Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera
Archive for gennaio 18th, 2011

Sciare e giocare a golf con i disabili

gennaio 18th, 2011 | Category: Utile e Dilettevole,Val Bene una Sosta

Scrivo con gioia questo post, per dimostrare a tutti, che anche le persone meno fortunate, costrette su una carrozzina, possono avere la fortuna di sciare e giocare a golf, con persone fantastiche che li seguono suelle piste da sci, oppure sui green coperti, studiati apposta per loro.

Vi lascio al racconto di Gabriele, dell’UNITALSI DI LUCCA, su questi bellissimi giorni passati al SESTRIERE con i ragazzi diversamente abili. Un esempio e un diritto di informazione, per tutte quelle persone che vorrebbero fare sci e non sanno che in Italia, esistono queste strutture particolari.

Cari Ragazzi,

vi parlo della nostra esperienza sulla neve al Sestriere vicino Torino:

  

Info tecniche per chi è interessato a sapere in quale maniera abbiamo organizzato il soggiorno:

  

Organizzazione prima della partenza:

Per prima cosa abbiamo mandato un sms agli accompagnatori e vedendo che eravamo in buon numero e che si poteva tentare di organizzare abbiamo poi mandato un sms (e chiamato) i ragazzi diversamente abili; 16 di loro ci hanno dato conferma su un totale di 42-43 persone che sono poi venute al Sestriere.

Successivamente  abbiamo fatto una prima riunione per vedere cosa mancava ai ragazzi (tute, doposci…chi ne aveva in piu’ ha prestato i propri indumenti) e ci siamo fatti dare un acconto sulla quota (cosi’ abbiamo capito chi realmente sarebbe venuto) e abbiamo specificato che era una vacanza Unitalsi quindi con precisi tempi e responsabilità e non una vacanza qualunque sulla neve.

Poi abbiamo fatto una seconda riunione con le disposizioni in camera (per capire se le camere da noi fatte andavano bene a tutti), saldo soggiorno e varie.

Pulmini: Angela ci ha trovato 4 pulmini Unitalsi (colgo l’occasione per ringraziare le sottosezioni di PISA, GROSSETO, FIRENZE, PIETRASANTA) ed un altro l’abbiamo trovato qui a Lucca; siamo andati a prendere i pulmini qualche giorno prima (ottima idea visto che il giorno prima della partenza la neve ha bloccato mezza Toscana).

  

Organizzazione durante il soggiorno:

dopo circa 8 ore di viaggio (da Lucca) siamo arrivati, nel tardo pomeriggio, al Sestriere (gli ultimi 10 km con le catene montate); l’albergo prenotato, dotato di camere con bagni attrezzati,  ha superato le aspettative con personale gentile e premuroso.

La cena è stata buona (cosa che sembra di poca importanza.. ma invece, il cibo, quando si organizzano le gite, è sempre motivo di critiche…) .

Camere pulite e ben tenute.

La mattina seguente, previo accordo con Gianfranco Martin (vincitore medaglia argento sci Olimpiadi ad Albertville 1992) che gestisce l’albergo (Hotel Lago Losetta) e vicepresidente dell’associazione Freewhite ( http://www.freewhite.it/sito%2007/home%20page.html ) abbiamo portato i ragazzi alla pista da sci distante circa 700 metri.

Ci hanno accolto ottimamente Dario (presidente dell’associazione Freewhite) e 3-4 altri maestri di sci. In base alla tipologia di disabilità i ragazzi sono stati amorevolmente posti su 3 diversi tipi di carrozzina con sci al posto delle ruote (in pratica i maestri stavano dietro come si fa noi con le carrozzine da strada e li dirigevano).

Mi ero sincerato che ci fosse un Ristorante vicino in modo da poter far stare al caldo chi non sciava e c’è proprio un Ristorante accanto alla pista da sci.

Fino alle 13:00 i ragazzi hanno sciato, poi abbiamo pranzato e nel pomeriggio siamo andati al …Golf.

Nel Palazzetto dello Sport c’è un ragazzo che insegna a giocare a Golf ed ( www.vialattea.it/it/show/129/Golf%20Indoor  )  è presente un tipo di simil-carrozzina che permette ai ragazzi di stare verticali come “sulle proprie gambe”: in tal maniera tutti sono stati in grado di colpire la pallina.

Poi alle 18:30 abbiamo preso la Messa in Chiesa con un Parroco molto gentile (lo avevo contattato giorni  prima).

Il giorno dopo abbiamo fatto le stesse cose ma la durata del Golf è stata di un ora invece che di due per permettere di riposare un poco di più a tutti.

Il giorno dopo siamo ripartiti per Lucca.

  

Conclusioni:

Da anni il nostro gruppo, dopo le due  buone esperienze in Sardegna, mi chiedeva di organizzare una vacanza sulla neve; quest’anno Angela (che ringrazio molto) ha trovato il luogo, l’Hotel , un ottimo prezzo per il tutto, e questa associazione “Freewhite” (vedi youtube)  che fa sciare i ragazzi con carrozzine apposite per la neve…. come dire di no?

Si, è stato un poco stressante l’organizzare la minivacanza ma ne è valsa la pena… voi sapete come ci ripagano certi sorrisi e sguardi dei nostri ragazzi… sono felice di aver contribuito nel mio piccolo a rendere possibile un sogno che sembrava per loro irrealizzabile… a farli essere protagonisti sulla neve… che bello!

Spero che Lucca faccia da apripista a tutti voi, io sarò felice di darvi tutte le info che riterrete necessarie se ne avrete bisogno.  Ciao! Gabriele

  

P.s

L’associazione Freewhite ha una nuova “carrozzina”, unica in Italia, per il periodo estivo ( http://www.dualski.com/en/cimgo ); è guidata da un maestro che fa scendere i sentieri sterrati del Sestriere!! … perché non pensare a fare una vacanza estiva sui monti?

 

 

7 comments