La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

set 14

Il piazzale Michelangelo ospita il Gelato Festival

 10676407_780873095303737_2955261866940907756_n

Oggi è l’ultimo giorno per partecipare alla grande sfida del gusto al piazzale Michelangelo, a Firenze. La finale europea di Gelato Festival che vede in gara i 17 maestri gelatieri vincitori delle tappe italiane ed estere della manifestazione chiude i battenti stasera alle 24. Alle 18 è prevista la proclamazione del miglior gelatiere d’Europa 2015.

Nutella arriva al piazzale Michelangelo con un mega gonfiabile, dove saranno distribuiti palloncini e braccialetti per chi assaggia il Nutella Ice Cream venduto, solo per questa occasione, all’eccezionale prezzo di un euro a coppetta. 


Gelato Show Cooking – Tante occasioni per imparare a fare e abbinare il gelato. Ricco il programma dei Gelato Show Cooking che chiudono la finale europea di Gelato Festival. Fra i protagonisti di oggi: Toni Cafarelli proporrà una Zuccotto con Gelato di Nutella e Pan di Spagna e Gelato di Nutella in crosta di sfoglia e panna, Silvana Vivoli e Stefano Bencistà Falorni prepareranno un inedito Gelato al Fico con la Finocchiona, mentre l’Associazione Gelatieri Fiorentini con Vetulio Bondi presenta Gelato Ginger Vegan e Gelato Ricotta di latte di pecora con fichi neri e noci Km 0. 

Chiave d’accesso per Gelato Festival® è la Gelato card che avrà un prezzo eccezionale di 7 euro. A disposizione anche la ricarica, a 5 euro. La card dà diritto a cinque assaggi a piacere, tutti gusti in gara, e a un Gelato Cocktail, il gelato in versione da bere realizzato in collaborazione con Fabbri

No comments

set 13

Arte Floreale: parte il corso per farne una professione lavorativa su addobbi e composizioni

Tutte le volte che passate davanti a un fioraio, oppure andate a una cena, un evento o un matrimonio, il vostro sguardo cade sulle composizioni di fiori? Vi capisco bene, e non c’è cosa piĂą bella che imparare l’arte floreale. Quindi vi segnalo volentieri questo corso, dove imparare le basi, poi sta a voi approfondire le tecniche, sappiate solo che conta tanta fantasia.

Un percorso finalizzato a fornire la formazione di base per il fiorista professionista che intende proporsi con professionalità e competenza sul mercato del lavoro: i fiori, le forme, i colori, i contrasti, le armonie, le proporzioni, gli stili e tutte le esercitazioni pratiche utili e necessarie. Il corso è pensato sia per chi si accosta alla professione, sia per chi già vi opera ma desidera perfezionare le proprie conoscenze e competenze.

PRINCIPALI ARGOMENTI
conoscere i materiali e gli utensili; simmetria e asimmetria; il colore; il materiale complementare; stile formale; centrotavola e arte funeraria; stili architettonici, il mazzo o bouquet da sposa.

Per maggiori informazioni invitiamo a contattare la coordinatrice didattica dott.ssa Micaela Lopalco tel. 039 2302979 int. 2 sottoint. 5
m.lopalco@monzaflora.it

No comments

set 12

Mangiare a Villa Dievole è puro divertimento

Non ritrovavo le foto, visto che il mio pc ha subito vari attacchi e ora pare tornato tutto pimpante come prima. Dicevo, le foto di una cena speciale fatta a Villa Dievole qualche tempo fa. Con me l’amica Elena Policella, Carlo Vischi e Petunia Ollister e consorte e Elena Oprea, perfetta come sempre in tutte le situazioni.

Lo so che state pensando, ma a Dievole non fanno il vino? Certo, ma ora fanno anche ristorazione aperta al pubblico. Villa Dievole  il ristorante aperto anche al pubblico, quindi è carino andare a mangiare in un posto bello e a pochi km da casa: ci sono diverse formule come la cena al ristorante, la cena in cantina per gruppi un po’ piĂą numerosi e il venerdì sera accendono il grande barbecue per grigliare la carne.

Monika Filipinska è la chef che manda avanti la cucina e oltre a fare piatti toscani, si diletta anche con proposte appetitose come il soufflè al pecorino con prugna, pancetta croccante e salsa di pere, il minestrone con bocconcini di baccalà e i fiori di zucca ripieni.

La cena barbecue è organizzata a base di buffet di antipasti e primi seguita dalla grigliata di Dino, la cena in cantina presuppone un menu tipico toscano, suggerito dalla chef Monika, in funzione della stagione.  Volendo si può fare prima di cena la visita in cantina e la degustazione.

Un posto molto bello, e alla portata di tutti, dove sognare per una sera abbracciati dalle vigne del Chianti.

