Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Al via La Biennale Enogastronomica di Firenze: tre settimane di gusto!

Tutti gli eventi a Firenze durante la Biennale Enogastronomica

Ci siamo, è tutto pronto a Firenze per l’avvio della quinta edizione della Biennale Enogastronomica che inizia oggi nelle sale della EX3, vicino alla Coop di Gavinana a Firenze Sud. Il programma è davvero ricco, e dopo averne parlato in parte su Agrodolce, ecco ancora tante cose da non perdere.

casa della biennale vicino alla coop di Gavinana a Firenze Sud

10 Novembre  alle 10.00 alla Casa della Biennale, ci sarà la tavola rotonda “La forma del cibo” su come sviluppare la promozione del territorio attraverso le eccellenze enogastronomiche. Mentre alla Mensa della Caritas in Piazza Santissima Annunziata torna il classico “Pranzo dei Santi”, dove lo chef Matteo Vacca del ristorante fiorentino I Ghibellini, preparerà un pranzo speciale per gli ospiti della mensa, in collaborazione con i ragazzi dell’Istituto Alberghiero IPSSAR Buontalenti di Firenze. I Gelatieri Artigiani Fiorentini, offriranno la “crema fiorentina”. La sera cena di gala alla Ex3 con gli chef Marco Stabile, Deborah Corsi, Filippo Saporito, Cristiano Tomei, Stefano Pinciaroli, Maria Probst e Christian Santandrea.

Lunedì 14 novembre: negli spazi EX3, dalle 10.00 alle 12.00 educational di cucina con Berto’s, uno spazio dedicato agli addetti ai lavori con protagonista la chef Deborah Corsi, mentre alle 18.00, la torrefazione Mokaflor presenta il workshop “Caffè filtro e brewing: quando una tazza di caffè diventa un prodotto gourmet”. Dalle 19.00 comincia “Shall We Shake”, dove undici bartender fiorentini creeranno cocktail, illustrandone la storia e l’arte della miscelazione, accompagnati dalle creazioni culinarie di Amblè. Misceleranno per voi: Lorenzo Bianco dell’Hotel Plaza Lucchesi; Matteo di Ienno di Locale; Robert Pavel del The Fusion bar & restaurant del Gallery Hotel; Sabrina Galloni del Ristorante Gurdulù; Matteo Poggin del Se.Sto on Arno dell’ Hotel Westin Excelsior; Francesca Lorenzoni di Villa Cora; Christian Pampo per il Winter Garden Hotel The St.Regis, Edoardo Sandri dell’Atrium Bar Four Season’s Hotel, Daniele Cancellara del Rasputin Bar; Thomas Martini dell’Harry’s Bar; e Simona Lunetta del Bar Le Bigonce. I cocktail saranno accompagnati dalla cucina di Peter Brunel del Ristorante Borgo San Jacopo di Firenze; Luca Landi del Ristorante Lunasia di Viareggio e Alessandro Liberatore del Ristorante Villa Cora di Firenze. Inoltre fino a mezzanotte il DJ Set sarà curato da Simone Sassoli e si potranno degustare i sake Tomita e Akuryu.

Da martedì 15 novembre a venerdì 18 novembre, si terrà il concorso tra studenti delle scuole alberghiere “Il futuro è giovane” che avrà luogo ogni giorno dalle ore 09.30 alle ore 12.30, alla EX3. Partecipano gli studenti dell’Istituto Chino Chini (Borgo San Lorenzo), l’Istituto Martini (Montecatini), l’Istituto Enriques (Castelfiorentino) e l’Istituto Buontalenti (Firenze). A giudicare la migliore squadra, una giuria guidata dal presidente Paolo Pellegrini, insieme a un rappresentante della Scuola di Cucina Cordon Bleu di Firenze e Riccardo Bartoloni patron del ristorante Giannino. L’ingresso è aperto al pubblico.

Where-to-eat-pizza-in-Florence.jpg

Martedì 15 novembre: dalle 10.00 alle 14.00 alla EX3 si svolgerà la tavola rotonda “Contaminazioni di Pizza, e dalle 17.00 fino alle 24.00, le pizzerie toscane, premiate con i 3 spicchi dalla guida de “Il Gambero Rosso” faranno degustare le loro specialità, accompagnate da birra o vino. Partecipano all’evento Giovanni Santarpia di Santarpia Firenze; Paolo Pannacci della pizzeria Lo Spela al Ferrone, Greve in Chianti; Massimo Giovannini, dell’Apogeo di Pietrasanta (LU) e Graziano Monogrammi de La Divina Pizza di Firenze. Durante la serata, verranno presentati il libro di Luciana Squadrilli e Tania Mauri “La Buona Pizza” e Where to Eat Pizza e Pizza, una grande tradizone italiana con Sabino Berardino.

Mercoledì 16 novembre: alla EX3, dale 17.00 si tiene “Bollicine di Toscana”, dove dieci aziende vinicole del territorio, presenteranno i loro prodotti con banchi di assaggio accompagnandoli con i Salumi Gerini e con la schiacciata del Forno Conti.

Sabato 19 e domenica 20 novembre torna il Florence Wine Festival per tutti gli appassionati di vino!

Sabato 19, alle 17, Ilaria Buccioni presenta il libro “Trattoria Sabatino”, e alle 18.00, sarà la volta di Federico Pagliai, con “Storie di Stinchi e…Contorni.

