Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Nasce Chianti Xploro: per prenotare da casa una vacanza “chiantigiana”

Chianti Xploro Come prenotare una vacanza in Toscana con un clic, Chianti Xploro How to book a holiday in Tuscany with a click

Finalmente il primo portale tutto “chiantigiano”, per prenotare comodamente da casa, o dal cellulare la vostra vacanza nel Chianti, prende forma.

E’ nato Chianti Xploro, partorito da giovani chiantigiani, e ideato per far conoscere, soggiornare e cenare le persone nel Chianti vero, perchè il Chianti ha la sua storia e il suo territorio, non è vero che tutta la Toscana è Chianti…

Chianti Xploro, il booking del Chianti

Questo nuovo portale di prenotazione territoriale, è stato creato per prenotare da soli un albergo, un agriturismo o direttamente un Bed and Breakfast. Ma non solo, perchè potete, con un semplice clic, prenotare anche la cena al ristorante, una degustazione di vino in una cantina del Chianti Classico, oppure una passeggiata a cavallo.

Non vi basta? E allora che ne dite di affittare da soli la vostra villa dei sogni, per una settimana? Scoprire i paesaggi con i “bike tours” personalizzati, se vi piace andare in bicicletta…

Ma anche noleggiare una macchina, magari pure con l’autista, oppure che ve ne pare, di fare le vacanze chiantigiane con una vespa?

Dove dormire e mangiare bene nel Chianti,Where to sleep and eat well in Chianti

Il territorio chiantigiano che si fa conoscere alle persone, mettendo per la prima volta insieme tutti i suoi servizi e le sue bellezze.

Seguite Chianti Xploro anche sulla “Pagina Facebook” per scoprire tutte le novità.

In questo video scoprirete cosa è Chianti Xploro…

 

1 comment

La Casa del Chianti Classico e tutto quello che c’è da fare nel 2017

chianti Classico House Radda

Più che un anticipo di primavera, in questi giorni siamo stati presi da un’estate improvvisa, che ha visto far aprire ufficialmente la stagione turistica nel Chianti.

A Radda in Chianti (Siena), quest’anno la Casa del Chianti Classico, si presenta con una bella novità: il ristorante “Al Convento”, oltre alle sale interne, avrà anche i tavolini all’aperto, nel bel mezzo nell’antico chiostro.

ristoranti a radda in chianti

E sono cambiati anche gli orari del ristorante: sarà aperto per pranzo dal martedì alla domenica dalle 12.30 alle 14.30, cena dal martedì al sabato dalle 19.30 alle 21.30. Tutte le ricette presenti nel menu affondano le radici nella tradizione del territorio, con rispetto delle materie prime più autentiche, e anche questa volta ci saranno Emi e Roberta a consigliarvi sui piatti.

Invece se volete mangiare qualcosa di veloce, oppure bere un calice di vino, c’è lEnoteca wine café: un luogo dove degustare i vini grazie ad un’ampia e diversificata selezione di etichette del territorio, in abbinamento a merende gourmet. L’apertura è dal martedì al sabato dalle 11.30 alle 21.30 e la domenica dalle 11.30 alle 15.30.

Poi cosa c’è da fare alla Casa del Chianti Classico? Tantissime cose:

Percorso museale Chianti Classico. Colori, profumi, sapori e luoghi del vino tra installazioni luminose e video, ambienti animati e un percorso che tra le antiche celle del Convento racconta la storia del Chianti Classico.

Visite guidate dal martedì al sabato in orario 11-13 e 15-18, la domenica 11-13.

il museo della casa del Chianti Classico a Radda

La scuola di cucina Lady Pasta & Mr Wine (su prenotazione). La cuoca Emi insegnerà agli “allievi” la vera cucina toscana. Ed è pronta a svelare tutti i segreti della pasta fresca e delle ricette più note e gustose della tradizione.

Corsi sul vino ABC Chianti Classico (su prenotazione per almeno 7 persone). I migliori esperti in materia terranno brevi e intensi educational sui vini del territorio.

cosa c'è da fare a Radda in Chianti

Mostra fotografica Chianti Tellers. A partire da aprile e per tutta la stagione estiva, il chiostro del Convento viene animato dalla mostra del fotografo Dario Garofalo. Si tratta di un omaggio del Consorzio Vino Chianti Classico agli abitanti del territorio, a coloro che con il loro lavoro quotidiano hanno reso l’area del Chianti famosa nel mondo, a coloro che esprimono oggi giorno, in silenzio, l’identità storica e socioculturale di questi luoghi nel cuore della Toscana.

cosa vedere a Radda in Chianti

E quali saranno gli eventi della stagione 2017 alla Casa del Chianti Classico?