Dievole


LocalitĂ  Dievole, 6, 53019 Vagliagli Siena
0577 322632

No comments

set 11

Foodstock a Pontassieve, l’idea giusta per passare il fine settimana e il debutto dell’inedita coppia Marco Cibusfaber e Andrea Moretti

foodstock-mappa-pontassieve

Le previsioni sabato e domenica migliorano, quindi cosa c’è di meglio che andare all’avventura tra le stradine di un borgo antico insieme a cibo, chef, foodblogger e musica?

Succede che a Pontassieve, vicino a Firenze, sabato 13 e domenica 14 settembre arriva Foodstock ad animare il paese, e gli eventi sono davvero tanti, quidi vi segnalo alcune chicche da non perdere.

SABATO 13 SETTEMBRE

Dalle 15 alle 23 – Street Food Arena Piazza Vittorio Emanuele II con gli artigiani del cibo

ore 16.00 – Sede Ruffino. P.le Ruffino, COOKING SHOW, chef Marco Stabile – (gratuito su prenotazione)

Ore 18.00 – Ponte Mediceo – COOKING SHOW, chef Maria Probst (a pagamento su prenotazione) – 10 euro 

Per prenotazioni e costi relativi agli eventi Cooking Show:
Associazione Cavolo a Merenda
info@foodstockpontassieve.it – tel. 366 9582807

DOMENICA 14 SETTEMBRE

Ore 16.30 – Ruffino Chef Arena – Piazza XIV Martiri – COOKING SHOW chef Mario Perone (gratuito su prenotazione)

Ore 17.30 – Ruffino Chef Arena – Piazza XIV Martiri – COOKING SHOW chef Angelo Chimenti (gratuito su prenotazione)

Ore 17.30 – Arena del Luppolo piazza Verdi San Francesco Degustazione guidata di birre artigianali

Ore 18.30 – Ruffino Chef Arena – Piazza XIV Martiri – COOKING SHOW chef Claudio Vignali (gratuito su prenotazione)

Ore 18.30 – Palazzo Comunale – sala delle Eroine Verticale Riserva Ducale Oro e Bucerchiale Selvapiana sfidano il tempo con Andrea Gori (a pagamento con prenotazione) – 15 euro 

E tra tutti questi avvenimenti, non vi dovete perdere cosa faranno Sabrina Somigli e Leonardo Romanelli, ma soprattutto il sabato alle 18.30 l’attenzione sarĂ  per gli spaghetti alla Superciuck, una ricetta diabolica di Marco Cibusfaber e Andrea Moretti.

QUESTO IL PROGRAMMA UFFICIALE 

2 comments

set 5

Flashmob d’arte in piazza del Campo, che aspetti a portare le tue opere?

flashmob-arte-siena

Ti piace dipingere e disegnare e hai un’opera che vuoi donare? Sabato 6 e domenica 7 settembre a Siena c’è un flashmob molto particolare, Siena con la macchia, organizzato dagli amici Estrosi.

Come funziona il flashmob d’arte?

Tutti possono portare la loro opera su tela intelaiata,
dalle ore 10.00 del 6 settembre alle ore 15 del 7 settembre 2014, rigorosamente 100×100 cm. Verranno fatte foto mentre si compone l’opera in questo lasso di tempo. DovrĂ  essere dipinta su una tela con telaio in legno delle misure indicate con colori che non deteriorino in caso di intemperie.

Sarà firmata una liberatoria per eventuali danni derivanti dall’espozione e per le fotografie e gli usi che ne seguiranno pena l’esclusione dal FlashArtMob «Siena con la macchia».


La tela /opera sarà donata dall’autore per la raccolta fondi per corsi di pittura gratuiti e storia dell’arte senese organizzati successivamente dall’associazione Gruppo degli Estrosi.
La raccolta fondi sarà con offerte spontanee allo smontaggio di «Siena con la macchia» che avverrà dalle
ore 16.00 alle 18.00 del giorno 7 settembre 2014.
Se l’opera non sarà donata o non aggiudicata attraverso la raccolta fondi dovrà essere ritirata dall’autore dopo le ore 18 in Piazza del Campoe con presentazione della copia della liberatoria firmata. 


Le tele consegnate al nostro punto di accoglienza in Piazza le cuciremo insieme alle altre come un patchwork
in Piazza del Campo per una grande macchia di colore che unisca le diversità e dia nuova forza alla città di Siena in Europa!

 

No comments

set 1

Fiori profumati: come innamorarsi della Plumeria o Frangipani

Avete mai sentito parlare della pianta della Plumeria o Frangipani? Io me ne sono innamorata a prima vista all’Orto Botanico di Catania, e ringrazio tuttora di cuore Giovannino D’Agata, il capo giardiniere, che me ne ha regalata una talea, vedremo se si adatterĂ  al clima toscano.

