Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Ottobre: i giardini si vestono di nuovi colori

I giardini più belli della Lombardia, I giardini più belli sul Lago di Como, The most beautiful gardens on Lake Como

Ottobre per i giardinieri, gli appassionati di piante e di fiori, è un mese magico. I giardini in ottobre si vestono di nuovi colori, con sfumature che vanno dal giallo al rosso, fino all’arancio. Dalie ancora in fiore, bulbi da comprare e piantare, per vederli fiorire in primavera. Insomma un mese meraviglioso per stare all’aria aperta e godere di cio che la natura ha ancora da offrire. Non perdetevi questi eventi.

Giardini-da-vedere-sul-Lago-di-Como.jpg

Orticolario, il celebre evento internazionale dedicato alla natura, ai giardini e a un concetto evoluto di giardinaggio, che si svolgerà dal 5 al 7 ottobre a Villa Erba, a Cernobbio, sul lago di Como. Giunto alla decima edizione, Orticolario sarà arricchito dalla presenza di ospiti illustri e da un ricco programma di iniziative, incontri e workshop che sapranno declinare in svariati modi il tema dell’anno, il “Gioco”, e la pianta protagonista, la Salvia.

5-7 ottobre 2018 Villa Erba, Cernobbio (CO), sul Lago di Como

Info tel. +39 031 3347503, mail: info@orticolario.it

 www.orticolario.it

Secret Garden in Venice, scoprire i giardini a Venezia

VENEZIA FESTIVAL DEI GIARDINI

Da venerdì 5 a domenica 7 ottobre 2018 si svolgerà il FESTIVAL DEI GIARDINI VENEZIANI, promosso dal Wigwam Club Giardini Storici Venezia e giunto ormai alla XIV edizione.

Anche questa volta sarà un’occasione unica per entrare con visite guidate, reading e momenti conviviali in spazi segreti e solitamente chiusi, luoghi di piante e antica storia che i proprietari straordinariamente apriranno per noi.

Dopo Venezia è un Giardino dello scorso anno, il titolo dell’edizione di quest’anno VENEZIA È UN ALBERO vuole essere un invito a focalizzare ogni senso sulle molte piante che silenziosamente donano bellezza, salute e frutti per conoscerne caratteristiche botaniche, colturali e simboliche.

Tutti gli incontri sono su prenotazione, fino a esaurimento posti.
Prenotazioni: prenotazioni.giardinivenezia@gmail.com
Info: +39 388 4593091 (segreteria); +39 328 8416748 (presidente)

Vedi il programma completo:
http://www.giardini-venezia.it/2018/09/26/festival-dei-giardini-2018/

Dove fare i corsi di giardinaggio a Firenze

Corso di Garden Design a Firenze

Segnalo questo corso di  “Garden Design – Planting Design” che si terrà dal 4 al 6 ottobre in via della Piazzuola a Firenze.

Per info e costi visitate il nostro sito www.gardendesignfirenze.com

Ottobre-Roma-Giardini-della-Landriana.jpg

AUTUNNO ALLA LANDRIANA

Giardini della Landriana (Tor San Lorenzo, Ardea) dal 12 al 14 Ottobre accolgono nuovamente Autunno alla Landriana, l’attesissimo flower show dedicato alla stagione fresca. Alla Landriana il pubblico può approfondire l’arte del giardinaggio ai più alti livelli. La mostra-mercato ospita numerosi vivaisti qualificati che metteranno in mostra le piante tipiche della stagione autunnale, piante insolite e rare, alberi, fiori, bulbi, attrezzi, vasi, libri, arredamento da giardino e complemento d’arredo per il country life.
L’evento sarà particolarmente “interattivo” con numerose attività seminariali per gestire ed organizzare un proprio spazio verde ma anche per apprendere le tecniche per difendere le piante dagli “attacchi” della stagione fredda.