Le grandi melodie del Gallo NeroFood, Wine & Opera

Cene con abbinamento tra piatti della tradizione e le più famose arie della lirica eseguite dal vino nel Chiostro del Convento (40 euro) – 7 e 21 luglio 2017

Aperitivi jazz al Convento. Tutti i giovedì da giugno ad agosto, aperitivo con musica live e degustazione di vini Chianti Classico (15 euro) – 15, 22 e 29 giugno / 6, 13, 20 e 27 luglio / 3, 10, 17 e 24 agosto 2017.

Indovina chi bevi a cena. Un giorno per serate divertenti. Porta la tua bottiglia, bendala e mettila in assaggio sul tavolo. I tuoi compagni faranno lo stesso e chi indovinerà più vini vince la cena (menu alla carta) – 14 giugno / 19 luglio 2017.

Fritto e bollicine. Serata frizzantissima a base di fritti misti, bollicine del territorio del Chianti Classico e champagne. Il tutto accompagnato da musica live (25 euro) — 1° luglio 2017.

Cachemire e Sangiovese. Le eccellenze del territorio incontrano le specialità provenienti da tutto il mondo in una mostra-mercato che presenta negli stand enogastronomia di alto livello, arte e grande artigianato (25 euro) – 2 settembre 2017.

Aspettando la Granfondo del Gallo Nero. Una corsa ciclistica epica sulle strade bianche e come ormai è tradizione, alla vigilia dell’evento la Casa Chianti Classico si appresta ad organizzare una festa nel Chiostro, cenando con gustosi piatti, ottimo vino e musica dal vivo — 23 settembre 2017. www.granfondodelgallonero.it

Info e prenotazioni info@casachianticlassico.it —- tel. 0577 738187, 0577 738278.

agenzia di viaggi a radda in chianti

Altra novità della stagione a Radda in Chianti è la collaborazione tra la Casa del Chianti Classico e Chianti Live, l’agenzia di servizi turistici, che ha anche lanciato il rivoluzionario progetto di “Chianti Xploro“, dove ognuno di noi si può prenotare dall’albergo, alla cena, all’escursione, solo ed esclusivamente nel territorio del Chianti.

No comments

Ama e l’arte del terroir, con gli occhi di Alessandro Moggi

Vigna di Ama fotogrfia di Alessandro Moggi

Se un capitolo di Appetiti Estremi è dedicato ad Ama, c’è un motivo: questo luogo fa parte della mia vita. Nel podere il Chiuso c’e nata mia nonna, ho visto l’evoluzione della natura, le opere d’arte integrarsi nel territorio, ho sentito profumo d’olio appena franto, grappoli appassire per futuro Vin Santo, vigne cambiare colore del vestito.

E i vestiti della natura, li potete ammirare fino al 18 febbraio nella mostra di Alessandro Moggil’Arte del Terrorir-Ama Genius Loci”, nelle sale di “Un Tubo”, il Jazz Club di Siena.

Un tubo Siena

Marco Pallanti del Castello di Ama, cerca di  portare il passato nel futuro. E’ convinto che nella bottiglia ci si deve trovare il territorio, e racconta che il mercato del vino sta facendo troppe buone “bevande” invece che buoni vini! Se in bottiglia non c’è il territorio non c’è più vino.

Il terroir di Ama secondo Marco Pallanti

Marco Bolasco chiede allora quale sia ” il confine tra bevanda e vino” e la risposta non può essere che questa: Quando si apre una bottiglia si fa un viaggio, il vino porta con se’ un messaggio di cultura, e il territorio è la “levatrice” del vino, lo aiuta a nascere.

Dove ascoltare jazz a Siena

UN TUBO e il Ristorante Osteria LE LOGGE, ospitano gli scatti di Alessandro Moggi, che raccontano l’evoluzione di paesaggi e vigneti nei diversi periodi e rendono grazie agli scorci di un angolo di Toscana, quello delle terre del Castello di Ama, icona moderna del Chianti Classico e della sua produzione vitivinicola.

Castello-di-Ama

 

Un Tubo, non è un locale qualsiasi, ma un posto dove dare spazio a diversi progetti culturali, dove stare insieme per discutere, ascoltare, emozionarsi e bere in maniera differente.

Eventi jazz a Siena

Il progetto di Un Tubo, è nato dalla volontà di rilanciare oggi l’esperienza cosmopolita maturata attraverso l’Osteria Le Logge, luogo che si è nutrito ed ha a sua volta ha alimentato il tessuto culturale ed intellettuale della Siena anni ’80.

Locale dove ascoltare musica a Siena

La mostra sarà visitabile presso UN TUBO, in orario di apertura del locale, fino a sabato 18 febbraio 2017.

Informazioni: OSTERIA LE LOGGE  Via del Porrione 33  Siena
Tel. 0577 48013

No comments

Leopolda di Firenze, divertiamoci con Vino è

novembre 09th, 2016 | Category: Cosa fare in città,Evento Di Vino

evento di vino a Firenze gratuito

Tutti gli appassionati di vino, sabato 12 e domenica 13 novembre si divertiranno e assaggeranno tantissimi vini alla Stazione Leopolda di Firenze, nel ricco programma di Vino è!

