Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

A Venezia per vedere Qwalala di Pae White

cosa vedere a Venezia

Ogni volta che vado a Venezia, mi sono ripromessa che devo vedere sempre qualcosa di nuovo. Dopo avervi parlato dei vetri trasparenti di Vittorio Zecchin, oggi tocca a Pae White e alla sua opera Qwalala.

cosa vedere a Venezia a Natale

Si torna un po’ bambini, ci lasciamo incantare dai colori. Questa opera d’arte, che fino al 30 Novembre, colora l’isola di San Giorgio Maggiore, è una penetrante riflessione di Pae White, che  riesce a combinare materiali comuni e tecnologie, artigianato tradizionale e ingegneria avanzata.

 

Il titolo dell’installazione, Qwalala, è un termine coniato dalla tribù di nativi americani Pomo e fa riferimento al corso serpeggiante del fiume Gualala nella California del nord.

opera-d'arte-con-vetri-colorati-a-Venezia

Per chi è appassionato d’arte, troverĂ  che anche questa volta, Venezia, sa coniugare l’arte contemporanea insieme al classico. E’ un furore di immagini, sempre diverso, basta spostare lo sguardo e il corpo, ed entrare in un vortice di creativitĂ  a tratti mistico.

Venice Glass Artist

Il lungo muro curvo, realizzato con migliaia di mattoni di vetro colati a mano, da Pae White, sarĂ  visitabile tutti i giorni, eccetto il mercoledì, dalle 10 alle 16.30, fino al giorno di Sant’Andrea.

No comments

Lucca Comics & Games 2018 gli eventi imperdibili

ottobre 29th, 2018 | Category: Comics,EVENTI,Idea Weekend e Gita fuoriporta

Lucca Comics & Games 2018 gli eventi da non perdere

Il “ponte di Ognissanti” finalmente è alle porte: dal 31 ottobre al 4 novembre, si terrĂ  Lucca Comics & Games 2018, un’edizione particolarmente ricca di novitĂ . Appassionati di Cosplay, fumetti e videogames, ecco tutti gli appuntamenti che non vi dovete perdere a Lucca. Pronti per Lucca Comics? Cominciate a segnarvi questi appuntamenti.

Negozi dove trovare i vestiti da Cosplay, Shops where to find Cosplay clothes

Cosplay:

Welcome to Blizzard World

La parata dei Cosplay a Lucca Comics è fissata per sabato 3 Novembre alle ore 13:30 presso il Baluardo San Donato e da lì, le armate dei fantastici cosplayers, partiranno alla conquista dello stand Blizzard passando lungo le mura della città.

Marvel Cosplay World Record

Marvel Cosplay Italia è la community di riferimento per tutti i cosplayer Marvel italiani. Nell’edizione 2017 di Lucca Comics & Games, in occasione del raduno annuale di rito, la community ha radunato ufficialmente 220 cosplayer in Piazza San Michele.

Per questa nuova edizione, la sifda è quella di battere ogni record, arrivare a 300 cosplayer e scattare un incredibile foto ricordo tutti insieme!

Prepara il tuo costume e unisciti al raduno dei record: l’ appuntamento è per sabato 3 Novembre, in Piazza San Michele alle ore 15:00.

programma firme disegnatori Bonelli Lucca 2018

Sergio Bonelli Editore è presente a Lucca Comics & Games 2018, con i suoi prodotti e i suoi autori.

Japanese cosplay characters, japan, personaggi cosplay giapponesi

Arthur Adams a Lucca

Tra gli anni 90 e i 2000 si è dedicato soprattutto a realizzare copertine per Marvel e DC Comics, e di tanto in tanto si è anche occupato degli interni con “Hulk”, “Ultimate Comics: X ”, “Guardians of the Galaxy”.

Arthur Adams sarĂ  ospite a Lucca Comics & Games in collaborazione con Panini Comics.

Moreno Burattini, Lucio Filippucci, Walter Venturi, Giovanni Ticci

Qui trovate tutti gli orari per farvi autografare i disegni da Lucio Filippucci, Giovanni Ticci, Moreno Burattini e tutti gli altri autori della Sergio Bonelli Editore.

