Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

gen 28

Il Classico della Berardenga si svela a Pontignano

certosa-di-pontignano

Se siete appassionati di vino, non perdetevi questa bella iniziativa fortemente voluta d i produttori del Chianti Classico di Castelnuovo Berardenga (Siena), che si incontrano per far conoscere i prodotti e l’unicità del loro territorio alla Certosa di Pontignano, giovedì 29 gennaio.

L’intento è quello di condividere il complesso di valori storici, economici, paesaggistici, vitivinicoli e antropologici di questa terra.

I prodotti delle terre della Berardenga si fortificano nella loro diversità, l’uno con l’altro ne fanno un tutt’uno, da renderli unici e distinguibili sotto il nome “BERARDENGA”. Sono 28 le aziende partecipano a questo evento, tutte strettamente legate con la loro produttività a questa terra, consapevoli più che mai del suo valore e della sua ricchezza Oggi piantiamo un ceppo perché questo cresca e si invigorisca con l’apporto di tutti.

Programma Della Manifestazione

ore 10.30 Accredito stampa

ore 11.00 Conferenza

Introduzione: Giovanni Poggiali, produttore Felsina; Valeria Losi, produttrice Agricola Losi Querciavalle

Note di Storia della Berardenga: Italo Moretti, Storico dell’Architettura

Chianti della Berardenga: Giovanni Brachetti Montorselli, vice presidente Centro Studi Chiantigiani

Relazione economica: Alessandra Casini Bindi Sergardi, produttrice Bindi Sergardi

Relazione geologico-ampelografica: Maurizio Castelli, enologo Moderatore: Davide Bonucci, Enoclub Siena

A seguire: Buffet e degustazione Chianti Classico, Chianti Classico Riserva, Chianti Classico Gran Selezione.

AZIENDE PARTECIPANTI:

Bindi Sergardi, Borgo Scopeto, Canonica a Cerreto, Carpineta Fontalpino, Castell’in Villa, Castello di Bossi, Castello di Selvole, Dievole, Fattoria di Corsignano, Fattoria di Petroi, Felsina, La Casaccia, La Lama, Lecci e Brocchi, Losi Querciavalle, Miscianello, Podere Le Trosce, Podere Scheggiolla, Poggio Bonelli, San Felice, Tenuta Cappellina, Tenuta Casuccio Tarletti, Tenuta di Monaciano, Tenuta di Arceno, Terra di Seta, Tolaini, Villa a Sesta, Villa di Geggiano.

Info:

classicoberardenga@gmail.com

328-5436775

No comments

gen 27

A San Gimignano si va a scuola di magia tra alambicchi e spezie magiche

I bambini si divertiranno sabato 31 gennaio a San Gimignano per il carnevale Etrusco. A scuola di magia: i misteri della Spezieria”, la visita guidata per bambini fino a 12 anni  al polo espositivo del monastero di Santa Chiara.  Alle ore 15, una strega ed una fatina accoglieranno – e si contenderanno – bambini ‘curiosi’ e pronti ad imparare cose nuove divertendosi. Li condurranno all’interno della Spezieria di Santa Fina per scoprire il mondo reale e quello magico degli etruschi. Un viaggio nel tempo che si snoderà tra reperti archeologici e racconti fantastici, per proseguire tra alambicchi, vasi, spezie ed erbe ritenute magiche come la mandragora. i piccoli visitatori, per l’occasione tramutati in folletti e apprendisti stregoni conosceranno esemplari di piante i cui segreti erano ben noti alle donne dell’epoca di Santa Fina: per ogni partecipante la visita si concluderà con una personalissima ricetta di “pozione”.

Il costo di partecipazione a persona alle visita sarà di 7 euro (gratis per i bambini fino a 6 anni) oltre ai 6,5 euro di ingresso al Museo, con il quale dopo la visita adulti e bambini potranno anche salire sulla Torre Grossa di San Gimignano. Prenotazione obbligatoria (fino ad un massimo di 20 partecipanti) al numero 347 5065700. I genitori potranno scegliere se accompagnare i figli o se affidarli alle guide per la durata dell’iniziativa (75 minuti circa). Partner dell’evento sarà Giocolenuvole onlus, che collaborerà per ‘trasformare’ i bambini in folletti.  Altri dettagli su www.facebook.com/scoperte.

