Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Ago 25

Agosto rovente fra “Palio” e “Premio Mangia”

Questo è il mio articolo apparso su TOSCANA E CHIANTI NEWS del mese di agosto.

E’ appena calato il sipario sulla carriera del 2 luglio, vinta dalla Selva, con il fantino “Voglia” e la cavalla “Fedora Saura”, si è già svolto il “corteo” dopo palio con festeggiamenti e sfottò da parte della contrada vincitrice, che già la macchina del Palio è di nuovo in  movimento.

Dopo l’estrazione a sorte dell’11 luglio, ora che il quadro è completo, ci si prepara alla corsa del 16 agosto, il Palio dedicato alla Madonna dell’Assunta. Fra le contrade partecipanti troviamo ancora la Selva che potrebbe far “cappotto”. Il cappotto consiste nel vincere due palii nel solito anno ed è un evento abbastanza raro, nel 1900 è stato fatto  solo dalla contrada della Tartuca nel 1933 e dalla contrada della Giraffa nel 1997.  Una curiosità: la Giraffa , è riuscita a ripetere l’impresa a distanza di cento anni, e nel 1997 anche  con il solito fantino, il “Pesse”. Infatti il  suo precedente cappotto risaliva al 1897, e se consideriamo anche quello del 1807, è la contrada che ne ha fatti di più.

Durante il palio di mezz’agosto un altro evento importante che caratterizza la città di Siena è il “Premio Mangia”:questo premio viene conferito tutti gli anni, il 15 agosto nella sede del Teatro dei Rozzi, a cittadini senesi e non, che hanno reso onore alla città di Siena, accrescendone la fama e il prestigio, attraverso le loro gesta e il loro lavoro. Il premio è stato costituito nel 1952 da Mario Celli e da Augusto Pecchioli, e nel 2002 c’è stato il rinnovo dello statuto e il passaggio di consegne fra l’APT e il Comune di Siena, che da questa edizione è l’ente che organizza e gestisce il premio. Il “Concistoro  Monte del Mangia”, che valuta le candidature proposte è composto dal Sindaco, dai “Priori” delle contrade,  e da tutti gli enti che hanno un rapporto stretto con la città, che va dalla Curia, all’Università, passando per le associazioni di volontariato e le “Pie Disposizioni”.

Il premio “Mangia d’Oro” 2010, va a Gabriele Borghini, che è stato Soprintendente ai beni artistici e storici delle province di Siena e Grosseto. Mentre le medaglie d’oro sono state attribuite al fisioterapista Giuliano Gepponi, alla cantante lirica Laura Polverelli e al ciclista Claudio Mercati. E settembre sarà ancora ricco di eventi per la città, con l’assegnazione del “Masgalano”, la “Festa dei Tabernacoli” e i festeggiamenti delle contrade vittoriose, ma questa è un’altra storia……

Stefania Pianigiani

1 comment

Nessun commento

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.