Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for dicembre, 2015

Scoprire Siena con il gusto e con l’olfatto

Siena e le ricette medievali

Hai mai sentito il profumo dei cavallucci? Io l’ho bene impresso nella mente, era la vincita di mio nonno Sghenghere, durante la briscola pomeridiana al circolo sotto Natale. Olfatto e gusto, Siena senza i suoi dolci non sarebbe Siena!

Panforte, berriquocoli, copate, panpepato e ricciarelli sono le gioie della città. E ti è mai capitato di annusare le spezie del panforte? Avrai anche questa occasione! Coriandoli, macis, noci moscate e chiodi di garofano, quest’ultimi citati anche da Dante nella Divina Commedia nel canto XXIX dell’inferno: “Ser Niccolò che la costuma ricca del garofano primo discoperse nell’orto ove tale seme s’appicca“.

Quindi siete pronti per questa godenda?  Olfatto e Gusto, i sapori di Siena è una delle iniziative di “Alla scoperta di Siena”, itinerari d’autore a cura del Centro Guide di Siena e questa passeggiata sensoriale, curata dalla guida e amica Ilaria Sciascia, si svolge sabato 2 Gennaio 2016, con partenza alle ore 15 da Piazza del Campo.

Ti verranno fatti conoscere gli  antichi luoghi di mercato, la varietà dei cibi, la prelibatezza delle ricette nella Siena medievale, e alla fine dopo tanto camminare, una bella degustazione ti verrà ad appagare.

Costo comprensivo di degustazione € 10

Solo su prenotazione entro giovedì 31 dicembre, per info e prenotazioni:
0577/43273

www.guidesiena.it
info@guidesiena.it

No comments

Genova, capodanno sul porto a Il Marin

dicembre 28th, 2015 | Category: Idea Weekend e Gita fuoriporta,Val Bene una Sosta

capodanno a Genova, eventiGenova si prepara a festeggiare un Capodanno davvero in grande: tra allestimenti musicali nelle varie piazze, lo spettacolo Circumnavigando le idee non mancano, ma dove andare a cena?

Io vi consiglio di andare a provare la cucina di Marco Visciola a Il Marin al Porto Antico, con ottima cucina e vista mozzafiato sul porto.  E cosa c’è in menu? Tante cose buone!

ilmarin menu di capodanno

Il benvenuto della cucina aprirà le danze, seguito da ostrica salad e il topinambur e la ricciola, a seguire la capasanta e il carciofo e alla radice del polpo! Come primi piatti lo gnocco al caviale, il principe e la rana pescatrice, il totano con le lenticchie e l’infuso di cotechino, e per terminare i fuochi d’artificio! Ad accompagnare il tutto Champagne Bruno Paillard, e non solo…

Il cenone di Capodanno costa 130 euro, per prenotazioni: Il Marin

Edificio Millo, Calata Cattaneo 15, Porto Antico
Genova
Tel 010 869 8722

 

Se arrivate prima di cena, è obbligatorio un salto nei caruggi, e avrete anche l’occasione di ascoltare 101 violoncelli per Genova: 101 musicisti provenienti da tutta Italia e da diverse nazioni europee che dal 29 al 31 dicembre invaderanno la città con la loro musica: la bellezza di oltre 100 strumenti e 100 musicisti esalta ogni luogo e lo rende un affascinante teatro naturale.

E non perdetevi lo spettacolo “video mapping” a Palazzo Ducale: fino al 10 gennaio, dalle 18 alle 22, la facciata che si affaccia su piazza Matteotti si anima con luci e immagini che presentano al pubblico i quadri della mostra Dagli Impressionisti a Picasso.

No comments

Cosa fare in Toscana durante le vacanze di Natale

itinerari  in Toscana per le vacanze di NataleVacanze di Natale in Toscana, non è il titolo di un nuovo film dei fratelli Vanzina, ma un itinerario tra presepi e borghi storici che attraversa tutta la regione.

Per i toscani che non sanno dove andare dopo il pranzo delle feste, oppure per i turisti che arrivano in Toscana, vi consiglio questo itinerario diverso, dove scoprire luoghi conosciuti e altri ancora tutti da scoprire. Se siete a Siena, non perdetevi il presepe meccanico della stazione, che è una meraviglia assoluta, oppure date un occhiata all‘itinerario delle Terre dei Presepi, dove ne ho già scritto qui!

pensiero sul giubileo e la Via FrancigenaE quest’anno c’è anche un calendario dell’avvento del tutto particolare, a San Miniato di Pisa, che rimarrà visibile fino al 17 gennaio. Artisti del circondario, hanno contribuito alla realizzazione delle formelle del Seminario vescovile e alcuni giornalisti e blogger sono stati chiamati a scrivere il loro pensiero. Il calendario ha come tema “Per un Natale di pace, guidati dalla stella cometa, pellegrini del nostro tempo verso la Porta Santa”, tra la formelle, troverete anche il mio personale commento…