Autunno alla Landriana si svolgerà dalle 10.00 alle 18.00 con orario continuato. Durante gli eventi sarà altresì possibile visitare i 10 ettari di parco, soffermandosi negli angoli più suggestivi della tenuta: la Valle delle Rose, il Viale Bianco, il Giardino degli Ulivi e il quieto Lago circondato dalle rose antiche.

Le visite sono guidate e non è necessaria la prenotazione.

Uno scenario naturale che ad Ottobre regala un magico foliage!

Per info è a disposizione il numero 333.2266855.

I giardini più belli della Francia, The most beautiful gardens in France

Journèes des Plantes de Chantilly

L’Europa dei giardinieri ha un appuntamento al Domaine de Chantilly il 19, 20 e 21 ottobre 2018.

Quasi 250 espositori, selezionati da diverse giurie e comitati, presenteranno le ultime varietà di piante, dalle piante da collezione ai classici, tutta la diversità orticola combinata! L’opportunità di celebrare la diversità del mondo dei giardini ma anche strumenti e oggetti da vivere inediti per facilitare il lavoro del giardiniere e abbellire la vita in giardino!

Scopri: www.domainedechantilly.com/en/plant-days/

Orari di apertura: 10h-18h

Tasso di prevendita solo fino al 18 ottobre!
Prezzo intero: 17 € / Prezzo ridotto: 10 €
Dopo questa data: 20 € intero e 12 € ridotto

Giardini-di-Ottobre.jpg

GIARDINITY A VESCOVANA  (PADOVA)

L’appuntamento con Giardinity, la mostra laboratorio dedicata al giardinaggio che si svolge a Vescovana (Padova) all’interno della storica Villa Pisani Bolognesi Scalabrin sarà come di consueto l’ultimo weekend di ottobre, sabato 27 e domenica 28 ottobre 2018. La sesta edizione, a cura della proprietaria della Villa nonché ideatrice dell’evento, la signora Mariella Bolognesi Scalabrin, avrà come tema il legame tra Arte e Natura e, proprio in virtù di questo interessante e fecondo dialogo, tra le novità di questa nuova edizione autunnale spiccano i “Giardini immaginati, dove riconoscersi o smarrirsi”, installazioni creative di vivaisti, artigiani e designer dedicate all’arte del giardino, della mani e della mente.

Mi pare che i giardini in ottobre, hanno diverse cose da regalarvi, non trovate? Poi fatemi sapere cosa avete comprato.

No comments

Vignaioli di Radda, che la forza del Sangiovese sia con voi

Produttori di vino di Radda in Chianti, Wine producers of Radda in Chianti

Nel nome di Radda, del Sangiovese e del Chianti Classico, si è finalmente costituita  l’Associazione ‘Vignaioli di Radda’.

Weinproduzenten von Radda in Chianti

Hanno cominciato lo scorso anno, a mettersi insieme, per far conoscere alle persone come è fatto il territorio di Radda. Quest’anno a maggio, hanno bissato, confrontandosi con il Sangiovese della California, e tra una chiacchera e l’altra, sono finalmente passati ai fatti, i Vignaioli’ hanno deciso di darsi una forma ufficiale.

Nomi dei produttori di vino di Radda, Producteurs de vin de Radda in Chianti

Questa è la storia di gente che dedica la sua vita al vino, che passa le giornate ad aiutarsi e a confrontarsi. Vignaioli che fanno squadra, e che hanno portato Radda in Chianti, a vera e propria icona del Sangiovese.

ラッダインキャンティのワイン生産者

Un territorio non facile, dove la maturazione delle uve arriva dopo, dove la vendemmia comincia quando gli altri stanno per finire, dove cinghiali e caprioli sono un grosso problema per le uve, tanto ne sono golosi.