Domenica 20, alle ore 18.00, presentazione del libro”Strategy Ali-mental” di Valentina Guttadauro, Marco Stabile e Matteo Sinatti.

Ristorante L'Asinello a Villa a Sesta

Lunedì 21 novembre: alla EX3, dalle 13.00 alle 20.00 arriva “Il meglio di…”: Evento B2B aperto anche al pubblico dove i produttori nazionali di pasta, riso, olio, formaggi e salumi propongono le loro eccellenze. Sono previsti ben sette cooking show, uno all’ora, che vedranno susseguirsi gli chef Matteo Donati del Ristorante Donati di Castiglione della Pescaia, Riccardo Mini di Metro Accademy, Andrea Campani del Ristorante Il Borro Bistrot di Firenze; Simone Cipriani del Ristorante Essenziale di Firenze, Matia Barciulli dell’ Osteria Di Passignano a Tavernelle Val Di Pesa; Paolo Gori della Trattoria Da Burde di Firenze e Senio Venturi de L’Asinello Ristorante di Castelnuovo Berardenga (Siena).

Alle ore 20.00 ci sarà lo spettacolo “Galeotto fu il risotto” di e con Leonardo Romanelli.

Gli eventi a Firenze di pop eating

Martedì 22 novembre: dalle ore 18.00 alle ore 22.00, alla EX3, Lorenzo Noccioli e Bianca Tecchiati, fondatori del web magazine indipendente PopEating, narrano la cucina contemporanea attraverso quattro cooking show d’avanguardia a cui prendono parte Terry Giacomello del Ristorante L’Inkiostro di Parma alle ore 18.00, a seguire Gianluca Gorini del Ristorante Le Giare di Montiano (FC), poi sarà la volta di Michelangelo Mammoliti del Ristorante La Madernassa di Guarene (Cuneo), chiude Nikita Sergeev del Ristorante L’Arcade di Porto San Giorgio (Fermo). Evento gratuito con assaggi su prenotazione. Per partecipare, inviare una email a pop@popeating.it indicando il nome dello chef che si vuole seguire, oppure chiamare il 3453397052.

Mercoledì 23 novembre: alla Casa della Biennale, l’EX3, arriva “Firenze, città golosa”. Dalle ore 20.00 venti produttori e attività tipiche dell’enogastronommia fiorentina offriranno in degustazione cibi e vini del territorio.

Giovedì 24 novembre: alle 17.00 tornano “Le Grandi Annate”. Dieci aziende vinicole toscane presentano i loro prodotti con banchi di assaggio accompagnati dai formaggi del Caseificio Busti e dalla schiacciata del Forno Conti. Special event dalle ore 19 una degustazione didattica seduta dell’annata 1995 guidata da Leonardo Romanelli, su prenotazione (massimo 100 posti). Per informazioni e prenotazioni: 055 2705233; biennale@confesercenti.fi.it

Sabato 26 novembre dopo la giornata dedicata ai cooking show, alle ore 19.00 Sergio Maria Teutonico presenterà il suo nuovo libro “Cenere e silenzio” mentre Leonardo Romanelli realizzerà un piatto a sorpresa. Domenica 27 novembre giornata con gli chef Tomei, Cai, Segoni, La Mantia e tanti altri che cucineranno il quinto quarto!La giornata sarà arricchita dalla presenza di nove birrifici artigianali: Birra dell’Elba, Birrificio Badalà, Birrificio del Forte, Birrificio MOA, Bruton, I Due Mastri, La Diana, La Gilda dei Nani Birrai, San Girolamo. Per l’occasione sarà aperta la caffetteria della Biennale con la Torrefazione Mokaflor che propone le sue pregiate miscele e offre workshop dedicati al caffè.

Lunedì 28 Novembre: La Biennale ringrazia tutti gli addetti ai lavori con una cena, dove i Gelatieri Artigiani Fiorentini, offriranno la “crema fiorentina”.

FUORI BIENNALE: tra gli eventi da segnalare

Nelle giornate di mercoledì 9, domenica 13, mercoledì 16, giovedì 17 e domenica 20 novembre, alle 18.00 da Olivia, in piazza Pitti 14, sarà possibile scoprire il fantastico mondodell’olio extra-vergine d’oliva con un percorso creato ad hoc e guidato da un critico esperto di olio. A seguire, una degustazione dei fritti che più caratterizzano la proposta di Olivia. Il costo del workshop e della degustazione sarà di 25 euro. Per info e prenotazioni: info@oliviafirenze.com

Giovedì 10 novembre: “La Biennale in Freccia” alla Stazione Centrale di Milano. Nel Freccia Club Milano (dalle ore 17.00 alle ore 20.00), si potranno degustare vino e salame toscano: l’etichetta “Clemente VII”, Chianti Classico DOCG dell’azienda Castelli del Grevepesa incontra gli insaccati dell’Antica Macelleria Manetti. Un evento speciale in collaborazione con Trenitalia, per i possessori di CartaFRECCIA.

Ribollita a Firenze

Sabato 12 novembre: dale 11.00 alle 14.00 al Mercato Centrale di San Lorenzo si tiene “Il Palio della Ribollita. Appassionati di cucina, non professionisti presenteranno a una giuria di chef e giornalisti la loro “ribollita”. Per partecipare iscriversi gratuitamente telefonando a 055 2705233; o scrivendo a biennale@confesercenti.fi.it o presso l’info point del Mercato Centrale di San Lorenzo.

