Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Lug 19

Come piantare una siepe di gelsomino in vaso e legarla al graticcio di legno

come legare il gelsomino al graticcioQuesto post lo scrivo con il cuore perché è un terrazzo realizzato per l’amicizia e per tutti voi che volete una siepe per tenere lontani gli sguardi curiosi. E come si fa una siepe in terrazzo senza terra? Semplice, se vi piacciono i rampicanti, in questo caso i gelsomini, basta metterli nei vasi.

Cosa vi occorre?

Un paio di amiche volenterose, i vasi e i sottovasi, il terriccio universale, l’argilla espansa, le piante e la passione per vedere realizzato un vostro sogno, e naturalmente il graticcio di legno dove far arrampicare i vostri rampicanti. In questo caso gelsomini, ma li potete integrare anche con qualche pianta di rose, di mandevilla, di ipomea…, l’importante è che siano in maggioranza i gelsomini in modo da avere le pareti sempre verdi.

Prima di tutto misurate la grandezza della vostra terrazza, in modo da ordinare il numero di vasi e sottovasi che vi occorrono e il numero di piante. Cotto, vetroresina o plastica? Il materiale dei vasi dipende da voi, da quello che vi piace di più e più che altro di quanto siete disposti a spendere. Poi al momento di piantare assicuratevi di avere tutto quello che vi serve, terriccio, vasi, piante e argilla espansa.

Per questa terrazza, ogni vaso è lungo quasi un metro, quindi una pianta di gelsomino messa al centro è più che sufficiente se li prendete già alti almeno 1, 50 cm così negli spazi laterali potete mettere le piantine e i fiori che più vi piacciono e ogni tanto concedervi di accostare al gelsomino qualche altro rampicante, come la rosa ecc…

Prima di tutto distribuite i sottovasi lungo il perimetro, poggiatevi sopra i vasi. Mettete un piccolo strato di argilla espansa sul fondo, per consentire il drenaggio dell’acqua.

Riempite i vasi del terriccio per più di metà, togliete il  vaso di plastica alle piane e distribuitele una per vaso, al centro e più vicino possibile al muro e al grigliato, per evitare troppi spanciamenti quando li legherete al legno.

Una volta distribuite tutte le piante, procedete alla colmatura dei vasi con il terriccio, quindi con molta cura scogliete i rampicanti, e quindi legateli al grigliato di legno, e in questo articolo vi spiego come si legano i rampicanti.

No comments

Nessun commento

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.