Vignaioli di Radda, Chianti Classico, Sangiovese

Ma i Vignaioli di Radda, non demordono, si rimboccano le maniche, vanno avanti, sono testardi e coraggiosi, un po’ pazzi e tantino ambiziosi. E come non fanno ad esserlo, se tra gli obiettivi che si sono prefissati, ci sono  la tutela, la valorizzazione e la comunicazione collettiva delle eccellenze vitivinicole del territorio raddese?

Tre Bicchieri 2019 istine

I Soci Fondatori sono : Borgo La Stella, Borgo Salcetino, Brancaia, Cantina Castelvecchi, Caparsa, Castello di Albola, Castello di Volpaia, Castello di Monterinaldi, Colle Bereto, Fattoria di Montemaggio, Istine, L’Erta di Radda, Monteraponi, Montevertine, Podere Capaccia, Podere l’AJa, Podere Terreno alla Volpaia, Poggerino, Pruneto, Tenuta Carleone di Castiglioni, Terrabianca, Val delle Corti, Vignavecchia.

produttori-di-vino-di-Radda

Questi “Vignaioli” producono vini principalmente con uve proprie e provenienti da vigneti situati nel Comune di Radda in Chianti, e si stanno impegnando per una fattiva collaborazione interna, a promuovere l’agricoltura sostenibile in tutte le sue forme.

Associazione Viticoltori Radda in Chianti

Tutto ha avuto luogo, nel Chiostro di Santa Maria al Prato a Radda in Chianti,  che ospita la ‘Casa del Chianti Classico’, anche lei, “rinata” quest’anno, dalla volontà di Giuseppe Pollio e Alessandro Boletti, grandi appassionati di vino e del buon cibo.

Voplaia Radda in Chianti.jpg

Sono stati eletti Presidente dell’Associazione Roberto Bianchi (Val delle Corti) e Vice Presidente Martino Manetti (Montevertine).

Vignaioli di Radda, buon cammino, e che la forza del Sangiovese sia sempre con voi.

No comments

Mostra del Cinema di Venezia, gli eventi da non perdere al Sina Centurion Palace

agosto 26th, 2018 | Category: EVENTI,VIAGGI

Dove alloggiano gli attori presenti a Venezia durante la mostra del cinema, Where the actors present in Venice stay during the cinema exhibition

Con la fine di Agosto, il pubblico, si sposta dalle spiagge a Venezia, che per tradizione in quei giorni ospita la Mostra del Cinema. E il SINA Centurion Palace, per l’occasione ospita il salotto delle celebrietesi durante la 75esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, in programma dal 29 Agosto all’8 Settembre.

Mostra del cinema a Venezia, dove dormire

Il SINA Centurion Palace, hotel cinque stelle lusso della SINA Hotels, durante laMostra del Cinema di Venezia, sarà il salotto preferito da personaggi del jet set nazionale e internazionale. Amato dai personaggi del cinema internazionale per l’esclusivo design contemporaneo che si equilibra perfettamente con le architetture ottocentesche di Palazzo Genovese, apprezzato per la pozione strategica (situato a Dorsoduro, a pochi minuti dal Red Carpet del Lido di Venezia).

Tra le novità di quest’anno la sala lounge Campari, dove i Vip saranno coccolati e potranno rilassarsi, inoltre avranno a loro disposizione apposite barche per potersi comodamente spostare in laguna.

Mostra del cinema di Venezia, dove trovare gli attoriEcco tutti gli eventi in programma al Sina Centurion Palace durante la Mostra del Cinema di Venezia:


– Giovedì 30 agosto
Il cinque stelle lusso sul Canal Grande ospiterà il party “Diva e Donna per il cinema”, l’evento charity organizzato da Tiziana Rocca, in collaborazione con il SINA Centurion Palace, giunge al quattordicesimo  anno e premia le attrici che si sono contraddistinte in questi anni per impegno umanitario e per professionalità nel mondo del cinema. La serata supporterà l’associazione contro i disturbi alimentari Never Give Up. Tra i premiati delle scorse edizioni: Ornella Muti, Valeria Marini, Filippa Lagerbäck, Milly Carlucci, Nicoletta Romanoff, Fabio Troiano, Maria Grazia Cucinotta, Nancy Brilli e Massimiliano Rosolino.
– Sabato 1 settembre 
Cena privata con Spike Lee e David Cronemberg. Dinner privato con il celebre talent americano Spike Lee e altri ospiti italiani che verranno premiati al “Premio Kineo”.  Cena Filming Italy Venice.
– Lunedì 3 settembre 
Cortinametraggio e Never Give Up 
. Viene presentato con la Regione Veneto il festival “Cortinametraggio”, dopo anni di successi per la prima volta si presentano in anteprima a Venezia. Sarà il connubio perfetto per il sodalizio audiovisivo tra Cortina e Venezia.
– Martedì 4 settembre 
L’hotel sul Canal Grande ospita il charity event: “Every Child is my Child”.
#EVERYCHILDISMYCHILD ONLUS è l’iniziativa di un gruppo di artisti e cittadini, una compagnia di amici che si è ritrovata nell’idea che ogni bambino meriti le medesime attenzioni ed opportunità di tutti gli altri. Riuniti sotto l’hashtag #EVERYCHILDISMYCHILD l’ONLUS promuove iniziative ed eventi di finanziamento per specifici progetti curati da ONLUS ed ONG professionali.
– Mercoledì  5 settembre
Il SINA Centurion Palace ospita la cena privata in occasione della presentazione del film “Un giorno all’improvviso”,  film di Ciro D’Emilio con Anna Foglietta.
– Giovedì 6 settembre 
Il SINA Centurion Palace ospita l’evento di Venezia Magazine per la presentazione del Cortometraggio dedicato alla nuova base lunare.  È prevista la presenza degli astronauti della NASA.
– Venerdì 7 settembre
Si accendono i riflettori a Palazzo Genovese per il party dedicato al Premio colonne sonore “Sountrack stars award”.
– Tutti i giorni per tutta la durata del Festival Cinema Gift Room.

La Mostra del Cinema di Venezia, vuole favorire la conoscenza e la diffusione del cinema internazionale in tutte le sue forme di arte, di spettacolo e di industria, in uno spirito di libertà e di dialogo. La Mostra organizza retrospettive e omaggi a personalità di rilievo, come contributo a una migliore conoscenza della storia del cinema.

Sina Centurion PalaceDorsoduro 173

Venezia

GOOGLE MAPS

+39 041 34281
sinacenturionpalace@sinahotels.com
No comments

Il Giardino Botanico di Oropa, perla del Piemonte

agosto 17th, 2018 | Category: I Giardini delle Meraviglie,Val Bene una Sosta,VIAGGI

Orto Botanico di Oropa in Piemonte

Oropa: fin da bambina, mi sono vista recapitare a casa cartoline di amici e parenti che andavano in visita al Santuario . Oropa, un nome che mi ha sempre incuriosito, e che oltre al famoso “Santuario sotto il cielo“, ospita un bellissimo giardino botanico e il geosito del Monte Mucrone dove si arriva con la funivia.

Oropa, pianta di montagna a stella, eryingium alpinum

Del Santuario e delle Prealpi Biellesi, vi parlerò più avanti, oggi vi porto alla scoperta del Giardino Botanico di Oropa, Oasi del WWF in Piemonte.

Oasi del WWF in Italia, Oropa

Ci sono tante cose da vedere: in primis le fioriture, che in alta montagna sono ancora più spettacolari, poi troverete il fiume, i sentieri tra i mirtilli, gli ambienti di montagna, le felci e i licheni.

Orari e prezzi dell'Orto Botanico di Oropa

La flora spontanea è la flora tipica del bosco di Faggio, ovvero l’essenza che predomina nella Valle Oropa.

piante che crescono in alta montagna

Ci sono tante felci e muschi, lungo i sentieri del giardino, e se siete un po’ stanchi potete sedervi su un masso nella faggeta e respirare l’aria buona di Oropa.