Ecco gli eventi imperdibili del weekend!

SABATO 12 NOVEMBRE

Degustazione dei vini delle 100 aziende selezionate da FISAR sul territorio per tutta la giornata.

Simone Cipriani ristorante Essenziale

Alle ore 12.00 cooking show con lo chef Simone Cipriani, fresco dell’attesissima inaugurazione del nuovo progetto Essenziale, e la sua cucina che è semplicità, tradizione e soprattutto divertimento.

annate di Giulio Ferrari

Alle 13.00 Degustazione Verticale Giulio Ferrari

Evento a pagamento su prenotazione – € 49,00

Degustazione verticale dei millesimi 2005 – 2004 – 2001 – 1996 – 1993. Degustazione guidata da l’enologo Ruben Larentis.

mondocana racconta il vino

Ale 15.00 Douro – Passato e presente

Evento a pagamento su prenotazione – € 39,00

L’enologo Jorge Alves parlerà della evoluzione della Valle del Douro dal Vino di Porto alla DOC Douro, considerata oggi una delle realtà più interessanti e richieste a livello internazionale.

Degustazione di vini Quinta Nova de Nossa Senhora do Carmo. L’enologo Jorge Alves ci guiderà in un percorso di degustazione dei seguenti vini:

Graínha – vino bianco che incorpora alcune delle uve autoctone della regione

Mirabilis – Considerato il migliore vino bianco del Portogallo nell’anno 2015

Unoaked Red РVino da Touriga Franca, Tinta Roriz, Tinto C̣o, Touriga Nacional

Referencia Grande Reserva Quinta Nova – 25% Vinhas Velhas e 75% Tinta Roriz

Alle 15.30 presentazione del libro Marcello Masi e Rocco Tolfa presentano in prima assoluta il nuovo libro “Signori del Vino” editato da Rai Eri.

Alle 16.00 Introduzione all’assagio dell’Olio Extravergine di Oliva

Evento aperto al pubblico A cura di AICOO (Associazione Italiana Conoscere l’Olio d’Oliva).

sfilata sommelier fisar

Alle 16.30 FISAR Fashion: Il sommelier veste Tablecloths

Evento aperto al pubblico

I sommelier FISAR sfilano con le creazioni per la casa firmate da Massimiliano Parri. Per la prima volta in passerella i sommelier vestono raffinate tovaglie, parannanze, runner. La tavola da indossare.

Alle 17.00 Amarone della Valpolicella di Quintarelli – Degustazione Verticale

Evento a pagamento su prenotazione – € 79,00

Andrea Da Ros ci guiderà in un affascinante percorso temporale con le annate 2003 – 2004 – 2006 – 2007 del vino più prestigioso di Giuseppe Quintarelli

Alle 18.00 Cooking Show con  Nicola Damiani dell’ Osteria di Passignano a Badia a Passignano. Nel cuore del Chianti Classico, in un antico convento Vallombrosano, lo chef Damiani propone con audacia e intelligenza una cucina che ha profondi legami col territorio. Evento aperto al pubblico.

quadri dipinti con il vino

Nelle due giornate di Vino è, sarà presente anche l’artista Maurizia Gentili, “La Vinarella”, che dipingerà dal vivo con il vino.

viti di donna di piante

DOMENICA 13 NOVEMBRE

Dalle 11.00 alle 19.00 degustazione dei vini delle 100 aziende selezionate da FISAR sul territorio.

Alle 13.00 tavola rotonda dal tema “Il contributo delle produttrici vitivinicole per lo sviluppo del turismo enogastronomico”. Intervengono:
GRAZIELLA CESCON    Presidente Nazionale FISAR
VIOLANTE GARDINI  Presidente Movimento Turismo del Vino Toscana
MARIA IDA AVALLONE  Produttrice Az. Villa Matilde -Cellole (Ce) Past President Le Donne del Vino Campania
ELENA FUCCI   Produttrice Az.Agricola Elena Fucci- Barile (Potenza)
LETIZIA CESANI Produttrice Az.Cesani San Gimignano (Si) Presidente del Consorzio Della Denominazione San Gimignano
CRISTINA GARETTO  Produttrice Az.Giorgio Cecchetto-Tezze di Vazzola (Tv)
PATRIZIA LOIOLA  Referente Fisar in Rosa Nordest-Esperta di progetti per lo sviluppo del Turismo.
GLADYS TORRES URDAY  Giornalista- Moderatrice
LUISELLA RUBIN Coordinatrice Nazionale FISAR in ROSA

Alle 13.00 A Journey through Slow Wine

Evento gratuito, prenotazione obbligatoria a contact@vinoe.it

Degustazione in lingua Inglese di 6 vini premiati dalla guida Slow Wine. Con Giancarlo Gariglio (curatore guida Slow Wine) Katarina Andersson (blogger e sommelier FISAR) e Nadia Padrin (sommelier FISAR).

la chef de La tenda Rossa Maria Probst

Alle 14.00 io conduco il Cooking Show di Maria Probst, del ristorante  La Tenda Rossa di  Cerbaia.

