Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for ottobre, 2011

In Secchieta in tutte le stagioni e in inverno torniamoci a sciare!

Tanti si fermano al Saltino, poi vanno a Vallombrosa e si fermano….Invece, basterebbe percorrere ancora qualche chilometro, ora che la strada è asfaltata di nuovo e raggiungere Secchieta.

In primavera e in estate si può far trekking, passeggiare o prendere il sole, se siete bravi potete trovare le varie insalate di campo. In autunno si raccolgono castagne, marroni e funghi. Le merende, si fanno tutto l’anno!

In inverno si POTREBBE SCIARE! Un ricordo d’infanzia mi riporta alle piste da sci ed a una semispecie di skilift: fino a venti anni fa c’erano le piste da sci più vicine a Firenze. C’erano tre piste per lo sci alpino e una lunghissima per lo sci di fondo. Poi il buio…..

Basterebbe trovare in accordo tre le province di Arezzo e Firenze, che fanno capo rispettivamente ai comuni di Montemignaio e Reggello e riportare lo sport invernale in Secchieta….

Per cominciare, basterebbe un campo scuola per bambini e risistemare una pista già esistente e convertirla allo snowboard….Il resto verrebbe da se, e la gente tornerebbe ad animare questo crinale, dal quale si gode di un panorama mozzafiato, con la fortuna di veder il mare nelle giornate limpide…

Amministrazioni, comunali, provinciali, Regione e Corpo Forestale dello Stato, sarebbe l’ora di scaldare i motori su Secchieta.

No comments

Festa di Halloween al Castello di Meleto

 Un altra idea se per il ponte ei morti siete in Toscana:

31 Ottobre 2011

… venite a vivere l’inquietante atmosfera in un vero Castello per partecipare ad una cena nelle sale del Piano Nobile al solo lume di candela ed a seguire nel Salone delle feste “balli con il fantasma del Castello“..

MENU’

Tortino della strega con bocconcini di formaggio e pane dei Morti

Deliziosa Vellutata del Fantasma
Rigatoni all’ascia del Boscaiolo

Stracotto di Halloween e patate ai carboni ardenti

Biscotti della strega del Chianti e vin santo

Euro 60,00 a persona

Cena solo su prenotazione – Tavoli comuni da 10 persone – Sconti per gruppi di almeno 10 persone
Gli ospiti sono pregati di presentarsi al Castello entro le 20.30 per l’inizio della serata

Castello di Meleto 53013 Gaiole in Chianti (Siena)
Recapiti per informazioni turistiche, prenotazioni

Tel. 0577 749129 – Fax 0577 749129


www.castellomeleto.it

E-mail
booking@castellomeleto.it

1 comment

Sagra del Tordo a Montalcino

Sabato 29 e domenica 30 ottobre le sfilate del corteggio storico, stand gastronomici con i piatti tipici locali e la spettacolare sfida tra gli arcieri dei quattro Quartieri della città.

A Montalcino (Siena) saranno due giorni davvero speciali quelli di sabato 29 e domenica 30 ottobre con la rievocazione storica della “Sagra del Tordo” arrivata alla 54° edizione. Una manifestazione organizzata dal Comune di Montalcino insieme ai quattro quartieri: Borghetto, Pianello, Ruga e Travaglio che farà rivivere l’emozioni e le suggestioni del Medioevo in un contesto di rara bellezza in questa città nel cuore della Val d’Orcia famosa in tutto il mondo per il suo vino, il Brunello. Previste le sfilate del corteo storico nei costumi del Trecento, il folklore del ” ballo del Trescone” ispirato al mondo contadino del secolo scorso, l’emozionante gara di tiro con l’arco di domenica dove si confronteranno gli arcieri dei quattro Quartieri e poi gli stand gastronomici sotto la Fortezza. Un appuntamento atteso tutto l’anno da parte degli abitanti di Montalcino, basta pensare che saranno impegnate oltre 500 persone su una popolazione di appena 2400 residenti, e che affonda le sue radici nelle tradizioni del XIV secolo. Un periodo in cui fiorirono le arti e le tradizioni cortesi tra le quali quella della caccia. I boschi nei dintorni di Montalcino erano infatti ricchi di selvaggina e nel periodo che va da agosto a ottobre, quando più fitto è il passaggio degli uccelli migratori, in particolare del tordo, venivano battuti da cacciatori e falconieri. Le loro prede diventavano pietanze di banchetti festosi, allestiti durante giostre e tornei ai quali partecipavano sia i nobili che la gente del popolo. Da queste tradizioni prendono origine sia il “Torneo di Apertura delle Cacce” la prima domenica d’agosto, che la “Sagra del Tordo” che si svolge nell’ultimo fine settimana di ottobre.

