Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera
Archive for Maggio 18th, 2012

Senarum Vinea: forme di recupero dei vitigni storici

 Sabato 19 maggio, a Siena c’è la presentazione di un libro, SENARUM VINEA dedicata al recupero dei vitigni presenti dentro le mura cittadine, e nelle zone limitrofe.

Programma
sabato  19 maggio  2012, ore 09.30
Azienda Agricola Castel di Pugna di Siena, Strada Val di Pugna 12/14, Siena
presentazione del volume: Senarum Vinea. Il paesaggio urbano di Siena. Forme di recupero e valorizzazione dei vitigni storici

Introduce e coordina: Carlo Cambi

Intervengono:
Luigi Alberto Fumi Cambi Gado, Azienda Agricola Castel di Pugna
Franco Ceccuzzi, Sindaco di Siena
Angelo Riccaboni, Magnifico Rettore Università degli Studi di Siena
Anna Maria Betti, Assessore all’Agricoltura, Caccia, Aree Protette, Turismo Amministrazione prov.le di Siena
Giampaolo Pioli, Presidente Associazione Nazionale Città del Vino
Massimo Guasconi, Presidente Camera di Commercio di Siena
Claudio Galletti, Presidente Enoteca Italiana di Siena
Gabriello Mancini, Presidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena

Saranno presenti gli autori dei contributi del volume

Al termine della presentazione, l’ Azienda Agricola Castel di Pugna, in collaborazione con l’Enoteca Italiana di Siena  e l’Associazione Cuochi Senesi, offrirà un buffet con brindisi augurale.

Info: Associazione Nazionale Città del Vino
Tel. 0577 353144 – giannace@cittadelvino.com

 

1 comment

Selezione Fattorie al Piccolo Castello di Monteriggioni: una sorpresa inaspettata

Maggio 18th, 2012 | Category: Evento Di Vino

Inaspettata tu…per usare le parole di Biagio…

In effetti la Selezione Fattorie, con sessanta produttori selezionati, al piccolo Castello di Monteriggioni, è stata una degustazione inaspettata davvero e la prima fatta più da giardiniera che da eno-gastro!

Lo ammetto, ci sono andata dopo lavoro (e quando mi ricapitano degustazioni a 5 km da casa??) e vestita da lavoro! Insomma un pò ho camuffato la tenuta da giardiniera, cambiandomi le scarpe con la punta di ferro, togliendomi il cappello verde, e indosssanso il giubbotto di jeans…comunque l’abito non fa il monaco e a bordo piscina non sfiguravo, ero in pendant con il prato! 😉

Non vi fate inganare dalle foto tipo party, perchè quì c’erano produttori “selezionati” da tutta la penisola, anzi viticoltori in prima persona giunti fin sotto le mura di Monteriggioni, con la loro ricchezza, il vino! Se “La cuochina Sabrina“, ha la fissazione dell’Alto Adige, io ho quella delle Marche (chissà perchè :-)) e mi ha fatto davvero piacere assaggiare il Pecorino  Kiara e la Passerina dell’azienda San Giovanni. Gianni di Lorenzo a Offida, d’estate penso proprio che andrò a trovarlo, così come andrò volentieri a Castelraimondo, per vedere la cantina di Collestefano e assaggire il suo Verdicchio di Matelica, fresco e profumato.

La Ribolla Gialla, è uno dei miei bianchi preferiti, quindi è stato interessante il confronto tra quella slovena di Edi Simcic e quella goriziana di  Damjian Pordversic. In Toscana, mi sono fermata per un assaggio di Pinot nero Il Rio, che avevo bevuto di recente ede ero curiosa della nuova annata.

Un salto in Piemonte da Fontanabianca con il suo Barbaresco e i Dolcetto d’Alba , per poi finire la serata con il Timorasso e la Croatina dei Vigneti Massa. Il Pigato di Durin, come tanti altri saranno per la prossima volta…Tra un bicchier di vino e l’altro il formaggio “grottino” della Salcis e i patè al tartufo di Stefania Calugi.

Altro che Beverly Hills, sulla Francigena, succedono grandi cose…

 

3 comments