Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for the 'Terre di Siena' Category

Siena: un picio per Amatrice

agosto 27th, 2016 | Category: Terre di Siena

Pici all'amatriciana

Quell’abbraccio di montagne che tocca Marche, Umbria, Abruzzo  e Lazio, io lo vedo da anni da casa di mio zio. Ero là vicino per “Ferragosto” a Monterubbiano, e ancora una volta mi ero divertita insieme a zio Lillo, a riconoscere il Gran Sasso, la Montagna d’Ascoli, il monte dell’Ascensione,dare il nome giusto alle vette dei Sibillini e ai Monti della Laga. Poi l’altra notte tutto è cambiato…

E io che mi occupo anche di cibo  sono favorevole all’iniziativa dei ristoratori italiani #UnAmatricianaperAmatrice e che anche i locali di Siena e provincia abbiano aderito a questa iniziativa di solidarietà.

E io suggerirei, visto che abbiamo proprio una nostra pasta, di usare i pici, per l’amatriciana. #UnPicioperAmatrice.

Nelle “Terre di Siena”, tanti ristoratori, hanno già cominciato a mettere in atto #AMAtriciana, l’iniziativa ideata nel Lazio che devolve alla Croce Rossa Italiana 2 euro per ogni porzione di spaghetti al sugo . In aggiunta a questa raccolta che sostiene gli interventi di emergenza individuati dalla CRI, tra il 12 e il 18 settembre Confesercenti e Associazione Italiana Città del Vino daranno vita anche ad una iniziativa che punterà a far ripartire quelli che fanno il nostro stesso mestiere e che sono rimasti colpiti dal sisma, cioè le attività della ristorazione, del commercio e della ricettività dei comuni di Amatrice, Accumuli, Arquata del Tronto e Pescara del Tronto”.

In questo caso, “#UnAmatricianaPerAmatrice” punterà a destinare il ricavato pieno di 100mila amatriciane in 7 giorni, in tutta Italia. Gli aderenti si impegneranno a destinare alla raccolta fondi, in almeno un giorno di quella settimana, l’intero incasso dei piatti all’amatriciana: “nel nostro territorio potranno essere spaghetti, ma anche pici” dice Tigli, il Presidente provinciale dei ristoratori Fiepet aderenti a Confesercenti.

No comments

Calici di Stelle a Siena, Castelnuovo Berardenga e alla Fattoria dei Barbi a Montalcino

Calici di Stelle a Palazzo Sansedoni

La notte di San Lorenzo, il 10 agosto, è per tradizione la notte delle stelle cadenti, e la notte dedicata a Calici di Stelle: per fortuna riguardo a Calici di Stelle, le date sono aumentate, per permettere a tutti, di visitare più paesi, e più tipologie di vino, quindi avete tempo fino a domenica 14 agosto per poter degustare i migliori vini italiani. Il programma completo con tutte le date, lo trovate quì, mentre io vi segnalo tre eventi tra Siena e provincia:

Siena, mercoledì 10 agosto: per Calici di Stelle, l’appuntamento a Palazzo Pubblico è per le 21, orario in cui apriranno le biglietterie (chiusura alle 23.15) per il Museo Civico, i Magazzini del Sale e la Torre del Mangia. Nella Loggia dei Nove, fino alla mezzanotte, si terranno la degustazione di vini curata da Enoteca Italiana e l’osservazione guidata del cielo e delle stelle con i volontari dell’Unione Astrofili Senesi; i Magazzini del Sale ospiteranno, invece, i vini partecipanti al concorso enologico internazionale delle Città del Vino “La Selezione del Sindaco”, condotto dalla delegazione della Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori Siena-Valdelsa e dall’Associazione Italiana Sommelier di Siena. La degustazione sarà accompagnata con la musica del gruppo “Siena Jazz University Quartet” . Il costo dei biglietti è di 6 euro per il Museo Civico e i Magazzini del Sale, con degustazione, e di 10 euro per la Torre del Mangia.

Mentre a Palazzo Sansedoni, dalle 20.30 alle 24, al piano nobile, oltre alla degustazione dei vini,  sarà possibile ammirare alcuni tra i pezzi più pregiati della collezione di opere d’arte della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Ingresso con degustazione di vini, a cura di Enoclub Siena, a 6 euro.

