Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for aprile, 2015

Antico Uliveto, l’agriturismo diventa anche ristorante vicino a Siena

ristorante con agriturismo vicino Siena

Da appena due settimane c’è un agriturismo con ristorante vicino a Siena dove si mangia bene: l’Antico Uliveto, l’agriturismo biologico di Daniela Taddei, si arricchisce anche di un ristorante, guidato dallo chef Khemiri, vecchia conoscenza dei gourmet senesi e non solo. Il ristorante ha due camini ideali per le giornate più fredde, mentre con la bella stagione, si mangia nel bellissimo giardino all’inglese, circondati da rose di ogni specie e con vista sul Chianti.

Khemiri, la sua impronta firma la cucina della tradizione e la tipicità del territorio con qualche incursione moderna. Tra gli antipasti troviamo il tortino di carciofi con fonduta di pecorino e sfoglia di rigatino croccante, oppure le code di gamberi con alloro e pepe verde. Non mancano i formaggi con la selezione dei mieli dell’agriturismo e i salumi toscani, e ci sono anche delle belle insalate miste.

Come primi ci sono i rigatoni con sugo di cinta senese e asparagi selvatici e pomodorini, i pici al cinghiale e i classici ravioli maremmani. Per quanto riguarda il secondo, ecco un piatto della tradizione, ovvero l’ossobuco alla senese, arricchito da un tortino di riso mantecato al taleggio, poi cinghiale, costine di agnello, la bistecca, la tagliata e gli scampi bardati con lardo di Colonnata e sesamo. I dolci sono fatti in casa e c’è una bella attenzione su birre artigianali come quelle del Birrificio 26 Nero, lo Champagne Cristophe Mignon e piccole produzioni del territorio come il Chianti Classico di Villa Pomona.

Ristorante e Agriturismo Biologico

Antico Uliveto

Strada della Magione, 1 (tra Quercegrossa e Lornano)

Monteriggioni, Siena

Tel 3341054730

3334980272

Chiuso il Lunedì, aperto a pranzo e  a cena

http://www.anticouliveto.it/

No comments

Perché andare a Flora Firenze? Perché è arte, non solo una mostra di fiori

giardino di stile francese Monet

Volete vedere non solo una semplice mostra di fiori, ma delle installazioni artistiche con fiori e piante? Allora ho quello che fa per voi! Flora Firenze, trasforma dal 30 aprile all’ 11 maggio, Firenze nella capitale del giardino mondiale al Parco delle Cascine. Un evento pari nel suo genere solo all’Euroflora di Genova.

Saranno realizzate ambientazioni desertiche, boschive, l’ambiente di lago, il campo da golf. E non mancheranno i convegni: sil giorno 8 maggio, l’Accademia dei Georgofili organizza il convegno “Biodiversità e diversità di forme”, ovvero il nuovo progetto del verde nelle città. La competizione italiana della “Federfiori”, la coppa dei campioni del fioraio più bravo e artistico prenderà vita durante il ponte del primo maggio con le prove, decorazione della tavola, composizioni a tema e bouquet.

peschi fioritura meravigliosa

 

E ancora la “Land Art”, ovvero l’arte della terra, il torneo di golf, e sabato 9 maggio ci sarà la presentazione del giardino italiano e addirittura come fare un biolago.

L’orario è da giovedì 30 Aprile a Lunedì 11 Maggio dalle ore 8.30 alle ore 21.00 (ultimo ingresso ore 18.30) giorni feriali e dalle ore 8.30 alle ore 23.00 nei giorni festivi e prefestivi, ultimo ingresso ore 18.30

IL BIGLIETTO COSTA 20 EURO, gratutito per bambini sotto i 5 anni, e ci sono tanti sconti. Per maggiori informazioni leggete qui’.

No comments

La pergola profumata di glicine bianco e altri fiori bianchi

aprile 26th, 2015 | Category: Rampicanti Sempreverdi & Decidui

pergola di clicine biancoVi voglio svelare un segreto per stare bene, avete mai letto un libro oppure chiuso gli occhi sotto un pergolato con fiori bianchi profumati? No? Ahi, ahi! Questa cari amici miei è la migliore cura contro la depressione, la tristezza e l’ansia! Concentrarsi sui profumi apre la mente e il cuore, e manda via i pensieri brutti. Ricordati che la vita è troppo breve per farti schiacciare dalla malinconia e dai brutti pensieri, la vita è colore.

E scopriamoli insieme questi rampicanti di primavera dai fiori bianchi, che fanno tanto bene alla vista e al naso.Cominciamo con il glicine bianco, conosciuto anche con il nome di wisteria floribunda, che fa fiori piccoli e profumati  e cresce in qualsiasi terreno. Si accorciano i rami dopo la fioritura estiva e si pota a febbraio.

