Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Giu 30

Paestum, Venere e la rosa rosso passione

Cosa vedere a Paestum, What to see in Paestum

Torno a scrivere sul blog, dopo un po’ di tempo, ma raccontandovi qualcosa di davvero speciale. Conoscete la Rosa di Paestum?

varietà di rose rifiorenti. rose antiche rifiorenti di Paestum

Se andate in Campania a vedere i celebri scavi, rimarrete abbagliati dalla sua bellezza e dal suo profumo. E ricordate, che Saffo scrive: se Zeus volesse donare un regno ai fiori, la rosa regnerebbe su tutti.

Paestum orari sito archeologico e museo, Paestum archaeological site and museum schedules

La Rosa di Paestum, la Damascena Bifera, era innestata su un rovo, per ottenere la seconda fioritura in autunno. I “Pestani” erano commercianti attivissimi, e la rosa veniva venduta tanto a Roma. I petali della Rosa di Paestum, molto profumati, venivano usati nell’antichità per creare profumi, e usati in cucina.

rose rosse antiche rifiorenti e profumate, Comment est faite la rose Paestum, How the Paestum rose is made

Questa rosa, la trovate intorno al Museo di Paestum, in piccole aiuole e nei vasi, anche se sarebbe bello che ne facessero delle belle aiuole intorno ai templi del parco archeologico: il Tempio di Hera chiamato la Basilica, il Tempio di Nettuno e il Tempio di Atena.

“Vidi Paestano gaudere rosaria cultu”, scriveva il poeta latino, (opera attribuita ad Ausonio), nel descrivere una passeggiata mattutina di Virgilio e paragona il roseto innanzi ai suoi occhi alle più famose rose di Paestum considerate una eccellenza del tempo.

A Paestum ho visto delle rose rosse: la storia, il profumo, la coltivazione.

Le rose di allora erano sul rosa, non erano ancora quelle rosse che oggi troviamo più frequentemente, ma di un profumo intensissimo.

Can you arrive by train at Paestum? Yes. Si può arrivare in treno a Paestum? Si. Können Sie mit dem Zug nach Paestum kommen? Ja. Pouvez-vous arriver en train à Paestum? Oui.

PARCO ARCHEOLOGICO DI PAESTUM

Via Magna Grecia, 919 – 84047
Capaccio Paestum (SA)

Il Parco archeologico di Paestum (che comprende Museo e Area archeologica) è aperto tutti i giorni –tranne il 25 dicembre e il 1° gennaio – dalle 8:30 alle 19:30 (ultimo ingresso 18:50)

No comments

Giu 4

Giovanni Santarpia Pizza Summer Tour

Dove è la nuova pizzeria di Giovanni Santarpia a FirenzeGiovanni Santarpia, dopo il grande successo ottenuto a Eataly Firenze nei giorni scorsi, in occasionei della cena di beneficenza, i cui proventi saranno destinati alla Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer a sostegno del progetto Play Therapy, il pizzaiolo stabiese, si appresta a partire per il Pizza Summer Tour in giro per l’Italia.

dove-mangiare-la-pizza-buona-a-Pisa.jpg

MERCOLEDì 5 GIUGNO PISA

Cominciamo da ” Pizza Pisa Festival”: martedì 4 e mercoledì 5 giugno, alla Stazione Leopolda e al Giardino Scotto di Pisa, c’è  Pizza Pisa Festival,  il primo festival dedicato alla pizza tutto pisano!
Il primo trofeo per pizzaioli nella città della torre, avrà  giudici di eccellenza quali, Maria Probst Chef Stella Michelin, Deborah Corsi chef JRE, lo chef Daniele Fagiolini e Stefano Pinciaroli chef JRE. Mentre lo chef stellato e JRE, Filippo Saporito del ristorante La Leggenda dei Frati di Firenze, martedì 4 giugno alle 21.00 sarà il protagonista di un cooking show insieme a Giuseppe D’Auria.