Quai sono i giardini botanici in Italia

La roccera ornamentale, per tradizione vuole che nei vecchi orti Botanici, siano coltivate anche piante esotiche, e nel giardino di Oropa, si possono trovare tante specie di altre catene montuose di altri Paesi del mondo.

piante per giardino roccioso in montagna

Sapete cosa è una torbiera alpina? E’ un ambiente relitto diffuso ai tempi delle glaciazioni.

biodiversità nella conca di Oropa

La roccera alpina, invece riproduce i giardini rocciosi e gli ambienti di alta quota le cui condizioni di vita sono molto difficili.

piante con fiori gialli che si trovano in alta montagna.jpg

Oltre al giardino si può scoprire la “Biodiversità” tra il Sacro Monte, il giardino botanico e il geosito del Mucrone.

sentieri tra fiori di montagnaCosa è la Biodiversità? E’ un programma di valorizzazione del Giardino Botanico e del Patrimonio Unesco di Oropa, ideato da WWF Oasi e Aree protette Piemontesi di Biella. Un patrimonio universale che nella conca di Oropa da vita agli equilibri naturali tra flora e fauna, tra rane e orchidee.

Che piante ci sono al giardino Botanico di Oropa

Venti anni di Giardino Botanico: «Il 1 luglio 1998, il Giardino Botanico di Oropa è affidato alla sede locale del WWF Italia, iniziava ufficialmente il suo cammino.
Quest’anno sono, quindi, venti anni che l’Oasi di Oropa vive  di scienza, cultura e, soprattutto, natura «gettando il cuore oltre l’ostacolo”.

cosa vedere sul Sacro Monte di Oropa

Orari di apertura
Maggio, Giugno, Settembre
da martedì a venerdì: 13,00-18,00
Sabato e festivi: 10,00-18,00 (continuato)
Luglio e Agosto
tutti i giorni, orario 10,00-18,00 (continuato)

Attenzione: nelle giornate di brutto tempo il Giardino potrebbe rimanere chiuso.
In caso di incertezze consigliamo di contattarci al numero telefonico 3311025960

Aperture straordinarie 2018: sabato 6, domenica 7 e domenica 14 ottobre in occasione dell’evento “Foliage: i colori dell’autunno nel Biellese”.

PREZZI

Ingresso intero: € 5,00/persona
Ingresso ridotto: € 3,00/persona (Over 65, gruppi organizzati, ragazzi 11-17 anni)
Ingresso gratuito: bambini con meno di 10 anni (accompagnati da pagante),  disabili ed accompagnatori, clienti Funivie di Oropa (occorre esibire biglietto)
Tariffa Famiglia: € 10,00/biglietto unico (genitori e figli minori)
Visita guidata: € 2,50/persona (secondo disponibilità del personale, min 10 pers. escluso ingresso)

 

No comments

La Buddleja Gialla porta l’estate addosso

pianta a fiori gialli

Esiste, esiste la Buddleja Gialla. Finalmente l’ho vista fiorita! La mia idea di Buddleja a fiori gialli, erano le piante in vaso della collezione di Francesca Moscatelli di Donna di Piante, fino a quando l’altro giorno, le ho trovate piantate in un’aiuola, e mi sono davvero emozionata.

Buddleja x weyerana sungold ibrido tra Buddleja Globosa e Buddleja Davidii

Se pensiamo alla Buddleja, la prima che ci viene in mente è senza dubbio quella con i fiori viola, seguita da quella a fiori rosa, lilla e bianchi, ma quella con i fiori gialli è difficile da scorgere, ma io finalmente l’ho trovata, e condivido la mia gioia con voi.