Ce ne sono tante specie di quest’albero, dai fiori bianchi, rossi, bicolori o rosa. Un arcobaleno di colori e con un profumo che ricorda un mix tra gelsomino e tuberosa. Hanno semplicemente bisogno di un ambiente caldo e luminoso. Come ogni frangipani in vaso apprezza l’aggiunta di un concime liquido per piante da fiore al ritmo di una volta al mese durante il periodo di crescita.

Durante l’inverno, le foglie cadono parzialmente o alcune volte del tutto.  Per fiorire, la plumeria, avrĂ  bisogno di piĂą di 20 °  e annaffiature regolari. Tuttavia, è importante lasciare che la superficie si asciughi tra un’annaffiatura e l’altra per evitare ristagni.

La talea per fare nuove piante di frangipani è il metodo più utilizzato e  viene eseguita con sezioni di rami di circa 15 cm, piantate in vaso e collocate in un luogo caldo (25-30 ° C) e umido. Dopo 2-3 settimane si formeranno piccole radici.

Queste sono le caratteristiche di alcune plumeria frangipani:

Plumeria acuminata: la piĂą diffusa e profumata, con fiori bianchi dal cuore giallo
Plumeria  rubra: fioritura rosso fucsia e profumo dolciastro
Plumeria ‘Fruit Salad’ (ibrido): fiori sfumati rosa, giallo e bianco
Plumeria ‘Aztec Gold’ (ibrido) fiori gialli profumati che ricordano una  pesca.
Plumeria ‘Intense Arcobaleno’ (ibrido): bellissimi fiori rossi e oro giallo

No comments

ago 31

Siena, apertura e visite guidate al pavimento del Duomo

Come tradizione vuole, dopo il Palio di agosto, si tolgono i cartoni da terra, e il pavimento del Duomo di Siena, torna a farsi ammirare in tutta la sua magnificenza fino al 27 ottobre, inoltre vi consiglio di vedere la porta del cielo.

Ognuno può pagare il biglietto ed entrare in cattedrale, ma se volete fare una cosa piĂą approfondita, per capire meglio cosa viene raffigurato tra il marmo, sabato 6 settembre, c’è questa visita guidata.

L’Associazione Guide Siena e Oltre  organizza sabato 6 Settembre 2014 ore 15 la visita guidata al pavimento del Duomo di Siena

Un immenso tappeto di pietra.
Il pavimento «più bello, grande e magnifico che mai fusse stato fatto in Italia» (Giorgio Vasari).

• Costo della visita: € 8 a persona + Euro 1,40 per noleggio auricolari (obbligatori se il gruppo supera 15 persone).
• Durata della visita: 2 ore circa.
• Punto di ritrovo: ore 15:00 con biglietto già fatto (è sufficiente mettersi in fila 10 minuti prima dell’entrata) presso la biglietteria accanto allo sportello nr. 1

• Prenotazioni: Per prenotare si prega di telefonare al nr +39 338 61 101 27 (lun- ven dalle 14.00 alle 19.00) o inviare una mail a: info@guidesienaeoltre.com indicando il vostro nome, cognome e numero di cellulare.

No comments

ago 23

A Fonterutoli arriva l’enojazz con Matteo Addabbo Organ Trio

Giornate incredibilmente piene a lavoro e “l’agostite” nelle ossa, (quella sensazione che ti fa credee di essere in ferie, anche se è agosto ;-) ), mi hanno fato rallentare di pubblicare i post, ma quando mi è arrivata questa bella serata jazz promossa dall’amica Elena, ho detto Stefy, svegliati e ricomincia a scrivere per i tuoi lettori.

Così venerdì prossimo, il 29 di agosto, nel Chianti, si svolge l’enojazz in cantina a Fonterutoli.

Visita della Cantina, Cena a Tema, Concerto di “Matteo Addabbo Organ Trio”

Programma:
Ore 18,30: Visita della Cantina di Fonterutoli
Ore 20,00: Cena a Tema presso Osteria di Fonterutoli
Ore 21,30: Concerto di “Matteo Addabbo Organ Trio”
nella Terrazza dell’Osteria (Ingresso Libero)

Osteria di Fonterutoli – Loc.Fonterutoli – Castellina in Chianti (SI) – GPS: 43.43527 N 11.30723 E

Info e Prenotazioni: +39 0577 741125 – +39 0577 741385

osteria@fonterutoli.it – e.stefanelli@mazzei.it

Cena su prenotazione con visita gratuita della cantina

Ingresso libero per il concerto a partire dalle ore 21

 

No comments

Pagina successiva »