Giovanni Santarpia, sfornerà le sue pizze mercoledì 5 giugno alle 20.00. Oltre alla pizza napoletana, si cimenterà per i più golosi anche nella pizza fritta.

dove-mangiare-la-pizza-buona-a-Firenze.jpg

LUNEDì 10 GIUGNO FIRENZE

A Firenze è in programma una serata di beneficienza alla pizzeria Il Vecchio e il Mare in via Gioberti al 61, con tre tra i più talentuosi e affermati pizzaioli campani di stanza a Firenze – Mario Cipriano ProfessionePizzaiolo (“Il vecchio e il mare” in via Gioberti), Marco Manzi (“Giotto” in via Veracini) e lo chef consultant Giovanni Santarpia – ancora una volta insieme all’insegna della solidarietà, per far assaggiare le loro creazioni e raccogliere fondi a sostegno dell’attività di Caterina Bellandi, nota come Zia Caterina.

Per prenotazioni:
marco@ilforchettiere.it

La pizza più buona della Toscana

MARTEDì 11 GIUGNO PIETRASANTA

Savini Tartufi prosegue il suo viaggio lungo tutta l’Italia per incontrare i maestri delle pizzerie-icona delle più importanti città italiane e sfidarli a creare una pizza al tartufo.

6 tappe | 6 pizzaioli | 6 pizzerie-icona

Martedì 11 Giugno il tour fa tappa a Pietrasanta da Massimo Giovannini patron dell’Apogeo,  e insieme a lui troverete Giovanni Santarpia e il pizzaiolo Tommaso Vatti.

INFO E PRENOTAZIONI
Telefono: 0584 793394
Email: info@pizzeriaapogeo.it

Via Pisanica, 136
55045 Pietrasanta

Dove mangiare la pizza buona in Lombardia

GIOVEDì 13 GIUGNO BERGAMO

Serata unica a 4 mani con Giovanni Santarpia, vincitore del premio Italia a Tavola, presente nei primi 50 della guida 50 Top Pizza, 3 spicchi Gambero Rosso. Con la partecipazione di Barone Pizzini e del patron di Gustarosso Paolo Ruggiero.
7 Ponti via San Carlo Borromeo, 1
Bergamo

Dove mangiare la pizza buona nei dintorni di Napoli, la canesta

15 GIUGNO CASTELLAMMARE DI STABIA

Apre la Pizzeria/ Bistrot “LA CANESTA” a Castellammare di Stabia alla Piazza Giovanni XXIII ° n. 35, il locale ambientato in un ex monastero, avrà l’onore e il privilegio di essere battezzato da un pizzaiolo stabiese Giovanni Santarpia.

dove mangiare la pizza buona a Roma

LUNEDì 24 GIUGNO ROMA

Dal 22 al 24 giugno a Roma, c’è Ciak Che Pizza. Lunedì24 giugno è previsto il Trofeo Internazionale Ciak che pizza. Gli sfidanti si affronteranno in diverse categorie, con farine tradizionali, ma anche particolari od alternative come la Moringa e Tibetana, e in giuria troveremo anche Giovanni Santarpia.

 

No comments

Mag 22

Perché vedere la mostra Venice People a Venezia

mostra fotografica da non perdere in Italia, photographic exhibition to be missed in Italy

Venezia, Scuola dei Laneri, Salizada S. Pantalon, 131/A. In questo scenario urbano ha sede il progetto “VENICE PEOPLE B/N Portraits Project by Federica Repetto”.

mostra fotografica da non perdere a Venezia, photo exhibition not to be missed in Venice

Venice People, 17+1 ritratti in bianco e nero dove Federica Repetto ha colto la luce, la spensieratezza, la felicità in uno sguardo. Ha fatto esplodere il carattere di amici che amano e vivono Venezia.

