Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Plumbago e Dipladenia Bianca, i fiori dell’Onda

compositions of white and blue flowers. i colori della contrada dell'Onda

Fiori bianchi e azzurri, il colore del cielo e la forza del mare, i colori della Contrada dell’Onda, che ha vinto il Palio di Siena del 16 agosto 2017. Plumbago e dipladenia bianca, un accostamento delicato e che farà un figurone sul vostro balcone.

quali sono i fiori bianchi e blu resistenti al sole, which are the sunny white and blue flowers

Azzurro plumbago e dipladenia, sono delle piante molto belle e se avete la fortuna di abitare in zone non troppo fredde, sono anche longeve.

lust for wedding with plumbago and white flowers, addobbo per matrimonio con plumbago e fiori bianchi

I fiori bianchi della dipladenia durano tutta l’estate e vengono prodotti in grande quantità. Si può dire che la dipladenia è una pianta autopulente, le sfioriture cadono da sole, e così non c’è da perder tanto tempo a pulirle come per i parigini. Vi ricordo oltre che bianca, la dipladenia la trovate anche rosa e rossa.

Il cittino è dell’OndaIl cittino è dell'Onda

Come vedete sia il plumbago che la dipladenia, ricordano i colori della contrada dell’Onda. E questa foto che ho scattato sul sagrato del Duomo, a Palio corso, il 16 agosto del 2017, conferma che “Il cittino è dell’Onda”, come direbbero a Siena.

idee fiorite per vasi con colori bianco e azzurro, floral ideas for pots in white and blue colors

Mentre il plumbago produce tantissimi fiori azzurri che durano per tutta l’estate. C’è anche la versione con i fiori bianchi, ma quelli blu, sono molto più coreografici.

immagini del palio di agosto 2017 vinto dalla contrada dell'onda, images of the August 2017 stake won by the wave contrada

Il Palio, vinto dal fantino Carlo Sanna, detto Brigante, sul cavallo Porto Alabe, viene portato in trionfo dai contradaioli dell’Onda al Duomo di Siena. Un trionfo di bianco e azzurro.

cascate di fiori bianchi e blu, cascades of white and blue flowers

Vi ricordo due semplici cose: la Dipladenia ha uno sviluppo veloce, quindi ed è bene rinvasarla ogni anno in un vaso più grande. Mentre il plumbago, lo potete anche interpretare come un rampicante, se vi piace, vedere i suoi fiori su per un muro.

No comments

La Lupa porta Scompiglio al Palio di Siena e vince

luglio 03rd, 2016 | Category: Fotografie & Immagini,Siena Palio & Contrade

la contrada della Lua porta Scompiglio in trionfo

Ci voleva la contrada della Lupa a portare Scompiglio al Palio di Siena, che ieri sera lo ha visto trionfare per il popolo di Vallerozzi sul cavallo Preziosa Penelope.

Il popolo di Vallerozzi vince il Palio di Siena, è Lupa

La tela di Penelope, cavalla Preziosa che il 2 luglio 2016, dopo ben 27 anni ha ridato la vittoria sul campo alla contrada della Lupa.

Jonatan Bartoletti, detto Scompiglio, è il fantino nella quale la società di Romolo e Remo ha creduto, ed è stata ripagata nella sua scelta dalla vittoria, andando così ad arricchire la sua storia con 35 palii vinti.

Penelope preziosa cavalla per a contrada della Lupa vince il Palio

Io che ero in Piazza del Campo, ho visto questa corsa incredibile, dove la vittoria della Lupa è arrivata all’ultimo giro di piazza, quando ormai sembrava che il Nicchio non avesse rivali…

La bandiera della Lupa esposta alla finestra del comune di Siena

Dopo l’allineamento fra i canapi di Oca, Drago, Lupa, Istrice, Chiocciola, Aquila, Tartuca, Nicchio, Giraffa e il Bruco di rincorsa, a sfrecciare  in testa è stato il Nicchio, inseguito da Drago,  Tartuca  e Lupa che, dopo poco, si posiziona al terzo posto. L’ordine resterà così fino al terzo giro di S. Martino,  quando, oramai, sembrava il Nicchio a vincere, ma Scompiglio con estrema abilità è riuscito a girare interno all’ultima curva del Casato. 

A nulla è valso lo sforzo del Nicchio, Drago e Oca. Jonatan Bartoletti ha tagliato il bandierino facendo arrivare prima la Contrada che da più anni era in attesa di questa vittoria. Era la “nonna”, ora la “cuffia” passa all’Aquila

 

La bandiera della Lupa troneggia in Piazza del Campo a Siena

Ed è proprio il caso di dire “Et Urbis et Senarum signum et decus” (Di Roma lo stemma, di Siena l’onore)

Tutti i lupaioli sono corsi a ringraziare la Madonna di Provenzano alla quale è dedicato il Palio del 2 luglio dipinto, quest’anno, da Tommaso Andreini.