Giovanni Ticci disegna Tex da 70 anni

Lucca Comics festeggia i 70 anni di Tex: domenica 4 novembre alle 11:00 – Perfomance live “Tex e i suoi pards“, con quindici disegnatori texiani che disegneranno contemporaneamente per il pubblico. Presso il Salone dell’Arcivescovado.

Cosa vedere a Lucca per il Ponte di Ognissanti.jpg

Lucca Comics è anche  Il salone dei Comics

La casa del fumetto è di nuovo il padiglione Napoleone: dai grandi editori alle ricercate etichette l’intera nona arte.

Da SaldaPress a Bao Publishing, da Edizioni BD a Coconino Press, da Rizzoli Lizard a Oblomov Edizioni, da Editrice Il Castoro a TunuĂ© alla Feltrinelli Comics… E ancora Beccogiallo, Hollow Press, Edizioni, Inkiostro, 001 Edizioni, Editoriale Cosmo e Kleiner Flug solo per ricordarne alcuni tra i tanti che portano novitĂ  editoriali e sessioni di dediche degli autori.

Comics fai da te: la Self Area

Quest’anno la Self Area avrĂ  come cornice il nuovo padiglione Caserma 1 in piazza della Caserma, che per questa Lucca 2018 sarĂ  il punto di riferimento per l’autoproduzione.

Saranno presenti gli artisti Wasco, Jeroen Funke, Charlotte Dumortier, Anne Stalinski, Aimée de Jongh, Cesare Davolio e ogni pomeriggio saranno distribuite gratuitamente 500 copie della loro rivista a fumetti.

Raduno Cosplay Lucca, Cosplay Rally

Ma Lucca Comics è famoso anche per il Fantasy:

Gli animali fantastici: dove trovarli

L’edizione 2018 sarà la prima volta assoluta a Lucca per Audible, società Amazon leader nel segmento audiolibri, podcast e serie originali, distribuiti tramite app.

L’attore e doppiatore Francesco Pannofino al Teatro del Giglio leggerà dal vivo un estratto di “Gli animali fantastici: dove trovarli”, di Newt Scamander, libro di testo e manuale alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, che accompagna e arricchisce le storie di Harry Potter.

Sulle tracce di Dampyr

Una mostra che è un’esperienza avventurosa grazie a una storia di Dampyr ambientata a Lucca.

“Dampyr” è un fumetto pubblicato da Sergio Bonelli Editore che racconta le gesta di un ammazzavampiri, caratterizzato da precisi risvolti storico-culturali e dalla valorizzazione del genius loci.

Palazzo dell’Illustrazione – Fondazione Banca del Monte, P.zza San Martino – Lucca

 

Come arrivare a Lucca per Lucca Comics? Meglio in treno

Come arrivare a Lucca Comics? Se potete, optate per il treno.

No comments

Il Giardino Botanico di Oropa, perla del Piemonte

agosto 17th, 2018 | Category: I Giardini delle Meraviglie,Val Bene una Sosta,VIAGGI

Orto Botanico di Oropa in Piemonte

Oropa: fin da bambina, mi sono vista recapitare a casa cartoline di amici e parenti che andavano in visita al Santuario . Oropa, un nome che mi ha sempre incuriosito, e che oltre al famoso “Santuario sotto il cielo“, ospita un bellissimo giardino botanico e il geosito del Monte Mucrone dove si arriva con la funivia.

Oropa, pianta di montagna a stella, eryingium alpinum

Del Santuario e delle Prealpi Biellesi, vi parlerò più avanti, oggi vi porto alla scoperta del Giardino Botanico di Oropa, Oasi del WWF in Piemonte.

Oasi del WWF in Italia, Oropa

Ci sono tante cose da vedere: in primis le fioriture, che in alta montagna sono ancora piĂą spettacolari, poi troverete il fiume, i sentieri tra i mirtilli, gli ambienti di montagna, le felci e i licheni.