 

calici-di-stelle-in provincia-di-Siena.jpg

Castelnuovo Berardenga, giovedì 11 agosto e venerdì 12 agosto: a Castelnuovo Berardenga quest’anno hanno fatto grandi cose, addirittura ben due date, legate al Calici di Stelle e questo è un bel segno, grazie anche alla collaborazione tra persone.

Si comincia giovedì 11 agosto, alle ore 20 in Piazza Marconi, dove il Comitato Associazioni in Festa, in collaborazione con Slow Food Siena, e i ristoratori di Castelnuovo e i produttori dell’Associazione Viticoltori Chianti Classico Berardenga, proporranno ‘A cena in Terra Berardinga’, per gustare sotto le stelle piatti tipici abbinati a vini di eccellenza di produzione locale.

La cena sarà preceduta, alle ore 19 presso l’Auditorium di Villa Chigi, dall’inaugurazione della mostra ‘Uomini di razza’, che raccoglie sculture contro il razzismo realizzate da dodici artisti dell’associazione Gruppo degli Estrosi.

Venerdì 12 agosto, a partire dalle ore 19, sarà la volta di ‘Calici di Stelle nel borgo’, con degustazione  di vini e prodotti tipici messi a disposizione dalle aziende agricole e vitivinicole castelnovine. La serata sarà accompagnata da musica, spettacoli, arte e dalla possibilità, grazie all’Unione Astrofili Senesi di osservare le stelle nel parco di Villa Chigi.

Per prenotare è possibile contattare l’ufficio turistico di Castelnuovo Berardenga al numero 0577-351337 oppure all’indirizzo e-mail ufficio.turistico@comune.castelnuovo.si.it  o chiamando il numero 348 7400653.

Calici di stelle a Montalcino

Fattoria dei Barbi a Montalcino, venerdì 12 agosto: direttamente in fattoria, dalle 17.00, Stefano Cinelli Colombini, vi condurrà  personalmente per una visita alla sua Cantina e al Museo della Comunità di Montalcino e del Brunello, quindi la  serata al fresco della Fattoria Dei Barbi proseguirà tra assaggi di vino con aperitivo al tramonto, la cena a base di prodotti del territorio e imparando a riconoscere stelle e costellazioni.

La formula ̬ semplice: si partecipa su prenotazione Рscrivendo a info@fattoriadeibarbi.it o tel. +39 0577 841111
Costo: 35 euro, cena inclusa.

No comments

#SienaCinema in città e alle terme

siena Cinema alle terme e in città

La bellissima foto che vedete, è fatta alle terme l’Antica Querciolaia, da Lorenzo Bianciardi e Giovanni Pellicci, ideatori di “Al cinema con gusto”, che insieme a #Sienacinema, allieterà l’estate e l’autunno a Siena e a Rapolano Terme.

Ma cosa è Sienacinema? E’ una serie di iniziative che arricchiranno l’offerta culturale dell’estate 2016, e dell’inizio autunno. Da giugno a  ottobre la settima arte sarà declinata in varie modalità per rendere più gradevoli i dopocena  dei senesi,  l’esperienza dei turisti e quella degli appassionati di settore. L’eterogeneo cartellone si è aperto il 23 giugno alle Terme Antica Querciolaia, dove il ciclo di proiezioni a bordo piscina “Al cinema con gusto” integrerà fino al 1 settembre l’attrattività del turismo termale. A fine settembre (dal 27 al 2 ottobre) la 20esima edizione del Terra di Siena International Film Festival completerà la proposta 2016 dei tre festival cinematografici senesi, che avranno il primo momento culmine il 27 e 28 agosto con Fuori Fuoco – il mestiere dell’attore. Nel mezzo dell’estate, le trame dei film diverranno motivo di attività all’aria aperta, con Le Scoperte del Giovedì.

Questo invece il programma di “Al cinema con gusto”

cinema alle terme di Rapolano

E cosa sono le scoperte del cinema il giovedì sera a Siena?