Si comincia oggi alle ore 11 in piazza del Popolo conil ballo del gruppo folkloristico “Il Trescone” nei loro caratteristici costumidella campagna toscana.

Alle ore 12 ci sarà il “sorteggio degli arcieri“. Infatti ogni quartiere può presentare tre arcieri di cui solo due possono partecipare alla gara. Una volta composte le squadre nel pomeriggio il corteo storico, (più di 150 figuranti con costumi che si ispirano a quelli di fine Trecento – inizio Quattrocento, studiati fin nei minimi particolari), accompagna gli arcieri alla cosiddetta “Provaccia” dove vengono affinate le tecniche e le strategie in vista della gara del giorno dopo.

Domenica 31 ottobre alle 9 torna il ballo del gruppo folkloristico “Il Trescone” per le vie della città. Alle 11.30 il banditore annuncia la festa e il corteo storico inizia a sfilare per le strade e piazze del centro storico addobbato di bandiere. Alle 11.45 davanti al sagrato della Chiesa di Sant’ Egidio si svolge la benedizione degli arcieri.

Alle ore 12 il corteo entra all’interno della grande Fortezza trecentesca vero e proprio simbolo di Montalcino, dove gli squilli delle chiarine ed il suono dei tamburi accompagnano il saluto degli arcieri da parte dei “Signori della Fortezza”. Gli eventi della mattina si concludono con la presentazione del trofeo che andrà al quartiere vincitore, quest’anno una tavola dipinta dalla giovane artista umbra Silvia Ranchicchio.

Alle ore 15 il corteo torna a sfilare fino al campo di tiro, costruito all’ombra dei bastioni della Fortezza, per l’emozionante e attesissima gara con l’arco tra i quattro quartieri. Due arcieri per squadra, a turno, devono colpire una sagoma di legno che raffigura un cinghiale nel susseguirsi di quattro serie nelle quali aumentano la distanza ed il punteggio. Vince il quartiere che, al termine della serie di tiri, totalizza con i suoi arcieri il maggior numero di punti. Al vincitore il trofeo e una freccia d’argento.

Da sabato pomeriggio e per tutta la giornata di domenica sono aperti gli stand gastronomici organizzati dai Quartieri nell’area davanti alla Fortezza dove è possibile gustare le pietanze ed i prodotti tipici della Val d’Orcia: pappardelle al cinghiale, pinci al sugo, zuppa di fagioli, carni alla brace, dolci accompagnati dai famosi vini di Montalcino.

Per informazioni:

Ufficio Turistico del Comune di Montalcino
Costa del Municipio, 1, tel. 0577. 849331,
e-mail: info@prolocomontalcino.it

www.prolocomontalcino.it

1 comment

Quali fiori piantare in autunno e inverno? Gli Iberis!!

Eccomi quì cari amici a salvarvi dalla fatidica domanda: ma in autunno e in inverno che fiori piantare? Potete mettere l’IBERIS SEMPERFLORENS, che fiorisce dall’inizio dell’inverno alla primavera. Gli iberis stanno benissimo in vaso oppure lungo le bordure del giardino. Nel Chianti è tradizione piantarli nelle vecchie barrique in legno, dove prima ci stava il vino, dopo averle tagliate a metà.

Ma dell’Iberis, un arbusto ed erbacea perenne sempreverde, che può arrivare a 50 cm di altezza, ci sono diverse specie: IBERIS SEMPERVIRENS, detta anche RASPO, ha foglie sottili e leggermente carnose e i suoi fiori profumati compaiono tra la primavera e l’estate. Poi troviamo l’IBERS SEMPERVIRENS SNOWFLAKE, con fogliame persistente e rami densi di fiori bianchi. E ‘ resistente al gelo.