Orari e prezzi dell'Orto Botanico di Oropa

La flora spontanea è la flora tipica del bosco di Faggio, ovvero l’essenza che predomina nella Valle Oropa.

piante che crescono in alta montagna

Ci sono tante felci e muschi, lungo i sentieri del giardino, e se siete un po’ stanchi potete sedervi su un masso nella faggeta e respirare l’aria buona di Oropa.

Quai sono i giardini botanici in Italia

La roccera ornamentale, per tradizione vuole che nei vecchi orti Botanici, siano coltivate anche piante esotiche, e nel giardino di Oropa, si possono trovare tante specie di altre catene montuose di altri Paesi del mondo.

piante per giardino roccioso in montagna

Sapete cosa è una torbiera alpina? E’ un ambiente relitto diffuso ai tempi delle glaciazioni.

biodiversitĂ  nella conca di Oropa

La roccera alpina, invece riproduce i giardini rocciosi e gli ambienti di alta quota le cui condizioni di vita sono molto difficili.

piante con fiori gialli che si trovano in alta montagna.jpg

Oltre al giardino si può scoprire la “BiodiversitĂ ” tra il Sacro Monte, il giardino botanico e il geosito del Mucrone.

sentieri tra fiori di montagnaCosa è la BiodiversitĂ ? E’ un programma di valorizzazione del Giardino Botanico e del Patrimonio Unesco di Oropa, ideato da WWF Oasi e Aree protette Piemontesi di Biella. Un patrimonio universale che nella conca di Oropa da vita agli equilibri naturali tra flora e fauna, tra rane e orchidee.

Che piante ci sono al giardino Botanico di Oropa

Venti anni di Giardino Botanico: «Il 1 luglio 1998, il Giardino Botanico di Oropa è affidato alla sede locale del WWF Italia, iniziava ufficialmente il suo cammino.
Quest’anno sono, quindi, venti anni che l’Oasi di Oropa vive  di scienza, cultura e, soprattutto, natura «gettando il cuore oltre l’ostacolo”.

cosa vedere sul Sacro Monte di Oropa

Orari di apertura
Maggio, Giugno, Settembre
da martedì a venerdì: 13,00-18,00
Sabato e festivi: 10,00-18,00 (continuato)
Luglio e Agosto
tutti i giorni, orario 10,00-18,00 (continuato)

Attenzione: nelle giornate di brutto tempo il Giardino potrebbe rimanere chiuso.
In caso di incertezze consigliamo di contattarci al numero telefonico 3311025960

Aperture straordinarie 2018: sabato 6, domenica 7 e domenica 14 ottobre in occasione dell’evento “Foliage: i colori dell’autunno nel Biellese”.

PREZZI

Ingresso intero: € 5,00/persona
Ingresso ridotto: € 3,00/persona (Over 65, gruppi organizzati, ragazzi 11-17 anni)
Ingresso gratuito: bambini con meno di 10 anni (accompagnati da pagante),  disabili ed accompagnatori, clienti Funivie di Oropa (occorre esibire biglietto)
Tariffa Famiglia: € 10,00/biglietto unico (genitori e figli minori)
Visita guidata: € 2,50/persona (secondo disponibilità del personale, min 10 pers. escluso ingresso)

 

No comments

Il Chianti Gourmet Festival a Vertine

giugno 23rd, 2018 | Category: Cibo Chef e Cuochi,EVENTI,Il mio Chianti....

Chianti Gourmet Festival

Vertine, a pochi km da Gaiole in Chianti, Domenica 24 Giugno ospita tra le vie del borgo il “Chianti Gourmet Festival“, un evento che porterĂ  il grande pubblico nel Chianti, attraverso la scoperta di eccellenze legate alla ristorazione e all’enologia.