  Alla sua quarta edizione, la serie di passeggiate in notturna a passo comodo curate dalle guide Federagit di Siena si veste di celluloide, e diventa “Le Scoperte del Cinema”. Dal 28 luglio all’8 settembre, ogni giovedì sera (tranne l’11 agosto) la trama di un film girato nel centro di Siena ispirerà un diverso  itinerario con cui ripercorrere le tracce di attori, registi, comparse locali e curiosità.   La prima passeggiata andrà sui luoghi de La Ragazza del Palio, pellicola del 1958 interpretata da Vittorio Gassman e Diana Dors: al centro dei successivi percorsi saranno altre pellicole del Novecento come “Palio” (il 4 agosto), “Io, Caterina” (il 18), “Pia de’ Tolomei” (1 settembre),  e due film del Terzo millennio: “Con gli occhi chiusi” (il 25 agosto) e “La città ideale” (8 settembre).

I percorsi del giovedì sera prenderanno il via alle ore 21.15 da Fonte Gaia;  comincerà invece alle 18 del 14 luglio l’evento-anteprima delle Scoperte di Cinema: all’Orto de’ Pecci (valle di Porta giustizia) un  cine-aperitivo con proiezione delle più belle scene realizzate in terra di Siena, e percorso di “assaggio” sulle tracce di 007 Quantum of Solace. Dettagli su Scoperte in Facebook e Instagram.

2 comments

Premio Letterario Città di Siena, oggi il vincitore

il vincitore del premio letterario città di Siena

A Siena è arrivato il fatidico momento: stasera verrà proclamato il vincitore del 1° Premio Letterario Città di Siena. Non credete che sia stata una passeggiata, per Massimo Granchi, Annalisa Coppolaro Nowell, Mita Feri e tutto il Gruppo Scrittori Senesi: da mesi si ritrovano, hanno letto e riletto tutti i manoscritti pervenuti, hanno fatto grandi progetti per il futuro del gruppo e stasera proclameranno il vincitore.

E’ stato scelto tra un totale di 59 autori nella sezione prosa provenienti da tutte le regioni d’Italia e uno addirittura dalla Svizzera, 19 poeti da molte regioni italiane, e un autore presente sia con una opera di prosa che con una di poesia.

Università di Siena, Scienze Politiche e Giurisprudenza

La premiazione si terrà giovedì 26 maggio dalle 17, presso il Dipartimento di Scienze Politiche di Siena in via P.A. Mattioli, 10 e lo scrittore Paolo Di Paolo aprirà la Cerimonia di premiazione degli autori vincitori del I Premio Letterario Città di Siena, con la presentazione del suo nuovo romanzo “Una storia solo quasi d’amore” (Feltrinelli, 2016).

Vincenzo Fenili è il Presidente onorario della Cerimonia di Premiazione degli autori vincitori del I Premio Letterario Città di Siena, un evento organizzato da Gruppo Scrittori Senesi, casa editrice Il Leccio, con il patrocinio del Comune di Siena – Assessorato alla Cultura, Club Unesco e Toscanalibri.

 

chi sono gli scrittori senesi

Scrittori emergenti, scrittori affermati, opere edite e inedite, ecco quale è la rosa delle opere finaliste:

SEZIONE POESIA
Come una noce
La tenda dei ricordi
I resti di Cartagine
I tuoni sepolti
Disjecta Membra
Autunno
Partiture senza suono
Le parole di Estia
Frontiere di versi
A volte negli occhi

SEZIONE  NARRATIVA INEDITA
Ci abitava un sogno
Delitto alla Fiera
Il banco di Fortunella
Il ragazzo che aveva sognato l’America
Il risveglio di Horatio
Lo Zonista
Nuvole
Patologia generale
Quei buchi nel muro
Volevo essere Bianca

FINALISTI AFFERMATI (edito)
Il giornale della domenica (Luigi Oliveto)
Dimmi che credi al destino (Luca Bianchini)
Unghie assassine (Daniele Magrini)
Amianto (Alberto Prunetti)

FINALISTI EMERGENTI (edita)
Un amore tutto mio (Annarita Vigilanza)
Un fatto un delitto, Il caso Walter Cimino  (Nicola Marini)
Nel nome di Jon (Marina Berti)
Ammesso non concesso (Mauro Costabile)

E tutto il grande lavoro di lettura e selezione, è stato fatto da loro:

GIURIA TECNICA OPERE INEDITE
Cataldi Pietro, Lucrezia Argentiero, Lepri Roberta, Marilotti Gianni, Sacerdoti Daniela, un rappresentante della casa Editrice Il Leccio.