L’IBERS UMBELLATA, invece appartiene al gruppo “Fairy”, ha fiori piccoli profumati a croce, riuniti in piumette piatte dalla primavera all’estate. I colori vanno dal bianco al rosa, dal viola-lilla, sino al rosa-rosso.

IBERIS AMARA ha foglie verdi a forma di cucchiaio, è un annuale a portamento eretto con fiori bianchi o bianco-viola profumati.

Altri fiori resistenti al freddo e che durano tutto l’inverno se tenuti bene sono:

http://lafinestradistefania.simplicissimus.it/2009/12/24/un-ciclamino-sulla-tavola-delle-feste/

http://lafinestradistefania.simplicissimus.it/2010/01/17/un-arcobaleno-di-eriche-e-callune/

http://lafinestradistefania.simplicissimus.it/2009/10/22/viole-pensiero-stupendo/

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=4aPuWULCrn4&feature=related[/youtube]

No comments

Comics Contest a Firenze

 Preparatevi all’arrivo di tanti fumetti e tante idee, a Firenze dal 2 al 5 novembre!

 
La settima edizione del Comics in Context promossa da Scuola Internazionale di Comics , si propone alla città come un importante evento dedicato alle arti visive e alle loro più contemporanee evoluzioni: Illustrazione, Fumetto, Cinema d´Animazione e 3D, Grafica Pubblicitaria, Colorazione Digitale, Web Design.

WORKSHOP: I SEGRETI DEGLI “ANIME” RACCONTATI DA UNO DEI PROTAGONISTI DELL´ANIMAZIONE GIAPPONESE.

Workshop di animazione a cura di Yakou Hiroshi e Marianna Forti, con la partecipazione straordinaria di Tomonari Suzuki (Direttore del Tokyo Animator College).

Lezioni sul processo produttivo del cinema di animazione: dalle nozioni basilari di story-board e regia alla creazione e animazione di un personaggio affrontando le principali fasi di produzione.

Tre giorni dedicati alla tecnica di animazione nipponica con interventi a cura dei docenti della Scuola Internazionale di Comics.

Scopo del workshop è fornire gli strumenti base che permettono di ideare un corto d´animazione anche a neofiti ed esordienti. 
Il laboratorio creativo ospita massimo 30 disegnatori selezionati tra studenti e pubblico esterno alla scuola. La partecipazione avviene tramite versamento in contanti di una quota di partecipazione di € 150,00 per gli studenti della Scuola e di € 300,00 per utenti esterni.

PROGRAMMA WORKSHOP:


Mercoledì 2 Novembre

Character Design – Tecniche di Sketching
Costruire un personaggio per l´animazione
Il personaggio nel dettaglio: sintesi grafica e resa dei materiali (abbigliamento, acconciature ecc)

Giovedì 3 Novembre

Studio dei background (fondali).
Il disegno della ambientazioni: applicazione della prospettiva intuitiva per la costruzione del set scenografico e per la resa delle fonti di luce.

Venerdì 4 Novembre

Layout di animazione/Animazione
La messa in scena: dare vita al personaggio e all´ambiente in cui si muove.
Tecniche per la composizione della scena finale

SABATO 5 NOVEMBRE – INAUGURAZIONE
Ad ingresso Libero
Ore 15:00 – Inaugurazione al pubblico della nuova sede della Scuola Internazionale di Comics Sala Incontri/aula fumetto: 

Tavola rotonda con l´ospite d´onore, Yakou Hiroshi e Tomonari Suzuki (Direttore del Tokyo Animator College) con la partecipazione del Direttore Generale Dino Caterini, del Direttore Artistico Marco Bianchini e dei docenti della Scuola Internazionale di Comics.