No comments

gen 21

La ricettà della bontà: torna il contest a fin di bene

Mamma mia come passa veloce il tempo! Sembra ieri che ho fatto il post sulla pasta della bontà patrocinato dalla Lega del Filo d’Oro, e ci risiamo! ;-)

Segnalo anche questa volta questa bella iniziativa, non è difficile, basta cucinare un piatto di pasta a vostro piacere, e in premio c’è un bel corso di cucina alla Boscolo Etoile Academy di Tuscania nel Lazio.

Una ricetta originale, gustosa e che abbia la pasta come ingrediente principale: sono questi gli elementi essenziali per partecipare alla seconda edizione del concorso “Ricetta della Bontà” promosso dalla Lega del Filo d’Oro in occasione dell’iniziativa di raccolta fondi Pasta della Bontà.

Per partecipare al concorso, basta compilare, entro il 20 febbraio, il form all’indirizzo: http://www.pastadellabonta.it/invia-la-tua-ricetta/.

La Pasta della Bontà è un’iniziativa di raccolta fondi che, per il  terzo anno consecutivo e grazie alla collaborazione di Coldiretti, offre  sostegno verso le attività di assistenza e riabilitazione di bambini, giovani e adulti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali.  

CLICCA QUì PER PARTECVIPARE CON LA TUA RICETTA

3 comments

gen 20

Quante cose da fare per i bambini, dal corso di falegnameria alla lettura animata dei libri

piccoli-giardinieri-cresconoAvendo diversi amici che sono genitori, ogni tanto nel blog penso anche a loro, quindi quando vedo qualche idea carina mi piace segnalarla, e lo ammetto, qualche volta mi piacerebbe partecipare anche a me a questi eventi da bambini ;-)

Ve ne segnalo un paio molto belli.

mi-leggi-un-libro

Da poco tempo a Siena è aperta la libreria Cartazzucchero, e sta facendo un sacco di cose interessanti e sabato 24 gennaio alle 15.30  Francesco Chiantese presenta “Mi leggi un libro”?
I libri si leggono ad alta voce oppure in silenzio? Si leggono da soli o in compagnia? E le immagini…a che cosa servono le immagini? I bambini incontrano il libro per scoprire che quel “coso” stampato e’ il primo strumento multimediale che l’uomo abbia mai inventato

Merenda golosa con torte, muffin, pane e nutella, cioccolata in tazza e spremuta di arancia

animazione+merenda € 15,00 (per bambini in età scolare)

prenotazione obbligatoria:
libreria@cartazucchero.it
0577-284769

CORSO DI FALEGNAMERIA PER BAMBINI (che garberebbe anche ai grandi) ;-)

Alla Fattoria Didattica del Vecchio Molino, vicino a Siena, Francesca e Xavier propongono il corso di falegnameria.

In diversi incontri ci sarà la possibilità di andare nel bosco a reperire materiale e a riconoscere gli alberi. 
Gli incontri si svolgeranno il sabato mattina dalle 9.30 alle 12.30 (ore 9.30-10 raccolta materiale nel bosco, ore 10-12.30 laboratorio e nel mezzo colazione). 
L’iniziativa é rivolta sia ai bambini di 5-7 anni (gruppo dei “falegnomi”) che ai bambini di 7-12 anni (gruppo dei “maîtres du bois”).
 In alcuni incontri sono proposte attività differenziate ai due gruppi, tuttavia per ragioni di interesse o di competenze mostrate dal bambino, puo’ essere possibile cambiare gruppo. 
 
Ecco le date degli incontri e cosa faranno
 
31 gennaio : creazione del gioco del Pimpedin (gioco da tavolo dinamico per 2 persone, grandi o piccine!) 
 