Giovedì 17 novembre, al Freccia Club della stazione di Firenze Santa Maria Novella, dalle 17.00 alle 20.00 arriva “La Biennale in Freccia”. Viaggio nella storia del gusto toscano attraverso l’assaggio di una selezione di insaccati del Salumificio Monsanto, i crostini neri preparati dallo storico Ristorante Giannino e il Brunello di Montalcino Fattoria dei Barbi. Evento speciale in collaborazione con Trenitalia, per i possessori di CartaFRECCIA.

 

Venerdì 18 novembre All’Opera per l’A.T.T. Nel Foyer dell’Opera di Firenze, al parco delle Cascine, alle 20.00, si terrà una cena di raccolta fondi per l’Associazione Tumori Toscana al termine della quale i Gelatieri Artigiani Fiorentini, offriranno la “crema fiorentina”. Prenotazioni: Paola Neri 335 6586211; paola.neri@associazionetumoritoscana.it

Alle 16.00, in via Ricasoli 66, non perdetevi “I banchetti sacri”, ovvero “L’ultima cena” in un percorso dall’ex ospedale di San Matteo, per poi proseguire fino al Monastero di Candeli, fino ad arrivare aal convento di Santa Maria degli Angiolini. Tre interpretazioni del sacro banchetto attraverso i secoli a cura di Federica Bustreo per la Città Nascosta. Per informazioni Tel 0556802590

Domenica 20 novembre: all’ Hotel Radisson Blu, di Roma, dalle ore 11.30 alle ore 19.30, c’è Life of Wine, un evento unico nel mondo del vino interamente dedicato alle vecchie annate. Info e prenotazioni: info@studioumami.com

Inoltre a Firenze torna la Città Nascosta con “Le antiche delizie del palato”: un percorso per scoprire la dieta degli antichi egiziani, romani e greci. Enza del Bene vi farà conoscere i gusti di Plinio e i maiali di Celio Apicio. Appuntamento alle 11 in piazza SS. Annunziata all’ingresso del Museo Archeologico. Prenotazioni allo 0556802590

Venerdì 25 novembre: “Il mare in città” arriva al Ristorante La Loggia al Piazzale Michelangelo di Firenze), dove alle ore 20.30, gli chef dell’Elba realizzeranno un menu a base di pesce e prodotti tipici dell’isola. Per prenotazioni: 055 2342832. Inoltre ci sarà la “Scuola Aperta” al Cordon Bleu in via Giusti, che organizzerà incontri, degustazioni e lezioni insieme a Slow Food Firenze. Per informazioni Tel.0552345468. Mentre da Eataly Firenze, in via Martelli, dal 25 al 27 novembre ci sarà “Cioccolato, Rhum e altri Vizi”.

Durante la Biennale Enogastronomica, ci sarà anche il progetto fotografico “Cibo e Danza” e nei giorni del 13 e del 27 novembre, veranno realizzate performance che racconteranno il gioco della danza, la fotografia e la cucina. E le foto realizzate, saranno esposte nello spazio di Click4Food di Paolo Matteoni all’interno della Biennale. Le ballerine poseranno insieme a piatti forniti dagli espositori della Biennale, e in seguito ci sarà un confronto di idee tra il fotografo e le ballerine Isabella Sorino e Federica Taffoni della compagnia Controverso Danza di Firenze, diretta dal coreografo e regista Massimiliano Terranova.

No comments

Sangiovese Purosangue a Siena: il vino fatto ad arte

novembre 05th, 2016 | Category: Evento Di Vino

Evento di vino a Siena

Non prendete impegni, voi tutti appassionati di vino e in particolare di Sangiovese, perchè dal 10 al 13 novembre, Siena ne diventa la capitale.

Torna Sangiovese Purosangue a Siena, evento ideato ed organizzato dall’Associazione EnoClub Siena, nato per rendere omaggio ad uno dei vitigni più storici ed importanti del Bel Paese. Il quartier generale di questa edizione sarà la  Fortezza Medicea di Siena e vedrà come suoi luoghi fulcro i due bastioni dell’Enoteca Italiana di Siena dove si alterneranno incontri, dibattiti e degustazioni alla presenza dei vignaioli.

 Sangiovese Purosangue, da diversi anni, si sta impegnando per portare a compimento un progetto di valorizzazione del vitigno partendo dal nucleo del Sangiovese toscano attraverso indagini e confronti con le altre zone vinicole italiane: Romagna in primis, ma anche Umbria, Lazio, con le rispettive sottozone e cru.

programma di Sangiovese Purosangue a Siena

Giovedì 10 novembre

 Un’intera giornata dedicata agli assaggi nella Sala Esposizione dell’Enoteca Italiana, con i soli giornalisti presenti, con servizio sommelier senza produttori e una lista di circa 300 vini. In questa occasione i produttori proporranno, oltre ai vini recenti e alcune vecchie annate, i Sangiovese dell’annata 2006, in occasione del decennale della vendemmia.
 Per accrediti: enoclubsiena@gmail.com

 