La manifestazione, nata dall’idea dello chef stellato Vincenzo Guarino del Castello di Spaltenna e da Augusto Bianciardi, Lorenzo Minucci e Antonio Carloni di Evorart, porta a Vertine chef stellati provenienti da tutta Italia, ai quali verranno affiancate le realtĂ  piĂą esclusive del territorio chiantigiano.

chef stellati nel Chianti

Dalle ore 11 alle ore 23, le vie di  Vertine ospiteranno un vero e proprio percorso enogastronomico, suddiviso in varie isole che  permetteranno di scoprire i piatti tipici della tradizione e le creazioni di grandi maestri in abbinamento ad alcuni dei vini più pregiati del Chianti Classico. Uno spazio sarà dedicato anche alla pizza, la birra artigianale e gli affettati di qualità.

Dove mangiare la domenica nel Chianti

Per assaggiare i vini e il cibo, si potranno acquistare dei tagliandi in vendita da 6 euro per il cibo e 3 euro per il vino. Ad arricchire la giornata, musica, giochi e anche un’area dedicata ai più piccoli.

chef Castello di Spaltenna, Gaiole in Chianti

Ma chi ci sarĂ  a Vertine?

CHEF STELLATI

EMANUELE PETROSINO – I PORTICI, Bologna

FABRIZIO BORRACINO – IL POGGIO ROSSO, BORGO SAN FELICE, Castelnuovo Berardenga

GIOVANNI LUCA DI PIRRO- LA TORRE -CASTELLO DEL NERO, Tavarnelle Val di Pesa

GIUSEPPE AVERSA – IL BUCO, Sorrento

GIUSEPPE MANCINO – IL PICCOLO PRINCIPE, HOTEL IL PRINCIPE, Viareggio

LINO SCARALLO-PALAZZO PETRUCCI, Napoli

MAURIZIO BARDOTTI –AL 43, San Gimignano

NICOLA DAMIANI-OSTERIA DI BADIA PASSIGNANO, Badia a Passignano

ROCCO DE SANTIS – SANTA ELISABETTA, HOTEL BRUNELLESCHI, Firenze  

SILVIA BARACCHI -IL FALCONIERE, Cortona

VINCENZO GUARINO, IL PIEVANO, CASTELLO DI SPALTENNA, Gaiole in Chianti

Il nuovo locale di Giovanni Santarpia

PIZZAIOLI

GIOVANNI SANTARPIA, Pizzeria Santarpia, Firenze

MASSIMO GIOVANNINI, Pizzeria Apogeo, Pietrasanta

PIERLUIGI POLICE, Pizzeria Lo Scugnizzo, Arezzo

Tenuta-Perano-Frescobaldi.jpg

AZIENDE VINICOLE

BADIA COLTIBUONO, Gaiole in Chianti

BORGO CASA AL VENTO, Gaiole in Chianti

BORGO SAN FELICE, Castelnuovo Berardenga

CANTALICI, Gaiole in Chianti    

CAPANNELLE, Gaiole in Chianti

LAMOLE DI LAMOLE, Greve in Chianti

RICASOLI 1141, Gaiole in Chianti

ROCCA DI CASTAGNOLI, Gaiole in Chianti

SAN GIUSTO A RENTENNANO, Gaiole in Chianti

SAN VINCENTI,Gaiole in Chianti

TENUTA PERANO – FRESCOBALDI, Gaiole in Chianti

VALLEPICCIOLA, Castelnuovo Berardenga 

BIRRA ARTIGIANALE

BIRRIFICIO VALDARNO SUPERIORE, Pergine Valdarno

Vertine-Chianti-Gourmet-Festival.jpg

RISTORANTI DEL TERRITORIO

BADIA COLTIBUONO, Chef Roberto Nocentini, Gaiole in Chianti

CONTRADA – CASTEL MONASTERO, Chef Stylianos Sakalis, Castelnuovo Berardenga

FONTANELLE -LA COLONNA, Chef Daniele Cannella, Castelnuovo Berardenga

FRESCOBALDI,Chef Roberto Reatini, Firenze

IL CASALE, Chef Giuseppe Lopresti, Gaiole in Chianti

IL CELLIERE, Chef Fata Selimanovic, Gaiole in Chianti

LABORATORIO DEL GUSTO-CASA AL VENTO, Chef Antonio Sapienti, Gaiole in Chianti

LE CONTRADE, Chef Andrea Oppo e Veruska Granata, Gaiole in Chianti

LA TAVOLA DI GUIDO LOCANDA LE PIAZZE, Chef Guido Haverkock, Castellina in Chianti

