Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera
Archive for gennaio 16th, 2011

Siepe di ligustro e photinia: un connubio perfetto

State cercando delle piante che siano più veloci a crescere per una siepe?A me il ligustro e la photinia, piacciono da morire e se dovessi fare una siepe di sicuro ci metterei queste due varietà, perchè crescono rapidamente, sono belle rustiche e creano una barriera cromatica rosso-verde di notevole spessore.

Il ligustro o ligustrum è un arbusto sempreverde (solo la specie ovalifolium, perde parzialmente le foglie in inverno), molto rustico e sopporta mirabilmente il taglio, per cui è una delle piante più indicate per formare delle siepi. Le barriere possono arrivare fino a 4 mt di altezza, mentre gli alberi possono svilupparsi fino a 10 mt.

Il ligustro “JONANDRUM” è munito di piccole foglie e trova largo impiego nell’arte topiaria; si trovano alberelli sferici, piramidi, coni, palle, fino ad arrivare a spirali e animali. Il ligustrum “LUCIDUM O JAPONICUM“, è quello più adatto per le siepi, ha foglie verdi che ricordano le camelie, e se non si pota da luglio a settembre, produce fiori bianchi a grappoli molto profumati.

Inoltre abbiamo: il lucidum “EXCELSUM SUPERBUM“, con foglie verde brillante variegate di giallo, il “SILVER STAR” variegato di bianco, il “TEXANUM” arrivato in Italia di recente e con foglie grandi leggermente increspate. Particolarissimo il “TRICOLOR“, che come si deduce dal nome ha foglie verde brillante e con margini dapprima rosa e poi gialli.

La varietà “OVALIFOLIUM” o ligustro della California, si impiega per siepi e la qualità “ARGENTEUM“, ha fogliame variegato di bianco.

La PHOTINIA, è un arbusto introdotto abbastanza recentemente nei nostri giardini, ed è già divenuto molto popolare, perchè è l’unica pianta  da siepe sempreverde con foglie rosse. Le foglie sono lunghe, consistenti, di un rosso brillante nella nuova vegetazione: violacee d’estate, verdi d’inverno. Una metamorfosi che puntualmente si ripeterà di anno in anno. A primavera produce spettacolari fioriture, larghe fino a 7 cm di un bianco rosato, seguite poi da bacche colorate.

La più comune è la photinia fraseri “RED ROBIN“, la photinia “VILLOSA” in autunno muta le foglie, diventando prima rosso scarlatto e poi gialla. Inoltre troviamo la “DAVIDIANA“, la “GLABRA“,  e la “SERRATIFOLIA“.

Sia il ligustro che la photinia vanno bene per gruppi o macchie isolate. Ma provate ad abbinarle insieme per siepo libere o formate, vedrete che effetto cromatico verrà fuori.

Leggi anche i post sulla siepe di ALLORO, LAURO, ROSA CHINENSIS MUTABILIS, ANTINTRUSO, VIBURNO, CRATAEGUS E OLEANDRO.

2 comments