Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera
Archive for novembre 25th, 2010

I Cuochi di Siena, incontrano la cucina spagnola di Josè Luis Tarin Fernandez

novembre 25th, 2010 | Category: Eventi di Cibo e Spettacolo

Avete mai mangiato in vita vostra la tortilla scomposta? Il bacalau pil pil? Oppure l’acoblanco? Nemmeno io prima di ora, ma Josè Luis Tarin Fernandez,  mente e Chef di  EL CORTES INGLES, è riuscito a compiere questo piccolo miracolo.

Invitato a Siena dall’Associazione Cuochi Senesi, ha da prima fatto una cena spagnola presso il ristorante di Ettore Silvestri “A Casa Mia”, e il giorno dopo ha riunito  gli Chef per un corso.

Nella sede di “Cuoco a Domicilio” di Monteroni d’Arbia, è stato bello veder insieme le insegnanti delle diverse scuole di cucina come Livia Beni e Lella Ciampoli, gli Chef Michele Vitale, Silvano Bacci, Mario Neri, Nicola Vizzarri e Stefano Pierini tutti intenti ad apprezzare le conturbanti preparazioni dello Chef spagnolo.

Un ringraziamento speciale, va allo Chef Silvano Bacci, persona attenta e curiosa del mondo culinario, e che tutte le volte che lo vedo, mi insegna quei piccoli trucchi che nella cucina, sono fondamentali…Grazie di cuore!

Ma passiamo alle ricette preparate da Josè: IL BACALAU PIL PIL , L’ACOBLANCO (squisita mousse a base di acqua, olio, aceto, latte, pancarrè e mandorle), GAZPACHO CON UOVA DI QUAGLIA, TARTARE DI POMODORI E DATTERI, CODA DI TORO AL VINO BIANCO, IL DOPPIO ROUX FRITTO CON PROSCIUTTO, ACCIUGHE FRITTE, E LA TORTILLAS SOLIDA, E LA TORTILLAS LIQUIDA.

Un trionfo di olio, cipolla, in questi piatti che alla fine sono semplici, sono i piatti che gli spagnoli mangiano tutti i giorni nei loro locali tipici: se   la Venezia dei bacheri, è un trionfo di baccalà mantecà, sarde in saor e nervetti, in Spagna, acciughe, fritte, tortillas e coda di toro non mancano mai. Tutti piatti all’apparenza semplici, ma gustosi, e il primo premio, va sensaltro alla tortilla scomposta, fatta con lo zifone.

Bella questa inizitativa, che è stata di grande insegnamento in questo pomeriggio feriale, e bello è stato vedere l’armonia e la collaborazione tra i cuochi, tutti sullo stesso piano, tutti che collaborano, tutti che aiutano l’ospite Josè Luis Tarin. Bravi!

2 comments