OSTERIA DEL CASTELLO-BROLIO, Chef Alessandro Mennini, Gaiole in Chianti

VILLA LA PALAGINA, Chef Massimiliano Catizzone, Figline Valdarno

VITIQUE- SANTA MARGHERITA, Chef Riccardo Vivarelli e Alessio Mori, Greve in Chianti

Macelleria-Chini-Gaiole-in-Chianti.jpg

LA NORCINERIA

ANTICA MACELLERIA CHINI, Gaiole in Chianti

I CIPRESSI IN CHIANTI, Radda in Chianti

GELATERIA

ORSO BIANCO, Aversa

No comments

Roma e la grande bellezza del Roseto Comunale

maggio 20th, 2018 | Category: GIARDINAGGIO,I Giardini delle Meraviglie,Rose

le rose piĂą belle del mondo

Alla domanda qual è il colle di Roma che ti piace di piĂą, ho sempre risposto l’Aventino. PerchĂ©? PerchĂ© ospita il Giardino degli Aranci, e ai suoi piedi si trova il Roseto Comunale di Roma, che finalmente ho visto di persona.

the most beautiful roses in the world, die schönsten Rosen der Welt

Complice la mia amica Cristiana, anche lei grande appassionata di fiori, e nipote di uno dei giardinieri di Villa Borghese, (quando la villa era nel suo massimo splendore), siamo andate alla scoperta del Roseto di Roma.

tutte le varietĂ  di rose del roseto comunale di Roma

La grande bellezza, sta nel girarsi migliai di volte, cogliere le sfumature delle rose in boccio e di quelle in piena fioritura. Perdersi tra colori, profumi, e armonia.

les plus belles roses du monde, rose grimpant

Cercate di trovare Antonello, nel suo uffico rosa; lui è il capo giardiniere del roseto, che non esiterà a rispondere alle vostre curiosità. Il percorso si snoda tra rose rampicanti, rose antiche, rose antiche rifiorenti, rose botaniche e rose moderne. Portatevi un caricabatteria di scorta molto potente, perché farete tante fotografie!

i migliori produttori di rose nel mondo

Il 19 maggio, si è svolta la 76/esima edizione del “Premio Roma”, il concorso Internazionale per nuove varietĂ  di rose promosso dall’assessorato alla SostenibilitĂ  ambientale.

Sono state elette le migliori varietĂ  di rose “inedite”, non destinate al commercio ma esclusivamente alla ricerca florovivaistica.

Il concorso, al Roseto di Roma, è stato istituito nel 1933, rappresenta un avvenimento di grandissima importanza nel campo botanico che apre la stagione internazionale delle manifestazioni dedicate alla coltivazione di questo fiore, ed è uno dei più prestigiosi al mondo, e da domenica 20 maggio, si può vedere anche la parte del roseto dedicata al concorso.

le rose del ocncorso internazionale Premio Roma

Roma costituisce uno dei piĂą importanti incubatori mondiali per l’attecchimento, lo sviluppo e l’osservazione delle singole varietĂ  di rose che, inviate al Roseto dai piĂą importanti ibridatori italiani e stranieri, due o tre anni prima della manifestazione, hanno modo di svilupparsi ed ambientarsi nel clima cittadino.

Durante questi due anni, i componenti della giuria internazionale, seguono gli sviluppi delle rose, stanno attenti alla loro forza, alla loro resistenza, se vengono attaccate dalle malattie. Non conta, solo la forma, il colore e il profumo, come potete notare.

quali sono i piĂą importanti produttori di rose al mondo

Partecipano alla manifestazione 88 nuove varietĂ  di rose. A presentarle 23 ibridatori provenienti da sette Paesi: Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Italia, Polonia.

