Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for the 'Divertirsi con i bambini' Category

Siena: Lorenzo Cini e la rinascita del modellismo alla stazione ferroviaria

il plastico ferroviario della stazione di Siena

C’è chi la magia la trova attraversando il binario 9 & 3/4, e chi invece la trova tra i binari 2 e 3 della stazione ferroviaria di Siena. Non c’è bisogno di andare ad Hogwarts per vedere Harry Potter, quando un mago ce lo abbiamo anche a Siena e si chiama Lorenzo Cini, il mago del plastico feroviario.

plastico ferroviario, plastic model

La passione per il modellismo, ha portato Lorenzo Cini, a ridare vita al plastico della stazione di Siena, creando un capolavoro, per chi ama andare per treni e stazioni.

che treni usare per un plastico ferroviario

Una passione che ha preso forma anni fa: da piccolo lo portavano in stazione a vedere i treni, poi il passo come volontario sul Treno Natura, il sogno realizzato di essere assunto in ferrovia, i preziosi consigli di Giancarlo Palazzi (il presepista), che lo ha spronato a dare nuova vita al plastico.

E così piano piano, con tanta pazienza e sacrifici, il sogno si è trasformato in realtà: sono stati rifatti i binari, i circuiti elettrici, i paesaggi e comprati i trenini elettrici. Si possono vedere in funzione il Treno Natura, il treno merci, il Frecciarossa, i treni regionali, le littorine a gasolio e tante altre meraviglie.

dove trovare case e arredi urbani per plastico

Un lavoro certosino e di pazienza, dove hanno preso parte anche altri giovani ragazzi, amici di Lorenzo:  Lorenzo Marrucci, Andrea Gentile l “apprendista” che  ha aiutato Cini durante i lavori e che dopo tanto tribolare finalmente è riuscito a far girare il suo D 445 1025 con i vetri curvi di casa Oskar, Francesco Redi, per la sua infinita pazienza e collaborazione nella progettazione e, Gabriele Migliorini, che ha fatto circolare le ALe 601 e con la sua maestria ha fatto girare bene tutti gli altri treni.

Stefania Pianigiani

La Trenista, quest’anno ha festeggiato in modo speciale i suoi trent’anni di treno: presentando il libro di Enrico Menduni “Andare per treni e stazioni” e vedere finalmente in funzione il plastico ferroviario della stazione di Siena.

treni per modellismo

Se non fossi andata a trovare Giancarlo Palazzi, al binario 1, per vedere le novità del presepe, non avrei scoperto questa cosa.

quanto costa un plastico ferroviario, how much does a railway model cost?

Questo è davvero un atto d’amore verso i treni, il modellismo, e la stazione di Siena.

il plastico della stazione di Siena

Non avete idea di quanto è complicato far girare un treno, di quanti fili sono stati aggiuntati per dare la corrente.

macchina di comando

Mettetevi in contatto con Lorenzo, e andate a vedere questa meraviglia.

andare per treni e stazioni

Ringrazio mio cugino Andrea Pagliantini per questa foto, che mi ritrae insieme a Lorenzo, e per il suo articolo sul plastico.

Dove portare i bambini a Siena quando piove

La prossima occasione per vedere in funzione il plastico ferroviario è per la Befana: sabato 6 gennaio, Lorenzo Cini, dalle 16 alle 19, sarà al binario 2 a far muovere i treni, mentre se volete vederlo in funzine in altra occasione, basta prendere un appuntamento, scrivendo sulla Pagina Fb.

No comments

Arriva il Big Flower Show per tutta la famiglia al Giardino Garzoni di Collodi

Parco di Pinocchio, Pinocchio Park Tuscany

La visita al “Giardino di Villa Garzoni“, finalmente tornato ai fasti di un tempo, grazie al lavoro del paesaggista Stefano Mengoli e del suo team, non è solo una passeggiata tra piante e fiori, ma un vero e proprio viaggio nella storia, adatto per tutta la famiglia. E se poi trovate la giornata del Flower Show, diventa ancora tutto più magico.eventi per la famiglia al parco di Pinocchio, Family events at the Pinocchio park

Si comincia domenica 7 maggio con il “Big Flower Show“, dedicato all’orto.
L’ORTO E I SUOI FRUTTI, COME COLLOCARLI IN GIARDINO:
– per i bambini: caccia al tesoro botanica e percorso orienteering per ritrovare il “grande vecchio” del giardino e gli animali del parco, conoscere e vedere il ciclo di vita delle farfalle;
– per gli adulti: conferenze, presentazioni di collezioni botaniche con possibilità di acquisto negli appositi stand;
– per tutti: accompagnamento alla scoperta del giardino e delle suo innumerevoli e inaspettate sorprese!