Scuola Internazionale di Comics

Viale Spartaco Lavagnini 42 Firenze

http://www.scuolacomics.it/portale/

1 comment

Gustatus: il percorso del gusto ad Orbetello per il ponte di Ognissanti

 Preparatevi a scoprire Orbetello e il suo percorso nel gusto per cinque giorni indimenticabili per il ponte di Ognissanti dGustatus - Il Senso del Gusto. Il percorso del gusto:

Eno-gastronomia – Stand dislocati in Piazza della Repubblica, Piazza Giovanni Paolo II, Piazza Cortesini

La Piazza dell’olio – Gustatus e l’olio nuovo 2011, degustazioni e vendita diretta, Piazza Cortesini

Enoteca Gustatus – Piazza Giovanni Paolo II

Le Pescherie e il Pesce della Tradizione – Degustazione e vendita di prodotti del mare e della laguna, Piazza della Repubblica

Ristorante in piazza con Slow Food – Piazza Giovanni Paolo II: Sabato 29, Domenica 30, Lunedì 31, Martedì 1, unico turno ore 20.00, su prenotazione: tel. 340 6934974, stefano.sorci@tiscali.it

Apertura stand: Venerdì 28, Lunedì 31: 17.00 – 24.00; Sabato 29, Domenica 30, Martedì 1: 11:00 – 24.00

Mercatini e Tradizioni:

Artigiani e Mestieri antichi accompagneranno il visitatore nelle vie cittadine

La Via dell’Arte, le opere e i colori di artisti del territorio, Via Gioberti

Cultura ed eventi:

De…Gustando il cioccolato, alla scoperta dei profumi, dei colori e dei sapori della lavorazione e della produzione dell’oro nero.

Piazza della Repubblica, tutti i giorni dalle ore 17.00 esibizione ed ingresso libero, degustazioni guidate su prenotazione (stand Welcome Maremma).

Laboratori di educazione alimentare per bambini delle Scuole dell’Infanzia e delle Scuole Primarie del territorio. Momenti di approfondimento e di sperimentazione ludica di piatti della tradizione. A cura della Società Italiana di Ristorazione Eudania, Piazza Giovanni Paolo II. Su prenotazione.

Convivi e duelli nella Orbetello dei Presìdi del XVII secolo – il piacere del cibo nella tradizione spagnola, a cura del Gruppo Storico “Reali Presidi” di Orbetello nella suggestiva cornice della Rocca di Orbetello. Sabato 29 e domenica 30, dalle ore 19.00, Rocca di Orbetello

Gustatus e il Cinema, a cura dell’Associazione Cinema d’Essay Costa d’Argento proiezione di film per adulti e bambini legati al mondo dell’enogastronomia. Auditorium Comunale, Sabato 29, Domenica 30, Lunedì 31, Martedì 1, ore 17.30.

Tutti i giorni dalle ore 17.00 musici, menestrelli e saltimbanchi rallegrano i pomeriggi dei visitatori grandi e piccini dalle ore 20.30 serate musicali e spettacoli

Per tutta la durata della manifestazione:

Ristoranti e Alberghi del Consorzio Welcome Maremma saranno lieti di offrire menù e soggiorno Gustatus a prezzo convenzionato. Per l’elenco degli operatori consultare il sito www.gustatus.it.

Apertura straordinaria musei: il Museo Archeologico Guzman e la Mostra del Frontone di Talamone resteranno aperti per tutti i giorni di Gustatus in orario antimeridiano e pomeridiano il Sabato, la Domenica e il Martedì; in orario pomeridiano il Venerdì e il Lunedì.

Servizio gratuito di navetta.

Gite in Battello sulla Laguna, Lungolago di Ponente

1 comment

Passeggiata con merenda a Lamole al Podere Castellinuzza

La cucina della famiglia Coccia, composta da babbo Paolo, mamma Luisa e la mitica Serena, più altre due sorelle , io ho già avuto il piacere di sperimentarla, insieme ai loro vini.

Domenica 30 ottobre, c’ è una bella occasione per sperimentare questo genuino abbinamento cibo-vino a Lamole, vicino a Greve in Chianti. Tommaso Ciabini e i ragazzi di DEGUSTIBUS, organizzano questa bella giornata:

Ottobre, mese di castagne e (a volte…) di funghi, di passeggiate tra i boschi e lunghe merende. . La giornata inizierà alle 14:30 per una passeggiata con Luisa, madre di Serena, che ci farà da guida sulle incantevoli colline che salgono verso Lamole, in pieno Chianti Classico, dove il panorama e gli scenari sono straordinari.. Il pu…nto di partenza per la passeggiata è Castellinuzza con ritrovo alle ore 14:15 (puntuali che fa buio presto!).