Federica Repetto, Exhibitions not to be missed in Venice

L’occhio segue intense  vibrazioni. Non ci sono colori squillanti e pastosi nelle foto, solo il Bianco e il Nero, una forma così semplice che allo stesso tempo è tale da produrre mille sfumature diverse, piacevoli, armoniose.

ヴェネツィアで見逃せない展覧会, Ausstellungen in Venedig nicht entgehen lassen

Poi c’è la gioia di quando arriva Mark Edward Smith, uno dei più grandi fotografi di Venezia insieme a Celio Scapin. Gli occhi di Federica Repetto lo hanno conosciuto fin da bambina, si emozionano, si tirano a lucido.

Smith che fotografa Repetto, Repetto che fotografa e rifotografa Angelo Vignola, Matteo Secchi, Elena Magro, Alessandro Bressanello, Chiara Visconti, Matteo Bertolin, Diego Vianello, Eva Reidt, Sabrina Franceschini, Manuel Silvestri, Valeria Presotto, Monica Broggio, Marco Baù, Benedetta Setti, Emanuele Maraga, Meron Belay, Cristina Ignomeriello.

Federica Repetto giornalista, Micaela Scapin comunicazione

La Venice People che si tira a lucido in segno di amicizia. Una riflessione sulla fotografia contemporanea che racconta delle “Genti di Venexia”.

Venice People di Federica Repetto

La Repetto allestisce se stessa a Venezia e la Venice People: le sue opere in bianco e nero identificano concetti e stati d’animo, e li trasferisce su carta fotogafica con attenzione assoluta. Ecco perché dovete vedere Venice People.

Ritratti in bianco e nero, Venice People

La mostra rimarrà aperta al pubblico, tutti i giorni, fino al 31 maggio 2019 con il seguente orario dalle 10.30 alle 12.30, dalle 15.00 alle 18.00. L’ingresso è libero. 

No comments

Mag 12

La grande bellezza del Castello della Magione a Poggibonsi

Cosa vedere a Poggibonsi, What to see in Poggibonsi

Poggibonsi (SI), imparate a conoscerla e vi regalerà tante sorprese, a cominciare dal Castello della Magione, un bellissimo complesso medievale appartenuto ai Cavalieri Templari.

Was ist zu sehen in Poggibonsi, chiese romaniche in Valdelsa

Cercate di arrivarci a piedi a vedere questo piccolo gioiello: se arrivate in macchina, parcheggiate zona Salceto, poi seguite la stradina verde lungo il fiume in direzione sud. Sarà una passeggiata salutare che alla fine vi porterà dritti al Castello della Magione. Anche se arrivate in treno, il percorso non è lungo da fare.

Que voir à Poggibonsi, Templari in Toscana dove trovarli

Il Castello della Magione è stato definito “il più completo complesso ospedaliero medievale rimanente in Europa occidentale” ed è grazie a un restauro fatto come si deve, che ancora oggi possiamo vederlo in tutto il suo splendore.

Misteri dei Templari in Italia

All’interno si può visitare anche “La Sede Magistrale”, ovvero la residenza del Gran Maestro e dove hanno sede anche gli Organi Centrali ed i Dicasteri.

Cosa fare a Poggibonsi, chiese antiche da vedere in ValdelsaIl Castello della Magione ospita la Chiesa di San Giovanni in Jerusalem,  oggi sede della Milizia del Tempio, un’istituzione che trae ispirazione dalla regola templare è che è riconosciuta dallo Stato e dalla Chiesa.

chiesa-dove-sposarsi-a-Poggibonsi, Bella chiesa dove sposarsi a Poggibonsi e dintorni, Belle église pour se marier à Poggibonsi et ses environs, Schöne Kirche in Poggibonsi und Umgebung zu heiraten, Beautiful church to get married in Poggibonsi and surroundings

La S. Messa nella Forma Straordinaria del Rito Romano (Messa tridentina) si celebra nella Chiesa di San Giovanni in Jerusalem della Magione di Poggibonsi tutte le domeniche e le feste di precetto infrasettimanali alle ore 9,30 .