A RICHIESTA: Sacco PicNic curato dal Ristorante di Villa Garzoni da gustare in uno scenario unico.

Le attività sono su prenotazione a giardinogarzoni@gmail.com

Gli altri appuntamenti che vedranno il giardino trasformarsi in un “Bio-Parco”, saranno domenica 11 giugno (“Il risparmio dell’acqua in giardino”), il 9 luglio (“Fiori eduli, cibo vegetariano e giardino”), il 27 agosto (“Farfalle e animali della fantasia campestre”) e il 17 settembre (“L’arte con la natura”).

Prenotazioni su www. pinocchio. it/storico-giardino-garzoni/

No comments

Campo estivo per bambini al Museo, prima di tornare a scuola

campo estivo per bambini

Le vacanze sono finite, voi genitori state per tornare a lavoro, e il rientro a scuola dei vostri bambini è ancora lontano…Quindi cosa fargli fare, in questi giorni di fine estate? Avete mai pensato a un bel “campo estivo” al Museo?

Al Museo Archeologico del Chianti Senese di Castellina in Chianti (Siena), hanno pensato di far scoprire l’arte ai bambini con un campo estivo davvero divertente: il Campus al museo per bambini tra 6 e 12 anni. Il Campus si terrà dal 29 agosto al 2 settembre e dal 5 al 9 settembre e le attività si svolgeranno nella mattinata dalle ore 8.30 alle 13.30.

Due settimane dedicate alla scoperta e alla sperimentazione delle tecniche e del “saper fare” degli antichi popoli del Mediterraneo, fra arti e artigianato: verranno fatti  laboratori pratici, escursioni, giochi e letture animate. Parole d’ordine: sperimentazione e interattività!

campo estivo per bambini prima di tornare a scuola

Tra le attività, ‘Gli abilissimi orefici etruschi’, ‘Punzoni, lamine e bulini: il mestiere del metallurgo’, ‘L’atelier del ceramista’, ‘In scena con le maschere del teatro antico’… Ogni laboratorio prevede la realizzazione di uno o più oggetti da parte dei ragazzi.

Costi e riduzioni:

È possibile iscriversi all’intero campus o a singole giornate

Giornata singola: 30 euro;

1 settimana: 100 euro; 2 settimane: 180 euro

2°  Fratello/sorella – 1 settimana: 90 euro; 2 settimane: 160 euro

Sconto del 10% per soci coop che presentano la tessera socio.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA   entro il mercoledì che precede l’inizio del modulo settimanale (24 agosto per la prima settimana, 31 agosto per la seconda.

Campi estivi a Castellina in Chianti

Per informazioni e prenotazioni

Museo Archeologico del Chianti Senese
Piazza del Comune 17/18
53011 Castellina in Chianti (SI)
Tel: 0577/742090 Fax: 0577/741388
Mail: info@museoarcheologicochianti.it
www.museoarcheologicochianti.it

No comments

I mattoncini della Lego fanno giocare Siena

A Siena l'invasione dei mattoncini Lego

I mattoncini della Lego, uniscono generazioni di grandi e piccini: quando ero piccola e mia nonna mi comprava Topolino, oltre a guardare subito le pagine bordate di rosa che significavano Barbie e il suo mondo, mi piacevano le pubblicità della Lego, tanto che uno dei miei sogni resta quello di andare a vedere Legoland un giorno, e guardare dal vivo quei palazzi a mattoni d’inizio secolo che tanto mi hanno fatto sognare da bambina.

Se anche voi siete appassionati dei mattoncini più famosi del mondo, arriva a Siena la prima tappa del LEGO Tour 2016, un percorso che porterà migliaia di mattoncini LEGO in diverse città italiane.

In collaborazione con il Comune di Siena, il 29 maggio dalle ore 11.00 alle 20.00, Piazza del Mercato sarà invasa dai mattoncini colorati.

