La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

nov 27

Seminare il vischio? Certo che si può fare!

Avvicinandosi alle feste di Natale, viene spontaneo pensare al vischio, portafortuna, che mettiamo spesso sopra la porta di casa, e gli innamorati la notte di capodanno, si scambiano sotto pure un bacio. Ma lo sapete che questa strana pianticella che cresce sugli alberi, è di facile riproduzione e la possiamo “allevare” anche su una pianta del nostro giardino?

Il vischio “campa” su altre piante, nutrendosi della loro linfa, senza aver bisogno di acqua e terra. Ma come facciamo ad allevarlo? Semplice! Procuratevi del vischio dal fioraio, o se abitate in campagna, vicino a qualche bosco, staccate qualche bacca. Schiacciate la bacca, rompendo la buccia tra il pollice e l’indice, poi ponetela su un ramo “giovane” orizzontale della pianta in giardino che avrete scelto, facendo attenzione  a far aderire bene il “seme” vischioso. Dovrete fare questa operazione, come se schiacciaste la gomma americana contro una superficie, quando è masticata per capirsi ;-)

Vi consiglio di mettere sul tronco più bacche di vischio, per precauzione, contro animali e intemperie, stile forti nevicate o grossi colpi di vento. Passati alcuni giorni, si asciuga la sostanza molliccia, lasciando il seme incollato al ramo. Dopo qualche mese, cominciano a nascere uno o due “elementi” che daranno vita alla vostra pianta di vischio. Perché la pianta produca i “frutti”, dovrà passare del tempo,  anche alcuni mesi, quindi vi suggerisco di aspettare che la pianta si sia irrobustita prima di staccare i rami con le bacche. Tra  gli alberi che si prestano bene a ospitare il vischio, ci sono il salice, la quercia, il tiglio, il melo  e il susino. E’ come un gioco, da fare anche con i bambini, loro si divertiranno e voi ogni Natale ammirerete con soddisfazione la vostra creatura.

4 comments

4 Comments so far

  1. CHRIS FIGUÉ novembre 27th, 2012 11:53 am

    Cara , tuoi consigli sempre super utile , ma io che pensavo gia averlo per questo natale , dovro accontentarmi di quello trovato al Super mercato . Cmq appeina lo trovo comicio la ricetta su qualche tronco da er pargoletto. Va bene la betula pendula ,olivo e acero griseum ? Se no dovrò aspettare di andare incasetta e provare su albiccoco mio. Ma non diventa troppo sapprofitto su la piante ospitante e non c’è il rischio che diventa troppo ‘ envahissante ‘ ?grazie ancora dei tuoi generosi consigli che leggo sempre anche se per furia non ci alleggo mio messagino come oggi !

  2. Stefania Pianigiani novembre 27th, 2012 9:23 pm

    @Chris, secondo me con la passione che metti te nel giardinaggio, le bacche di vischio attecchiranno su qualunque albero e pianta che sia. Hai il pollice super verde te! Un abbraccione

  3. site settembre 25th, 2013 11:43 am

    I’m not sure where you are getting your information, but great topic.
    I needs to spend some time learning much more or
    understanding more. Thanks for great information I was looking for this information for my mission.

  4. forexground.pl gennaio 2nd, 2014 10:49 am

    Unquestionably believe that which you stated.

    Your favorite justification seemed to be on the web the easiest thing to be aware of.
    I say to you, I certainly get irked while
    people think about worries that they just do not know about.
    You managed to hit the nail upon the top as well as defined out the whole
    thing without having side-effects , people can take a signal.
    Will probably be back to get more. Thanks

Lascia un commento