Trekking routes in Poggibonsi, Itinéraires de trekking à Poggibonsi, Wanderrouten in Poggibonsi

Ogni anno la seconda domenica di Maggio, si tiene la Festa della Magione in onore della Madonna dei Templari. con la Messa Cantata al Mattino e la Messa Letta al pomeriggio, prima di dare il via alla Festa del Pellegrino.

Quando apre il Castelo della Magione.jpg

Il Castello della Magione si visita su prenotazione, tutti i giorni feriali dalle 17.00 alle 18.30 e la domenica mattina dopo la S. Messa (10.30 – 11.30).

Poggibonsi, Francigena WayAi fedeli cattolici che nei giorni 13 e 17 Maggio visiteranno la Chiesa della Magione, il Sommo Pontefice concede il dono dell’Indulgenza Plenaria Alle 9,30 della domenica e delle feste di precetto nella Chiesa della Magione viene celebrata la Santa Messa solenne in rito tridentino.

Per maggiori info:

Tel. 0577 935330 – Fax 0577 935403 – www.ordo-militiae-templi.org – info@ordo-militiae-templi.org

No comments

Mag 4

La nuvola di fiori rosa del glicine del Giappone

 

ringhiere con fiori rampicanti rosa, railings with pink climbing flowers

Siamo abituati a vedere glicini bellissimi, ma spesso di color viola, lilla o bianco. Avete mai visto i fiori rosa del glicine del Giappone? Sono lunghissimi e profumatissimi i suoi fiori, e quest’anno grazie alla stagione e alla potatura fatta al momento giusto, una delle mie piante preferite, mi ha ricompensato con questa fioritura spettacolare.

particolare del fiore rosa del glicine del Giappone

Il glicine dai fiori rosa lo potete piantare lungo un muro, può coprire una pergola, abbracciare un albero, si presta a mille interpretazioni.

 Mentre scattavo queste foto per voi, ero rapita dalla bellezza e dal profumo, poi ho preso una sedia e mi sono messa a contemplarlo.

pergolato di glicine dai fiori rosa

Il Glicine del Giappone, può anche adattarsi e crescere da solo per diventare un albero, imponente e in piena fioritura. È anche molto popolare tra i bonsai e vive per tantissimi anni, se trova la giusta posizione.

Dove far arrampicare un glicine

La Wisteria Floribunda Rosea, ha delle radici piuttosto  vigorose, quindi fate attenzione a dove lo piantate.

rampicante rosa dai fiori profumati, glicine del Giappone, pink wisteria, glycine rose

E’ una pianta molto romantica, non trovate? A me piace tanto, anche perchè di questo colore, se ne vedono poche in giro.

Il glicine più profumato che c'è, glicine dai fiori rosa, glicine del Giappone

Immaginatevi come è bello stare seduti sotto una pergola così profumata: rilassa e vi mette di buonumore.

No comments

Mag 1

Passeggiata sulla Via Romea Sanese, da Siena a Castellina in Chianti

Escursioni, trekking in Toscana, sentieri per trekking, tuscany pathway

La Via Romea Sanese è un sentiero bello per andare a camminare, perché oltre che per la sua importanza storica, è un percorso che è stato ripulito e sistemato da tanti “volontari”,  che amano il territorio chiantigiano.

Il “Cammino” della Via Romea Sanese offre un patrimonio ambientale e storico, tutto da scoprire, che vi lascerà a bocca aperta.

Domenica 12 Maggio, ci sarà questa bellissima camminata sulla “Via Romea Sanese”, da Siena a Castellina in Chianti, organizzata dall’associazione “Camminando a Quercegrossa” e il Gruppo Archeologico Salingolpe di Castellina in Chianti.