E gli altri rampicanti profumati da accostare al glicine quali sono? Io vi consiglio la Beaumontia Grandiflora che fa fiori grandi e profumati, un altra varietà molto bella è la Clianthus Puniceus, ma la mia preferita rimane la Stephanotis Floribunda ( forse perchè mi chiamo Stefania? ;-)), un rampicante avvolgente dai fiori piccoli, profumatissimi. Insieme a queste specie qui, nel vostro pergolato, io vi consiglio di piantarci anche l’Akebia Quintata che profuma di vaniglia con i frutti marrone cioccolato 😉 Tutte cose che fanno bene alla mente.

fiori bianchiprofumati calmanti per la menteE allora cosa aspetti a prendere un buon libro, un bicchiere di vino e una sdraio? Sono questi i piccoli piaceri della vita, ricordatelo sempre!

No comments

I piccoli artigiani e i cuochi di Qualita e i cappelli di Barbara Zattoni la cheffa

il magazine delle eccellellenze del territorioE’ un periodo molto intenso per me, sia sul lavoro che sul giornalismo, quindi sono orgogliosa di parlarvi di questo nuovo progetto al quale collaboro anche io “Qualita Magazine“, dove una mia amica mi ha coinvolto e dove scrivo di orti e prodotti di stagione, da giardiniera è la mia materia.

Questo progetto Qualita, è dedicato ai piccoli artigiani del gusto e mette insieme realtà enogastronomiche del notro Belpaese, insomma persone, eccellenze e territori e quale miglior modo di capire questo nuovo progetto se non testarlo dal vivo? In occasione della Mostra Internazionale dell’Artigianato a Firenze, fino al 3 di maggio, tutti i giorni allo stand di Qualita al piano attico del Padiglione Spadolini, troverete le degustazioni  i cooking show, nello spazio targato Le Delizie di Leonardo Romanelli, in cui tutti i giorni dalle ore 11 alle 14 condurrà vere e proprie lezioni di cucina realizzate da chef talentuosi cheintratterranno il pubblico con la preparazione di golose ricette ispirate ai valori dell’Expo. Tra i nomi noti della ristorazione Toscana figurano Italo Bassi e Riccardo Monco dell’Enoteca Pinchiorri, Simone Cipriani del Santo Graal, Matia Barciulli dell’Osteria di Passignano e ancora Filippo Saporito de La Leggenda dei Frati, Alessandro Zanieri, chef del ristorante e wine bar Dei Frescobaldi e molti altri.

il team di qualità dei prodotti dell'eccellenzail team di qualità dei prodotti dell'eccellenzaCi saranno anche food blogger italiani, da Lorenzo Noccioli di Pop Eating a Rosa Celeghin di Cose fatte in casa e un doppio contest sui prodotti tipici, lanciato on line, in cui tutti gli amanti della cucina sono chiamati a cimentarsi: la migliore zuppa inglese e la frittata perfetta saranno giudicate anche da me il 25 aprile alle ore 19.30 ed il 1 maggio alle ore 20.30. E martedì 28 aprile Marco Pagnini e Andrea Moretti alle 20.30 cucineranno degli spaghetti particolari.

idee per cappelli originali

Inoltre al padiglione Arsenale, non perdetevi i cappelli fatti a mano da Barbara Zattoni, la cuoca di Pane e Vino, che oltre a definirsi “cheffa”, se la cava benissimo anche con il cucito.

No comments

Gaja, Sassicaia, e i loro cugini di primo grado, la degustazione di Genova promette faville

aprile 24th, 2015 | Category: Cosa fare e dove andare a,Degustazioni,Evento Di Vino

degustazione di SassicaiaCi sono dei vini importanti in Italia, tra questi quelli di Gaja, il Sassicaia, il Flaccianello e molti altri. A Genova, martedì 28 aprile alle 20.30, si tiene una degustazione con protagonisti 7 vini eccellenti, premiati con i 5 grappoli. Un’occasione pe degustare insieme a Giuliano Lemme alcuni tra i vini più apprezzati del panorama vinicolo.

Questi i vini in degustazione:

1 Franciacorta Cuvèe Anna Maria Clementi 2005 di Cà del Bosco

2 Cervaro della Sala 2011 dei Marchesi Antinori

3 Fontalloro 2009 di Felsina

4 Flaccianellodella Pieve 2009 di Fontodi

5 San Leonardo 2007 della Tenuta San Leonardo

6 Barbaresco 2010 di Gaja

7 Bolgheri Sassicaia 2010 della Tenuta San Guido

La degustazione dei vini si tiene a Genova, presso lo Starhotels President in Corte Lambruschini, 4.Il costo della degustazione è di 50 euro.

Per prenotazioni

fondazionesommelier.liguria@gmail.com

Tel 3355379947

 

No comments

Frittata o zuppa inglese? Se sei un asso nel prepararli partecipa al contest

aprile 20th, 2015 | Category: Contest,Eventi di Cibo e Spettacolo

come fareuna frittata perfettaLa frittata o la zuppa inglese hanno mille varianti, esiste la ricetta giusta per farla bene? Certo che si  e può essere davvero la tua ricetta.