Evento aperto al pubblico

Viso dolce e piatti di sostanza. Sui colli fiorentini, la tradizione toscana incontra un vento del nord e mai matrimonio fu più felice.

Alle 15.00 Slow Wine presenta “La Viticoltura Sostenibile”. Evento aperto al pubblico. Intervengono Giancarlo Gariglio (curatore guida Slow Wine), Marco Simonit (agronomo e direttore Scuola di Potatura), Ruggero Mazzilli (direttore stazione sperimentale viticoltura sostenibile Panzano in Chianti).

vino in anfora di Capitoni Marco

Alle 15.00 Degustazione guidata: I vini d’anfora

Evento a pagamento su prenotazione – € 39,00

Relatore Adriano Zago
Il vino, l’argilla, le anfore. L’unione tra poesia e funzionalità. Otto aziende italiane in degustazione, per un viaggio tra la terra..cotta

I vini in degustazione:

– I CacciagalliPhos Aglianico
– Tenute Casadei – Syrah
– Cirelli Anfora Montepulciano d’Abruzzo
– Foradori Sgarzon Teroldego
– COS Phitos Bianco Grecanico
– Castello dei RampollaSanta Lucia Sangiovese
– Al di là del fiumeFricandò Albana
– 1701 Franciacorta Sullerba Chardonnay

Barbara Romoli Pasticcera

Alle 17.00 Barbara Romoli presenta Vino e pasticceria: “Gli Inabbinabili” con Luca Canapicchi.

Un grande parterre di maestri pasticceri toscani, con le loro creazioni, dal gelato, al cioccolato, ai dolci con le bagne. Il trionfo del gusto, spesso non facilmente abbinabile al vino. Una sfida per i sommelier FISAR! Partecipano

Claudio Pistocchi: l’inventore di tortapistocchi!!
Gelateria Dondoli, San Gimignano: l’altro modo di fare gelato. Le creme e i sorbetti di Sergio Dondoli.
Loretta Fanella, BSJ Firenze: una dolce avanguardia. Il dessert al ristorante diventa un paesaggio, un gioco, un puzzle..
Pasticceria Bonci, Montevarchi: il fenomeno del Panbriacone
Pasticceria Nuovo Mondo, Prato: Paolo Sacchetti, il mago delle pesche dolci.

degustazionedi Caiarossa

Alle 17.00mDegustazione Verticale di Caiarossa

Evento a pagamento su prenotazione – € 29,00

Caiarossa: degustazione verticale delle annate 2004 -2005 – 2006 – 2007- 2008 – 2009. Conduce Livio Del Chiaro.

libro di Stefania Pianigiani

E a Vino è, ci sarò anche io insieme allo staff di Portale del Verde, che presentiamo il mio ebook”Enogastrogiardinaggio- legami tra giardino, cucina e vino“, e l’ebook di Rita Paoli “Una rosa per tutti”. E insieme a Francesca Moscatelli di Donna Di Piante e a Rita Paoli e “Le Rose di Firenze” vi porteremo in un viaggio di profumi legato al giardino e riconducibile al vino, il famoso floreale dalla pianta al bicchiere. E tutto l’allestimento floreale dentro la Stazione Leopolda di Firenze, sarà curato da Francesca Moscatelli e Rita Paoli.

QUI TROVATE TUTTE LE AZIENDE PRESENTI ALLA MANIFESTAZIONE

contact@vinoe.it

Tel. 050 857105

 

 

No comments

Sangiovese Purosangue a Siena: il vino fatto ad arte

novembre 05th, 2016 | Category: Evento Di Vino

Evento di vino a Siena

Non prendete impegni, voi tutti appassionati di vino e in particolare di Sangiovese, perchè dal 10 al 13 novembre, Siena ne diventa la capitale.

Torna Sangiovese Purosangue a Siena, evento ideato ed organizzato dall’Associazione EnoClub Siena, nato per rendere omaggio ad uno dei vitigni più storici ed importanti del Bel Paese. Il quartier generale di questa edizione sarà la  Fortezza Medicea di Siena e vedrà come suoi luoghi fulcro i due bastioni dell’Enoteca Italiana di Siena dove si alterneranno incontri, dibattiti e degustazioni alla presenza dei vignaioli.