Quali sono gli ibridatori di rose più famosi al mondo? David Austin, Barni, Meilland, Delbard, Harkness, Dickson, Kordes, Pemberton, Poulsen, Tantau, Pernet-Ducher, e ancora  Armstrong, Barbier e Guillot, Bennet, Patrucco, Ruston e Alister Clark, Lambert e Noack, lens, Dot, J&P, Griffith Buck e Geschwind.

qui sont les plus importants producteurs de roses au monde, Welches sind die wichtigsten Rosenproduzenten der Welt, which are the most important rose producers in the world

Roseto Comunale di Roma

Via di Valle Murcia, 6

Aperto al pubblico fino al 17 giugno, tutti i giorni (feriali e festivi) dalle 8.30 alle 19.30.

Ingresso Gratuito

No comments

Roma: Sunday Brunch all’Hotel Eden

Dove fare il brunch la domenica a Roma
La primavera è una delle stagioni piĂą belle per visitare Roma, e dopo aver visto monumenti, musei e parchi, ci vuole un attimo di relax. Una bella idea, per la domenica è quella del brunch, e fino al 27 maggio 2018, ogni domenica, l’Hotel Eden proporrĂ  un
brunch ideato e curato dall’executive chef Fabio Ciervo, un appuntamento perfetto per stare in famiglia, divertirsi con gli amici o per un indimenticabile tête-à-tête.
Where to make brunch on Sundays in Rome, Wo kann man sonntags in Rom brunchen?
Dalle 12.30 alle 15.00 sarĂ  possibile trascorrere le tranquille domeniche romane, a Il Giardino Ristorante & Bar dell’Hotel Eden, gustando uno speciale brunch con una ricca
selezione di piatti, sempre diversi in base agli ingredienti stagionali. Un sottofondo di musica jazz dal vivo renderĂ  ancor piĂą piacevole questo momento di relax insieme alla splendida vista panoramica su Roma.
Hotel Eden Rome, DĂłnde hacer un brunch los domingos en Roma
E quali piatti ha scelto per il brunch della domenica Fabio Ciervo? All’Hotel Eden, si sentiranno profumi indimenticabili. Non perdetevi le uova, ingrediente simbolo della prima colazione all’inglese. Lo chef ha realizzato per questa occasione diverse ricette a base di uova come il suo piatto signature l’uovo benedettino “a modo mio”, un flan di spinaci con l’uovo poche e la salsa olandese.
brunch-idee-piatti.jpgInoltre, lo chef stellato ha ideato un buffet variegato con piatti freddi, come i  carpacci, la selezione di salumi, insalate e torte rustiche, ai piatti caldi come la parmigiana di melanzane, i mini burgers, il gâteaux di patate e prosciutto, la zuppa, il risotto e la pasta del giorno a seconda degli ingredienti, sempre freschi, il filetto di cernia su crema di bieta e patate e la pizza.
Hotel Eden
Via Ludovisi 49
Roma
Tel 06 478121
info.HER@dorchestercollection.com
No comments

Cinque giardini in fiore da vedere questa primavera

Quali sono i giardini piĂą belli da vedere in Italia in primavera, Which are the most beautiful gardens to see in Italy in spring

I giardini di primavera, si vestono di nuovi colori. Fiori, bulbi, profumi, sono pronti a farsi vedere, apprezzare, coccolare e fotografare.

In Italia, abbiamo un patrimonio botanico eccellente, e sono tanti i giardini da vedere, dove tante persone sudano e si affaticano, per far si che i giardini ogni anno, siano sempre piĂą belli.

I giardini di primavera, danno il meglio di se, ecco un piccolo itinerario con cinque giardini che dovrete assolutamente vedere,  sparsi per l’italia.

 i giardini piĂą belli da vedere in Veneto in primavera, the most beautiful gardens to see in Veneto in the spring

GIARDINITY

24 marzo – 25 aprile 2018:

terza edizione di “Giardinity primavera – I Bulbi di Evelina Pisani”

nel giardino di Villa Pisani Bolognesi Scalabrin (Vescovana, Padova)

 

“Giardinity, nuovo impressionismo olandese”:

una meravigliosa fioritura di 70mila tulipani olandesi che si mescoleranno,

come in un quadro impressionista, all’erba e ai fiori spontanei del giardino della Villa

 

Inoltre un ricco programma di attività: visite guidate, incontri letterari e culturali, laboratori e attività ludiche per bambini e ragazzi, mostre, concerti, corsi di composizioni floreali, corsi di cucina con erbe, fiori e frutta, lezioni botaniche e “Le petit festival primaverile di piante, fiori e artigianato”

A Pasquetta: una speciale Caccia al Tesoro e pic-nic nel giardino.