Yellow Buddleja, buddleja gialla fiorisce in estate

Tra le principali varietà a fiori gialli troviamo la Buddleja megalocephala,  che fiorisce in tarda primavera e si presenta con fiori globosi giallo-arancio.

siepe di buddleja gialla

Mentre la Buddleja globosa ‘Cannington Gold’ ha fiori giallo oro e la ‘Lemon Ball’, si presenta con fiori giallo limone.

yellow buddleja flower, fiore di buddleja giallo

La buddleja attira molte farfalle, e la potete mettere nelle aiuole insieme ad altre piante miste, oppure se vi piace ci potete fare una siepe dai vari colori.

fleur de buddleja jaune, gelbe Buddleja Blume

Se scegliete di piantare una Buddleja, ricordtevi che vuole un terreno ben drenato e vuole stare al sole.

Pflanzen, die Schmetterlinge anziehen, der Buddleja, Les plantes qui attirent les papillons, le Buddleja, Plants that attract butterflies, the Buddleja

Potete fare anche delle talee, ma ricordatevi di farle nel mese di Maggio, fino ai primi di Giugno, per ottenere dei buoni risultati.

Plantas que atraen mariposas, la Buddleja

Buddléja globosa sarà più apprezzata nelle aree calde e protette dal vento. E’ un cespuglio di grandi dimensioni, quindi, scegliete bene il luogo dove piantarla.

buddleja hedge with yellow flowers, haie de buddleja avec des fleurs jaunes, Buddleja Hecke mit gelben Blüten

La Buddleia Sungold è un arbusto dall’aspetto svasato e slanciato, noto per la sua particolare fioritura gialla. Infatti l’albero delle farfalle è adornato da giugno a ottobre e anche a novembre per i climi più miti, con dei bellissimi fiori in giallo-arancio, che ricordano delle pannocchie.

Blumen, die Schmetterlinge anziehen, fleurs qui attirent les papillons, flowers that attract butterflies, flores que atraen mariposas

Sebbene sia resistente alle malattie, la buddleia gialla può talvolta soffrire di oidio.

aiuole con fiori gialli

Sapete che esistono anche delle varietà di Buddleja che fioriscono anche in inverno? La varietà invernale a fiori gialli è la Buddleja madagascariensis.

Buddleja Marie de Noailles è invece una cultivar selezionata in Francia, i suoi fiori sono di color lilla, e fiorisce dalla fine di febbraio fino a tutto marzo.

bushes with yellow flowers, arbustos con flores amarillas, buissons avec des fleurs jaunes, Büsche mit gelben Blüten

Buddleja, un mondo di colori in giardino in estate e in inverno!

No comments

Torna a Gaiole in Chianti il Wine Contest di Capannelle

Concorso Enologico in Toscana

L’estate 2018 in piazza Ricasoli a Gaiole in Chianti, è ricca di eventi, tra cui spicca Martedì 10 luglio dalle ore 17.30  l’appuntamento rivolto ad esperti e appassionati di vino con il Wine Contest di Capannelle. Per i più bravi ad indovinare i cinque vini in degustazione bendata sono in palio straordinarie esperienze enogastronomiche.

wine producers of Gaiole in Chianti

A partire dalle ore 17.30 in piazza Ricasoli a Gaiole in Chianti, appassionati, winelover e curiosi, potranno cimentarsi in una degustazione bendata che vedrà protagonisti cinque grandi vini, appositamente selezionati dallo staff di Capannelle. Chi riuscirà ad indovinare di quali vini si tratti, si aggiudicherà la possibilità di trascorrere un soggiorno di una notte all’interno del Wine Resort di Capannelle a Gaiole in Chianti, nonché un calice in argento, appositamente realizzato dallo storico marchio artigiano Brandimarte di Firenze.

Il Wine Contest, dopo il successo dello scorso anno, è giunto alla seconda edizione e si inserisce nel programma del XII Raduno del Club del Caveau di Capannelle, con coinvolge importanti nomi della ristorazione nazionale ed internazionale.

