Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera
Archive for marzo 30th, 2011

Chef on the Road: l’amicizia si coltiva in cucina

marzo 30th, 2011 | Category: Eventi di Cibo e Spettacolo,Fotografie & Immagini

Ritrovarsi in una cucina di un albergo non è cosa di tutti i giorni, quando poi sei in mezzo a grandi chef è tutto ancora più emozionante. Park Hotel di Arezzo: design e contemporaneità, bianco quasi totale, sembra di essere a metà tra Star Treck e 2001 Odissea nello spazio. Tutto tace, un silenzio quasi surreale…poi i primi passi, le prime voci, ecco la grande brigata in arrivo.

Oggi è il giorno di “CHEF ON THE ROAD“: una giornata di amicizia in cucina creata e organizzata dal grande  “personal chef” Luca Borghini .  Una persona che ha voluto fortemente questo evento, che adora il suo mestiere, ma soprattutto che si diverte a creare. Questa non è un gara tra cuochi, è un modo per creare, e stare insieme, accomunando la solita grande passione: cucinare.

Nessuno sa cosa gli aspetta, si parte da una lista della spesa: è da li che verranno fuori, idee, collaborazioni e grandi piatti. Cosa verrà fuori da arance,  asparagi , porri, carciofi e fave? E ancora, pomodori a grappolo, pecorino, gamberoni, petto di pollo e finocchi? Le menti si mettono in movimento,  la linea prende forma: antipasti, primi piatti, secondi, dessert, pane….Ognuno al suo posto, pronti via, fantasia!

Farina, acqua, semola, si dosano, si mischiano: dalle menti dello chef a domicilio Vincenzo Petrizzelli, e da Maicol Vitellozzi, del RISTORANTE LA CURIA, nasconi grissini, grissini al cioccolato, bomboloncini alla crema e pane, tanto pane! La Puglia di Vincenzo si ripercorre nelle schiacchiate con i pomodori e olive, i panini al latte prendono forma, i cesti di pasta di pane, cuociono in forno, emanando un profumo quasi paradisiaco.

Maicol non è il solo rappresentante della Curia, insieme a lui c’è la bravissima, e anche titolare della “Curia“, Marialuisa Lovari, al quale sono affidati i dessert! Più che dessert, sono piccole opere d’arte, sia per la gamma dei colori che delle forme e consistenze: tortino di pere alla fonduta di cioccolato, crema bavarese con arance caramellate, crostatina alle fave e mirtilli con pomodori pachino caramellati, sformato di cioccolato bianco con salsa di fragole al peperoncino.

 Bello trovare tanti giovani chef coinvolti in questa impresa: Andrea Bianchini, omonimo del famoso mastro cioccolataio fiorentino, Calogero Carlino dalla Sicilia, insieme a tutto lo staff dell’OSTERIA DI RENDOLA: Giuseppe Caruana, Francesca Fiore e John Forman direttamente da New York con furore! E ancora gli indaffratissimi Lorenzo Genna dell’Hotel Park di Castiglion Fiorentino, e Cristian Cerofolini.

Antipasti: mousse di asparagi su disco di polenta, panino al burro con crema di pesce spada, lime e menta. Sono i capolavori venuti fuori dalle mani di Michele Raffi e Maurizio Bianchi del RISTORANTE BADIA CAMPOLEONE a Castelluccio di Capolona.

Shady Hasburn,  del Ristorante LA CARTUCCIA, mezzo maremmano e mezzo palestinese, come ama definirsi lui, aiutato dalla brava Emy Brogi, stager dell’alberghiero “Vasari“, hanno dato vita allo scrigno di pasta fresca con cuore di pecorino e miele, accompagnato da crema di fave:bello il leggero contrasto tra la sfoglia grezza e la delicata crema di “baccelli”.

 Cupola di risotto con provola affumicata al profumo di carciofo, su vellutata di carota, accompagnata da asparago al bacon e mandorla tritata, è tanta roba lo so…sia per la lunghezza del nome del piatto, ma soprattutto per la delicatezza e la croccantezza, nel gustarlo. Un insieme di sensazioni, volutamente contrastanti, nate dalle abili mani del carismatico chef Gianni Molti.

Secondi piatti: bocconcini di pollo  e ananas con cipolla di tropea, salsa “gastrica”, filetto di cinta senese in crosta di pinoli, spezzatino con verdure croccanti, tamburino di maiale con rigatino, rombi di verdure , porro e riduzione al balsamico.

Una bella serata che ha avuto il suo apice con l’allestimento del “tavolo capolavori”:  la passerella tutti i piatti presentati, che sono stati assaggiati in anteprima dalla bella Erica Petracconi, ospite speciale della serata. Serata che ha avuto un grande super visore, l’Executive Chef Andrea Alimenti, citato solo ora per un motivo: è la persona che insieme a Luca, ha coordinato la brigata,  l’uscita dei piatti, che ha dato una mano a tutte le vare linee in attivo, e che mi ha insegnato anche tanti nuovi trucchi in cucina…..

I vini del territorio, gentilmente offerti dalla “Tenuta di Vitereta” di Marcello Bidini, sono stati serviti da Emanuele Gallorini e Jacopo, abili barman professionisti dell’AIBES.

Chef on the road…continua…..

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=YOoAsq1rbTA[/youtube]

9 comments