Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Dic 19

I Toscani Maledetti: gli artisti che contaminano l’Italia

Chi sono i Toscani Maledetti?

La “Romagna Toscana“, precisamente Bagno di Romagna, ha visto di recente, un gran fervore di artisti a dar colore e sapere, anzi contaminare il paese. Diciassette “Toscani Maledetti” messi insieme dall’idea di Katerina, alias Francesca Pieraccini e dalla “direzione artistica” di Luca Salemmi.

fregiare con il fuoco

Possono le arti contribuire a cambiare il mondo?

Bisogna provarci, come hanno fatto loro, che per un mese, hanno trasformato un paese.

Infatti “Toscani Maledetti” nasce dall’Idea di Contaminazione Creativa. Trasformare il caos creativo e solitario (spesso egocentrico e chiuso ) necessario alla sublimazione che porta alla nascita dell’opera.

Gli artisti si sono messi “in vetrina”nella Loggetta Lippi, posta sulla¬† centralissima piazza di Bagno di Romagna e delle Terme. Un modo dove i galleristi, hanno dialogato senza filtri con le persone che passavano in paese, e dove hanno evidenziato la loro fase creativa direttamente sul posto. Laboratori in strada per far vedere come nasce un’opera d’arte, per far vedere cosa √® capace la mano umana.

artisti di terra, di mare, di cielo

E’¬† stato fatto capire il concetto di lentezza, di preservazione ed etica ambientale. Riuso e riciclo creativo come “Etica del Valore”, legata a tutti gli aspetti della vita: il cibo, il respiro, l’acqua, l’arte, la lettura. Ma perch√® tutto questo √® successo a Bagno di Romagna?¬† Perch√® qui hanno origine¬† tre fiumi: l’Arno, il¬† Tevere, il Savio e tre valli, ed i romani, ai tempi, decisero che fosse un “habitat salutare”.

opere d'arte in esposizioneCosa √® l’iniziativa “Siamo tutti artisti”?

Sono stati fatti dipingere pannelli rotanti di legno a persone comuni e artisti quotati (ovvero la teoria del caos applicata al colore) con l’intento di mescolare pi√Ļ mani e vedere se era possibile risconoscera la mano d’artista da quella normale.

Una cartiera¬† ha fornito carte fatte da “buccia di mela e alghe dell’ Adriatico”, che sono state usate per cucire buste. Con i¬† fanghi di scarti delle terme, rigettati nel fiume, sono state cotte foglie simboliche, donate a chi ha visitato la collettiva d’arte. Con i rifiuti¬† del mare, c’√® chi ha fatto sculture, e non √® finita qu√¨, perch√® gli arredi degli artisti, tutti in cartone, li ha fatti David Bianchi.

 

mostra collettiva

La prima tappa √® stata Bagno di Romagna, ma la contaminazione di “Toscani Maledetti”, √® pronta a farsi conoscere in tutta Italia, perch√® di “habitat salutari” e gente che ha voglia di provare un tocco d’artista ce ne √® davvero tanta.

No comments

Nessun commento

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.