 

tutte le annate del Brunello di Biondi Santi in degustazione a Siena

Da non perdere, domenica 13 novembre la verticale,  di 16 annate di Brunello di Montalcino Biondi Santi. L’appuntamento si terrà nella sala eventi della Società Romolo e Remo, Contrada della Lupa. (costo euro 350, riservato ai soci Enoclub) 1982 – 1987 – 1988 – 1993 -1997 – 1998 – 1999 – 2001 – 2004 – 2005 – 2006 – 2007 – 2008 – 2009 – 2010- 2011 Condotta e animata da Davide Bonucci e Carlo Macchi

Il vino più importante del mondoSabato 12 novembre
La giornata più dinamica e variata. Per la mattina la sede dell’evento si sposta in piazza della Stazione nell’aula magna dell’Università per Stranieri per la conferenza scientifico/universitaria “Accademia del Sangiovese”. 

RELATORI DELLA CONFERENZA

– Saluto del Rettore dell’Università per Stranieri di Siena, Prof. Pietro Cataldi

– Massimo Vedovelli – Professore Ordinario Università per Stranieri di Siena
“Il Sangiovese: natura, cultura, comunicazione”

– Adriano Zago – Agronomo ed enologo, consuente in agricoltura biodinamica
“L’approccio dell’agricoltura biodinamica in vigneto e in cantina come strumento pratico nel percorso della qualità del Sangiovese”

– Ruggero Mazzilli – Agronomo
“Sangiovese, eccellenza dei biodistretti toscani”

– Claudio D’Onofrio – Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali, Università di Pisa
“Utilizzo di elicitori naturali per stimolare la produzione degli aromi nelle uve di Sangiovese”

– Paolo Storchi – Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’economia agraria Unità di Ricerca per la Viticoltura di Arezzo
“Caratterizzazione e comportamento produttivo dei cloni di Sangiovese”

– Pietro Tonutti – Istituto di Scienze della Vita, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa
“Epoca di raccolta e gestione delle uve Sangiovese in pre-vinificazione: effetti sulla composizione e qualità del vino”

– Fabio Mencarelli – Professore Ordinario Università della Tuscia, Dir. Dipartimento di Innovazione dei Sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali
“Sensoristica per ottimizzare qualitativamente la raccolta del Sangiovese”

– Gianpaolo Andrich – Professore Ordinario Università di Pisa, Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e agro-alimentari
“La cinetica dell’estrazione dei componenti fenolici nel corso della macerazione di uve Sangiovese”

– Giacomo Buscioni – Agronomo resp. settore microbiologia enologica FoodMicro Team, spin off accademico UniFI
“La fermentazione alcolica spontanea: una scelta che fa la differenza”

– Tommaso Marrocchesi Marzi – Tenuta di Bibbiano, Castellina in Chianti
“La diversità zonale del Chianti Classico come chiave di lettura del territorio e delle sue produzioni”

– Michele Satta – Produttore di Sangiovese a Bolgheri
“Sangiovese nella terra dei bordolesi: sintesi dell’esperienza di vigna e mercato”

Sabato 12 Novembre – Enoteca Italiana

16.00-19.30 Banchi di assaggio con i produttori – Enoteca Italiana

17.00-19.00 Verticale Nobile di Montepulciano Il Nocio Boscarelli, 2001-2011 (a pagamento)

verticale-chateau-yquem

Venerdì 11 Novembre – Ristorante Gli Orti di San Domenico – Viale Curtatone 15
20.30 Cena con verticale Chateau d’Yquem 1966 – 1971 – 1976 – 1990. Condotta da Christian Roger (a pagamento)

il marroneto a Sangiovese Purosangue a Siena

Venerdì 11 novembre
Nella sala conferenza del bastione San Filippo in Fortezza Medicea-Enoteca Italiana si svolgerà un convegno di aggiornamento con interventi tecnici riservato agli operatori del settore/aziende vitivinicole, a cura di Sistemi ICT. Al pomeriggio inizierà l’attività al pubblico ai banchi di assaggio. I produttori saranno disposti secondo le zone di provenienza, in modo da comunicare coerenza nell’esposizione dei territori. E’ previsto un ulteriore prestigioso momento di approfondimento con la verticale di Brunello di Montalcino di Il Marroneto.

Venerdì 11 Novembre – Enoteca Italiana

10.30 – 13.30 Conferenza con interventi tecnici riservata agli operatori del settore/aziende vitivinicole, a cura di Sistemi IT

15.30 – 19.00 Banchi di assaggio con i produttori
16.30 – 19.30 Verticale Brunello di Montalcino Il Marroneto, 16 annate, 1980-2012 (su prenotazione)

Ed ecco le aziende vinicole partecipanti al’evento:


TOSCANA

CHIANTI CLASSICO
SAN CASCIANO VAL DI PESA
Cigliano
La Bruscola

MONTEFIORALLE – GREVE IN CHIANTI
Villa Calcinaia

LAMOLE – GREVE IN CHIANTI
I Fabbri
Podere Castellinuzza

PANZANO
Fontodi
Il Palagio

VAL D’ELSA
Castello di Monsanto
Ormanni
Quercia al Poggio

RADDA IN CHIANTI
Barlettaio
Castello di Radda
Colle Bereto
Erta di Radda
Fattoria Vignavecchia
Istine
Montemaggio
Monterinaldi
Montevertine
Poggerino
Val Delle Corti

