I Giardini delle Meraviglie Idea Weekend e Gita fuoriporta

I profumi di Boboli e i segreti dell’antica spezieria

13/05/2013

Questo è il mio articolo sulla rivista Toscana & Chianti News.

E’ bello perdersi tra i viali di lecci e le collezioni di agrumi del Giardino di Boboli a Firenze che dal 16 al 19 maggio 2013 ospita la settima edizione di I profumi di Boboli,  un evento della tradizione artistica e manufatturiera legata all’universo botanico.
Una piccola nicchia di produttori esclusivi di fragranze, profumi, saponi, candele, cosmetici, estratti da erbe aromatiche, spezie, fiori e piante profumate, tessuti e antiche stampe, accessori e complementi, rigidamente selezionati per qualità e autenticità del prodotto e per rappresentatività del territorio di appartenenza.

A maggio Boboli è nel pieno del suo vigore con le rose perfettamente sbocciate, gli agrumi baciati dal sole e le aiuole piene di vita: sarà divertente un confronto sensoriale da fare tra le fragranze e gli oli essenziali e le specie botaniche viventi del giardino, per capire e valutare istantaneamente il profumo di una pianta di “rosa damascena” della collezione botanica, con due gocce di essenza.
La mostra è l’unica manifestazione dove si vendono dei prodotti nel giardino mediceo, nei suoi quattrocento anni di storia, e l’ubicazione nell’Orto della Botanica inferiore scaturisce dal fatto che qui in origine esisteva un edificio adibito a spezieria, distrutto sul finire del Settecento, dove presumibilmente con i fiori del giardino gli antichi profumieri ed erboristi distillavano profumi e balsami medicamentosi.

Oltre all’esposizione, si terranno in contemporanea alcuni eventi collaterali, e la testimonial ufficiale che accompagnerà i tre giorni profumati, sarà il mimo Martina Carrai: nei giorni della kermesse verrà presentato “L’Antico Ricettario Fiorentino, tra storia scienza e leggenda”, il corso di formazione per “fragance designer” dedicato agli appassionati di profumo e tenuto da Fernanda Russo e Mariantonietta Rasulo, il laboratorio interattivo sulla bellezza e la cura delle mani tenuto da Mary Anny Florence. Inoltre visite guidate e gratuite all’Orto Botanico dell’Istituto Agronomico d’Oltremare e presso l’Ente CRF  di Via Bufalini, si terranno visite alla mostra “Porcellane e cappelli fioriti da Firenze nel mondo”. L’ingresso alla manifestazione sarà dal cancello di Porta Romana e l’ingresso  è gratuito, così come gratutita sarà la visita ai giardini per tutti i cittadini fiorentini muniti di documento d’identità.

 

Stefania Pianigiani

Ti potrebbe interessare anche

1 Comment

Rispondi

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.