COMITATO DI LETTURA OPERE INEDITE
Angela Carlini, Giovanni Coluccii, Annalisa Coppolaro Nowell, Barbara Cucini, Granchi Massimo, Simonetta Losi, Sarita Massai, Federico Masti, Giovanna Mazzuoli, Ima Pasquadibisceglia, Francesco Ricci, Mario Tassoni, Marco Vagheggini, Luciano Valentini.

GIURIA TECNICA OPERE EDITE AUTORI AFFERMATI
Annalisa Coppolaro Nowell , Ricci Francesco, Giuseppe Rudisi

GIURIA TECNICA OPERE EDITE AUTORI EMERGENTI
Mita Feri, Granchi Massimo, Losi Simonetta

E continuate a seguirli, perchè hanno tante idee per il futuro! In bocca al lupo Gruppo Scrittori Senesi!

No comments

La terra che partorisce il grano sulla Via Francigena

la terra che partorisce il grano

Comincia così il mio 2016 nel blog, con queste foto della Via Francigena che ho fatto in questi giorni da Abbadia Isola a Monteriggioni, proseguendo fino a Siena, per poi inoltrarmi in Vald’Arbia, tra Ponte d’Arbia, Buonconvento e Montalcino.

L’inverno con la terra che partorisce grano è una delle magie che la natura sa fare. Il seme della terra che da solo buoni frutti, e chi tanti anni fa ha delineato il percorso della Via Francigena nelle Terre di Siena, ha creato una magia per quattro stagioni.

Non saprei dirvi quale è il periodo migliore per fare questo cammino, ogni giorno è diverso. Luce e colori mutano, nebbia e sole si inseguono, freddo e caldo si alternano. Per questo è un viaggio da fare a tappe. Sei tu che decidi la stagione, se andare controdirezione oppure seguire la strada giusta. Come nella vita, solo tu puoi scegliere come fare.

Io spesso lascio la macchina ad Abbadia a Isola, e vado a piedi a Monteriggioni e poi ritorno. Il bello è che sulla strada c’è un salve e un sorriso per tutti, come se camminare su quel sentiero sia un privilegio. Una strada dove il rispetto si respira davvero.

Mettetela nei vostri buoni propositi una passeggiata come questa. E buon anno di cuore a tutti voi che passate da queste pagine.

No comments

Scoprire Siena con Il Trekking Urbano

Il trekking urbano a Siena

Indecisi su come passare il weekend? Sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre, Siena vi accoglie con visite guidate, percorsi urbani, cooking show e tour in bici.

Siena celebra la Giornata del Trekking Urbano con un weekend di eventi slow, da vivere all’aria aperta.

 Sabato 31 ottobre il percorso da Piazza del Campo tra arte, gusto, cibo con degustazione nel Cortile del Podestà

 Due giorni di eventi all’aria aperta e all’insegna dello ‘slow tourism’ per celebrare la XII giornata nazionale del Trekking Urbano, in programma per sabato 31 ottobre in 50 città d’arte italiane.

 Un sabato a ‘tutto trekking urbano’. Siena, Comune capofila, della XII giornata nazionale del Trekking Urbano propone per sabato 31 ottobre un fitto programma di iniziative che culmineranno con il percorso tra arte, cultura e gusto dal titolo ‘Cibo per l’anima, cibo per il corpo’. Nell’anno di Expo 2015, Siena propone un itinerario affascinante che si snoderà per 3 chilometri alla scoperta della storia, dei luoghi simbolo della città e delle opere d’arte che ‘raccontano’ il cibo e la convivialità a tavolaAlle ore 21.30, presso il Cortile del Rettorato in Banchi di Sotto 53 è previsto il Dj Set a cura dell’Università degli Studi di Siena. I sapori della migliore tradizione enogastronomica toscana torneranno protagonisti, sabato 31 ottobre dalle ore 12 a mezzanotte e domenica 1 novembre dalle ore 11 alle ore 22, in occasione di “Siena wine fair. Small Vineyards Special Edition”, in programma al Tartarugone, di Piazza del Campo, per la manifestazione dedicata alla promozione e degustazione di vini, con la partecipazione di  20 piccole aziende vitivinicole italiane e di 4 aziende locali di street food.

percorsi di trekking a Siena e dintorni

 A Siena le tappe del percorso. Il Trekking urbano, prenderà il via da Piazza del Campo dalle ore 15.30, con partenze programmate ogni dieci minuti. L’itinerario coniuga sapientemente un affascinante percorso che si snoda attraverso stradine e suggestivi vicoli del centro storico, con la possibilità di ammirare capolavori di straordinario valore, come la formella del Banchetto di Erode di Donatello, custodita nel Battistero del Duomo e l’affresco del Buon Governo di Ambrogio Lorenzetti.