I bellissimo cencio dipinto da Tommaso Andreini portato in trionfo

Il “cencio” carico di metafisicità, dedicato al Giubileo straordinario consacrato alla Misericordia, dove Andreini è riuscito a riportare una  complessa e intensa interiorità, adesso è della Lupa,  che lo custodirà con amore insieme al ricordo indelebile di questa corsa.

 

No comments

Vino e Siena, un connubio perfetto sotto le stelle

Siena by night

Si avvicina il 10 di agosto e sono tante le cose da fare a Siena la notte di San Lorenzo. Otre alla Divina Bellezza in piazza del Duomo, ci sarà per tutta la serata il connubio perfetto tra Siena e il vino nei luoghi più belli della città, da Piazza del Campo all’Accademia Chigiana.

Enoclub e Ais per la prima volta insieme a SienaL’Enoclub Siena insieme all’Ais (e solo per questo è un evento davvero unico e da non perdere) organizza dalle ore 17.00 fino alle 18.30 nella sala Conferenze Palazzo Sansedoni, via Banchi di Sotto, la conferenza
Vini espressione del nostro territorio: ricerca identitaria e unicità produttiva”.
Le declinazioni del Sangiovese e degli altri vitigni autoctoni toscani. Il progetto Sangiovese Purosangue.

il palio di Siena  dipinto con il vino

Alle 19 nell'”Entrone” di Palazzo Pubblico, viene presentato il Palio della carriera del 16 agosto. Le coincidenze hanno voluto che il drappellone dipinto con il vino da Elisabetta Rogai, cada proprio in concomitanza con Calici di Stelle…Qui trovate la mia intervista alla pittrice.

calici-di-stelle-Siena

La notte dei desideri si accende a Siena con un programma ancora più ricco e che avra al centro cultura, eccellenze vinicole delle Terre di Siena, musica e possibilità di visitare in notturna alcuni dei luoghi più suggestivi della città: il Museo Civico, la Torre del Mangia,  i Magazzini del Sale, Palazzo Chigi Saracini, sede dell’Accademia Chigiana. Qui trovate tutto il programma della manifestazione, mentre qui ci sono tutte le aziende partecipanti dell’Enoclub Siena  nel cortile interno di Palazzo Chigi Saracini, in Via di Città 89, presso l’Accademia Chigiana. E insieme al vino, non mancherà la buona musica con due favolosi concerti.

Discovering Siena, ogni giorno tante cose da fare…

No comments

Concorso per il bozzetto del drappellone del Palio di Siena di luglio 2015

presentazione del drappellone nella foto: il cencio

Finalmente ci siamo, è stato indetto in bando di concorso per dipingere il Palio di Siena di luglio 2015! Quindi voi che avete sempre sognato di farlo, non lasciatevi perdere l’occasione di dipingere il cencio, tanto caro ai senesi.

La scelta del Drappellone del prossimo Palio di Provenzano, la cui parte allegorica sarà dedicata alla devozione per le Sacre Particole di Siena, passerà da un concorso , che per il Palio di luglio, sarà riservato ai soli nati o residenti nella provincia di Siena e dalla valutazione di un’apposita commissione giudicatrice nominata dalla Giunta.

E’ on line l’avviso integrale riportante gli elementi e i requisiti di partecipazione: le proposte dovranno pervenire entro le ore 13 del 4 febbraio 2015 in un plico chiuso, contenente due buste: in una è richiesto il bozzetto del Drappellone in scala 1/5 (cm. 16 x 50) e, nell’altra, le indicazioni delle generalità dell’autore: nome e cognome, data e luogo di nascita, residenza, recapito telefonico ed eventuale indirizzo e-mail.

drappellone-luglio2013_sienafree

Il plico, in forma anonima e sigillato con ceralacca o striscia di nastro adesivo, dovrà essere consegnato a mano al personale dell’ufficio Palio (il Campo, 1 – piano 1s) dal lunedì al venerdì, in fascia oraria 9/14, e il martedì e il giovedì anche dalle 15 alle 17.

QUESTO IL BANDO DA SCARICARE ON LINE!

bozzetto-per-dipingere-palio-di-siena

 

No comments

Nella piazza del Campo si corre il Palio del 2 luglio

luglio 02nd, 2014 | Category: Siena Palio & Contrade

La corsa dell’anima, memoria collettiva, gestualità e beffa.

Scaramanzia, supremazia, questo è il Palio di Provenzano.

I festeggiamenti della vittoria sul tufo a tarda sera.

Una consorella trionferà.

No comments

Siena Palio 16 agosto 2013, la carriera dell’Assunta

agosto 13th, 2013 | Category: Fotografie & Immagini,Siena Palio & Contrade

Il mio articolo sulla rivista Toscana & Chianti News .