La novità 2018 è l’ampliamento della competizione anche a gruppi di amici e appassionati che potranno comporre una squadra, con un massimo di cinque componenti. In questo caso la squadra vincitrice si aggiudicherà un bonus per un consumare un menu degustazione in un ristorante gourmet della propria zona di provenienza.

produttori di vino di Gaiole in Chianti

Il costo di iscrizione alla degustazione individuale è pari a 25 euro e di 100 euro nel caso di composizione di una squadra (massimo 5 persone). Il servizio della degustazione sarà curato da sommelier Ais.

 

Per info e prenotazioni è possibile contattare l’azienda allo 0577-74511 oppure scrivere una mail a info@capannelle.com. Per ulteriori informazioni è possibile, infine, consultare il sito web dell’azienda, www.capannelle.com.

 

No comments

I Vignaioli di Radda & Radda nel Bicchiere

Dove mangiare bene a Radda in Chianti

Il sole ce l’ha messa tutta per regalare un cielo azzurro all’edizione numero 23 di Radda nel Bicchiere.

L’ultimo fine settimana di Maggio, Radda in Chianti, presenta al pubblico il suo territorio, il suo Chianti Classico, i suoi produttori.

Produttori di vino di Radda

 

Sabato 26 e domenica 27 maggio 2018, il piccolo comune nel cuore del Chianti Classico vedrà le vie affollate da centinaia di visitatori appassionati che potranno godersi un paesaggio mozzafiato, accompagnati da un calice di ottimo vino. Parteciperanno circa trenta aziende per un totale di quasi cento etichette sparse nelle bellissime e suggestive vie del centro storico, per una grande festa dedicata al prodotto principe del territorio famoso in tutto il mondo: il Chianti Classico.

Cosa vedere a Radda in Chianti

Ospiti d’onore di questa edizione saranno i vini, base Pinot Nero, dell’Appennino toscano, protagonisti anche di una degustazione a numero chiuso, guidata da Fabio Pracchia redattore della Guida Slow Wine. Davide Bonucci di Enoclub Siena accompagnerà invece i partecipanti a esplorare le varie sfaccettature del Vin Santo di Radda in Chianti.

chianti Classico winery

Il Programma di Radda nel Bicchiere 2018

Sabato 26 Maggio
Seminario: Estremi Caratteri
Il Chianti Classico di Radda incontra i vignaioli di Pinot Nero dell’Appennino toscano.
Produttori ospiti presenti:
Castel del Piano (Melampo),
Macea
Terre di Giotto (Gattaia Rosso),
La Civettaia
Il Pinot Nero 2015 dei produttori dell’Appennino Toscano verrà messo a confronto con il vino Chianti Classico di quattro produttori di Radda in Chianti.
Seminario tenuto da Fabio Pracchia
Redattore Guida Slow Wine
Ore 15:00 – 20:00 | Radda in Chianti
Apertura della manifestazione Radda nel Bicchiere. Degustazione dei migliori vini di Radda in Chianti in compagnia dei produttori.
Bicchieri in vendita dalle ore 15:00 alle ore 19:00
Seminario: Vin Santo di Radda
Non solo cantucci! Scopri i segreti del Vin Santo dei produttori di Radda…
Vin Santo del Chianti Classico Monterinaldi 1983
Vin Santo del Chianti Classico Caparsa 1998
Vin Santo del Chianti Classico Castello d’Albola 2005
Il dubbio Erta di Radda 2007
Vin Santo Selezione di Famiglia Colle Bereto 2009
Vin Santo del Chianti Classico Fattoria Vignavecchia 2009
Vin Santo del Chianti Classico Castello di Volpaia 2013
Seminario tenuto da Davide Bonucci – Enoclub Siena
Max. partecipanti: 40 persone
Ingresso: 15 € 
      (10 € per i Soci Enoclub Siena, AIS, FISAR, ONAV, Slow Food)
Per info e prenotazioni: proradda@chiantinet.it – 0577738494
Domenica 27  Maggio

Ore 11:00 – 19:00 |   Radda in Chianti
Apertura della manifestazione Radda nel Bicchiere.
Degustazione dei migliori vini di Radda in Chianti in compagnia dei produttori.