Al ritorno dalla passeggiata, verso le 16:30, ecco cosa vi aspetta:

1 – merenda di salumi misti del chianti,
2 – degustazione di formaggi con miele e marmellate fatte in casa,
3 – crostini caldi con i funghi (“champignon, perchè credo proprio che non ne troveremo nel bosco”, Serena dixit…)
4 – caldarroste,
5 – cantuccini con vinsanto

La merenda sarà accompagnata da una visita alle cantine dell’azienda e da una degustazione del vino nuovo, targato 2011, che sta maturando nelle botti.
Assaggeremo inoltre il Chianti Classico 2009, Vino dell’Eccellenza sulla Guida de L’Espresso Vini d’Italia 2012. Degustazione e merenda si terranno all’aperto, perciò in caso di maltempo l’evento sarà rimandato.

Prezzo:

Per la merenda/degustazione i soci De Gustibus pagano 23,00 euro tutto compreso; i non associati possono richiedere la tessera dell’associazione al momento della prenotazione. Il contributo per la tessera è di 5 Euro. La tessera può essere pagata e ritirata il giorno dell’evento e avrà una validità di 12 mesi.

Alla Castellinuzza c’è disponibilità di massimo 25 posti. Per partecipare, contattateci ai seguenti recapiti entro le ore 18 di venerdì 28 ottobre:

stefan@de-gustibus.it – 349.2895233
tommaso@de-gustibus.it – 340.5796207

Info sull’azienda sotto:
http://www.castellinuzza.it/

Come raggiungere Castellinuzza

Vi consigliamo di uscire al casello di FIRENZE SUD della A1 ed imboccare la S.R.222 in direzione Greve in Chianti – Siena. Superato il paese di GREVE IN CHIANTI troverete a sinistra un bivio, seguite le indicazioni per LAMOLE. Castellinuzza si trova su questa strada a circa 5 km dal bivio.

Per coloro che provengono da SIENA, consigliamo di percorrere la S.R. 222 in direzione FIRENZE. Superato il paese di PANZANO, dopo circa 5 km troverete, a destra, il bivio per LAMOLE.

1 comment

Gastronomia: corsi di pasticceria, cucina del Risorgimento e menu di Natale

Vi segnalo tre opportunità formative per il settore food sono in partenza nelle prossime settimane presso la Scuola d’Impresa Confesercenti Siena.

La prima, “Pasticceria  classica”,  prevede 60 ore per far conoscere il mestiere del Pasticcere e la gestione del laboratorio e della produzione dei dolci. Il programma spazia  dalle indicazioni per come organizzare al meglio il proprio lavoro, alla esecuzione pratica e diretta da parte di ciascun allievo di un’intera gamma di prodotti di pasticceria artigianale di alta qualità. Non per caso, docente del corso sarà Rossano Vinciarelli, pasticciere amiatino insignito più volte di riconoscimenti a carattere mondiale nel settore, durante gli ultimi anni.

Cattedra altamente qualificata anche per il corso “Menu di Natale”: in questo caso Sara Conforti, chef stellata del ristorante “Osteria del Vicario” di Certaldo illustrerà in 20 ore indicazioni e suggerimenti per valorizzare al meglio sulla tavola la ricorrenza della natività. Entrambi i corsi possono beneficiare del ‘bonus Ebct’: il corso è gratuito per le aziende (ed i rispettivi lavoratori) aderenti all’Ente bilaterale Commercio e Turismo.

La maestra di cucina Livia Beni, terrà un corso sulla “Cucina del Risorgimento“suddiviso in 20 ore.

Per approfondimenti sui corsi e sulle modalità di adesione all’Ebct è possibile contattare l’agenzia formativa Cescot di Siena.

tel. 0577 252264

www.cescot.siena.it.

1 comment

Pagina successiva »