 Sangiovese Purosangue, da diversi anni, si sta impegnando per portare a compimento un progetto di valorizzazione del vitigno partendo dal nucleo del Sangiovese toscano attraverso indagini e confronti con le altre zone vinicole italiane: Romagna in primis, ma anche Umbria, Lazio, con le rispettive sottozone e cru.

programma di Sangiovese Purosangue a Siena

Giovedì 10 novembre

 Un’intera giornata dedicata agli assaggi nella Sala Esposizione dell’Enoteca Italiana, con i soli giornalisti presenti, con servizio sommelier senza produttori e una lista di circa 300 vini. In questa occasione i produttori proporranno, oltre ai vini recenti e alcune vecchie annate, i Sangiovese dell’annata 2006, in occasione del decennale della vendemmia.
 Per accrediti: enoclubsiena@gmail.com

 

 

tutte le annate del Brunello di Biondi Santi in degustazione a Siena

Da non perdere, domenica 13 novembre la verticale,  di 16 annate di Brunello di Montalcino Biondi Santi. L’appuntamento si terrà nella sala eventi della Società Romolo e Remo, Contrada della Lupa. (costo euro 350, riservato ai soci Enoclub) 1982 – 1987 – 1988 – 1993 -1997 – 1998 – 1999 – 2001 – 2004 – 2005 – 2006 – 2007 – 2008 – 2009 – 2010- 2011 Condotta e animata da Davide Bonucci e Carlo Macchi

Il vino più importante del mondoSabato 12 novembre
La giornata più dinamica e variata. Per la mattina la sede dell’evento si sposta in piazza della Stazione nell’aula magna dell’Università per Stranieri per la conferenza scientifico/universitaria “Accademia del Sangiovese”. 

RELATORI DELLA CONFERENZA

– Saluto del Rettore dell’Università per Stranieri di Siena, Prof. Pietro Cataldi

– Massimo Vedovelli – Professore Ordinario Università per Stranieri di Siena
“Il Sangiovese: natura, cultura, comunicazione”

– Adriano Zago – Agronomo ed enologo, consuente in agricoltura biodinamica
“L’approccio dell’agricoltura biodinamica in vigneto e in cantina come strumento pratico nel percorso della qualità del Sangiovese”

– Ruggero Mazzilli – Agronomo
“Sangiovese, eccellenza dei biodistretti toscani”

– Claudio D’Onofrio – Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali, Università di Pisa
“Utilizzo di elicitori naturali per stimolare la produzione degli aromi nelle uve di Sangiovese”

– Paolo Storchi – Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’economia agraria Unità di Ricerca per la Viticoltura di Arezzo
“Caratterizzazione e comportamento produttivo dei cloni di Sangiovese”

– Pietro Tonutti – Istituto di Scienze della Vita, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa
“Epoca di raccolta e gestione delle uve Sangiovese in pre-vinificazione: effetti sulla composizione e qualità del vino”

– Fabio Mencarelli – Professore Ordinario Università della Tuscia, Dir. Dipartimento di Innovazione dei Sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali
“Sensoristica per ottimizzare qualitativamente la raccolta del Sangiovese”

– Gianpaolo Andrich – Professore Ordinario Università di Pisa, Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e agro-alimentari
“La cinetica dell’estrazione dei componenti fenolici nel corso della macerazione di uve Sangiovese”

– Giacomo Buscioni – Agronomo resp. settore microbiologia enologica FoodMicro Team, spin off accademico UniFI
“La fermentazione alcolica spontanea: una scelta che fa la differenza”

– Tommaso Marrocchesi Marzi – Tenuta di Bibbiano, Castellina in Chianti
“La diversità zonale del Chianti Classico come chiave di lettura del territorio e delle sue produzioni”

– Michele Satta – Produttore di Sangiovese a Bolgheri
“Sangiovese nella terra dei bordolesi: sintesi dell’esperienza di vigna e mercato”

Sabato 12 Novembre – Enoteca Italiana

16.00-19.30 Banchi di assaggio con i produttori – Enoteca Italiana

17.00-19.00 Verticale Nobile di Montepulciano Il Nocio Boscarelli, 2001-2011 (a pagamento)

verticale-chateau-yquem

Venerdì 11 Novembre – Ristorante Gli Orti di San Domenico – Viale Curtatone 15
20.30 Cena con verticale Chateau d’Yquem 1966 – 1971 – 1976 – 1990. Condotta da Christian Roger (a pagamento)

il marroneto a Sangiovese Purosangue a Siena

Venerdì 11 novembre
Nella sala conferenza del bastione San Filippo in Fortezza Medicea-Enoteca Italiana si svolgerà un convegno di aggiornamento con interventi tecnici riservato agli operatori del settore/aziende vitivinicole, a cura di Sistemi ICT. Al pomeriggio inizierà l’attività al pubblico ai banchi di assaggio. I produttori saranno disposti secondo le zone di provenienza, in modo da comunicare coerenza nell’esposizione dei territori. E’ previsto un ulteriore prestigioso momento di approfondimento con la verticale di Brunello di Montalcino di Il Marroneto.