Dal 24 marzo al 25 aprile 2018, tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00, la Signora Mariella Bolognesi Scalabrin, proprietaria della storica Villa aprirà i cancelli del parco del 1800 (la villa invece risale al 1500), per condividere la terza edizione di “Giardinity primavera – I Bulbi di Evelina Pisani”, la spettacolare fioritura, da precoce a tardiva, di 70mila tulipani olandesi, forniti dalla prestigiosa azienda olandese Fred de Meulder Export B.V., che andranno a mescolarsi, come in un quadro impressionista, all’erba e ai fiori spontanei del giardino informale della Villa.

Villa Pisani – Bolognesi Scalabrin, via Roma 25,

35040 Vescovana (Padova)

Contatti: Telefono: 0425/920016 – 336/496470; email: info@villapisani.it www.giardinity.it – www.villapisani.it

i giardini piĂą belli del Piemonte in primavera

MESSER TULIPANO

Dal 31 marzo al 1 maggio va in scena la XVIII edizione di Messer Tulipano, la manifestazione che coinvolge tutto il Parco del Castello di Pralormo, aderente al network Grandi Giardini Italiani, progettato nel XIX secolo dall’architetto di corte Xavier Kurten, artefice dei piĂą importanti giardini delle residenze sabaude.

Il piantamento, che avviene ad autunno inoltrato coinvolgendo 10 persone per oltre 10 giorni, propone alcune varietĂ  rare e sconosciute al pubblico italiano ma anche varietĂ  scelte per illustrare la storia del tulipano.

Castello di Pralormo
Via Umberto I, 26
10040 Pralormo (TO)

Tel. (Feriali) +39 011 884870
Tel. (Festivi) +39 011 8140981

 

quale è il miglior albergo di Positano, which is the best hotel in Positano

POSITANO

IL SAN PIETRO DI POSITANO

RIAPRE CON I GIARDINI IN FIORE

VENERDI’ 6 APRILE 2018

Da venerdì 6 aprile 2018, il più iconico hotel della costiera amalfitana è pronto ad accogliere gli affezionati ospiti, provenienti dai paesi di tutto il mondo, con i suoi giardini in fiore, sotto l’azzurro cielo primaverile.

Vito Cinque, alla direzione dell’hotel insieme alla famiglia Cinque, e dallo scorso novembre Vicepresidente Europa dell’Associazione Relais & Châteaux, prosegue i lavori di rinnovo delle camere in collaborazione con l’architetto Fausta Gaetani, con la quale ha rielaborato lo stile signature dell’hotel, interpretazione moderna dell’eleganza della costiera amalfitana.

Il San Pietro di Positano
Via Laurito, 2 – 84017 Positano (SA)
tel. (+39) 089 812 080
fax (+39) 089 811 449

dove parcheggiare a Genova per Euroflora

EUROFLORA

Euroflora 2018 torna a Genova dal 21 aprile al 6 maggio e sarà come non l’avete mai vista: per la prima volta all’aperto, in uno spazio eccezionale, per offrire ai suoi visitatori un’esperienza unica.

Lo splendore che da sempre accompagna una delle piĂą prestigiose floralies internazionali sarĂ  esaltato dal fascino dei Parchi di Nervi: 86 mila metri quadrati di giardini, sentieri e ville storiche sospesi tra cielo e mare.

Euroflora sarĂ  raggiungibile esclusivamente con i mezzi pubblici.