L’area gioco sarà suddivisa in diverse sezioni: – Gioco Libero: l’essenza dell’esperienza LEGO è la possibilità di lasciarsi guidare dalla fantasia e dell’immaginazione all’insegna del divertimento senza limiti. L’area dedicata al gioco libero avrà tavoli colmi di mattoncini di ogni genere per le creazioni più fantasiose e due schermi con i cartoni animati di Friends e Nexo Knights. – Area NEXO KNIGHTS: Un’area dai tratti medievali dove i bambini più coraggiosi potranno affrontare avvincenti missioni per diventare dei veri cavalieri NEXO. I piccoli costruttori potranno apprendere da un maestro speciale le mosse e i motti dei Nexo Knights. Una volta apprese le mosse più importanti, i piccoli cavalieri dovranno rispondere alle domande del “Nexo Quiz”. Chi riuscirà ad aggiudicarsi lo scudo? Al termine delle due missioni, tutti i bambini riceveranno l’ambito diploma di cavaliere Nexo Knights.

Area DUPLO: un ampio spazio dedicato ai più piccoli sarà a disposizione di tutte le famiglie. Da una parte, i piccoli costruttori potranno liberare la loro fantasia grazie alle vasche Duplo piene di mattoncini di ogni colore. Dall’altra, potranno divertirsi con le tantissime immagini LEGO Duplo da colorare.

Area Friends: le piccole amiche avranno la possibilità di vivere in prima persona le avventure delle LEGO Friends: potranno diventare piccole star cantando e ballando al karaoke sulle note di “Diventiamo amiche”. Su uno schermo, scorrerà il testo della canzone e le bimbe potranno divertirsi con la coreografia delle amiche di Heartlake City. Alla fine di ogni spettacolo tutte le bambine riceveranno il diploma per aver ballato e cantato come una vera Friends e grazie all’area dedicata al gioco libero potranno dare spazio alla fantasia ideando infinite creazioni.

Per scoprire tutti i dettagli del LEGO tour 2016, www.LEGO.com/eventi

 

 

No comments

Genova tra fiori e barche, arriva lo Yacht & Garden

 

fiori e barche alla Marina di Genova

Lo sapete che quando si parla di fiori io sono sempre in prima linea. Conoscete lo Yacht & Garden di Genova? E’ una bellissima manifestazione su piante e fiori alla Marina di Genova, ed è in programma sabato 14 e domenica 15 maggio.

Io ci sono stata lo scorso anno e mi è piaciuta tantissimo, perchè oltre alle bellissime rose, fiori stagionali e ipomee colorate, le collezioni delle piante acquatiche e degli iris, trovate piante fuori dai soliti schemi, come i cosmos, le bougainvillea bicolori e tante altre cose carine, inoltre l’ingresso è gratuito.

Arrivare a Genova Yacht & Garden è facile, anche se non avete la macchina o lo scooter: basta prendere il treno e scendere alla stazione di Genova Sestri Ponente e da qui potete andare a piedi e sognare tra le barche, oppure prendere il bus 124. Con il biglietto del treno AMT  potete prendere anche il bus, visto che dura 1h30.

dove andare a genova nel fine settimana

Vivaisti selezionati, incontri con esperti del verde, artigianato di qualità sul tema dei fiori e del giardino, prodotti naturali, laboratori per i più piccini e un ricco programma di eventi collaterali che declinano la passione della natura attraverso l’arte in collaborazione con importanti istituzioni culturali sono il punto di forza di questa manifestazione sui fiori.

Il programma degli eventi è lunghissimo, e vi consiglio di leggervelo bene quì, io vi suggerisco alcuni incontri da non perdere per grandi e bambini:

SABATO 14 MAGGIO e DOMENICA 15 MAGGIO

Il giardino delle tartarughe

Esposizione a cura dell’Associazione Tartamondo onlus per scoprire il misterioso mondo delle tartarughe e di altre curiose creature, dalle 10.00 fino alle ore 19.00.

DOMENICA 15 MAGGIO

Truccabimbi

A cura di La Band degli Orsi, tanti fiori coloratissimi sul viso dei più piccoli, dalle 10.00 fino alle ore 19.00.

INFORMAZIONI
E-mail
info@yachtandgarden.it
Telefono
+39 010 61.43.420

No comments

Il giardino Garzoni a Collodi si veste di nuovo

Il giardino di PinocchioChi è chi non conosce Pinocchio e il giardino di Villa Garzoni? E’ stata una delle mie prime gite da bambina il parco a Collodi, e ora che il giardino sta esplodendo di aiuole formate e colori, dopo il lavoro di restauro a cura del green designer Stefano Mengoli, è giunta ora che torniate a vederlo. Abbiamo un patrimonio così grande in Italia, che dovrebbe essere valorizzato di più, è una forma d’arte bellissima.