Quest’anno alla “Mostra dell’Artiginanato di Firenze“, c’è una bella novità se ti piace cucinare,
Leonardo Romanelli ha pensato ad un doppio contest, lanciato on line, in cui tutti gli amanti della cucina sono chiamati a cimentarsi.
Come partecipare al contest della zuppa inglese: invia entro il 22 aprile 2015 all’indirizzo mail fogliatonda@gmail.com la tua ricetta per la zuppa inglese con dosi per 6 persone.
Le prime 10 ricette che giungeranno all’indirizzo indicato entro la data di scadenza parteciperanno alla finale che si terra’ sabato 25 aprile ore 19.30 all’interno dello spazio “Le delizie di Leonardo Romanelli” alla Fortezza da basso di Firenze ( padiglione centrale / Spadolini – piano attico).
Il giorno della finale, il partecipante, dovra’ portare la zuppa inglese gia’ realizzata, sempre per 6 persone, per essere valutata.
Non sara’ data la possibilita’ di realizzare in loco la ricetta.
La migliore zuppa inglese, sara’ decretata da una giuria, composta da giornalisti del settore ed esperti gastronomi, ci sarò anche io tra i giudici 😉
Se invece sei bravo a fare la frittata, spedisci la tua ricetta per il contest entro il 29 aprile 2015 all’indirizzo mail fogliatonda@gmail.com la ricetta della tua frittata con dosi per 1 persona.
Le prime 10 ricette che giungeranno all’indirizzo indicato entro la data di scadenza parteciperanno alla finale che si venerdi’ 1 maggio ore 20.30 all’interno dello spazio “Le delizie di Leonardo Romanelli” alla Fortezza da basso di Firenze ( padiglione centrale / Spadolini – piano attico).
Il giorno della finale, il partecipante, dovra’ realizzare in loco la stessa frittata, sempre con dosi per una persona.

1 comment

Tutti ad Arezzo per Il Flower Show nel bellissimo parco di Villa Severi

i fiori più belli di Arezzo

Se mi domandassero quale è una mostra di fiori bella da vedere in Toscana, senza dubbio suggerirei Arezzo Flower Show, nel bellissimo parco di Villa Severi. La città del Petrarca, ospita, questa manifestazione sabato 18 e domenica 19 aprile,  e prevede corsi di giardinaggio, laboratori didattici per i bambini e gli adulti, ma soprattutto la possibilità di vedere delle collezioni di piante parecchio rare.

 

Tra le tante belle iniziative in programma, anche capire come si fa il compost. A spiegarvelo ci saranno i ragazzi che lavorano per Hera che da anni si batte per l’ambiente e l’energia pulita, ed è sempre in prima linea per migliorare il suo compost.il parco di Villa Severi Da non perdere il lancio delle farfalle  che è  introdotto dall’entomologo Gianumberto Accinelli, che le alleva e le cura con la collaborazione di Cooperative sociali del territorio bolognese.
L’appuntamento è per domenica 19 aprile alle ore 17 allo spazio Hera.

L’ingresso costa 5 euro, ma se vi registrate allevento quì, avete il biglietto scontato e in regalo del fertilizzante naturale per le vostre piante.

Inoltre hanno fatto l’abbonamento a 8 euro per entrambi i giorni e se arrivate con il vostro cane, il biglietto di entrata costa 4 euro.

Qui trovate i corsi che fanno nel weekend e sono davvero interessanti.

No comments

Chiesa di San Raimondo al Refugio a Siena

aprile 15th, 2015 | Category: Cosa fare e dove andare a,Cosa fare in città

facciata di San Raimondo al Refugio.jpg

Ci sono delle chiese minori da vedere a Siena, che non siano le solite famose? A questa domanda fatta da un lettore, rispondo si! Me lo aveva dettola mia amica guida Ilaria Sciascia, che avevano riaperto la chiesa di San Raimondo al Refugio, dopo un lungo restauro, così sabato mattina ci ho fatto un salto. Chiusa per anni, vi confesso che non l’avevo mai vista nemmeno io, e pensare che quando facevo le superiori ci passavo davanti tute le mattine, ma  mai una volta che avessi visto l’uscio aperto!

La tengono aperta i volontari del Touring Club con il progetto “Aperti per voi” il mercoledì e il sabato mattina dalle 9.30 alle 13. Ci sono sempre un paio di persone che spiegano la storia di questa chiesa e dei “Conservatori Riuniti di Siena.

arte sacra al refugio

All’interno di San Raimondo, si trovano importanti opere realizzate da Francesco Vanni ed Astolfo Petrazzi; la Morte di San Galgano dalla collaborazione tra Ventura Salimbeni e Francesco Vanni; l’arte del Rustichino e del Francesino; la Natività con angeli di Alessandro Casolani.

Inoltre non perdetevi tutti gli oggetti di arte sacra, riposti nelle vetrine della sacrestia. Sono contenta di avervi parlato di questo piccolo gioiello senese, perchè Siena non finisce mai di stupire.

No comments

Pagina successiva »