Tomei, dell’Imbuto di Lucca, accoglie la sfida di cucinare con soli 3 ingredienti, per preparare un intero menu. Ne vedremo delle belle!

cosa mangiare di tipico a Torino

Domenica 19 novembre

La domenica mattina si apre in dolcezza con i “Giandujotti”, ovvero il genio goloso torinese. La giornalista del gambero Rosso, Rosalba Graglia, alle 10.30 vi porta alla scoperta del cacao, che abbraccia la soave delicatezza della nocciola e diventa il tipico cioccolatino a forma di spicchio.

Volete scoprire tutti i segreti di Igino Massari? Alle 12.00 in punto, il Fondatore dell’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani e di CAST Alimenti, scuola di cucina con sede a Brescia, sarà a disposizione del pubblico per svelare tutti i segreti della pasticceria. Allenatore e Presidente della squadra italiana che ha vinto la Coppa del Mondo di pasticceria, a Lione nel 1997 e nel 2015, e a Roma nel 2002, è il titolare della Pasticceria Veneto, la prima in Italia a essere entrata nell’esclusiva catena Relais Desserts, di cui è membro consigliere.

Gli appassionati di pizza, alle 14.00, avranno l’occasione di incontrare Simone Padoan, della Pizzeria I Tigli di San Bonifacio. Padoan, è stato il primo a rivoluzionare il concetto di pizza e pizzeria in Italia. A realizzare un disco unico, per materie prime, fragranza e digeribilità, che ospitasse al meglio delle vere e proprie creazioni di alta cucina.

Conoscete la cucina liquida? No? Non vi resta che scoprirlo alle 15.00, con Marcello Trentini, lo chef del ristorante torinese Magorabin, e Massimo D’Addezio, barman e patron del Chorus di Roma. C’era una volta l’abbinamento o meglio, c’era una volta quello che i gaudenti frequentatori di tavole d’autore credevano essere il significato univoco di abbinamento: a ogni piatto il suo vino, o al massimo, la sua birra artigianale o il suo cocktail.

Alle 17.00, nella sala Pane e Pizza, Stefano Callegari, abile pizzaiolo, e autore di tonde uniche cotte in forno a legna e dell’ormai famoso Trapizzino, svelerà tutti i segreti per realizzare al meglio la pizza in teglia, simbolo dell’arte bianca capitolina.

Concludono la giornata Matteo Baronetto, chef del ristorante Il Cambio di Torino e Patrick Ricci, pizzaiolo e patron di Pomodoro & Basilico di San Mauro Torinese. Alle, 18.00, il cibo diventa spettacolo con il binomio perfetto. Baronetto e Ricci, declinano i soliti ingredienti preparando un piatto e una pizza gourmet per il pubblico.

No comments

I grandi vini a Siena per Sangiovese Purosangue

ottobre 31st, 2017 | Category: Evento Di Vino,VINO & CO.

tutti i produttori di vino a Sangiovese Purosangue

Sangiovese Purosangue a Siena, è diventato uno degli appuntamenti imperdibili per gli amanti del vino.

Ideato e organizzato dall’Associazione EnoClub Siena, si svolgerà nella Fortezza Medicea di Siena dal 2 al 5 novembre,  nei bastioni San Francesco e San Filippo della Fortezza Medicea, dove si alterneranno incontri, dibattiti e degustazioni alla presenza dei vignaioli, di fronte a un pubblico non solo di operatori e comunicatori nazionali e internazionali ma anche di appassionati.

Eventi di Vino a Siena

Saranno circa 80 le aziende partecipanti con le loro etichette di Sangiovese in purezza, per più di 350 vini in assaggio. I banchi di assaggio si svolgeranno nelle giornate di sabato 4 e di domenica 5 novembre.

Banchi di assaggio Fortezza Medicea, Bastione San Filippo – Piazza Libertà 1, Siena

Sabato 4 novembre ore 15.30 – 20.00

Domenica 5 novembre  ore 15.00 – 19.00

Ingresso euro 15. Cauzione bicchiere euro 5

Vini italiani a base Sangiovese

Gli eventi sono distribuiti su 4 giornate:

GIOVEDÍ 2 NOVEMBRE

• Ore 10-17.30 Salone eventi della Società Romolo e Remo, Contrada della Lupa, Via di Fontenuova 1 (Pian d’Ovile).

Giornata di conferenza tecnica e degustazione sul Chianti Classico. Corrispondenza suoli-vini, con interventi di agronomi, enologi, geologi e assaggi per zone, con servizio sommelier.  Costo della degustazione per il pubblico + pranzo, euro 50.

VENERDÍ 3 NOVEMBRE 

• Degustazione tecnica dei Sangiovese in catalogo su invito per operatori e giornalisti, presso presso la Fortezza Medicea.

vini fatti con il vitigno Sangiovese

SABATO 4 NOVEMBRE

• ore 9.30-13.30 – Complesso di San Niccolò a Porta Romana.

Conferenza scientifica sulla “Sostenibilità in viticoltura” nell’aula magna dell’Università degli Studi di Siena. Ingresso libero.

• ore 15.30 – 20.00 – Fortezza Medicea, spazi dell’Enoteca Italiana, Sala Esposizione.
Banchi di assaggio vini con 80 produttori di Sangiovese
Ingresso euro 15. Cauzione bicchiere euro 5

• ore 16.00-18.00 – Fortezza Medicea, Bastione San Filippo
Verticale Castello di Monsanto Sangiovese Fabrizio Bianchi, 9 annate: 1974-2012
1974-1975-1988-1995-1999-2006- 2009-2010-2012.

