Consigli di giardinaggio

Come posizionare il prato a pronto effetto

22/06/2010

 A chi non piace avere un bel tappeto verde, davanti a casa?  Solo non trovate mai il tempo di seminare e sistemare il prato? Una soluzione può essere mettere il prato pronto, a pronto effetto o erba a rotoli.

Prima di tutto dovete accertarvi di avere l’acqua per bagnare, se avete il pozzo è meglio! Usare l’acqua comunale può incidere molto sulla bolletta, se la vostra superficie è abbastanza grande! 

Quindi  misurate quanti metri è il vostro giardino, eseguite i lavori di scasso del terreno per drenare meglio, poi passate tutte le forassiti per la luce e le prese esterne, create l’impianto d’irrigazione, con tutti i vari settori e gli attacchi per l’ala gocciolante compresi, e ricordatevi di mettere più rubinetti, fanno sempre comodo. In più se vi piace ascoltare la musica, provvedete anche ad installare le casse esterne.

 IMPORTANTE: i tubi e i cavi metteteli profondi almeno 50-60 cm, onde evitare il problema romperli una volta che ci passate con il motocoltivatore, l’arieggiatore o se decidete di fare un’aiuola in seguito! Una volta fatto tutto questo, ricoprite tutti i fossetti dei tubi e passate a fresare il terreno con il motocoltivatore, quindi spianate con il rastrello, e stendete il terriccio, quindi passate a stendere i rotoli d’erba.

La posa delle zolle erbose, va eseguita poche ore dopo il prelievo dal vivaio, le zolle di norma sono di 50 cm per 1 mt (2 rotoli pr fare un metro), e un metro quadro costa dai 10 ai 15 euro, molto incide dal trasporto. Cominciate da un lato, stendete il primo rotolo delicatamente (si rompono molto facilmente), e quando mettete il secondo, assicurate di far ben aderire i lati di entrambi con una leggera picchiettatura delle zolle, e via via proseguite fino alla fine. Se nel mezzo al prato ci sono aiuole o piante, ritagliate i contorni con un coltello.

IMPORTANTE: via via che fate un pezzo IRRIGATE subito con il tubo dell’acqua a pioggia, mai a getto diretto, e per favorire lo sviluppo radicale per i primi dieci giorni l’irrigazione dovrà essere fatta più volte al giorno.

Se invece volete seminare il prato da voi, fate prima tutti i lavori di scasso e  mettete i tubi, poi dopo aver fresato il terreno, spianate leggermente il terreno con il rastrello per rendere il suolo uniforme, quindi seminate, ricoprite con il terriccio, rullate e bagnate il tutto.

Leggi anche:

COME ARIEGGIARE IL PRATO

Ti potrebbe interessare anche

3 Commenti

Rispondi

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.