Venerdì 11 Novembre – Enoteca Italiana

10.30 – 13.30 Conferenza con interventi tecnici riservata agli operatori del settore/aziende vitivinicole, a cura di Sistemi IT

15.30 – 19.00 Banchi di assaggio con i produttori
16.30 – 19.30 Verticale Brunello di Montalcino Il Marroneto, 16 annate, 1980-2012 (su prenotazione)

Ed ecco le aziende vinicole partecipanti al’evento:


TOSCANA

CHIANTI CLASSICO
SAN CASCIANO VAL DI PESA
Cigliano
La Bruscola

MONTEFIORALLE – GREVE IN CHIANTI
Villa Calcinaia

LAMOLE – GREVE IN CHIANTI
I Fabbri
Podere Castellinuzza

PANZANO
Fontodi
Il Palagio

VAL D’ELSA
Castello di Monsanto
Ormanni
Quercia al Poggio

RADDA IN CHIANTI
Barlettaio
Castello di Radda
Colle Bereto
Erta di Radda
Fattoria Vignavecchia
Istine
Montemaggio
Monterinaldi
Montevertine
Poggerino
Val Delle Corti

MONTI IN CHIANTI – GAIOLE IN CHIANTI
Badia a Coltibuono

GAIOLE IN CHANTI ALTA
Monterotondo
Riecine

CASTELLINA IN CHIANTI
Bibbiano
Bucciarelli – Antico Podere Casanova
Casale dello Sparviero
Pomona
Tregole

CASTELNUOVO BERARDENGA
Bindi Sergardi
Castello di Selvole
Fattoria di Corsignano
Felsina
La Lama
Lecci e Brocchi
Losi Querciavalle
Miscianello
Pacina
Podere Le Trosce
Podere Scheggiolla
Poggio Bonelli
Tolaini
Forgiardita

MONTALCINO
Baricci
Castello di Velona
Castello Tricerchi
Col d’Orcia
Corte dei Venti
Fattoria dei Barbi
Fattoria del Pino
Il Marroneto
La Fornace
Le Chiuse
Le Macioche
Le Ragnaie
Pietroso
Piombaia
Salvioni
Sanlorenzo
Sesti
Tenuta di Sesta
Terre Nere
Tiezzi
Tornesi
Ventolaio

BOLGHERI
Michele Satta

CASALE MARITTIMO
Pagani De Marchi

TERRICCIOLA
Badia di Morrona
Fattoria Fibbiano
Pieve De’ Pitti

VOLTERRA
Podere Il Mulinaccio
Podere Marcampo
Rifugio dei Sogni
Tenuta MonteRosola
Terre De’ Pepi

POMARANCE
Statiano

SAN MINIATO
Pietro Beconcini

CERRETO GUIDI
Montellori

VINCI
Dianella

GAMBASSI TERME
Il Leccione

CERTALDO
Il Casale di Giglioli

CASOLE D’ELSA
Camporignano

CARMIGNANO
Fattoria Ambra

FIESOLE
Poggio La Noce

RUFINA
Selvapiana

CASTEL FOCOGNANO – CASENTINO
Ornina

CASTIGLION FIBOCCHI
Tenuta Sette Ponti

SAN GIMIGNANO
Il Colombaio di Santa Chiara
La Castellaccia
Le Volute

MURLO
Arizzi Wine

MONTE ANTICO
Begnardi

VAL D’ORCIA
Capitoni
Poggio Grande

MONTEPULCIANO
Boscarelli
Il Molinaccio
Gracciano della Seta

CHIUSI
Colle Santa Mustiola

SARTEANO
Palazzo di Piero

AMIATA
Castello di Potentino

GAVORRANO
Tenuta Casteani

MANCIANO
Antonio Camillo

MONTIANO
Montecivoli

SCANSANO
Val di Toro

PITIGLIANO
Poggio Concezione

ROMAGNA
ORIOLO
Ancarani
Cantina San Biagio Vecchio

MARZENO
Ca’ di Sopra

SAN VICINIO
Cantine Braschi

PREDAPPIO
Conde’
Noelia Ricci
Fattoria Nicolucci
Piccolo Brunelli
Azienda Agricola La Fornace
Rocca Le Caminate
Sabbatani Vini di Cuore
Cantina Sociale Cooperativa Forlì Predappio
Zanetti Protonotari Campi
Stefano Berti

SERRA
Costa Archi

CASTROCARO
Marta Valpiani

UMBRIA
TORGIANO
Terre Margaritelli

AZIENDE OSPITI
Champagne Tribaut-Schloesser
Coste Ghirlanda – Pantelleria

GASTRONOMIA
Birra Perugia
Casa Porciatti (giovedì 10)
Formaggi Fratelli Carai – Volterra
Forno Ravacciano – Siena
Il Cipressino – Montalcino (venerdì 11)
Macelleria Rapaccini – Siena (venerdì 11)
Torta Pistocchi – Firenze

 

Per maggiori info: Davide Bonucci – 3285436775 – enoclubsiena@gmail.com

www.sangiovesepurosangue.com

No comments

Giallo a Montevertine: Ambra Dolce di Andrea Gigliotti

libro ambientato a Montevertine con vino Pergole Torte

Ambra Dolce è un libro che ho veramente divorato e letto a tempo di record. Ve ne parlo ora perchè è un momento speciale, è il momento della vendemmia. Pensate che sia un nome di un vino passito? Sbagliato! Ambra Dolce è un romanzo, anzi un romanzo giallo chiaro per la precisione, scritto da Andrea Gigliotti, il cantiniere dell’azienda Montevertine a Radda in Chianti.