MONTI IN CHIANTI – GAIOLE IN CHIANTI
Badia a Coltibuono

GAIOLE IN CHANTI ALTA
Monterotondo
Riecine

CASTELLINA IN CHIANTI
Bibbiano
Bucciarelli – Antico Podere Casanova
Casale dello Sparviero
Pomona
Tregole

CASTELNUOVO BERARDENGA
Bindi Sergardi
Castello di Selvole
Fattoria di Corsignano
Felsina
La Lama
Lecci e Brocchi
Losi Querciavalle
Miscianello
Pacina
Podere Le Trosce
Podere Scheggiolla
Poggio Bonelli
Tolaini
Forgiardita

MONTALCINO
Baricci
Castello di Velona
Castello Tricerchi
Col d’Orcia
Corte dei Venti
Fattoria dei Barbi
Fattoria del Pino
Il Marroneto
La Fornace
Le Chiuse
Le Macioche
Le Ragnaie
Pietroso
Piombaia
Salvioni
Sanlorenzo
Sesti
Tenuta di Sesta
Terre Nere
Tiezzi
Tornesi
Ventolaio

BOLGHERI
Michele Satta

CASALE MARITTIMO
Pagani De Marchi

TERRICCIOLA
Badia di Morrona
Fattoria Fibbiano
Pieve De’ Pitti

VOLTERRA
Podere Il Mulinaccio
Podere Marcampo
Rifugio dei Sogni
Tenuta MonteRosola
Terre De’ Pepi

POMARANCE
Statiano

SAN MINIATO
Pietro Beconcini

CERRETO GUIDI
Montellori

VINCI
Dianella

GAMBASSI TERME
Il Leccione

CERTALDO
Il Casale di Giglioli

CASOLE D’ELSA
Camporignano

CARMIGNANO
Fattoria Ambra

FIESOLE
Poggio La Noce

RUFINA
Selvapiana

CASTEL FOCOGNANO – CASENTINO
Ornina

CASTIGLION FIBOCCHI
Tenuta Sette Ponti

SAN GIMIGNANO
Il Colombaio di Santa Chiara
La Castellaccia
Le Volute

MURLO
Arizzi Wine

MONTE ANTICO
Begnardi

VAL D’ORCIA
Capitoni
Poggio Grande

MONTEPULCIANO
Boscarelli
Il Molinaccio
Gracciano della Seta

CHIUSI
Colle Santa Mustiola

SARTEANO
Palazzo di Piero

AMIATA
Castello di Potentino

GAVORRANO
Tenuta Casteani

MANCIANO
Antonio Camillo

MONTIANO
Montecivoli

SCANSANO
Val di Toro

PITIGLIANO
Poggio Concezione

ROMAGNA
ORIOLO
Ancarani
Cantina San Biagio Vecchio

MARZENO
Ca’ di Sopra

SAN VICINIO
Cantine Braschi

PREDAPPIO
Conde’
Noelia Ricci
Fattoria Nicolucci
Piccolo Brunelli
Azienda Agricola La Fornace
Rocca Le Caminate
Sabbatani Vini di Cuore
Cantina Sociale Cooperativa Forlì Predappio
Zanetti Protonotari Campi
Stefano Berti

SERRA
Costa Archi

CASTROCARO
Marta Valpiani

UMBRIA
TORGIANO
Terre Margaritelli

AZIENDE OSPITI
Champagne Tribaut-Schloesser
Coste Ghirlanda – Pantelleria

GASTRONOMIA
Birra Perugia
Casa Porciatti (giovedì 10)
Formaggi Fratelli Carai – Volterra
Forno Ravacciano – Siena
Il Cipressino – Montalcino (venerdì 11)
Macelleria Rapaccini – Siena (venerdì 11)
Torta Pistocchi – Firenze

 

Per maggiori info: Davide Bonucci – 3285436775 – enoclubsiena@gmail.com

www.sangiovesepurosangue.com

No comments

Giallo a Montevertine: Ambra Dolce di Andrea Gigliotti

libro ambientato a Montevertine con vino Pergole Torte

Ambra Dolce è un libro che ho veramente divorato e letto a tempo di record. Ve ne parlo ora perchè è un momento speciale, è il momento della vendemmia. Pensate che sia un nome di un vino passito? Sbagliato! Ambra Dolce è un romanzo, anzi un romanzo giallo chiaro per la precisione, scritto da Andrea Gigliotti, il cantiniere dell’azienda Montevertine a Radda in Chianti.

Andrea Gigliotti scrittore e cantiniere di Montevertine

La particolarità di questo giallo, ambientato proprio nel tempo di vendemmia chiantigiano, ha proprio tutte le caratteristiche che si rispettino: il morto, i sospettati, la ricerca dell’assassino, le prove. Vi state chiedendo quale è la particolarità? I personaggi del libro sono tutti, ma proprio tutti quelli che lavorano a Montevertine, dal proprietario alla cuoca! E’ stato davvero divertente leggere queste pagine e dargli un volto vero ai protagonisti, perchè conoscendoli tutti e conoscendo l’azienda, è stato proprio come farne davvero parte, mentre leggevo la storia.

magazzino del vino Pergole Tortee

Martino Manetti, il Boss, ha ripreso la tradizione di famiglia, che oltre a fare vino, stampa libri propri con le Edizioni di Montevertine, e non poteva che “riprincipiare” giocando in casa, con l’abile penna di Andrea Gigliotti, il cantiniere.