Ore 11:00 – 16:00 | Saletta della Misericordia
10° Degustazione alla cieca Radda nel Bicchiere. 

Radda nel Bicchiere e i vignaioli di radda in chianti

I VIgnaioli di Radda: la manifestazione aperta al pubblico sarà anticipata, nella giornata di venerdì 25 maggio, da un evento esclusivo per la stampa e opinion leader del vino, organizzato con la collaborazione del Consorzio Vino Chianti Classico.

best restaurant in Radda in Chianti

L’evento che si svolgerà a Casa Chianti Classico, quartier generale della storica denominazione, prevede, oltre al consueto programma di assaggi, anche un seminario dal titolo “La California in Chianti”, condotto dalla dott.ssa Valentina Canuti (Università degli Studi di Firenze). E sarà anche l’occasione per conoscere i nuovi gestori della Casa del Chianti Classico, Giuseppe Pollio e Alessandro Boletti.

Chianti Classico Winemaker

Ecco chi sono i Vignaioli di Radda:

Borgo La Stella

Brancaia

Caparsa

Castello di Albola

Castello di Monterinaldi

Castello di Radda

Castella di Volpaia

Colle Bereto

Fattoria Carleone di Castiglioni

Fattoria Castelvecchi

Fattoria di Montemaggio

Il Barlettaio

Istine

L’Erta di Radda

Monteraponi

Montevertine

Podere Capaccia

Podere l’Aia

Podere Terreno

Poggerino

Pruneto

Val delle Corti

Vignavecchia

No comments

La Rosa “Chianti” di David Austin

Roses, Chianti, rose da mettere in testa alle vigne

Caro David Austin, quanto ci hai visto lungo a inventare la Rosa Chianti negli anni sessanta. Hai omaggiato questa terra, dedicandole una rosa, nel periodo che gli indigeni lasciavano la campagna chiantigiana per andare in città, mentre gli inglesi gli ridavano valore.

Rosa Allevata da David C. H. Austin (Regno Unito, 1965).

‘Chianti’ è una delle primissime rose di David Austin, introdotte da Graham Thomas ‘Sunningdale Nursery.


Introdotto nel Regno Unito da Sunningdale Nursery nel 1967 come “Chianti”. Arbusto. Collezione English Rose. Così è la dizione ufficiale della “Chianti Rose”. Allevamento: ‘Dusky Maiden’ X ‘Tuscany’

La rosa del Chianti di David Austin, Chianti Rose

E non potevi che crearla così David Austin, la rosa del vino, la Rosa Chianti Rosso Sangiovese, e che produce un’esposizione massiccia di rose profumate.

Se “Constance Spry” è stata la  prima rosa, di David Austin, la  “Rosa Chianti” è stata  la sua prima rosa rossa.  Sebbene entrambe queste rose fioriscano solo una volta in una stagione, quando fioriscono producono una grande quantità di bellissime fioriture degne di confronto con il meglio delle Rose antiche.

Rosa 'Chianti', Rosa arbustiva 'Chianti', Rosa Auswine, David Austin rosa

Le fioriture sono grandi e inizialmente a forma di coppa, che si aprono formando rosette simili a galliche di un profondo color cremisi, che si trasformano con l’età in un bellissimo porpora scuro, con una forte fragranza di rose antiche.

rosa Chianti dove trovarla in Italia

Ogni vignaiolo chiantigiano, dovrebbe mettere la “Rosa Chianti” nelle proprie vigne, in testa ai filari delle viti. E Il Chianti Classico, sarebbe ancora più bello.

Questa è una rosa molto bella che dovrebbe essere coltivata più spesso.

Se le volete ordinare, le trovate qui.

No comments

Pagina successiva »