Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for agosto, 2015

Cosa fare in giardino? Inventiamoci nuove bordure

quali fiori piantare insieme in un aiuolaBuongiorno a tutti! Vi presento una nuova bordura che ho fatto io in giardino quest’estate e che ora si presenta così…Alla domanda di un lettore su che piante mettere in un aiuola rotonda con il muretto, rispondono queste immagini. Ho messo insieme rose iceberg, lantane, solanum e dipladenia e questo è il risultato. Sono tutte piante di facile manutenzione e come vedete danno un bell’effetto cromatico. Vi piace?

Ci potete riuscire anche voi a fare un’aiuola così, anche se siete principianti. Basta che vi lasciate guidare dalla fantasia. E non potete immaginare la soddisfazione per i vostri occhi, e per quelli di chi verranno a trovarvi. Vi faranno tutti i complimenti.

La fantasia in giardino, è l’elemento principale, quindi lasciatela viaggiare  e anche voi come me sarete in grado di accostare colori, piante e fiori diversi. Le regole sono semplici, di solito si alternano  piante sempreverdi a piante che perdono le foglie, e quando le comprate domandate sempre quando diventa alta la pianta. Così non rischiate di avere troppe zone senza vita in inverno nel giardino o di non vedere la pianta fiorita, perché rimane dietro e davanti ci avete messo una più alta.

No comments

Il festival dei cibi di strada è a Vidiciatico sull’Appennino Bolognese

Luca Cai il re del lampredotto

Quali sono i cibi di strada italiani? Tanti, per fortuna sono davvero tanti! E se vi piace lo streetfood e la montagna, eccovi accontentati, in un colpo solo unite l’utile al dilettevole il 29 e 30 agosto a Vidiciatico nell’Appennino Bolognese c’è il Festival dei cibi di strada. Troverete Luca Cai il “re del lampredotto”, le olive all’ascolana, lo gnocco fritto, la porchetta di Ariccia, le “coppiette di suino sempre di Ariccia, i borlenghi e tante altre cosine deliziose. Sarà un occasione da non perdere per assaggiare dell’ottimo cibo, deliziose birre artigianali e scoprire una parte di Appennino.

cibo di strada emiliano

 

 

 

No comments

La scala del sole con i Mesembryanthemum, i fiori che sembrano di paglia

agosto 22nd, 2015 | Category: Fiori Fioriture & Composizioni Piante e Vasi

fiori adatti al pieno soleToc toc, c’è nessuno? Io sono tornata! Non sono in ferie, ma sto preparando una bella sorpresa per voi lettori del blog, quindi spero che mi perdoniate se sono stata un pochino assente negli ultimi tempi. Una lettrice è arrivata al mio blog cercando che fiori mettere accanto alle scale in pieno sole, e io ho subito pensato ai Mesembryanthemum.

come si chiamano quelle piante grasse con i fiori di pagliaDi questi fiori che sembrano di paglia, ne avevo già scritto un post, i Mesembryanthemum fiori amici del solee quando a lavoro sono incappata in questa scalinata, mi sono detta che sono veramente adatti: belli, colorati, vogliono poca acqua essendo piante grasse e sono resistenti al freddo.

Mesembryanthemum piante grasse per scaleQueste scale formano un bel tappeto colorato, non trovate? Sono fiori rustici che si aprono con i raggi del sole e stanno fioriti tutta l’estate.

 

 

No comments

I gufi alla Rocca di Staggia

agosto 13th, 2015 | Category: Cosa fare e dove andare a,Divertirsi con i bambini

spettacolo con gufi in notturnaSe vi appassionano i gufi e altri rapaci notturni, stasera alla Rocca di Staggia c’è questo bellissimo evento.

Giovedì 13 luglio potrete ammirare il  volo delle poiane;
avvicinare i misteriosi volatili notturni: accarezzare Stella il candido
e tenero barbagianni faccia di cuore. Accogliere sulle braccia il
magnifico gufo reale diventando falconieri per un giorno, e divertirvi
con Sole il gufo nordico che da cucciolo è diventato grande.

SOLO SU PRENOTAZIONE TELEFONICA cell. 3664792092

Per maggiori informazioni

info@laroccadistaggia.it www.laroccadistaggia.it
Se hai visitato la Rocca di Staggia clicca mi piace
https://www.facebook.com/LaRoccaDiStaggia

 

No comments

Vino e Siena, un connubio perfetto sotto le stelle

Siena by night

Si avvicina il 10 di agosto e sono tante le cose da fare a Siena la notte di San Lorenzo. Otre alla Divina Bellezza in piazza del Duomo, ci sarà per tutta la serata il connubio perfetto tra Siena e il vino nei luoghi più belli della città, da Piazza del Campo all’Accademia Chigiana.