Questi sono tutti gli artisti che hanno realizzato questa meraviglia: Le opere di Rosanna Costa, Wilma Checchi, Sauro Mori, Chiara Campigli, Cristina Guerra, Alma Francesca, Luca Macchi, Laura Leonardi, Sandro Caioli, Lorenzo Terreni, Raffaele Ranaulo, Antonella Fiore, Germana Salvini, Roberto Melecchi, Luigi Loscalzo, Rossana Biagi, Paolo Tinghi, Rosi De Biasio, Simone Malizia, Lory Bagnoli, Rossella Menichetti, danno un nuovo volto alla piazza che risulta oltremodo impreziosita nelle finestre del piano terra, dai pensieri del sacerdote Luciano Marrucci, della blogger Stefania Pianigiani, del giornalista Simone Bachini, degli insegnanti Patrizia Bianconi, Silvia Giannoni e Francesco Paciscopi.

No comments

Vacanze di Natale a Firenze e il Festival delle Luci

Festival delle Luci a FirenzeChissà quanti di voi hanno deciso di passare qualche giorno a Firenze per le vacanze di Natale? Per me siete davvero tanti! Quindi non starò a parlarvi di cene, pranzi e cosa fare a Capodanno, visto che ha fatto un bellissimo post la mia amica Elena, con tutti i consigli per le vacanze di Natale a Firenze.

Vi voglio far conoscere questa bella installazione artistica a Ponte Vecchio! Il ponte più famoso e romantico del mondo, cambia faccia con le luci d’artista! Il F-Lights il festival delle luci sui monumenti fiorentini tutti i giorni dalle 18.30 alle 24.

Avete tempo fino a domenica 27 dicembre per vedere questa meraviglia: sulla facciata di Pontevecchio, vengono proiettate sculture classiche, quadri di Raffaello, Leonardo, Van Gogh, Hokusai, Degas, Monet, Picasso, Mirò, Schiele, Magritte, Frida Khalo, Magritte, Mondian, Roy Lichtenstein, Andy Wharol, Keith Harig.

Florence FLight Festival a FirenzeE in altre parti della città, potete assistere ad altri monumenti illuminati, come la Facciata di Santo Spirito, tutti i giorni, dalle 18 alle 2 di notte. L’ispirazione è quella dei quattro elementi (acqua, aria, terra, fuoco).

Pavimentazione di Piazza Pitti, tutti i giorni, dalle 19 alle 24. Il tema è quello della bellezza della materia, sotto forma di una realtà vista al microscopio che culmina in una specie di danza delle cellule.

Piazza San Firenze,  dalle 18 alle 24, sulla facciata dell’ex-tribunale scorrono le immagini della magia  della natura.

Convento di San Paolino/ via Palazzuolo, dalle 18.30 alle 24 Dal futurismo ai nostri giorni: proiezioni e visioni di opere dei maggiori artisti contemporanei.

Buon Santo Stefano a tutti, e godetevi al massimo questa bellissima città!

No comments

Siena, Waterloo e Victor Hugo

dicembre 11th, 2015 | Category: Cosa fare in città,Eventi di Cibo e Spettacolo

Siena visite guidate

Che centrano Waterloo e Victor Hugo con Siena? Lo scoprirete sabato 12 dicembre dalle ore 15 presso l‘Archivio di Stato di Siena (Palazzo Piccolomini, via Banchi di Sotto).

Alle ore 15 visita guidata straordinaria alla collezione delle tavolette di Biccherna, oggetti unici della antica tradizione pittorica senese nati come rilegatura dei registri delle tasse comunali, eccezionalmente visitabile di sabato pomeriggio.

A seguire, lo spettacolo musicato “Waterloo 18 giugno 1815” tratto da Victor Hugo, realizzato da Meet Musik in collaborazione con la Compagnia della Piuma, di cui trovate il volantino in allegato.

Costo totale: euro 10 a persona
Prenotazione obbligatoria

Associazione Centro Guide Siena

tel +39 0577 43273

www.guidesiena.it
info@guidesiena.it

No comments

I venerdì letterari al Boccon di Bacco di Gaiole in Chianti

venerdì letterari a Gaiole in Chianti

Finita la stagione turistica cosa si fa d’inverno a Gaiole in Chianti? Mica vanno in letargo i gaiolesi! Per come passare la stagione fredda, l’idea ce l’ha avuta Augusto Bianciardi, organizzando i “Venerdì Letterari” dal 4 dicembre al 15 gennaio, al Boccon di Bacco (via Ricasoli, 53) tra un boccone di cibo, un bicchiere di vino e un caffè, il venerdì si parlerà di libri insieme agli autori.

Questo è il programma di dicembre:

Venerdì 4 dicembre alle ore 18.00 incontro con lSonia Savioli autrice del libroSCEMI DI GUERRA” – Edizioni Punto Rosso

libro di Stefania Pianigiani e Sabrina Somigli

Venerdì 11 dicembre alle ore 18.00 incontro con  Stefania Pianigiani e Sabrina Somigli autrici del libroAPPETITI ESTREMI” di Ara Edizioni. Il mio debutto in casa, e sono davvero tanto emozionata.

libro i persortaggi di Kalinka Tondini e Rakele Tondini

Venerdì 18 dicembre alle ore 15.30 incontro con l’autrice Kalinka Tondini del libro I PERS-ORTAGGI” delle Edizione Polistampa. Libro adatto ai bambini, tra una filastrocca e un indovinello,  i Pers-ortaggi ci spiegano provenienza e stagionalità e le verdure saranno più buone.