07 febbraio : creazione di una “girouette” (segnavento) da mettere sul balcone o nel giardino… 
 
21 febbraio: creazione di un gioco delle tabelline (in uso nelle scuole steineriane) per i 7-12 anni,
creazione di un bastone della pioggia per i 5-7 anni
 
14 marzo : creazione di una “boîte à lettre” (cassetta della posta personalizzata) per i 7-12 anni,
realizzazione di una spada con fodero per i 

5-7 anni
21 marzo : terminazione della boîte à lettre e verniciatura per i 

7-12 anni
terminazione del fodero e realizzazione dello scudo per i 

5-7 anni
18 aprile : creazione di una “caisse à potager”, (orto tascabile!) da portare e continuare a casa per i 

7-12 anni
riconoscimento e raccolta di erbe spontanee commestibili e creazione di un erbario per i 

5-7 anni
 
09 maggio : creazione di un’amaca oppure di una casetta per i pipistrelli per i 

7-12 anni
inizio della realizzazione di una barchetta per i 

5-7 anni
16 maggio : creazione di un’amaca oppure di una casetta per i pipistrelli per i 

7-12 anni
terminazione della barchetta per i 5-7 anni.
Alla fine dell’incontro tutti i genitori sono invitati alle prove generali delle barchette sul torrente Fusola e a seguire pic-nic   
Numero minimo di partecipanti per attivare gli incontri: 13 
 
Quota : 95 euro (8 incontri), 65 euro (5 incontri), 15 euro (1 incontro) 
 
Iscrizione : una settimana prima di ogni incontro 
 
Strumenti : forniti da noi.
I bambini che già possiedono una cassettina di attrezzi ed hanno piacere di portarla possono farlo (consigliamo ci sia un’etichetta col nome del bimbo su ogni attrezzo). 
 
Raccomandiamo una tenuta comoda (che si possa eventualmente rovinare). 
 
Per chi ha problemi di trasporto da Siena al Vecchio Molino, segnalatelo, cosi da trovare una soluzione. 
Tel:  0577 377 187
Email: molino@poderesantamargherita.it 
No comments

gen 19

L’arte contemporanea alle Serre Torrigiani di Firenze

Oggi vi voglio parlare di un posto davvero meraviglioso, le Serre del Giardino Torrigiani di Firenze, che ho avuto modo di vedere insieme alla mia amica Antonietta. E’ un luogo davvero speciale, che si presta a tante cose, e ci sono delle piante bellissime.

E se al giardino ci vengono accostate le opere d’arte cosa ne viene fuori? Ecco in arrivo “Prospettive Contemporanee” organizzato da Associazione “Per Boboli” e Florence Biennale con l’obiettivo di creare un momento di confronto e dibattito sul tema dell’Arte Contemporanea.

L’appuntamento è per sabato 24 gennaio 2014 alle h.16.30 presso i suggestivi spazi di Serre Torrigiani (via Gusciana, 21 – Firenze. Ingresso dal parcheggio di Piazza della Calza o Piazza Tasso) e, in forma di conversazione, verterà sul tema dell’interazione tra arte contemporanea e giardini storici.

Intervengono:

- Dott.ssa Alessandra Griffo, Direttrice Giardino di Boboli

- Arch. Mauro Linari, Direttore Ufficio Parchi e Giardini del Polo Museale Fiorentino

- Dott.ssa Miranda Mc Phail, curatrice di arte contemporanea

- Gidon Graetz, artista, scultore

Introducono:

- Jacopo Celona, Direttore Florence Biennale

- Eleonora Pecchioli, Presidente Associazione “Per Boboli”

- Simone Bellocci, AD Serre Torrigiani

- Vanni Torrigiani Malaspina, Serre Torrigiani

- Vittoria Gondi, Presidente Garden Club Firenze – AGI (Associazione Giardini Italiani)

- Niccolò Rosselli Del Turco, Presidente Associazione Dimore Storiche Italiane – Sez.Toscana

L’incontro è gratuito e aperto al pubblico.

www.associazioneperboboli.com

No comments

gen 18

La Pieve di Sant’Appiano

Oggi è domenica e vi voglio parlare di una chiesa molto particolare poco lontano da casa mia, la Pieve  di Sant’Appiano nel comune di Barberino Val d’Elsa (Firenze), ma vicinissima a Poggibonsi (Siena).

Ho sempre sentito parlare di questa chiesa da una signora olandese, che conosco da tanti anni, e che oltre ad essere appassionata di arte, mi dice sempre che in estate a Sant’Appiano, fanno dei bellissimi concerti di musica classica.

