Cibo Chef e Cuochi Evento Di Vino

Pizza di Giovanni Santarpia e Brunello di Ruffino, certo che si può! Ecco nata una nuova attrazione fatale

15/07/2013

Le notti di mezza estate servono anche per far si che vengano realizzati anche dei sogni, come quello di abbinare un Brunello alla pizza. Succede nella Tenuta di Poggio Casciano sulle colline fiorentine, dove per una sera sono protagonisti i vini dell’Azienda Ruffino abbinati alla pizza di O’ Professore Giovanni Santarpia di Palazzo Pretorio.

Così sotto un giardino di “cipresse” e lecci secolari, contornato da vigne tenute alla perfezione (si nota che in questa tenuta c’è una mano di una donna 😉 ), prende il via una di quelle serate che difficilmente verrano dimenticate. Il Rosatello si sposa bene alla pizza prosciutto e melone, come a quel capolavoro che è stato “la pizza ai fiori di zucca ripieni di  prosciutto cotto e ricotta“. Delicata e ruffiana al tempo stesso che ne vorreste mangiare fino allo sfinimento.

Poi arriva la selezione dei vini,  il rosso nel fiasco, il Chianti Cassico Riserva Ducale e il Brunello Greppone Mazzi ed iniziano gli abbinamenti seri, quelli che vedono arrivare a tavola la pizza con l’insalata di trippa e il panuozzo ripieno di lampredotto alla Luca Cai, seguiti dal cavallo di battaglia di Santarpia la “pancetta e crema di zucca“, per terminare con la pizza alle cipolle di Certaldo e pecorino di Fossa.

Ma non è finita, perchè il forno a legna ha in serbo anche le pizze dolci e non ne vuole sapere di fermarsi: ecco sopraggiungere la pizza con la spalmabile Pistocchi e la pizza ai mirtilli con il Vin Santo di Serelle. Che dire, una serata “geniale”, con le pizze divise a spicchi, in modo da assaggiarle tutte senza appesantirti, e il nulla osta dell’azienda a provare gli abbinamenti enoici in assoluta libertà. Da ripetere.

Ti potrebbe interessare anche

1 Comment

Rispondi

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.