Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for ottobre, 2010

Atelier del gusto: scuola di arte culinaria e pittorica a Poggibonsi

ottobre 31st, 2010 | Category: Utile e Dilettevole

Volete fare un corso di cucina però avete orari impossibili? Abitate a Siena o In Val d’Elsa e siete stufi di corsi con costi proibitivi, dove vi fanno solo vedere e nemmeno tagliare una cipolla? Ecco la soluzione che fa per voi!

Livia Beni, senese, presidente delle “Lady Chef” di Siena e anche apprezzata pittrice (ha decorato mezzi locali della provincia), ha da poco aperto a Poggibonsi, la sua scuola di cucina. Quì si viene per imparare veramente, si fa pratica: impastare, tagliare e cucinare lo fanno gli allievi, sotto la direzione della “MAESTRA”. Le erbe aromatiche si prendono direttamente nel giardino accanto alla cucina, e una volta finito di preparare i piatti, si mangia tutti insieme nella graziosa sala da pranzo. I corsi sono individuali, oppure  divisi in piccolissimi gruppi, l’orario lo scegliete direttamente voi, sia che si tratti del sabato, nei giorni feriali, oppure la sera, dopo l’orario di lavoro!

I corsi partono dalla base della cucina italiana per i principianti, oppure se siete già bravi potete avventurarvi nella “Cucina Etrusca”, in quell medioevale ecc…QUì trovate l’elenco completo dei corsi!

ATELIER DEL GUSTO

SCUOLA DI ARTE CULINARIA E PITTORICA

VIALE MARCONI 124

POGGIBONSI (Siena)

Cel. 377 4221093

 info@artelivia.it

2 comments

Stage di Tangoteatro

Domenica 31 ottobre e lunedì 1 novembre segnalo questo evento dedicato al tango argentino nel teatro di Marina Chiarelotto. Domenica 31 ottobre ore 15-20 > lunedì 1 novembre ore 15-18

Arrivare al Tango Argentino partendo da un immagine o creare un personaggio teatraleguidati da una emozione che il Tango ci suscita. In entrambi i casi viviamo la sorpresa,la scoperta, qualcosa di noi che ancora non conoscevamo. In entraqmnbi i casi ciò avviene durante l’incontro con un’altra persona: diversa da me o uguale a me? ecco, lì comunichiamo con gli occhi, con un suono, muovendo dei passi insieme….E’ la musica a guidarci? O il cuore? O la voglia di giocare?

Teatro e Tango Argentino: luoghi senza confini dove donne e uomini si incontrano, anche senza conoscersi o parlare la stessa lingua, e creano insieme una comunicazione in una infinita possibilità di combinazioni diverse.

La prima parte della lezione comprende un lavoro di rilassamentoe improvvisazione guidata corpo-spazio-suono. La seconda parte comprende improvvisazioni guidate sul movimento, individuali, a coppie e di gruppo, e su temi inerenti la storia del tango Argentino. Saranno di volta in volta utilizzate tecniche teatrali, tecnica del tango, movimento creativo, scrittura e interpretazione di brevi testi.

La lezione è aperta a tutti, non è richiesta una precedente esperienza. La quota di partecipazione è di 30 euro per i soci di TeatrO2, per gli altri 60 euro.

Per informazioni e iscrizioni

Marina Chiarelotto

388 9258042

marina.chiarelotto@teletu.it

www.teatro2.org

No comments

Dalie:perdetevi nel labirinto di Villa Taranto

Se questo fine settimana vi trovate a passare dai giardini botanici di  “VILLA TARANTO“, sul Lago Maggiore, sponda verbana, ricordatevi che fino a domenica 31 ottobre si può visitare il “Labirinto delle dalie“, un percorso tra 1500 piante in fiore, suddivise in 350 coloratissime varietà.

Le dalie a grandi fiori, sono conosciute comunemente anche con il nome di “giorgine”. Si suddividono in “dalie parigine”, con petali (ligule), semplici e distesi, quelle con il fiore simile alla peonia, oppure in “dalie olandesi”, con ligule doppie, o stradoppie. La varietà “fiammeggiante“, è così chiamata perchè  si differenzia in  un altro colori ai lati del petalo, esempio “dalia rossa con bordi bianchi”.

