Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera
Archive for ottobre 23rd, 2011

Pievasciata BAC, Borgo d’Arte Contemporanea

Questo Chianti che non finisce mai di stupire e dove l’arte contemporanea trova sempre più posto insieme al vino.

Siamo a Pievasciata, nel comune di Castelnuovo Berardenga, a un tiro di schioppo dal  territorio del comune di Gaiole in Chianti, dove è situtata una delle opere del Bac: Borgo di Arte Contemporanea è diventato Pievasciata grazie a Piero Giadrossi del Parco Sculture del Chianti.

Il progetto ha avuto il via a settembre dell’anno scorso. Localizzati alcuni siti idonei ed identificati i proprietari, è stata scritta loro una lettera sia dalla Provincia di Siena che dal Comune di Castelnuovo Berardenga, nella quale si informava del progetto e si invitava a collaborare.
 
Dopo un anno questo è il risultato:  quattro opere sono già state installate, due su terreni delle istituzioni e due su terreni privati .
 
Il progetto BAC, che prevede l’installazione di almeno una dozzina di opere a Pievasciata e dintorni, contribuirà sicuramente ad aumentare la visibilità del territorio ed anche il numero di turisti italiani e stranieri. Non solo ma certamente favorirà le visite al borgo da parte delle scuole della Provincia.
 
 
Opera nr 1 “Chianti Classico” di Edi Susilo (Indonesia).  Blocco unico di lava vulcanica di 3 m di altezza.  Posizionato su terreno della Provincia, sulla S.P. 408 al bivio per San Sano.
Sponsor la Provincia di Siena.
 

  
 
  
Opera nr 3.  “Incomunicabilità” di Piero Giadrossi (Italia).  Due cabine telefoniche originali inglesi e due manichini, uomo e donna, che si telefonano invece di aprire le porte e parlarsi.  Posizione su terreno della Provincia che ha provveduto a ricostruire il muro e pavimentare il sito.  Ubicazione di fronte alla Pieve di San Giovanni Battista (in stato di totale abbandono).
Sponsor è il Comune di Castelnuovo B.ga.
 
  
 
Opera nr 4.  “Gli struzzi metropolitani” di Yu Zhaoyang  (Cina).  Proposta via computer graphics dall’artista cinese, è stata realizzata dalla Essemme di Colle Val d’Elsa in metallo ed ancorata ad una base in cemento.  L’idea dell’inserimento nei cipressi (gli originali guardavano nelle finestre di un grattacielo) è di Alessandro Pinciani.  Il grafico/pittore è toscano.
Le figure sono alte 5,60 m.
Sponsor è l’ Az.Agricola CASUCCIO TARLETTI di Bruna Baroncini.

Opera nr 2.  “Omaggio al Palio” di Sandro Bessi (Italia).  Cavallo in acciaio corten tagliato a laser, di dimensioni 1:1 posizionato sulla S.P.9 (Pievasciata-Vagliagli). Produttore Comege di Monteriggioni Sponsor la famiglia Olivato. 
 Il cavallo verrà illuminato la notte.
 
2 comments