I giardini di primavera piĂą belli dell'Emilia Romagna

BORGO PLANTARUM

Anche questa primavera il seicentesco Borgo Antico le Viole, nelle verdi colline tra Reggio Emilia e Modena tornerà a fiorire per tutti gli appassionati di giardinaggio: sabato 28 e domenica 29 aprile ritorna Borgo Plantarum nella sua versione primaverile. L’antico borgo, completamente restaurato, ospiterà di nuovo il flower show curato da Carlo Contesso.

GIARDINI DI PRIMAVERA

Saranno presenti alcuni tra i migliori vivaisti e produttori specializzati italiani, pronti a trasmettere al pubblico la propria competenza e offrire collezioni di piante particolari, frutto del vivaismo fatto con passione. Una selezione di altissima qualitĂ , dove scoprire piante raramente disponibili. Da varietĂ  ricercate di glicine, pelargoni da collezione e rose antiche, passando per le ninfee pronte a fiorire con la bella stagione, alle bulbose da piantare nel periodo primaverile.

INFORMAZIONI UTILI

Orario: dalle 9.00 alle 19.00

Biglietti: intero €6 – bambini sotto i 12 anni gratuito. Parcheggio gratuito

Per informazioni:

borgoplantarum@gmail.com

borgoplantarum.com

No comments

Chiusure, panorama a 360° sulle Terre di Siena

Vista a 360° sulla provincia di Siena

Ma quanto mi piacerĂ  la geografia, e dare un nome ai paesi che si vedono, sporgendosi da un “belvedere”. E’ una delle mie passioni guardare un “panorama d’Italia” e riuscire a capire che posto è quello che mirano i miei occhi.

Oggi gioco in casa, vi porto a Chiusure, frazione del comune di Asciano, vicinissima all’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, nel cuore delle “Crete Senesi”.

panorama sulle crete senesi,

Per arrivare in questo borgo della Toscana, avete due possibilitĂ  venendo da Siena: la prima strada, molto suggestiva e panoramica è la Via Lauretana, che vi porterĂ  fino ad Asciano e da li seguirete le indicazioni per Chiusure, vi ci vorrĂ  piĂą tempo, perchè ogni tre per due vi toccherĂ  fermare, la macchina, il camper, la bicicletta oppure i piedi, per fotografare questo “bendidìo”, oppure prendete la Via Cassia, o la Via Francigena e a Buonconvento girate per Chiusure.

Vi dicevo che questo paesino è bellissimo, su in cima dove c’è il belvedere c’è anche la Rocca Tolomei e una cappella dedicata a San Leonardo. Sotto ai lecci del giardino, si ammira il panorama a 360° sulla provincia di Siena, con una magnifica vista su Siena, dove svettano impettite la Torre del Mangia e il campanile del Duomo. Poi c’è Montalcino, l’imponente vetta dell’Amiata, le colline del Chianti e molto altro ancora.

What to see in Tuscany, cosa vedere in Toscana

La “Porta Senese”, vi introduce sulla piazza che vi porta poi alla Chiesa dedicata a San Michele, gia Sant’Angelo in Luco. Inoltre Chiusure è famosa per la “Festa del Carciofo“, che quest’anno c’è da sabato 22 e martedì 25 aprile: ci saranno lo stand gastronomico dove degustare i rinomati carciofi fritti e il Mercato de’ Ghiotti, oltre 30 stands di prodotti tipici locali.

Se non volete stare ad impazzire, lasciate la macchina ad Asciano e prendete la “navetta gratuita”. Se ingrandite la foto sopra, ci sono tutti gli orari del bus, con partenza dai Giardini di Via della Pace. SarĂ  effettuata anche una navetta continuativa dal parcheggio di Monte Oliveto Maggiore a Chiusure e dall’incrocio della Sp per San Giovanni d’Asso a Chiusure dalle ore 14 alle ore 19.

Domenica 23 dalle ore 10 alle 12  è in programma la Passeggiata erboristica per imparare a conoscere le bellezze del territorio attraverso le sue erbe selvatiche con la guida esperta di Claudia Renzi di Granosalis (partecipazione gratuita su prenotazione a: mercatodeghiotti@gmail.com, tel 345 4670669).

1 comment

Pagina successiva »