Gli Itinerari guidati di sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre. Il week end organizzato dal Comune di Siena propone eventi e iniziative per riscoprire la città a piedi senza fretta, riappropriandosi del tempo, della memoria e dell’identità dei luoghi. Tra gli itinerari alla scoperta di Siena oltre al Trekking urbano, sarà possibile partecipare alla visita guidata ‘Siena classica’, organizzata dal Centro Guide. L’iniziativa, a pagamento per gli adulti (20 euro) e gratuita per i bambini sotto i 12 anni, si svolgerà alle ore 11 nelle giornate di sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre su prenotazione chiamando il numero 0577 43273.

Domenica 1 novembre alle ore 9 si svolgerà inoltre l’ultimo appuntamento di #SienaFrancigena, il trekking urbano lungo la Via Francigena, da Porta Camollia all’Orto dè Pecci, facendo tappa all’antico ospedale di Santa Maria della Scala. Alla conclusione del percorso, su prenotazione al numero 0577 530038, sarà consegnata la Bisaccia del Pellegrino con prodotti a Km zero. Sempre nella giornata di domenica 1 novembre alle ore 13.30 prenderà il via ‘Assaggia Siena’ il tour in città con degustazione di prodotti locali, curato dal Centro Guide in collaborazione con il Consorzio Agrario di Siena. Il percorso è a pagamento su prenotazione chiamando il numero 0577 43273.

Cooking show. Il cartellone di eventi, in occasione della XII Giornata nazionale del Trekking Urbano, prevede inoltre due cooking show in programma per domenica 1 novembre. Alle ore 10.30, presso la cucina del Complesso Santa Chiara in Via Valdimontone n.1, la Scuola di cucina di Lella propone ‘Zuppe e verdure di stagione’ con la possibilità di imparare e preparare dal vivo alcune ricette della trazione senese. L’iniziativa è gratuita e su prenotazione chiamando il numero 0577 46609. Alle ore 16.30, sempre all’interno della cucina del Complesso Santa Chiara, si terrà il workshop e cooking show dedicato alla zucca gialla curato dalla Scuola di cucina The International Chef Academy of Tuscany, in collaborazione con la biologa nutrizionista, Silvia Migliorini. L’evento è gratuito su prenotazione chiamando il numero 0577 280121.

Caccia al tesoro golosa per bambini. Gli eventi in programma ‘strizzano l’occhio’ anche alle famiglie con bambini. Domenica 1 novembre alle ore 15 si terrà la caccia al tesoro da Piazza del Campo alla scoperta dei dolci e delle tradizioni culinarie senesi, in compagnia delle guide del Centro Guide. L’evento è a pagamento per i bambini al costo di 6 euro e su prenotazione chiamando il numero 0577 43273.

Per gli amanti delle due ruote. Le proposte per visitare Siena in maniera slow e ‘dolce’ continueranno, oltre che a piedi, anche in bicicletta grazie al tour panoramico proposto da Siena Bike Tour per domenica 1 novembre. Grazie alle biciclette elettriche a pedalata assistita sarà possibile ammirare scorci e angoli nascosti della città. La partenza è fissata per le ore 15 dal parcheggio “ex campino” adiacente alle Fortezza Medicea. L’iniziativa è a pagamento su prenotazione chiamando il numero 377 6704235.

1 comment

Siena Francigena, camminare nel passato pensando al futuro

Panorama di Siena

Siena, credi di conoscerla bene e invece scopri che non è così! Mi è successo qualche domenica fa che durante la #SienaFrancigena nel tratto urbano della città, ho visto cose che non mi ero mai resa conto ci fossero! Osservare più che si può questa è la regola.

Oltre cinquanta persone, forestieri e tanti senesi, si avete letto “senesi”, a fare il tratto urbano della Via Francigena, da Porta Camollia a Porta Romana. Tutti con la voglia di immergersi nella storia e vedere la città in modo diverso. Pellegrini forestieri arrivati grazie a un ottimo modo di fare comunicazione, e questo ai tempi d’oggi è molto importante.