Andrea Gigliotti scrittore e cantiniere di Montevertine

La particolarità di questo giallo, ambientato proprio nel tempo di vendemmia chiantigiano, ha proprio tutte le caratteristiche che si rispettino: il morto, i sospettati, la ricerca dell’assassino, le prove. Vi state chiedendo quale è la particolarità? I personaggi del libro sono tutti, ma proprio tutti quelli che lavorano a Montevertine, dal proprietario alla cuoca! E’ stato davvero divertente leggere queste pagine e dargli un volto vero ai protagonisti, perchè conoscendoli tutti e conoscendo l’azienda, è stato proprio come farne davvero parte, mentre leggevo la storia.

magazzino del vino Pergole Tortee

Martino Manetti, il Boss, ha ripreso la tradizione di famiglia, che oltre a fare vino, stampa libri propri con le Edizioni di Montevertine, e non poteva che “riprincipiare” giocando in casa, con l’abile penna di Andrea Gigliotti, il cantiniere.

Lo staffa della cantina di Montevertine

Chi è Andrea Gigliotti? Un cantiniere-sognatore, con l’abilità di catturare tutti i particolari delle cose che lo circondano e trasferirle su carta. Appassionato di giardini, natura e archeologia, ha messo in queste pagine tutta la sua conoscenza e la passione per le cose che ama, e l’abilità del cantiniere.

etichette vino Pergole Torte

Ottobre è il momento giusto per leggere Ambra Dolce, perchè vedrete come nel Chianti, la vigna cambia colore, come si respira l’odore di vinaccia, sentirete il bollire dei tini, insomma vi verrà normale tuffarvi dentro il libro ed esserne protagonisti anche voi.

nomi e cognomi del libro Ambra Dolce di Montevertine

Se siete curiosi di scoprire di più sul libro,  sabato 15 ottobre a Montecatini Terme, durante la presentazione della guida di Slow Wine, potrete far domande su questo giallo, visto che Montevertine ha ottenuto la prestigiosa chiocciola nella guida enoica, e sarà presente alla degustazione.

Per maggiori informazioni sul libro info@montevertine.it

Andrea Gigliotti, Ambra Dolce, romanzo giallo chiaro. Le Edizioni di Montevertine, pp 299, 18 €

A Radda in Chianti, lo trovate anche alla Bottega di Giovannino

No comments

Firenze, quante belle cose da fare a metà ottobre

Cosa fare a Firenze nel weekend

Siete pronti a segnarvi in agenda cosa fare nel weekend a Firenze? Preparatevi a nuove aperture, concerti enoici e brunch con vista. Questa città ha un fermento pazzesco, approfittatene, godetevi il bello e il buono che sa offrirvi.

concerto in favore dell'Att

Venerdì 14 ottobre

Un “enoconcerto” benefico per la ricerca contro i tumori: si terrà venerdì 14 ottobre alle ore 21 presso l’Auditorium Cassa di Risparmio di Firenze (via Carlo Magno 7) “Concerto Chiave di Vino”, il particolare percorso eno-musicale in cui alle caratteristiche dei vini di Villa Montepaldi, situata fra San Casciano Val di Pesa e Cerbaia, nell’azienda dell’Università degli Studi di Firenze, saranno associate le note di Scriabin e Beethoven, eseguite dall’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, diretta dal M° Paolo Ponziano Ciardi.

Per prenotazione e acquisto biglietti patrizia@divinonline.it e paola.neri@associazionetumorit oscana.it, infoline al 3356586211;  costo biglietti € 30 a persona, € 50 per 2 persone, per gruppi da 3 persone in poi € 20 a persona, studenti € 15

Il ricavato della serata sarà interamente devoluto a favore dell’Associazione Tumori Toscana ATT

Nuovi ristoranti da provare a Firenze

Sabato 15 ottobre, finalmente dopo tanta attesa,  a Firenze, inaugura Olivia! In piazza De’ Pitti 14R. Ma cosa è Olivia?  E’ una bottega tutta dedicato all’olio per la vendita al dettaglio, con il valore aggiunto della cucina, grazie alla quale si potranno gustare in loco o portare via specialità preparate per esaltare l’importanza dell’utilizzo di un buon olio a tavola.

Olivia sarà un luogo di ristorazione veloce dove tutto inizia dall’olio. C’è anche il kit “fai da te”, per prepararsi la propria bruschetta toscana, bere succhi freschi, assaggiare l’olio Bio insieme all’insalata di stagione, acquistare prodotti realizzati con l’olio di Santa Tea come il cioccolato e i biscotti e scoprire la linea benessere di cosmesi.