Stefano Mengoli è al secondo anno di questo imponente restauro in uno dei giardini storici d’Italia, quello della Villa Garzoni, di fronte al Parco di Pinocchio. Mengoli, ha progettato questo nuovo disegno per far capire e riscoprire alle persone come ricche fioriture si possono integrare a vivacizzare un giardino classico. Un ritorno al passato, ripensato in chiave moderna per dare nuova vitalità al giardino.

La grande novità è il parterre, dove le bordure sono pensate sia per ospitare fiori che varietà orticole come  i carciofi, le fragole e la lattuga. Intorno alle vasche d’acqua spiccano la Victoria Amazonica e la Gunnera Amanicata. E non vi dovete lasciare sfuggire la collezione di rose, la spalliera di agrumi e il labirinto di bambù,  il viale delle camelie che in “Lucchesia” sono una vera e propria istituzione. E i bambini si divertiranno un mondo dentro la casa delle farfalle, la “Collodi Butterfly House”: falene, farfalle, epiccoli uccelli che volano liberi tra le piante tropicali.

Non vi resta quindi che avventurarvi tra il “parterre de broderie” e scoprire quale è la lattuga pesciatina,  l’Imperata Cylindrica o il basilico greco a palla, passeggiare lungo il viale degli imperatori, andare a rifugiarvi nel teatrino di verzura, perdervi tra il canneto e il labirinto, e fotografare le fioriture primaverili per un ritorno alla giardineria del novecento.

Aperture Storico Giardino Garzoni orari e biglietti:
Alta stagione (1 marzo – 2 novembre):
aperto tutti i giorni con la Collodi Butterfly House dalle ore 9,00 al tramonto senza interruzione.
Bassa stagione (3 novembre – 28 febbraio): aperto sabato e festivi e durante tutto il periodo delle vancanze di Natale senza la Collodi Butterfly House dalle ore 10,00 al tramonto senza interruzione; altri giorni, apertura su prenotazione per gruppi.

Storico Giardino Garzoni
Collodi Butterfly House
Piazza della Vittoria, 3

51012 Collodi (Pistoia)
Tel.: +39 0572 427314
giardinogarzoni@pinocchio.it

1 comment

Il favoloso mondo di Caterina e Fiammetta

gennaio 12th, 2016 | Category: Divertirsi con i bambini

scuola per la dislessiaQuesta è la storia di un’amicizia del cuore, tra Fiammetta e Caterina. Loro non si conoscono al momento, ma chissà in futuro. Non lo sanno, ma hanno tante cose in comune, come vivere in un mondo favoloso. Siete curiosi?

Caterina se ne sta spesso in cucina a fare le ricette occhiometriche, di quelle che la nonna gli ha insegnato a fare a occhio, come le polpette. Dividere, formare i biscotti, contare i pavesini, lei impara così. Il destino della Streghetta grande si ribalterà sabato prossimo, ma per il momento lei non sa nulla. La sua vita continua a scorrere tranquilla tra le ricette di mamma Ilaria e i giochi con la streghetta piccola, sua sorella.

A Caterina piace mettere i fiori sugli alberi di un quaderno speciale, fare lezione di matematica pesando burro, farina e cioccolato. Addizzionare le goccie di cioccolato, sottrarre i cucchiai di zucchero, dividere le uova dal bianco, moltiplicare i biscotti.

Dall’altra parte della città, Fiammetta se ne sta spesso in giardino. E lei adora le vacanze di Natale e di Pasqua, ma anche i fine settimana e perché? Perchè con il babbo scorrazza con un carrettino di legno da lui costruito, addiziona facendo i fastelli per l’avvio del camino, moltiplica le foglie di quercia, sottrae le erbacce, divide la stanza con la sorella grande.

E quali storie strampalate si raccontano due bambine dotate di grande fantasia? All’inseguimento dell’amica gemella su una giostra di cavalli di quelle antiche, sai quante risate? Ognuna guarda fuori dalla propria finestra con aria sognante, sentono che da una parte della città c’è qualcuno a cui si rassomigliano un pò.