Lo staffa della cantina di Montevertine

Chi è Andrea Gigliotti? Un cantiniere-sognatore, con l’abilità di catturare tutti i particolari delle cose che lo circondano e trasferirle su carta. Appassionato di giardini, natura e archeologia, ha messo in queste pagine tutta la sua conoscenza e la passione per le cose che ama, e l’abilità del cantiniere.

etichette vino Pergole Torte

Ottobre è il momento giusto per leggere Ambra Dolce, perchè vedrete come nel Chianti, la vigna cambia colore, come si respira l’odore di vinaccia, sentirete il bollire dei tini, insomma vi verrà normale tuffarvi dentro il libro ed esserne protagonisti anche voi.

nomi e cognomi del libro Ambra Dolce di Montevertine

Se siete curiosi di scoprire di più sul libro,  sabato 15 ottobre a Montecatini Terme, durante la presentazione della guida di Slow Wine, potrete far domande su questo giallo, visto che Montevertine ha ottenuto la prestigiosa chiocciola nella guida enoica, e sarà presente alla degustazione.

Per maggiori informazioni sul libro info@montevertine.it

Andrea Gigliotti, Ambra Dolce, romanzo giallo chiaro. Le Edizioni di Montevertine, pp 299, 18 €

A Radda in Chianti, lo trovate anche alla Bottega di Giovannino

No comments

Da Siena a Montecatini, tutti i libri da non perdere questa settimana

Sow Wine, Bagoaga e iibri degli scrittori senesi

Vi piace andare alle presentazioni dei libri? Mai come questo weekend sarete accontentati! Da Siena a Montecatini, ecco gli eventi da mettere in agenda questa settimana!

Il libro di Pierino Fafnani detto Bagoga

Giovedì 13 ottobre a Siena,  torna la rassegna di cuochi d’Italia. Francesco Fagnani presenta il suo libro su Bagoga a Girogustando
Alla Grotta di Santa Caterina sarà ospite l’”Aghesante” di Rivizzano (Udine). Giovedì sera infatti sarà  presentato in anteprima “Quanto basta – Bagoga, racconti di vita e di cucina”, la biografia in uscita della Betti Editrice. La serata del 13 ottobre a Siena avrà inizio alle ore 20.30. Menu e programma completo degli eventi su www.girogustando.tv.

i libri degli scrittori senesi

Venerdì 14 ottobre a Siena

Alla Libreria Mondadori in via Montanini 112, alle 18 ci sarà “La voce dell’emozione nella narrativa al femminile“: storie a confronto.
Un nuovo e stimolante appuntamento letterario in collaborazione con il Gruppo Scrittori Senesi.
Protagoniste Barbara Cucini e Mita Feri, con le letture a cura di Paola Lambardi.  Un occasione per vedere insieme diversi scrittori, che stanno portando avanti a Siena davvero un bel progetto.

presentazione della guida slow wine
 La cultura del cibo, il cibo nella cultura: a Montecatini torna Food&Book
Dal 14 al 16 ottobre la IV edizione del Festival. Tra gli ospiti gli chef Gualtiero Marchesi, Fabio Picchi e Davide Scabin, gli scrittori Simonetta Agnello Hornby, Andrea De Carlo e Diego De Silva, i giornalisti Roberto Giacobbo e Eliana Liotta.
Sabato 15, presentazione nazionale di Slow Wine 2017, qui trovate tutte le info e il programma.
produttori di vino nella guida di slow wine quali sono
Slow Wine 2017″ – “Storie di vita, vigne, vini in Italia” che si terrà sabato 15 ottobre  a Montecatini Terme.
L’appuntamento è alle ore 10,30 al Nuovo Teatro Verdi (viale Verdi, 45) nel corso del quale si terranno i saluti di benvenuto del sindaco di Montecatini, Giuseppe Bellandi, e del segretario generale di Slow Food Italia, Daniele Buttignol. 
Seguiranno interventi sul tema: “Il futuro del mercato internazionale del vino. Stati Uniti, Francia ed Estremo Oriente raccontati dai grandi buyer“.
Saranno presenti: Bruno Colucci, consulente agroalimentare & vino, Cibochic, former direttore acquisti, marketing e logistica Gruppo Carniato Europe, Francia.
Alessandro Mugnaioli, sales advisor Yishang Wine Business Consulting Co.Ltd.
Iacopo Di Teodoro, NYC, italian portfolio manager, artisanal cellars.
Giuseppe LoCascio, fine wine sales and marketing consultant, US.
Giancarlo Gariglio, co-curatore guida Slow Wine.
Modera: Fabio Giavedoni, co-curatore della guida Slow Wine.
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, alle Terme Tettuccio, appuntamento con le migliori 500 cantine italiane secondo Slow Wine 2017 con oltre 1.000 etichette in degustazione.
Pronti per tutte queste presentazioni di libri? Questo lungo weekend di ottobre è veramente dedicato agli amanti dei libri. Buon fine settimana.
No comments

Calici di Stelle a Siena, Castelnuovo Berardenga e alla Fattoria dei Barbi a Montalcino