Per far sì che la proposta gastronomica sia all’altezza di un’importante azienda come il Frantoio di Santa Téa, l’ideatrice di OLivia, Serena Gonnelli ha scelto di avvalersi della collaborazione di noti chef toscani iniziando con lo chef di Essenziale, Simone Cipriani, giovane ma già affermata promessa della cucina italiana che incanterà i palati con le sue irresistibili ricette di fritto: Pappa Donuts, Seppie Soffiate al lime, Cubetti di ribollita e Tortellini alla crema di parmigiano.

Dove fare il brunch nel weekend a Firenze

Domenica 16 ottobre

Dalla prossima domenica, Il Caffè dell’Oro con vista su  Ponte Vecchio, dalle 12 alle 15, propone il brunch domenicale.

L’Executive Chef 1 stella Michelin Peter Brunel ha elaborato insieme agli chef di Casa e al sommelier Salvatore Biscotti un vero viaggio nei sapori d’Italia, per un buffet imperdibile unito ad un primo piatto e ad un secondo, preparati e serviti espressi, da scegliere à la carte. Da provare: i centrifugati di frutta e verdura da comporre in base ai propri gusti.

Il brunch costa 58 euro per gli adulti, 30 euro per i bambini da 5 a 12 anni, quelli più piccoli sono ospiti.

Qui trovate tutte le prelibatezze del brunch del weekend

 

No comments

Da Siena a Montecatini, tutti i libri da non perdere questa settimana

Sow Wine, Bagoaga e iibri degli scrittori senesi

Vi piace andare alle presentazioni dei libri? Mai come questo weekend sarete accontentati! Da Siena a Montecatini, ecco gli eventi da mettere in agenda questa settimana!

Il libro di Pierino Fafnani detto Bagoga

Giovedì 13 ottobre a Siena,  torna la rassegna di cuochi d’Italia. Francesco Fagnani presenta il suo libro su Bagoga a Girogustando
Alla Grotta di Santa Caterina sarà ospite l’”Aghesante” di Rivizzano (Udine). Giovedì sera infatti sarà  presentato in anteprima “Quanto basta – Bagoga, racconti di vita e di cucina”, la biografia in uscita della Betti Editrice. La serata del 13 ottobre a Siena avrà inizio alle ore 20.30. Menu e programma completo degli eventi su www.girogustando.tv.

i libri degli scrittori senesi

Venerdì 14 ottobre a Siena

Alla Libreria Mondadori in via Montanini 112, alle 18 ci sarà “La voce dell’emozione nella narrativa al femminile“: storie a confronto.
Un nuovo e stimolante appuntamento letterario in collaborazione con il Gruppo Scrittori Senesi.
Protagoniste Barbara Cucini e Mita Feri, con le letture a cura di Paola Lambardi.  Un occasione per vedere insieme diversi scrittori, che stanno portando avanti a Siena davvero un bel progetto.

presentazione della guida slow wine
 La cultura del cibo, il cibo nella cultura: a Montecatini torna Food&Book
Dal 14 al 16 ottobre la IV edizione del Festival. Tra gli ospiti gli chef Gualtiero Marchesi, Fabio Picchi e Davide Scabin, gli scrittori Simonetta Agnello Hornby, Andrea De Carlo e Diego De Silva, i giornalisti Roberto Giacobbo e Eliana Liotta.
Sabato 15, presentazione nazionale di Slow Wine 2017, qui trovate tutte le info e il programma.
produttori di vino nella guida di slow wine quali sono
Slow Wine 2017″ – “Storie di vita, vigne, vini in Italia” che si terrà sabato 15 ottobre  a Montecatini Terme.
L’appuntamento è alle ore 10,30 al Nuovo Teatro Verdi (viale Verdi, 45) nel corso del quale si terranno i saluti di benvenuto del sindaco di Montecatini, Giuseppe Bellandi, e del segretario generale di Slow Food Italia, Daniele Buttignol. 
Seguiranno interventi sul tema: “Il futuro del mercato internazionale del vino. Stati Uniti, Francia ed Estremo Oriente raccontati dai grandi buyer“.
Saranno presenti: Bruno Colucci, consulente agroalimentare & vino, Cibochic, former direttore acquisti, marketing e logistica Gruppo Carniato Europe, Francia.
Alessandro Mugnaioli, sales advisor Yishang Wine Business Consulting Co.Ltd.
Iacopo Di Teodoro, NYC, italian portfolio manager, artisanal cellars.
Giuseppe LoCascio, fine wine sales and marketing consultant, US.
Giancarlo Gariglio, co-curatore guida Slow Wine.
Modera: Fabio Giavedoni, co-curatore della guida Slow Wine.
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, alle Terme Tettuccio, appuntamento con le migliori 500 cantine italiane secondo Slow Wine 2017 con oltre 1.000 etichette in degustazione.
Pronti per tutte queste presentazioni di libri? Questo lungo weekend di ottobre è veramente dedicato agli amanti dei libri. Buon fine settimana.
No comments

Pagina successiva »