Cosa fare e dove andare a Cosa fare in città Eventi di Cibo e Spettacolo Idea Weekend e Gita fuoriporta Mostre Monumenti & Musei & Mercatini Antiquariato

Mostra di Andy Warhol: nasce l’asse Milano-Pisa tra Palazzo Reale e Palazzo Blu

27/10/2013

In Italia, quando non c’è niente e quando c’è troppo in fatto di mostre…Segnalo il curioso fatto di Andy Warhol, che è in mostra in contemporanea in ben due città, a Milano a Palazzo Reale e a Pisa a Palazzo Blu. Chissà se faranno un biglietto speciale per visitarle entrambe? Sarebbe un idea… 😉

PISA PALAZZO BLU

Dal 12 ottobre al 2 febbraio l’esposizione presenterà circa 150 opere, tra cui 20 fotografie Polaroid, in grado di ripercorrere l’itinerario creativo dell’autore che tanto ha rivoluzionato l’arte del XX secolo. La mostra inoltre presenterà alcune tele di grande formato come Miths, Dollar, Skull, ma anche i rarissimi portfolio dedicati a Marylin Monroe e alle zuppe Campbell e ad alcune serie che renderanno visibile la sua evoluzione stilistica, a partire dalla fotografia poi al disegno e infine all’opera su tela, come nel caso di Knives (coltelli). Da non perdere  lo speciale Menu Warhol, che dà anche diritto a una riduzione sul biglietto di ingresso alla mostra.

Orario di apertura:
• dal lunedì al venerdì 10.00–19.00
• sabato e domenica 10.00–20.00

info@palazzoblu.it • www.mostrawarhol.it

MILANO PALAZZO REALE

Anche Palazzo Reale cede al fascino di Andy Warhol dal 24 ottobre al 9 marzo, lo celebra con un’esposizione di opere provenienti dalla collezione di Peter Brant. Appassionato e lungimirante mecenate, Brant iniziò a interessarsi fin da giovanissimo al lavoro dell’artista, che in seguito divenne un suo caro amico. Tra i capolavori esposti, oltre alla celebre Marilyn e alle lattine di Zuppa Campbell’s, anche una parte meno conosciuta della produzione di Warhol, come una serie di collage e di acquerelli risalenti agli anni Cinquanta del secolo scorso.

In scena oltre 160 opere, dai primi disegni di Warhol fino alle Ultime Cene – presentate proprio a Milano nel 1987, in quella che fu l’ultima mostra di Warhol, poco prima della morte per una banale operazione. E ancora gli autoritratti, e le opere più iconiche come le Electric Chairs del 1964, l’incredibile ritratto di Mao, i fiori e uno dei più celebri capolavori in assoluto di Warhol la Blue Shot Marilyn (1964), il ritratto della Diva hollywoodiana, tela che in mezzo agli occhi della star immortale ha una cicatrice importante (restaurata), quella proprio quel proiettile che nel 1967 a Andy costò quasi la vita. Brant, appassionato d’arte decisamente visionario, lo comprò nel 1967 per una manciata di verdoni, circa 5000 dollari.

      Orari: lunedì 14.30 – 19.30

 

      martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30 – 19.30

 

      giovedì e sabato 9.30 – 22.30

 

www.warholmilano.it

www.comune.milano.it/palazzoreale 
www.ticket.it/warhol

 

Ti potrebbe interessare anche

1 Comment

Rispondi

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.