 

Chianti, Castellina in Chianti, hiking trail, sentier de randonnée, Wanderweg

Il ritrovo è in Piazza San Francesco a Siena alle ore 07:45, a seguire la partenza, prevista per le ore 08:30.

Camminerete tra luoghi unici, boschi e storia, da Siena fino all’arrivo a Castellina in Chianti.

Sentieri a piedi da Siena al Chianti

Il percorso per gli appassionati di trekking è  di 25 km, ma ci sarà la possibilità di dividere il sentiero in  due tratte brevi, da Siena a Quercegrossa o da Quercegrossa a Castellina in Chianti. Durante il tragitto sono previsti punti di ristoro a Quercegrossa e a Castellina in Chianti.

Mountainbike-Strecke in der Toskana, mountain bike trail in Tuscany, sentier de vélo de montagne en Toscane

Evento a prenotazione obbligatoria Clicca qui per prenotare

Per maggiori informazioni contattare i numeri: 3394899002 – 3357426075
E-mail: camminandoaquercegrossa@gmail.com
E-mail: grupposalingolpe@libero.it

LA PRENOTAZIONE SARA’ VALIDA SOLAMENTE DOPO IL PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE!

Un ringraziamento speciale a Giuseppe Stiaccini per le foto.

No comments

Apr 23

Foodies Festival: a Castiglioncello si rende omaggio a Zazzeri e alla Pop Edition

Cosa fare per il ponte del 25 Aprile in Toscana

A Castiglioncello (Li), dal  25 al 28 aprile, torna il Foodies Festival, la rassegna gastronomica, sostenuta anche dagli amici di Vetrina Toscana,  che spegne la sua sesta candelina con una ventata di novità all’insegna della POP Edition!

Cosa fare il 25 aprile in Toscana

Il festival si svolgerà tutta intorno al Castello Pasquini di Castiglioncello,  dove continuerà la collaborazione con l’associazione Streetfood Italia e dove saranno presenti oltre 70 banchi composti da truck food e stand.

Eventi in Toscana dal 25 Aprile al 1 Maggio

GLI APPUNTAMENTI CON GLI CHEF

Giovedì 25 Aprile
show cooking – ore 17:30 – Anfiteatro Castello Pasquini
“I pastori, il latte, il formaggio e… l’olio extra vergine di oliva”
Le attualità delle eccellenze.
ANGELA SABA – Saba Formaggi – formaggi a latte crudo
BEATRICE MASSAZZA – Santissima Annunziata – olio extra vergine di oliva biologico
Fonte San Pierino – azienda agricola biologica.

Ore 18.30 Grandi Chef per tutti
Stand Foodies Festival
Ilan Catola – Chef, docente e coordinatore della Scuola italiana Turismo
TOMAHWOK DI CINGHIALE DOLCE FORTE

Venerdì 26 aprile
Ore 18.30 Grandi Chef per tutti.
Stand Foodies Festival
Elisa Masoni, Ristorante la Quercia di Castelletti – AIC
CECINA CON MOUSSE DI BACCALA’, GOCCE DI AGLIO FERMENTATO, E ALGA FRITTA.

SABATO 27 APRILE
Ore 13.00 Grandi Chef per tutti
Stand Foodies Festival
Gianluca Somigli / Cooking in Florence
L’ERBA IN CUCINA – LA CANNETTIERA
RIVISITAZIONE DI UN CLASSICO ALL’ITALIANA A BASE DI CANAPA.

ore 17:30 “LIVORNO vs. PISA”
Anfiteatro Castello Pasquini
I CAMPANILI NELLA TAVOLA DELLE RICETTE DEI LIBRI DI PAOLO CIOLLI.