Poi c’è anche Rakele Tondini, dalle mani di fata che ha fatto i disegni sia per il libro Appetiti Estremi che per il libro della sorella Kalinka, i Persortaggi.

Il programma del mese di gennaio:

Venerdì 8 gennaio alle ore 18.00 incontro con  Martino Danielli, autore del libro“INCONTRI RAVVICINATI DI OGNI TIPO” – Edizione Era Nuova.

Venerdì 15 gennaio alle ore 18.00 incontro con Renzo Centri e Lorenzo Pecchioni, autori del libro
“I SENTIERI DI SAN MICHELE. CULTO MICAELICO E ANTICA VIABILITA’ SUI MONTI DEL CHIANTI” – Edizione Press & Archeos.

Per maggiori informazioni

info@ilboccondibacco.it

338 / 87 78 020

 

No comments

Il Marin di Genova, il regno di Marco Visciola

Marco Visciola chef Il Marin GenovaE a ‘ste panse veue cose che daià. Cose da beive, cose da mangiä! Marco Visciola, lo chef de Il Marin, all’interno di Eataly Genova, lo sa bene cosa dare da mangiare ai suoi clienti!

Istruzioni: prima di leggere questa recensione, mettete in sottofondo De Andrè alla fine dell’articolo. Per respirare Zena a pieni polmoni.

Altro che Bigo, il panorama è quello che ci fa vedere Marco Visciola con i suoi piatti. La mia passione per Genova è nota, e quando vado io, becco sempre delle giornate di sole pazzesco, e da lassù, da Il Marin, il panorama sul mare, sulla Zena vecchia e sul Porto Antico è notevole.

Marco Visciola,  con l’assistente Marco Isola, è diventato il condottiero del ristorante genovese, dopo che Enrico Panero è andato a Firenze.

Amante del mare e del pesce,(del resto uno che è nato e vive a Bogliasco, mica può cambiare le sue abitudini 😉 ), ha messo in tavola una cucina ricercata, ma allo stesso tempo fedele alla tradizione della Liguria.

Si ma, da dove cominciare? Dalla “vasca” di pesce fresco? Lasciare fare a lui a mano libera? Oppure scegliere dalla carta? Io curiosa di provare di tutto un pò ci sono dovuta andare ben due volte! Piatto preferito? Senza dubbio Fra Recco e Camogli, la tradizione racchiusa in un raviolo di focaccia e crescenza con basilico e acciughe di Camogli. E una giardiniera, che tra prima e dopo è vissuta in due paesi di granocchiai (Gaiole e Staggia), ha eletto come proprio piatto rappresentativo rana e rane nel verde, fuori dai soliti schemi e di una delicatezza unica.

Quinto quarto e verdure all’agro sono diventati gli ingredienti della finanziera di mare, la triglia salad è ormai un classico, lo scampo e il foie gras con nocciole, rape fermentate e Nebbiolo è un incontro tra la Langa e la Francia.

E poi c’è lui, “autunno“, anche se a me piace più chiamarlo Autumnia: è catalogato sotto la voce dessert insieme all’Acino, alla dolce Liguria,ma è un dolce fuori dagli schemi, di quelli che non stancano con alla base  yogurt magro, poi un crumble al cioccolato e uno al te matcha, zucca fatta a spaghetto, caldarroste, mou ai funghi porcini, mousse castagne e caffè, funghi enoky e sorbetto alla barbabietola. E credetemi è davvero qualcosa di sensazionale. Il dolce dell’anno!

E quanto costa mangiare a Il Marin? Il menu di mezzogiorno con due portate più dolce va 34 euro, gli 8 assaggi a mano libera costano 75 euro, un mare di colori con i nuovi piatti 62 euro e i classici 54 euro.

Se invece volete mangiar dei piatti dalla carta, gli antipasti vanno da 16 a 20 euro, il crudo costa 25. Primi piatti da 18 a 22 euro, secondi piatti da 19 a 25 euro.

Poi c’è un bell’evento che non vi dovete assolutamente perdere: Mercoledì 2 dicembre c’è la cena Visioni di Liguria, che vedrà alternarsi ai fornelli 4 tra i migliori chef della regione. Il padrone di casa Marco Visciola de il Marin, e Davide Cannavino de la Voglia Matta di Genova insieme agli chef savonesi: Flavio Costa de il 21.9 di Albissola Marina, e Massimiliano Torterolo de la Locanda dell’Angelo di Millesimo. La cena costa 90 euro e per  prenotare è necessario rivolgersi al box informazioni di Eataly Genova oppure chiamare il numero 010/8698722.

Il Marin, Calata Cattaneo 15 | Porto Antico, Genova.

1 comment