Inoltre esistono le dalie a fiori piccoli, le dalie pon pon e le dalie lillipuziane. Fioriscono da maggio ad ottobre, in base alla varietà. Si riproducono anche per talea, oppure per divisione dei cespi per radici. Ricordatevi che a fioritura finita, devono essere tolte dal terreno e messe in un luogo buio e asciutto. Stanno bene per aiuole e bordure tutte le varietà, le “nane” sono molto belle anche in vaso.

2 comments

Torna il “Trekking Urbano” a Siena il 31 ottobre

Questo è l’articolo che ho scritto per Toscana & Chianti News di questo mese…se siete a Siena per il ponte del primo novembre non lasciatevi scappare questa passeggiata.

Dopo l’ampio successo delle passate edizioni, domenica 31 ottobre torna a Siena la giornata dedicata  al trekking urbano. La manifestazione, giunta alla settima edizione, è nata per dare agli amanti dell’arte e della natura, la possibilità di fare una “caccia al tesoro” culturale tra opere d’arte e palazzi meno conosciuti. Inoltre questa edizione, sarà arricchita da percorsi “sensoriali”, che impegneranno tutti i cinque sensi: oltre a vedere Siena, si avrà il piacere di sentirla, toccarla, ascoltarla e infine gustarla nei ristoranti, che per l’occasione riscopriranno antiche pietanze.

La mattina il percorso sarà fatto dai piccoli, mentre nel pomeriggio, toccherà agli adulti camminare lentamente nel centro storico e capire meglio la città, privilegiando strade insolite e luoghi meno battuti dal turismo. Il percorso  quest’anno sarà un omaggio a Giuseppe Garibaldi e all’Italia Unita: partirà da Piazza del Campo, con visita al Palazzo Pubblico, e alle sale del “Risorgimento” e quella del “Consiglio Comunale”, per trasferirsi poi in Piazza Indipendenza, dove ammirare la loggia con le tre arcate.

 Si proseguirà in Via dei Termini, dove al numero 17 una lapide ricorda Giuseppe Baldini, un senese che aveva partecipato alla spedizione dei Mille, quindi si svolterà poi per Banchi di Sopra, dove ora si trova la galleria “Odeon”: qui una volta c’era l’albergo l’Aquila Nera, e da una finestra Garibaldi arringò la folla con la famosa frase o Roma viene all’Italia o l’Italia va a Roma. Altra tappa al numero 1 di Via delle Donzelle, dove abitava il patriota Maccari, per proseguire in Via Montanini, davanti al Palazzo Bernardi Avanzati, dove ai tempi abitava una famiglia che dette un lauto contributo al Risorgimento. Poco più avanti, in Camollia, c’è l’epigrafe che ricorda Garibaldi accolto dalla folla festante, e di fronte la strada nuova a lui intitolata.

 Una bella occasione per rivivere la storia tra le meraviglie artistiche della città, con passaggio dalla “Lizza”, dove sorge la statua di Garibaldi e gran finale alla Fortezza Medicea. Un nuovo modo per vivere un’avventura a ritroso nel tempo, e godere con lentezza e passione Siena, che riuscirà ancora una volta a stupire.

Stefania Pianigiani

1 comment

La movida della settimana

 Con l’arrivo dei primi freddi, è tutto un pullulare di cene e inaugurazioni, vi segnalo le cose più sfiziose che mi sono arrivate….

