Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera
Archive for febbraio 3rd, 2013

A cena con rum e whisky: una crociera tra Scozia, Caraibi e isole Fiji

febbraio 03rd, 2013 | Category: Aperitivi Brunch Pizza Pranzi Cene Locali e Movida
Una crociera tra Scozia, Caraibi e isole Fiji
L’amica Paola Soldi dell’ANAG (Associazione Assaggiatori Grappa ed Acquaviti) ha organizzato tre INTERESSANTISSIMI appuntamenti con i prodotti e con l’azienda “SAMAROLI” che sarà anche presente, una eccellenza pura nel panorama di selezionatori mondiali di whisky e rum.
I tre appuntamenti si svolgeranno il 5 febbraio, il 26 febbraio ed il 20 marzo 
al Ristorante “I 5 Sensi” in Via Pier Capponi, 3/r
I primi due sono degustazioni, la prima con Rum, la seconda con Wisky, ed abbinamenti studiati dal ristorante;  mentre la terza serata di marzo sarà una cena con degustazione finale di Rum e Whisky e sarà previsto anche l’abbinamento con il sigaro.
Allego la locandina del primo appuntamento
I posti sono al massimo 30/35, quindi affrettatevi. 
Le prenotazioni vanno indirizzate tramite mail o anche meglio via telefono direttamente al ristorante (055.5000315).
Sicuramente è una occasione da non perdere, i prodotti sono veramente eccellenti.  
Altre info sul nostro sito web: www.anagtoscana.it
Si parte da una degustazione diRUM
Haiti 2004
Fiji 2001
Jamaica Blend 1999
Grenada 1993con abbinamenti di:
Cavatelli con vongole veraci e bottarga affumicata
Caprino semistagionato e Parmigiano Reggiano 24 mesi accompagnati con miele di lavanda
biologico e riduzione di aceto balsamico
Torta di mele al profumo di cannella
Mattonella di cioccolato fondente con confettura d’arancia
No comments

Produttori di vino in luce a Sangiovese Purosangue

febbraio 03rd, 2013 | Category: Evento Di Vino

Lo scorso fine settimana l’Enoclub Siena, ha messo sulla piazza romana i vignaioli toscani del sangiovese e il loro lavoro fatto in cantina.

Tanti appassionati hanno approfittato per degustare una selezione di vini che hanno una storia, dalla personalità riflessa, sulle creature fatte da tante piccole e medie aziende.

Voilà,  per dirla alla francese, ed ecco che ne è uscita fuori una maniera utile e interessante per valorizzare vignaioli e produttori che hanno trasformato la passione del loro mestiere e del loro territorio in prodotti eccezionali.

Tra i vini degustati  che dire: da tenere d’occhio il Chianti Classico 2009 del Poggerino, i vini del Castello di Potentino di Charlotte Horton, sono sempre una garanzia, Susanna Grassi è sempre una perfetta padrona di casa , e nella sua semplicità riesce a creare un vino come il Chianti Classico Lamole 2010 adatto alla tavola di tutti i giorni, ma che strizza l’occhio a qualcosa di più impegnativo.

Angela Fronti e le sue nuove creature il Chianti Clasico 2010 di Istine e il Rosato. Il Chianti Classico 2009 di Podere Castellinuzza, rosso che monta di superbia e ha note di rara eleganza. Montevertine, Badia a Coltibuono, Bibbiano, Val delle Corti,  Castello di Monsanto, non hanno bisogno di altre parole, ormai sono leggenda…

Su Montalcino si fa piano piano strada Jessica Pellegrini e il Rosso di Montalcino 2010 Fattoria del Pino, con un vino fatto a sua immagine e somiglianza, gioioso e pieno di buon umore. L’erta di Radda di Diego Finocchi, altro raddese che si affaccia sulla scena, producendo un Chianti Classico 2009 degno del territorio. Paolo Cinferoni di Caparsa e la sorpresa del sangiovese in purezza del Caparsino 2009. Il Purneia del Palazzo di Piero e Il Colombaio di Santa Chiara e le sue vernacce, giovani alla riscossa…

Ci vorrebbe un post lunghissimo per descrivere tutto, per saperne di più vi rimando a leggere il post di Andrea Pagliantini, quello  di  Sara Vani, degli Enocentrici, quello di Mad Tastings.

 

5 comments