Calici di Stelle a Palazzo Sansedoni

La notte di San Lorenzo, il 10 agosto, è per tradizione la notte delle stelle cadenti, e la notte dedicata a Calici di Stelle: per fortuna riguardo a Calici di Stelle, le date sono aumentate, per permettere a tutti, di visitare più paesi, e più tipologie di vino, quindi avete tempo fino a domenica 14 agosto per poter degustare i migliori vini italiani. Il programma completo con tutte le date, lo trovate quì, mentre io vi segnalo tre eventi tra Siena e provincia:

Siena, mercoledì 10 agosto: per Calici di Stelle, l’appuntamento a Palazzo Pubblico è per le 21, orario in cui apriranno le biglietterie (chiusura alle 23.15) per il Museo Civico, i Magazzini del Sale e la Torre del Mangia. Nella Loggia dei Nove, fino alla mezzanotte, si terranno la degustazione di vini curata da Enoteca Italiana e l’osservazione guidata del cielo e delle stelle con i volontari dell’Unione Astrofili Senesi; i Magazzini del Sale ospiteranno, invece, i vini partecipanti al concorso enologico internazionale delle Città del Vino “La Selezione del Sindaco”, condotto dalla delegazione della Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori Siena-Valdelsa e dall’Associazione Italiana Sommelier di Siena. La degustazione sarà accompagnata con la musica del gruppo “Siena Jazz University Quartet” . Il costo dei biglietti è di 6 euro per il Museo Civico e i Magazzini del Sale, con degustazione, e di 10 euro per la Torre del Mangia.

Mentre a Palazzo Sansedoni, dalle 20.30 alle 24, al piano nobile, oltre alla degustazione dei vini,  sarà possibile ammirare alcuni tra i pezzi più pregiati della collezione di opere d’arte della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Ingresso con degustazione di vini, a cura di Enoclub Siena, a 6 euro.

 

calici-di-stelle-in provincia-di-Siena.jpg

Castelnuovo Berardenga, giovedì 11 agosto e venerdì 12 agosto: a Castelnuovo Berardenga quest’anno hanno fatto grandi cose, addirittura ben due date, legate al Calici di Stelle e questo è un bel segno, grazie anche alla collaborazione tra persone.

Si comincia giovedì 11 agosto, alle ore 20 in Piazza Marconi, dove il Comitato Associazioni in Festa, in collaborazione con Slow Food Siena, e i ristoratori di Castelnuovo e i produttori dell’Associazione Viticoltori Chianti Classico Berardenga, proporranno ‘A cena in Terra Berardinga’, per gustare sotto le stelle piatti tipici abbinati a vini di eccellenza di produzione locale.

La cena sarà preceduta, alle ore 19 presso l’Auditorium di Villa Chigi, dall’inaugurazione della mostra ‘Uomini di razza’, che raccoglie sculture contro il razzismo realizzate da dodici artisti dell’associazione Gruppo degli Estrosi.

Venerdì 12 agosto, a partire dalle ore 19, sarà la volta di ‘Calici di Stelle nel borgo’, con degustazione  di vini e prodotti tipici messi a disposizione dalle aziende agricole e vitivinicole castelnovine. La serata sarà accompagnata da musica, spettacoli, arte e dalla possibilità, grazie all’Unione Astrofili Senesi di osservare le stelle nel parco di Villa Chigi.

Per prenotare è possibile contattare l’ufficio turistico di Castelnuovo Berardenga al numero 0577-351337 oppure all’indirizzo e-mail ufficio.turistico@comune.castelnuovo.si.it  o chiamando il numero 348 7400653.

Calici di stelle a Montalcino

Fattoria dei Barbi a Montalcino, venerdì 12 agosto: direttamente in fattoria, dalle 17.00, Stefano Cinelli Colombini, vi condurrà  personalmente per una visita alla sua Cantina e al Museo della Comunità di Montalcino e del Brunello, quindi la  serata al fresco della Fattoria Dei Barbi proseguirà tra assaggi di vino con aperitivo al tramonto, la cena a base di prodotti del territorio e imparando a riconoscere stelle e costellazioni.

La formula ̬ semplice: si partecipa su prenotazione Рscrivendo a info@fattoriadeibarbi.it o tel. +39 0577 841111
Costo: 35 euro, cena inclusa.

No comments

A Mocenni si vola: i 667 anni di Bindi Sergardi

luglio 05th, 2016 | Category: Evento Di Vino,Il mio Chianti....

Mocenni, vino nel Chianti Classico

A Mocenni si vola lo sapete? Lassù in cima al colle, oltrepassato Quercegrossa, e protetta dalla collina di Vagliagli, le vigne e la villa di Mocenni, finalmente sono tornate a nuova vita. Terra di Chianti Classico è questa, e quale occasione migliore per visitarla se non un compleanno? Fare e pensare come diceva il vecchio Candido, che da questo colle con vista su Siena, ha insegnato tutto quello che c’è da imparare a Nicolò Casini Bindi Sergardi, e lui successivamente ha insegnato alla figlia Alessandra cosa è l’amore per Mocenni.

Mocenni nel Chianti Classico

I 667 anni di Bindi Sergardi, non potevano che essere festeggiati in modo migliore, lassù, in cima al poggio, tanto amato da Nicolò.