Enoclub e Ais per la prima volta insieme a SienaL’Enoclub Siena insieme all’Ais (e solo per questo è un evento davvero unico e da non perdere) organizza dalle ore 17.00 fino alle 18.30 nella sala Conferenze Palazzo Sansedoni, via Banchi di Sotto, la conferenza
Vini espressione del nostro territorio: ricerca identitaria e unicità produttiva”.
Le declinazioni del Sangiovese e degli altri vitigni autoctoni toscani. Il progetto Sangiovese Purosangue.

il palio di Siena  dipinto con il vino

Alle 19 nell'”Entrone” di Palazzo Pubblico, viene presentato il Palio della carriera del 16 agosto. Le coincidenze hanno voluto che il drappellone dipinto con il vino da Elisabetta Rogai, cada proprio in concomitanza con Calici di Stelle…Qui trovate la mia intervista alla pittrice.

calici-di-stelle-Siena

La notte dei desideri si accende a Siena con un programma ancora più ricco e che avra al centro cultura, eccellenze vinicole delle Terre di Siena, musica e possibilità di visitare in notturna alcuni dei luoghi più suggestivi della città: il Museo Civico, la Torre del Mangia,  i Magazzini del Sale, Palazzo Chigi Saracini, sede dell’Accademia Chigiana. Qui trovate tutto il programma della manifestazione, mentre qui ci sono tutte le aziende partecipanti dell’Enoclub Siena  nel cortile interno di Palazzo Chigi Saracini, in Via di Città 89, presso l’Accademia Chigiana. E insieme al vino, non mancherà la buona musica con due favolosi concerti.

Discovering Siena, ogni giorno tante cose da fare…

No comments

L’arte del Gyotaku vista da Eduard Pages

la tecnica giapponese del gyotaku

Cosa è il Gyotaku? Me lo sono chiesta qualche tempo fa al mercato del pesce di Genova guardando l’artista spagnolo Eduard Pages mentre disegnava pesci in modo del tutto particolare.

Nella lingua giapponese “Gyotaku” significa impronta di pesce, da gyo “pesce” e taku” sfregamento” ed è nato nel 1600 per rendere omaggio alla generosità del mare e si narra  che anche i samurai praticavano questa tecnica che gli serviva come esercizio di meditazione e autocontrollo.

E come si fa? L’antica tecnica permette di rilevare l’impronta di un pesce  su carta di riso e imprigionarne lo spirito e la fierezza. Si prende un pesce, si stende su un piano, poi si dipinge con il nero di seppia, e a quel punto si prende un foglio di carta di riso e si appoggia sopra. Da li in poi, saranno le nostre mani con piccole pressioni a ricavarne la forma perfetta del pesce.

Eduard Pages e Victoria Rabal Gyotaku

 

Attraverso l’esecuzione dei Gyotaku si riesce a cogliere l’essenza e la bellezza delle creature acquatiche e s’impara a modulare la pressione delle  mani nell’eseguire l’impronta del pesce sulla carta di riso. Un modo diverso per imparare l‘anatomia dei pesci.

No comments

Siena e la Divina Bellezza: mettetevi a sedere in terra e godetevi lo spettacolo

Immagini divina bellezza Siena

Se avete visitato la città almeno una volta e pensate di ritornarci e vi domandate cosa fare di nuovo a Siena? Vedere la Divina Bellezza! Questo vale anche per chi va a Siena per la prima volta.

L’altra sera con mia cugina e un’amica siamo andate a vedere questo spettacolo all’aperto tanto chiaccherato. Dopo aver letto le impressioni di Amina, ero curiosa ancora di più. Lo proiettano sul “Facciatone” del Duomo in piazza Jacopo della Quercia.

Cosa è la Divina Bellezza? E’ un video mapping sulla storia di Siena e la costruzione del duomo nuovo che non è mai stato finito. Vi consiglio di guardarvi il video qui sotto e capirete che ne vale la pena. Tra i suoi ideatori Charles Darby, art director della saga Harry Potter e matt painting per film come Titanic e Matrix. E l’altra sera è stato ancora più suggestivo perchè ad un tratto dietro la finestra del facciatone è apparsa la luna piena e mentre il video raccontava della peste, intorno alla nuvola sono passate delle nuvole nere, la realtà per un attimo ha superato la fantasia.

Il miglior modo per vederlo è stando seduti in terra, quindi portatevi scarpe comode e vestiti casual se potete, meglio ancora sarebbe sdraiati con la borsa sotto la testa, è la posizione ideale (io l’ho fatto e sono stata proprio bene 😉 ) E’ in italiano e in inglese, e sono stati molto bravi con i tempi, la lingua inglese non da fastidio, è integrata armonicamente nel video.

Lo spettacolo dura fino al 30 settembre e gli orari sono 21.15 e 22.15, e dura più di mezzora la proiezione. Ci sarà tutte le sere , tranne nei giorni di Palio, ricordatevelo!

I biglietti vanno da 8 a 13 euro, con sconto speciale per le famiglie, le informazioni le trovate qui

1 comment