Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera
Archive for giugno 13th, 2010

Berardenga: ogni domenica è buona per scoprirla

Articolo del mese di giugno su TOSCANA & CHIANTI NEWS
Al termine di una lunga settimana di lavoro, la voglia di trascorrere momenti di serenità, lontano dal caos cittadino, porta sempre allo stesso interrogativo:come e dove trascorrere il week end?
A risolvere il quesito, ci ha pensato il comune di Castelnuovo Berardenga, che anche quest’anno, fino al 31 ottobre propone la rassegna “La domenica in Chianti”: percorrere questa terra, significa vedere come dolci colline cullano filari di vigne, assaporare storia, arte e cultura contadina, ma anche gustare vino buono, direttamente dalle cantine dei produttori.
 A seconda del periodo ,vedrete l’uva matura, o i girasoli che fanno capolino dai campi, insomma visitare la Berardenga è sempre un piacere, qualsiasi sia il percorso o la stagione.
Questa è un occasione unica per visitare luoghi, che normalmente non sono accessibili a tutti, come la fortezza di Montegiachi, posta su una collina che domina la vallata, oppure la Villa di Geggiano, dove hanno girato alcune scene del film “Io Ballo da Sola” di Bertolucci, oppure scoprire il poggio di Monteaperti, trapunto dai cipressi, dove una piccola piramide, ricorda la celebre battaglia  del 1260 vinta da Siena su Firenze.
 Anche i giardini sono da mettere in programma: perdersi tra i chiostri della Certosa di Pontignano, fra rose, aiuole fiorite e limoni, ha il suo fascino e dopo addentrarsi nel Parco Sculture del Chianti, con le sue opere contemporanee ispirate al bosco di  querce e lecci.
Percorrendo le stradine del borgo fortificato di di San Gusmè , è come tornare indietro nelpassato: tutto è al suo posto e il tempo scorre quieto, e da quì proseguire per l’insediamento etrusco di Cetamura,  fermandosi un attimo alla villa  ” La Casaccia”, dalla quale si gode  di un panorama mozzafiato, che spazia da Siena, fino all’Amiata.
 Suggestive le chiese del territorio, ognuna con la sua struttura particolare: la Pieve di Pacina, con il campanile circolare e il complesso di Badia Monastero con il suo mix di stili che vanno dal romanico al neogotico.
 Infine il capoluogo con la maestosa villa Chigi Saracini, cinta da un antico parco, e la Torre dell’Orologio,da dove è possibile ammirare il paesaggio.
Ogni domenica è buona per scoprire la Berardenga.
Stefania Pianigiani
Per informazioni sugli orari e gli itinerari leggi QUì
No comments