Chi sono i proprietari di Mocenni

E a prendere il timone di questo importante impero, dopo tanti anni è tornata di nuovo una donna, Alessandra Casini Bindi Sergardi, determinata a produrre solo grandi vini nel suo cammino, e per ora sta riuscendo nell’impresa, e Mocenni non a caso, sarà il nuovo quartier generale.

Oltre alla Fattoria di Mocenni, immersa nel cuore del Chianti Classico, Bindi Sergardi conta su altre due tenute nella provincia di Siena: la Fattoria I Colli, sulla via Francigena, a Monteriggioni, località nota per la produzione di Chianti Colli Senesi, e la tenuta di Marcianella, a sud di Siena, nel comune di Chiusi, dove si produceva vino di qualità fin dai tempi degli Etruschi e che oggi regala diverse varietà di Chianti e Chianti Colli Senesi.

la festa d'estate di Bindi Sergardi a MocenniSarai contento Candido, ad osservare dal cielo, la tua cara Mocenni, tornata in piena produttività grazie a una giovane donna.

No comments

EatPrato: gusta la mortadella, il pane, i cantucci ed il vino di Carmignano.

Dove mangiare bene a Pratp

Quest’anno l‘Arcobaleno d’Estate, a Prato, si festeggia in modo nuovo. Siete pronti per EatPrato? Da venerdì 17 a domenica 19 giugno a Prato, il fine settimana, sarà dedicato ai prodotti pratesi, dalla Mortadella Di Prato ai vini di Carmignano, dai biscotti al pane GranPrato, e in Piazza del Comune, si alterneranno degustazioni e cooking show.

mortadella-di-Prato

Cooking show, degustazioni e performance animeranno la piazza e i ristoranti pratesi per tutto il weekend, mentre per l’intero mese di giugno 10 ristoranti di Firenze porteranno in tavola i prodotti tipici pratesi e i vini del Consorzio di Tutela dei Vini di Carmignano, attraverso menu e piatti studiati ad hoc.

cosa c'è da vedere a Prato

L’apertura, venerdì 17 (ore 18.00) sarà dedicata alla celebrazione dei 300 anni del Carmignano con una lectio magistralis e una degustazione. Nelle giornate di sabato e domenica cooking show e presentazioni con la partecipazione dei produttori, dei ristoratori e dei pasticceri pratesi. In piazza i Consorzi e le Associazioni allestiranno un vero e proprio “villaggio del gusto” con la possibilità di assaggiare tutte le specialità del territorio. Il contest, 15 food blogger da tutta Italia si sfideranno nella creazione di una ricetta con gli ingredienti del territorio pratese, finale con premiazione in piazza.

Ricordatevi di fare l’iscrizione ai laboratori, c’è quello sulla panzanella, quello sul vino e ovviamente sulla mortadella.

No comments

Il Florence Wine Event debutta al Visarno

l'estate fiorentina 2016

Il bello del Florence Wine Event, è che ogni edizione non è mai uguale a quella precedente! Cambia sempre la location, l’elenco dei vini in degustazione e il periodo dell’anno, mentre rimane invariata l’organizzazione da parte di Promowine, con Riccardo Chiarini sempre in prima fila, e Claudia Tartani il fedele braccio destro, alla quale piace scoprire sempre nuovi produttori. E quali sono le novità per questa edizione? Tante! Scopriamole insieme!

aziende produttroci presenti al Florence Wine Event

La decima edizione della manifestazione legata al vino, compie dieci anni, e questa volta il Florence Wine Event, approda al Parco delle Cascine di Firenze, precisamente all’Ippodromo del Visarno, sabato 11 e domenica 12 giugno. Sarà un’edizione speciale con una formula nuova: alle tradizionali degustazioni delle più importanti etichette del territorio italiano spiegate dai produttori, si aggiunge il mercato a chilometro zero. Ogni stand, infatti, proporrà anche la vendita diretta dei vini in assaggio. Il pubblico potrà quindi acquistare subito, e ad un prezzo vantaggioso, il vino preferito direttamente dai produttori.

Per rimanere sempre aggiornati sui vini in degustazione delle 100 aziende presenti, seguite la Pagina Facebook del Florence Wine Event.

cosa fare a Firenze la sera

Sarà inoltre davvero un evento per tutti, per appassionati, curiosi, coppie amici e da questa edizione anche per famiglie: ci sarà un’area kids gestita dalle animatrici di I’Brucomela dove i bambini potranno giocare e partecipare a laboratori mentre i genitori degusteranno il vino.

La location all’aperto permetterà di trascorrere un weekend rilassante godendo della frescura: ci saranno anche tante golosità enogastronomiche. Si potrà scegliere tra le delizie del Panaio, con i suoi salumi di qualità, la porchetta artigianale,  le vere tigelle con vari ripieni, il bombolone senza mollica, gelati artigianali e altre prelibatezze. In degustazione ci saranno anche olio e grappe.

INFORMAZIONI

L’evento si svolgerà (anche in caso di maltempo) sabato 11 dalle ore 11 alle 23 e domenica 12 giugno dalle 11 alle 20.

Ingresso €10 a persona: Drink card con 10 degustazioni a scelta, brochure e calice (a cauzione) con tracollina. La cassa chiude un’ora prima del termine della manifestazione. Il pubblico potrà acquistare le bottiglie di vino direttamente dall’azienda preferita.

No comments

Pagina successiva »