Eventi di Cibo e Spettacolo Il mio Chianti....

Badia a Coltibuono: Soundvivium atto secondo

02/03/2010

La prima serata di Soundvivium, si era svolta a Castellina in Chianti, con me “Gaiolese” a presentare i vini di un raddese, Michele Braganti.

Questa volta è stato fatto tutto nel solito comune, Gaiole in Chianti, precisamente nella stupenda Tenuta di Badia a Coltibuono, dove la padrona di casa, Emanuela Stucchi Prinetti, è la timoniera di questa grande realtà nel cuore del Chianti.

Emanuela, è stata lieta di accogliere nella sua proprietà il progetto di “Soundvivium“: dare la possibilità a giovani di talento di esprirmersi nel canto, nella danza, nella fotografia. Inoltre per tutte le serate è stato inserito il programma “Bougafer”: Matteo e altri suoi amici, con l’appoggio di Slow Food, portano avanti il progetto di assistere la comunità marocchina di Alnif, aiutandoli a costruire la loro filiera commerciale.

Negli splendidi saloni della villa, è stato installato il buffet di salumi, formaggi, polpette, crema di cumino e bruschette, il tutto anaffiato dai vini di Coltibuono. Intorno al grande camino, si sono raccolti gli ospiti, che fra una conversazione e l’altra hanno gustato del buon cibo e un ottimo dolce, prima di trasferirsi nella sala della musica.

Il sopranoYui Horio e il mezzosoprano Sakiko Kobayashi, accompagnate dal pianista Bradley Gilchrist, si sono alternate nel “Bel Canto”: hanno interpretato arie passando da “Sole e amore”, di Puccini, alla “Regata veneziana” di Rossini, e hanno concesso al pubblico due bellissimi duetti “Via resti servita” di Mozart” e il “Duetto dei Fiori” dalla Madama Butterfly di Puccini.

Ricordo che “Soundvivium“, proseguirà il 2 aprile nella Tenuta di Borgo Scopeto con le musiche di Astor Piazzolla.

Per info e prenotazioni:

Andrea 339 8238182.

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

Rispondi

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Tag

Categorie