Fiammetta, preferisci immaginare un legame con una persona che non c’è? Piuttosto che creare un legame con persone che conosci? No babbo, è solo che io so che da qualche parte c’è una Caterina, e noi insieme, tireremo fuori dai pasticci, anche tanti altri bambini. La dislessia non è una malattia…si chiama affrontare la realtà!

Ecco voi piccole Caterina e Fiammetta, non avete le ossa di vetro. Non vi dovete lasciare sfuggire questa occasione. Qundi lanciatevi accidenti! La dislessia si supera, l’amicizia rimane…Vi conoscete da sempre nei vostri sogni…

E chissà magari sabato prossimo, tante Caterina e Fiammetta, ma anche tanti Marco e Stefano, si daranno appuntamento in un posto speciale. Ancora non lo sanno, ma si dovranno incontrare. E dove?

Alla scuola di Caterina! Ci sono tante scuole ma la scuola di Caterina è diversa. La sua scuola è tra le colline di Scandicci, la sua scuola non ha palestra, ma ha tanto verde quasi a perdita d’occhio. La sua scuola è a misura di bambino, la sua scuola ha una sola sezione, la sua scuola ha 120 bambini, la sua  scuola ha maestre  che hanno una marcia in più perché insegnano qualcosa di più dell’italiano e della matematica…
La sua scuola ha tutti i genitori che si fanno in quattro per aiutare. La  scuola di Caterina, l’ha accolta dalla seconda quando pensava che tutte le scuole fossero piene di brutte esperienze… la sua scuola gli ha insegnato ad avere fiducia in se stessa e recuperarla negli altri, la sua scuola l’ha supportata ed accompagnata nel momento del bisogno.
Lei è arrivata n 5° felice e consiglia a tutti voi di andare a vedere quanto possa essere forte e bella l’unione di una piccola grande scuola di campagna. Naturalmente ci sarà anche Fiammetta!

Sabato 16 gennaio 

OPEN DAY SCUOLA “E. TOTI” DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.00

cuola Primaria “Enrico Toti” – Via Empolese,34

San Vincenzo a Torri- Scandicci-

50018

Firenze

Tel- e Fax 055/769001
E – mail : scuolaenricototi@gmail.com

No comments

Cosa fare in Toscana durante le vacanze di Natale

itinerari  in Toscana per le vacanze di NataleVacanze di Natale in Toscana, non è il titolo di un nuovo film dei fratelli Vanzina, ma un itinerario tra presepi e borghi storici che attraversa tutta la regione.

Per i toscani che non sanno dove andare dopo il pranzo delle feste, oppure per i turisti che arrivano in Toscana, vi consiglio questo itinerario diverso, dove scoprire luoghi conosciuti e altri ancora tutti da scoprire. Se siete a Siena, non perdetevi il presepe meccanico della stazione, che è una meraviglia assoluta, oppure date un occhiata all‘itinerario delle Terre dei Presepi, dove ne ho già scritto qui!

pensiero sul giubileo e la Via FrancigenaE quest’anno c’è anche un calendario dell’avvento del tutto particolare, a San Miniato di Pisa, che rimarrà visibile fino al 17 gennaio. Artisti del circondario, hanno contribuito alla realizzazione delle formelle del Seminario vescovile e alcuni giornalisti e blogger sono stati chiamati a scrivere il loro pensiero. Il calendario ha come tema “Per un Natale di pace, guidati dalla stella cometa, pellegrini del nostro tempo verso la Porta Santa”, tra la formelle, troverete anche il mio personale commento…

Questi sono tutti gli artisti che hanno realizzato questa meraviglia: Le opere di Rosanna Costa, Wilma Checchi, Sauro Mori, Chiara Campigli, Cristina Guerra, Alma Francesca, Luca Macchi, Laura Leonardi, Sandro Caioli, Lorenzo Terreni, Raffaele Ranaulo, Antonella Fiore, Germana Salvini, Roberto Melecchi, Luigi Loscalzo, Rossana Biagi, Paolo Tinghi, Rosi De Biasio, Simone Malizia, Lory Bagnoli, Rossella Menichetti, danno un nuovo volto alla piazza che risulta oltremodo impreziosita nelle finestre del piano terra, dai pensieri del sacerdote Luciano Marrucci, della blogger Stefania Pianigiani, del giornalista Simone Bachini, degli insegnanti Patrizia Bianconi, Silvia Giannoni e Francesco Paciscopi.

No comments

Pagina successiva »