L’inconfondibile suono delle“chiarine” affacciate alle trifore del Palazzo Pubblico, la domenica che precede il “Palio” del 2 luglio, che quest’anno è stato vinto dalla Nobile Contrada dell’Oca, annunciano le ultime tre contrade mancanti che correranno la “carriera” del 16 agosto, quella dedicata alla Madonna dell’Assunta.

E così mentre nella Piazza del Campo di Siena, si attendono con fermento che le ultime tre bandiere mancanti vengano esposte alle finestre a completare la decina, comincia l’attesa fatta di rituali più o meno scaramantici del popolo senese. Le contrade che corrono di diritto il Palio di agosto, sono quelle che non hanno corso nell’agosto del 2012: Lupa, Nicchio, Torre, Oca, Chiocciola, Bruco e Aquila. Torre e Oca, acerrime nemiche, di nuovo insieme dopo il “Palio di Provenzano”, con i “battilana” decisi a vincere il palio ed a “purgare” il “papero”, mentre il popolo ocaiolo sognerebbe un bel “cappotto”, che nel linguaggio paliesco sta a significare due palii vinti nello stesso anno, avvenimento straordinario che di solito succede una volta per secolo.

Onda, Selva e Tartuca  sono le tre contrade che completano il canape, e così nella “conchiglia” tanti contradaioli intenti a festeggiare, mentre per molti è già “inverno”, ovvero se la propria contrada non corre rimane un po’ di amaro in bocca, e ci sarà solo da escogitare come “ostacolare” la contrada avversaria. Sarà una corsa al cardiopalma, con la “nonna Lupa” che vuole riscattarsi dalla sfortuna avuta a luglio, l’inimicizia sempre più marcata tra Chiocciola e Tartuca, e per non farsi mancare niente alla Torre oltre all’Oca, si ritrova in campo anche l’altra rivale, quella  con i colori del mare e del cielo, l’Onda. Se ne vedranno davvero delle belle!

Stefania Pianigiani

No comments

Apertura notturna della Torre del Mangia a Siena e del museo civico di Piazza del Campo

Segnalo questo bell’evento nella mia cara Siena: il 18 maggio per la “LA NOTTE DEI MUSEI”ci sarà l’apertura straordinaria in NOTTURNA della torre del Mangia e del Palazzo Pubblico in Piazza del Campo.

 Un’apertura straordinaria del Museo civico e della Torre del Mangia per riscoprire il loro fascino con la suggestione di una visita notturna.

Sabato 18 maggio, nell’ambito del programma regionale “Amico Museo”, sarà infatti celebrata “la Notte dei Musei”, un appuntamento promosso dall’International Council of Museums sin dal 1977.

I due gioielli del patrimonio storico e culturale cittadino si apriranno così al pubblico dalle 21 alle 23.30, a ingresso libero; per il Museo civico, sarà inoltre possibile partecipare a una visita guidata, con inizio alle 21.15 e replica alle 22.15.

Per informazioni e prenotazioni, telefonare allo 0577 292226, dal lunedì al venerdì in orario 9/12.30.

2 comments

Celebrazioni per il Capodanno Senese, si fa in primavera non a dicembre!

marzo 21st, 2013 | Category: Siena Palio & Contrade,Terre di Siena

Per vedere una Siena inedita e contradaiola all’inizio della primavera:

Il Magistrato delle Contrade ha organizzato il 25 marzo, la celebrazione dell’antico Capodanno Senese.

Questo evento ,nelle intenzioni del Magistrato, va al di là della pura e semplice rievocazione storica di un momento che ha fatto parte della tradizione di Siena fino al 1749.

Il Magistrato,infatti, vuole offrire alla città un momento di riflessione, per costruire un cammino di giustizia e di concordia fra i cittadini della”res publica” e per ridare valori al vivere civile ,tramite questo appuntamento annuale, che, nel 2013, vedrà la presenza di S.E. il cardinale Gianfranco Ravasi, con una sua lectio magistralis sui temi sopra accennati.

La lectio magistralis sarà tenuta nella Sala del Mappamondo,all’interno del Palazzo Comunale, alle 17 e 30 e preceduta dall’offerta del cero votivo da parte del Magistrato delle Contrade nella chiesa della S.S.Annunziata. al Santa Maria della Scala alle16 e 30

Per permettere alla cittadinanza di assistere all’evento, a causa della scarsa capienza della Sala del Mappamondo, luogo d’altronde fortemente evocativo e significativo per la nostra comunità civica, sarà allestito uno schermo gigante nel cortile del podestà e. sarà trasmessa la diretta televisiva ,grazie alla collaborazione delle televisioni locali.

 

No comments

Pagina successiva »