Suona suona campanina, gli occhi rivolti al cielo ad ammirare i tanti piccoli campanili a vela.

Le lastre del “Tempo Zulu“, quante volte le avrete calpestate senza vederle? Me compresa! Quindi aguzzate la vista quando camminate sulle lastre, troverete sorprese.

Logge della Mercanzia, l’incanto del Duomo, e gli occhi sbalorditi dei pellegrini appena varcato l’ingresso del Santa Maria della Scala. Ma davvero era un’ospedale?

L’Ospedale Ospitale, e io che ho la fortuna di esserci nata in questo luogo, che mi ricordo di camerate e pronto soccorso, ed ora mani esperte hanno ridato vita a pitture magistrali, rimaste coperte per secoli…Nutrire e accogliere, questo il suo motto.

Camminare e ammirare, lentamente, passeggiare slow, fino ad arrivare alla Basilica dei Servi, da osservare in silenzio. Infine, ripartire, con una Siena diversa negli occhi, sorprendente e sincera.

Tappa conclusiva, all’Orto dei Pecci, la campagna in città, dove ristorarsi con la bisaccia del pellegrino. Finisce così la passeggiata, con il saluto dei Pellegrini “Utreia” “Suseia” e la cosa importante è che fa sempre bene contaminarsi di cultura, si imparano sempre un sacco di cose nuove…

#SienaFrancigena è un progetto del Comune di Siena che si svolgerà, ogni domenica, dal 7 giugno al 1 novembre con partenza alle ore 9 da Porta Camollia.
Il percorso ha una durata di circa 3 ore e si snoda per 4 km all’interno delle mura.
Il costo del biglietto, comprensivo di guida, ingresso al Santa Maria della Scala e della ‘’Bisaccia del pellegrino’ è di 20 euro e di 10 euro per bambini fino a 11 anni di età.

Prenotazioni:
(entro le ore 17,00 del sabato)
TEXI s.r.l. – Viale Europa, 21 – Siena
tel. +39 0577 530038 – +39 392 1212784
info@texi.travel
www.texi.travel

1 comment

Vino e Siena, un connubio perfetto sotto le stelle

Siena by night

Si avvicina il 10 di agosto e sono tante le cose da fare a Siena la notte di San Lorenzo. Otre alla Divina Bellezza in piazza del Duomo, ci sarà per tutta la serata il connubio perfetto tra Siena e il vino nei luoghi più belli della città, da Piazza del Campo all’Accademia Chigiana.

Enoclub e Ais per la prima volta insieme a SienaL’Enoclub Siena insieme all’Ais (e solo per questo è un evento davvero unico e da non perdere) organizza dalle ore 17.00 fino alle 18.30 nella sala Conferenze Palazzo Sansedoni, via Banchi di Sotto, la conferenza
Vini espressione del nostro territorio: ricerca identitaria e unicità produttiva”.
Le declinazioni del Sangiovese e degli altri vitigni autoctoni toscani. Il progetto Sangiovese Purosangue.

il palio di Siena  dipinto con il vino

Alle 19 nell'”Entrone” di Palazzo Pubblico, viene presentato il Palio della carriera del 16 agosto. Le coincidenze hanno voluto che il drappellone dipinto con il vino da Elisabetta Rogai, cada proprio in concomitanza con Calici di Stelle…Qui trovate la mia intervista alla pittrice.

calici-di-stelle-Siena

La notte dei desideri si accende a Siena con un programma ancora più ricco e che avra al centro cultura, eccellenze vinicole delle Terre di Siena, musica e possibilità di visitare in notturna alcuni dei luoghi più suggestivi della città: il Museo Civico, la Torre del Mangia,  i Magazzini del Sale, Palazzo Chigi Saracini, sede dell’Accademia Chigiana. Qui trovate tutto il programma della manifestazione, mentre qui ci sono tutte le aziende partecipanti dell’Enoclub Siena  nel cortile interno di Palazzo Chigi Saracini, in Via di Città 89, presso l’Accademia Chigiana. E insieme al vino, non mancherà la buona musica con due favolosi concerti.

Discovering Siena, ogni giorno tante cose da fare…

No comments

« Pagina precedentePagina successiva »