Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera
Archive for Settembre 27th, 2011

A Siena si premiano le migliori grappe insieme all’ANAG

Settembre 27th, 2011 | Category: Evento Di Vino

Le grappe toscane Medaglia d’Oro gli “Ospiti d’Onore” di Enoteca Italiana

L’appuntamento, promosso dall’Ente Vini e ANAG (Assaggiatori Grappa ed Acquaviti Associazione della Toscana) prevede anche il conferimento dei Premi

Saranno le grappe toscane Medaglia d’Oro gli “ospiti d’onore” di un pomeriggio all’insegna della degustazione e della scoperta, di scena presso l’Enoteca Italiana (Fortezza Medicea – Siena). Venerdì 30 Settembre a partire dalle ore 18,00 si potranno assaggiare i migliori distillati prodotti in Toscana, vincitori del prestigioso Concorso Internazionale Acquaviti d’Oro edizione 2011, svoltosi a Termeno (BZ) nel mese di giugno.

Le grappe che verranno premiate sono: nella categoria “Grappe Giovani” la grappa “Cuore di Vinsanto”- Distilleria Nannoni (GR); nella categoria “Grappe Riserva” la grappa “Riserva Chianti Classico” – Distilleria D.E.T.A. (FI); la Grappa “I Balzini Brown Label” – I Balzini SocietĂ  Agricola (FI); la grappa di Brunello Riserva “Selezione Oro dei Carati”- Distilleria Nannoni(GR); la grappa Riserva “Luigi Bonollo”- Distillerie Bonollo di Torrita di Siena (SI).

“Un’occasione quella di venerdì 30 settembre – conclude Paola Soldi
Presidente ANAG Toscana – per far conoscere la ricchezza di questi distillati prodotti da vinacce tipiche che sono alla base delle denominazioni della regione Toscana: il Vin Santo, il Brunello, il Chianti Classico. Grappe che accurate e sapienti distillerie toscane sono riuscite ad elevarne i profumi e ad abbinarle con cioccolaterie e biscotterie”.
Riferimenti: 
 

Enoteca Italiana: Fortezza Medicea, Piazza LibertĂ  1, Siena tel. 0577.228.811
info@enoteca-italiana.it
ANAG Toscana: www.anag.it   – cell. 340 7215337 – anagtoscana@yahoo.it

Aziende vincitrici:
Azienda I Balzini: www.ibalzini.it
Distileria D.E.T.A. : www.detadistilleria.it
Distilleria Nannoni : www.nannoni.com
Distillerie Bonollo : www.bonollo.com

5 comments

Siena: scopertura straordinaria del pavimento del Duomo

 LA DIVINA BELLEZZA è VISIBILE FINO AL 27 OTTOBRE

Il pavimento del Duomo di Siena che per la sua straordinaria bellezza fu definito da Giorgio Vasari nel 1568 “Il piĂą bello, grande e magnifico pavimento che fusse mai stato fatto” è tenuto in gran parte coperto da appositi cartoni in modo da preservarne il piĂą possibile l’integritĂ  e la bellezza dal calpestio dei fedeli e dei numerosi visitatori della Cattedrale. L’impresa decorativa, iniziata a partire dal XIV secolo, si è conclusa soltanto nell’ottocento. Pur essendo stato realizzato in un arco di tempo plurisecolare, emerge con forza dallo studio progressivo delle diverse figurazioni, un programma unitario che guida il percorso dall’ingresso – con l’enigmatica figura di Ermete Trismegisto – attraverso poi l’antichitĂ  classica – con le sibille e le due allegorie del Monte della Sapienza e della Ruota della Fortuna – per passare successivamente alla storia del popolo ebraico ed alle vicende della salvezza compiuta e realizzata dalla figura del Cristo, costantemente evocato ma mai rappresentato nel pavimento, ma presente sull’altare verso cui converge l’itinerario artistico e spirituale. I 56 cartoni preparatori furono realizzati da numerosi artisti e la tecnica che fu utilizzata per la realizzazione del pavimento è quella del commesso marmoreo e del graffito. Si iniziò in modo semplice, per poi raggiungere gradatamente una perfezione sorprendente tanto che le tarsie appaiono quali opere pittoriche, con le loro numerose gradazioni cromatiche. La scopertura del pavimento del Duomo di Siena è un evento straordinario, un’esperienza di grande suggestione per la mirabile visione di un capolavoro unico al mondo che, purtroppo, per essere preservato, deve essere tenuto nascosto al pubblico per la maggior parte del tempo.

1 comment