GIOVEDì 28

Al BACCAROSSA di Firenze c’èla cena con “La regina del mare” ovvero la spigola, questo è il menu:

Tartara di spigola nostrale alla menta Carpaccio di spigola marinato sotto sale di Mothia

Terrina di carciofi saltati  Spaghetti di kamut al ” Profumo di mare ” con spigola e pomodoro concasse’

  Millefoglie di spigola , carciofi e pasta phillo con pure’ di finocchi
  
Dolce a scelta dalla carta
 
 
euro 35 a persona bevande escluse
  
Prenotazione obbligatoria
  
  
Ristorante Baccarossa
via ghibellina 46 rosso
50122 Firenze
055 240620
info@baccarossa.it
www.baccarossa.it

 

 

 Giovedì 28, a Poggibonsi (Si), alle 19.00 c’è l’inaugurazione di “THE WALL” la birreria al Cassero della Fortezza Medicea.
No comments

Corso di pittura a Siena

ottobre 27th, 2010 | Category: Arte, Fotografia, Colori e Pennelli

CORSO ANTIACCADEMICO DI PITTURA

tenuto da Antonello Plantamura

presso RUFFOLI BELLE ARTI, A SIENA
in viale Mameli 18 ( vicino piazza Amendola )
Inizio lezioni 4 Novembre 2010

 

Sono previste 10 lezioni di 2 ore ciascuna, 2 volte a settimana
Giorni e orari saranno concordati con i partecipanti 
Il costo del corso è di 150 Euro
COLORI, PENNELLI E ACCESSORI SONO COMPRESI NEL PREZZO
e ai primi 10 iscritti sarà offerta anche una tela.

 

Il corso è aperto a tutti e avrà un obiettivo pericoloso : la valorizzazione della creatività individuale e collettiva.
Spesso la genialità espressiva è nascosta dalla carenza della tecnica pittorica, ma questo corso non 
partirà dall’ acquisizione della tecnica, piuttosto procederà al contrario : si comincerà direttamente a 
dipingere e ognuno sceglierà o inventerà il soggetto da realizzare con un veloce bozzetto per poi procedere
con la stesura dei colori ad olio. E a questo punto, sempre mantenendo la priorità per il divertimento creativo,
si interverrà con suggerimenti e correzioni volti a migliorare l’uso del colore, la composizione e il rapporto
cromatico, elementi che, una volta acquisiti, aiuteranno perlomeno ad esprimersi in maniera meno maldestra,
se non addirittura a scoprire qualche genio nascosto.


 
Per le iscrizioni contattate :
Antonello 348 00 400 10,  0577 95 99 71,  antonelloplantamura@gmail.com

 

No comments

Degustibooks 2010: la cucina è fatta di momento e sentimento

Con questa frase, pronunciata da Filippo La Mantia, vi “regalo” le mie emozioni in foto, fatte nei miei tre giorni fiorentini al “DEGUSTIBOOKS“. Mi sono sentita proprio a casa….un grazie particolare alla “Redazione” e a tutti gli amici che hanno condiviso con me questi bei momenti legati al cibo.

Nei prossimi giorni ci saranno altri post “tematici” sulla manifestazione, intanto guardatevi questa bella carrellata di foto…e ricordatevi che “La cucina appartiene a tutti“.

1 comment

Grappoli di Buddleja

Ciocche d’uva bianca, rossa e nera nel giardino, per chi vuole ricordare la vendemmia, anche se la vigna non ce l’ha.

La buddleja, si presta bene per  rallegrare gruppi e aiuole in giardino, grazie ai suoi colori accesi. Questi arbusti, sono decidui, semidecidui oppure sempreverdi.

La specie “Davidii” a fogliame caduco, è rustica e di rapido accrescimento. Adora il sole e produce i suoi fiori da luglio a settembre, formando lunghe spighe. Tra le principali varietà la bianca “White Profusion”, le rosse “Royal Red” e “Summer Beauty”. Per i tifosi della “Fiorentina“, non resta che piantare le piante con fiori viola, come la “Empire Blu” o la “Black Night”. Fra le spighe colorate di rosa, abbiamo la “Fascinating” o la “Pink Delight”. Esistono anche varietà nane come la “Nanho Purple” o la “Nanho “blue”.

Poi troviamo l'”Alternifolia” e la “Crispa” nei toni del lilla, la gialla “Golden Glow” o la “Globosa” giallo arancio.  In febbraio-marzo, si potano, scornettando i rami al crocicchio. Guardandole a quale vitigno le paragonereste?

1 comment

Pagina successiva »