Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera
Archive for Settembre 6th, 2011

Fagioli all’attacco

 

Villa Mazzarosa e Villa Mansi di Segromigno
9, 10 e 11 settembre 2011
Tre giorni di festa dei prodotti e dei territori

Un evento unico.
La  mostra-mercato dedicata ai legumi locali, toscani, di tutta Italia!
L’ambientazione nei locali e dei parchi di due tra le più belle ville rinascimentali delle colline toscane:
Quando le sere si fanno più fresche dopo …le calure estive e la lucchesia vive il suo periodo culturale più ricco e vivace.

La seconda edizione della manifestazione, propone anche quest’anno una tre giorni articolata e festosa negli ambienti e nei parchi delle ville del capannorese, con l’intento di valorizzare il rapporto virtuoso tra città e campagna, le produzioni locali come tutela e garanzia della conservazione della biodiversità, dei territori nel loro complesso.

Ci saranno esposizione e degustazioni di Legumi provenienti da tutta Italia all’insegna della biodiversità, storia cultura e tradizioni dei territori rappresentati dai produttori arrivati con il proprio bagaglio di prodotti, sapori e saperi, intrecci di musica, educazione, artigianato per festeggiare identità diverse nel pieno spirito della contaminazione.

E’ un’opportunità per tutti di godersi le Ville Storiche Lucchesi e i parchi pranzando all’Osteria di SlowBeans dove i Cuochi di Terra Madre della Lucchesia si produrranno in squisiti menù dedicati ai legumi, oppure spiluccare ai banchetti dei Cibi di strada (Porchetta, Olive Ascolane, Trippa e Lampredotto, etc.), sorseggiare vini locali selezionati dalla guida SlowWine all’Enoteca dei Vignerons o ancora intrattenersi al Mercatino di Arti e Mestieri, partecipare ai laboratori sensoriali di SlowKids a cura di Paolo Gramigni per bambini di tutte le età o agli spettacoli del programma SlowFolk festival “Suoni di Terra Madre – Fratelli d’Italia – nostra patria è il mondo intero” che vedranno esibirsi i Tolomei’s Brothers, autori del noto ”Inno a i’ffagiolo”, e la Banda alle Ciance di Carlo Monni

I RING prepareranno le Fagioliadi proponendo match semiseri tra legumi diversi o affini a colpi di Tradizione, Gusto, Aneddoti, Racconti, arbitrati magistralmente da Fabrizio Diolaiuti.

Le FAGIOLIADI 2011

saranno ancora il Cuore della manifestazione. Una ‘competizione’ all’ultimo legume.
Una giuria popolare volontaria premia i piatti  realizzati con una delle varietà di legumi presenti.
Un “carnet” per seguire il percorso di assaggi attraverso gli stands dei concorrenti.
Alla fine ogni giurato lascerà il suo voto per eleggere i vincitori.
5 categorie, 3 percorsi, 1 vincitore assoluto.

Le categorie

Delicatezza Delicatezza: si valuta il piatto in base a: Toni delicati di gusto, aromi e sapori
Che Carattere!!!: si valuta il piatto in base a: aromi, profumi e sapori intensi e decisi; piatto importante, personalità, complessità, conferita in modo particolare dal Legume utilizzato
Lo Sfizioso: si valuta il piatto in base a: originalità, curiosità suscitata dal modo d’uso del Legume
Che Legume: si valuta il piatto in base alla caratterizzazione del piatto da parte del Legume. A prescindere dalla complessità  si apprezzano in modo specifico le caratteristiche del Legume e la sua personalità.
Assoluto: CHE PIATTO!!!: si valuta il piatto in base a: equilibrio e armonia di gusto, complessità di sapori e profumi e ruolo determinante del Legume nella caratterizzazione del piatto. Qui si vota per IL MIGLIORE!!!

Come si vota
Sono previsti 3 percorsi di degustazione di 9 piatti a scheda, per un totale di Ogni scheda prevede l’assaggio di un gruppo di piatti selezionati in modo da rappresentare un menù il più vario possibile, sia dal punto di vista dei fagioli utilizzati, sia della qualità dei piatti proposti, accompagnati da un bicchiere di vino rosso (…il primo è in omaggio).

La Giuria
Ai “volontari” giurati sarà richiesto di esprimere il loro parere sui piatti compilando la scheda relativa al percorso scelto.
Saranno disponibili 150 carnet per ogni scheda/percorso al costo di 10 euro ciascuno (7 euro per i soci SlowFood).
E’ possibile prenotare tramite e-mail info@slowbeans.it o telefonicamente al numero 0583 919931
 

Il programma completo e tutte le informazioni più dettagliate sono disponibii sul sito ufficiale www.slowbeans.it e sulla pagina Facebook – SlowBeans

No comments