Fiori Fioriture & Composizioni Piante e Vasi

Come fare sacchetti e pout pourri di lavanda……………………..

20/07/2009

Premetto che questo post è per tutte le persone che hanno intenzione di raccogliere la lavanda per fare pout pourri, sacchettini profumati per la biancheria e cestini da mettere in casa. Per tutti gli altri che hanno questa pianta in giardino e non hanno intenzione di fare le cose sopra elencate, lasciatevi inebriare dall’odore  e tagliate gli steli a settembre.

Questo è il momento giusto, per tagliare i fiori della lavanda per profumare stanze, cassetti ecc….in quanto la fioritura ha raggiunto il massimo…, sia per tonalità di colore, che per intensità di profumo.

Prendete un bel gruppo di fiori, stringeteli con la mano e con le forbici tagliate gli steli alla base del fogliame …procedete fino all’ultimo fiore, cercando, via via che recidete, di dare alla pianta una forma tondeggiante……….

A questo punto mettete i fiori per qualche giorno ad essiccare al sole se volete sgranare i chicchi per fare i pout pourri o i sacchettini, se invece vi piace metterli in casa nelle ceste, metteteli direttamente così come sono, si conserverà il colore blù intenso…

Se invece dei profumabiancheria nei sacchetti volete fare qualcosa di più veloce, prendete una decina di fiori con lo stelo lungo (precedentemente essiccati), intrecciateli, piegateli a metà, legateli con un bel nastro e metteli direttamente attaccati alle aste per gli abiti negli armadi…così ogni volta che vi servirà un vestito e aprirete le ante, verrete avvolti da questo profumo travolgente…

La lavanda è una pianta sempreverde di forma arrotondata. Molto aromatica, si presenta  alla vista di  uncolore grigio argenteo. E’ un eccellente pianta tappezzante, vive in tutti i terreni, anche aridi, e vuole esposizioni soleggiate.

La lavanda “Angustifolia o Officinalis” ha fiori di color lilla-blu, la “Hidcote”, ha una vegetazione molto compatta e fiori blu intenso, mentre la lavanda “Nana Compacta” è blu chiaro. Poi troviamo la varietà “Dentata”, che presenta i margini delle foglie fittamente tagliati, la “Nana Alba” dal caratteristico colore bianco  e le angustifolia “Rosea” e Hidcote Pink” che si presentano con fiori rosati.

Le piante sono utilizzate per bordure,  gruppi, scarpate e giardini rocciosi, quì trovate le foto della lavanda in Chianti.

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

Rispondi

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.