Condotta da Carlo Macchi, Winesurf con Laura Bianchi. Degustazione euro 60 soci Enoclub, euro 75 non soci

• ore 18.00-19.30 – Fortezza Medicea, Bastione San Filippo
Seminario con degustazione: “I difetti e le virtù. La percezione positiva del brett e della volatile, la sua valutazione estetica”.
Con Giacomo Buscioni, Matteo Gallello, Giacomo Lippi, Davide Bonucci. Ingresso gratuito, riservato agli utenti della manifestazione.

• ore 20.30 – Compagnia dei Vinattieri, Via delle Terme, 79. 
Cena incontro con i produttori del Sangiovese
Con vecchie e nuove annate in assaggio. Cena e vini: Euro 35.
00.

Degustazione di vino a Siena

DOMENICA 5 NOVEMBRE


•  ore 11.00 – 11.40 Fortezza Medicea, Bastione San Filippo

Presentazione del libro Falsi di Gusto di Vincenzo Coli e Gianluca Biscalchin, Nuova Immagine Editrice. Ingresso libero

• 12.00 – 13.30  Fortezza Medicea, Bastione San Filippo
Degustazione guidata: “Declinazione del Sangiovese in Romagna e in Toscana. Il territorio di Brisighella, un parallelismo con Montalcino”.
Seminario condotto da Francesco Falcone e Davide Bonucci. Ingresso gratuito, riservato agli utenti della manifestazione.


• 15.00 – 19.00 – Fortezza Medicea – Spazi dell’Enoteca Italiana, Sala Esposizione
Banchi di assaggio vini con 80 produttori di Sangiovese.
Ingresso euro 15. Cauzione bicchiere euro 5


• 15.30- 17.30 – Fortezza Medicea, Bastione San Filippo
Verticale Chianti Classico Riserva Badia a Coltibuono. 8 annate: 2000-2006-2007-2008-2009-2010- 2011-2012.
Con Roberto Stucchi Prinetti. Degustazione euro 45 soci Enoclub, euro 55 non soci

• 18.00- 20.00 – Fortezza Medicea, Bastione San Filippo
Verticale Chianti Rufina Riserva Selvapiana Bucerchiale. 10 annate:
1958 – 1965 – 1973 – 1979 – 1980 – 1983 – 1993 – 2000 – 2009 – 2013.
Con Federico Giuntini. Degustazione euro 45 soci Enoclub, euro 55 non so

No comments

Slow Wine, la più grande degustazione di vini d’Italia a Montecatini

ottobre 12th, 2017 | Category: Cibo Chef e Cuochi,EVENTI,Evento Di Vino,VINO & CO.

Terme Tettuccio a Montecatini Terme

Montecatini Terme, la città dell’acqua che ospita la più grande degustazione di vino? Si, il connubio, avviene da qualche anno con la presentazione della Guida di Slow Wine, e di anno in anno richiama appassioanti da tutta Italia.

Infatti, dal 13 al 16 ottobre a Montecatini Terme nell’ambito della quinta edizione di Food & Book, Festival del libro e della cultura gastronomica, la città toscana si trasformerà nella capitale del vivere e mangiare bene.

quale è la più grande degustazione di vini in Italia?

E cosa c’è da fare alle Terme Tettuccio, questa volta? Tantissime cose!

Sabato 14 ottobre con la giornata dedicata a “Slow Wine 2018: storie di vita, vigne, vini in Italia” e il convegno “La comunicazione del vino: dalla vendita on line al consumatore finale” dalle ore 10,30 al Nuovo Teatro Verdi (viale Verdi, 45) aperto a produttori di vino, giornalisti e operatori del settore.

Dalle ore 14.30 alle Terme Tettuccio presentazione della Guida Slow Wine 2018 con tutte le cantine e le etichette recensite, ovvero oltre 500 cantine e 1.000 etichette in assaggio per quella che è ormai considerata la più grande degustazione di vini d’Italia.

termedi Toscana, Montecatini

Domenica 15 ottobre e lunedì 16 dalle 10 alle 18 sempre alle Terme Tettuccio, ad ingresso libero, Mercato dei Presìdi Slow Food provenienti da tutta Italia. Saranno presenti produttori agroalimentari di circa 280 Presìdi che da tempo tutelano la biodiversità, i saperi produttivi tradizionali e dei territori, adottano pratiche produttive sostenibili, pulite, e un approccio etico. Si potranno acquistare legumi, salumi, formaggi, frutta e ortaggi dei produttori del territorio di Montecatini Terme e della Valdinievole.

aziende vinicole premiate nella guida

Lunedì 16 ottobre giornata molto importante a Montecatini dalle 9,30 alle 17,30 con l’arrivo da tutta Italia dei cuochi per il Secondo incontro nazionale dell’Alleanza Slow Food dei cuochi, progetto che mette assieme cuochi e produttori per valorizzare le produzioni agricole italiane e i loro artefici.

le-terme-più-belle-d'Italia.jpg

In questa quattro giorni di lavori sarà presente anche lo street food insieme a Luca Cai e Resti spa grazie al protocollo di intesa siglato con Slow Food Toscana. Luca Cai insieme al fratello Andrea ha dato vita a “Tuscany Brothers”, un vero e proprio farm truck per la lavorazione dei prodotti su mezzo itinerante, dove gli agricoltori possono trasformare il cibo rispettando i principi della filosofia di Slow Food.

No comments

Pagina successiva »