Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Dic 24

Un ciclamino sulla tavola delle feste

I ciclamini si dividono in una quindicina di specie, suddivise fra erbacee, perenni e tuberose.

Le corolle, si presentano con i petali lisci, sfrangiati o variegati.

La varietà “persicum” è quella tra le più resistenti, i suoi fiori sono grandi e profumati, e variano dal bianco, al rosa, al fucsia, fino ad arrivare al rosso. Si coltiva in vaso, oppure nelle zone più miti si può piantare direttamente in un aiuola.

Durante la fioritura, il ciclamino, desidera molta luce e frequenti innaffiature:  immergete il vaso nell’acqua, stando attenti che non ristagni. Terminata la fioritura, si mette la pianta in un luogo ombreggiato, si riducono le innaffiature, fino a sospenderle del tutto con la caduta delle ultime foglie.

Se  piantate direttamente i bulbi nel terreno, per formare una bordura, prendete la varietà “neapolitanum”, che produce fiori rosa-lilla da agosto ad ottobre, a seconda delle zone climatiche.

Se avete una terrazza, un balcone o un davanzale di una finestra esposti al sole o a mezzombra, di giorno, mettete pure la pianta fuori, avendo l’accortezza di riporla in casa alla sera.

1 comment

1 Comment so far

  1. […] dai vasi. Tagliate le sfioriture alla Skimmia e alle eriche e callune e piantatele in giardino, e i ciclamini se li tratterete bene, fioriranno di […]

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.