La chiesa anche se rimaneggiata più volte è molto bella e di origine romanica, e vi si accede o dal chiostro oppure dalla scalinata in pietra che come per magia vi catapulta in un prato dominato da colonne e cipressi antichi.

Questo Appiano che è genovese, ne ha fatta di strada, arrivando fino alla Valdelsa, e l’ha canonizzata. Sulla sua storia non vi svelo di più, vi lascio leggerla quando arriverete alla Pieve.

No comments

gen 16

Pattinaggio artistico a Firenze, arriva l’International Skate Awards

Pattinaggio-Artistico-Firenze

Se vi sentite un pò come Amandine Poulain, la mamma di Amelié che adora i costumi dei pattinatori, invece che in televisione, avete l’occasione di vederli dal vivo i costumi: arriva a Firenze al Mandela Forum, il 24 e il 25 gennaio l’International Skate Awards.

Come dice la mia amica Elena,  sarà l’occasione per vedere protagonisti gli atleti che oltre a pattinare, recitano, ballano e cantano dal vivo. Uno show completo, anzi 2 considerando che gli spettacoli delle due giornate sono completamente diversi tra loro, con la “contaminazione” di discipline artistiche diverse come la danza aerea, la ginnastica artistica, l’acrobazia.

Sabato 24 gennaio alle 21, sono previste le perfomance degli atleti “Top Champions”, selezionati attraverso un sondaggio on line a livello mondiale tra addetti ai lavori del settore e semplici appassionati; sempre sabato sarà proposta una suggestiva coreografia di apertura che vedrà protagonisti tutti i campioni di International Skate Awards, coadiuvati da oltre 200 giovani atleti delle società di pattinaggio fiorentine.

Domenica 25, dalle 16.00, sarà invece dedicata al tradizionale musical con i pattini che ha sempre riscosso un grandissimo successo: il titolo dello show 2016 è “VOGUE”, la storia fa riferimento al mondo della moda, alla sua evoluzione negli anni, e alla prodigiosa escalation di alcune griffe fiorentine che trovano le loro origini più vere nell’abilità artigianale e nel genio creativo dei fondatori.

Le prevendite sono già iniziate: è possibile acquistare i biglietti nei punti vendita del circuito Boxoffice Toscana

INFO LINE : 051/6272148 – 335/8244308 – info@rollergp.org – Facebook: Artisti&Co.

BIGLIETTERIA

1° settore Euro 28 (compresi diritti di prevendita)

2° settore Euro 20 (compresi diritti di prevendita)

Abbonamento per i due spettacoli:

1° settore Euro 42 (compresi diritti di prevendita)

2° settore Euro 28 (compresi diritti di prevendita)

Tavolo Gold (a bordo pista con ristorazione in tavolo da 6 posti): Euro 62.00

Facilitazioni particolari per dopolavoro, associazioni, cral, soci Coop etc

No comments

gen 14

Carnevale di Venezia: in costume per la Nordic Walking

Nordic-walking-Venezia-Carnevale

Io lo scorso anno ho fatto il Nordic Walking per le vie di Siena, toccando tutte e 17 le fontane delle contrade e mi sono divertita un sacco, quindi quando ho visto questo evento legato al carnevale di Venezia, mi è sembrato carino postarvelo.

Nordic Walkin Carnival 2 a Venezia sabato 31 gennaio.

Anche in questa edizione, ci saranno quattro gruppi mascherati che partiranno da luoghi diversi di Venezia per convergere in Piazza San Marco.

Quattro percorsi che attraverseranno calli, ponti e piazze, lungo i quali le squadre dovranno superare delle prove  per poter proseguire il cammino.
Ogni concorrente si vestirà con la Bauta Veneziana, il Tricorno ed il Mantello, previsto in quattro differenti colori, abbinati ai relativi percorsi.
Le squadre, in maschera, dovranno individuare particolari storici ed architettonici lungo il percorso, affidandosi ad un dossier di indizi fotografici e mappe.
Porteranno a termine il gioco arrivando in Piazza S. Marco, dove comporranno un puzzle allegorico con gli elementi conquistati lungo i percorsi.
PROGRAMMA E ISCRIZIONI
www.nordicwalkinitaly.it

No comments

Pagina successiva »