Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera
Archive for ottobre 1st, 2014

La piralide del bosso, quella malattia con i bruchi verdi che vi mangia tutta la siepe

Quest’annata sarà ricordata in agricoltura, per i milioni e milioni di litri di trattamenti nelle vigne, per la carenza di olive e quelle che ci sono sono abitate dalla mosca olearia e per quella malattia che ha reso la vostra siepe di bossolo tutta marrone, la piralide del bosso.

Ma che è la piralide? L’insalata per i bruchi viene da dire, visto che ne sono ghiotti. E’ una malattia recente, approdata purtroppo da noi nel 2011.

Bozzoli, bruchi verdi e dulcis in fundo le farfalle che volano intorno alla vostra siepe al calar della sera, questo è l’ultimo stadio dell’evoluzione della malattia.

Ma come si fa ad eliminarla?

In primo luogo se il danno è significativo, dobbiamo fermare l’attacco a spruzzo con un  insetticidaa base di batteri. Questo biocontrollo è quello di utilizzare l’interazione tra gli esseri viventi per proteggere le piante. Sarà efficace sui bruchi. Dovrete spruzzare sia la parte superiore che le foglie di fondo, fuori dei periodi di pioggia. Ripetere la procedura se necessario, entro 10 giorni dopo il  primo trattamento o se ci sono state forti piogge.

Se ne volete sapere di più, a Firenze nei prossimi giorni si parla di questo grosso problema.

L’Ordine ODAF – Ordine Dott. Agronomi e Dott. Forestali della Provincia di Firenze ha organizzato, in collaborazione con il Servizio fitosanitario regionale, con il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura CRA-APB, con professionisti ed operatori del settore, per il giorno giovedì 2 ottobre 2014 a Palazzo Vecchio – Sala Firenze Capitale – Firenze un incontro tecnico dal titolo:

“LA PIRALIDE DEL BOSSO”

una nuova minaccia per i giardini storici. La situazione toscana e i metodi di lotta

In allegato si trasmette la scheda di adesione, da restituire firmata per e-mail all’indirizzo odaf@agronomiforestalifi.it 

No comments