DOMENICA 28 APRILE
Ore 13.00 Grandi Chef per tutti.
Stand Foodies Festival
Giacomo Piazzesi, ristorante Olivia – Firenze
FRITTO ALL’EXTRAVERGINE

Castiglioncello street food

DOMENICA 28 APRILE ore 17:30 Anfiteatro Castello Pasquini
EVENTO SPECIALE IN MEMORIA DI LUCIANO ZAZZERI
Per il giorno conclusivo della manifestazione gli organizzatori del foodies hanno messo in programma un momento di ringraziamento e riconoscimento allo chef e amico Luciano Zazzeri. S
“Luciano, sempre con noi, le ricette, la semplicità e le chiacchere”
ospiti gli chef dell’associazione insieme per:
Mirko Rossi – Rist il Doretto
Wilma Mattioli – Bistrot dalla Wilma
Isabella Lazzerini Denchi – Rist Scoglietto.
Cancio – Rist In Caciaia Livorno
Gli amici
Omar Barsacchi & Marco Parillo – rist Osteria la Magona
Lo Chef stellato Marco Stabile del ristorante  Ora d’Aria di Firenze, che ha dedicato un risotto a Luciano Zazzeri.

No comments

Apr 14

Le nuvole fiorite dei Cornioli o Cornus da fiore

arbusti dai fiori rosa ad aprile, cornioli

Questo post nasce grazie alla mia amica Laudonia, che mi ha inviato delle foto chiedendomi se conoscevo quella pianta. Non avevo mai fatto un post sui Cornioli da fiore o Cornus, ed eccomi qua a raccontarvi di queste bellissime piante con quattro petali per fiore, che ricordano un po’ la forma dei fiori che disegnano i bambini.

dove piantare un corniolo dai fiori bianchi, gardening, cornus

Il Corniolo da fiore, ama stare in una posizione soleggiata oppure a mezz’ombra, e si presenta in primavera con nuvole di fiori che vanno dal bianco al panna, dal rosa tenue al rosa acceso.

alberi che fioriscono a primavera Una volta che i fiori sono caduti, il loro posto lo prendono le foglie.  Le foglie più belle le ha il Cornus Rainbow, sembra proprio di avere un arcobaleno in giardino.

alberi fioriti che non crescono troppo, i cornus, cornioli da fiore

Le varietà di Corniolo da Fiore più diffuse sono:

corniolo dai fiori bianchi

Cornus Florida dai  fiori che si schiudono dai boccioli piccoli e tondi che la pianta forma già prima dell’inverno. Per quanto riguarda il colore dei fiori le uniche due alternative sono il rosa ed il bianco, anche se di rosa esistono varietà più o meno intense, esiste anche la versione Florida Rainbow.

 Corniolo bianco (Cornus alba): un piccolo arbusto con portamento eretto con crescita da 2 a 3 m.

arbusti dai fiori bianchi e rosa che fioriscono a Pasqua

Il Cornus ‘Elegantissima’ variegato con fogliame bianco.

Il Corniolo ‘Sibirica’,  cresce fino a 2 m, con frutti azzurri e foglie rosse in autunno. Ramoscelli rossi luminosi in inverno, ideali per fare delle composizioni floreali di grande effetto.

cornus con fiori rosa scuro quasi rossi

Cornus kousa ‘Satomi’, dai fiori rossi molto belli, in giugno-luglio, e fogliame autunnale di grande impatto visivo, per questo arbusto gigante che raggiunge i 6 m.

Corniolo maschio (Cornus mas). Grande arbusto con piccoli fiori gialli, già a febbraio, e frutti rossi, commestibili, in agosto.

arbusto dai fiori a quattro petali rosa o bianco, cornus
Corniolo Sanguigno (Cornus sanguinea) esiste sia nella varietà Winter Flame che in quella MidWinter Fire.

corniolo con fiori giallo pallido


Ci sono molte specie di cornioli che adornano i nostri giardini con la loro straordinaria fioritura e la loro corteccia, ma potare un cornus non è uguale per tutte le varietà; potatura più delicata per le specie con abbondante fioritura e più drastica per le varietà con corteccia ornamentale.

piante con fiori colorati che non crescono troppo

 

 

No comments

Pagina successiva »