Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

lug 28

Il compleanno di Amici Miei a Firenze

il compleanno degli amici miei

Il film Amici Miei compie quarantanni e a Firenze ci sono grandi festeggiamenti!

Giovedì 30 luglio in Piazza Santo Spirito, ci sarà una festa di compleanno davvero irripetibile.

In occasione dei 100 anni dalla nascita del regista Mario Monicelli e dei 40 di uno dei suoi film più famosi ed apprezzati, Amici Miei – Atto I, presentano “Buon compleanno Amici Miei”, una serata che celebrerà il Maestro e la pellicola più rappresentativa dello spirito goliardico fiorentino, in una delle piazze popolari più belle di Firenze, Piazza Santo Spirito! Sarà davvero una bella zingarata!
Programma della serata:

Ore 21.30 – Proiezione del cortometraggio “L’ultima zingarata” , ideato e Prodotto da Francesco Conforti, per la Regia di Federico Micali & Yuri Parrettini, prodotto da Gerontofilm.

Ore 21.50 - Brindisi di Piazza offerto da tutti i locali di Santo Spirito con ospite d’onore l’attrice Athina Cenci.

Ore 22.00 – Proiezione sulla facciata della chiesa di Santo Spirito del film “Amici Miei – Atto I”

L’evento è  gratuito.

 

No comments

lug 25

Tramonti da brivido a Villa Peyron e l’estate diventa frizzante

manifestazioni a villa Peyron

Della Compagnia della Seggiole, ve ne ho già parlato sia per via dei “Radiogialli“, sia per “L’azione del silenzio” alla Certosa del Galluzzo, e questa volta ve ne parlo di nuovo molto volentieri, per Tramonti da Brivido a Villa Peyron e il bosco di Fontelucente, sulle colline sopra Firenze.

E questa volta, non perdetevi l’appuntamento al tramonto con La Compagnia delle Seggiole nell’affascinante – e sconosciuto al grande pubblico – Giardino di Villa Peyron al Bosco di Fontelucente: la visita animata omaggia l’eccentrico e celebratissimo poeta, scrittore e critico statunitense Edgar Allan Poe (1809-1849) che con i suoi racconti ha dato origine alla letteratura dell’orrore anticipando la narrativa di fantascienza e il Decadentismo.

Gli spettacoli, si svolgeranno il 29-30-31 luglio e il 5-6-7 agosto.

Viaggio teatrale – Visita Animata

 Dalle 19,45 alle 21,00 – Visita al giardino con interventi teatrali e mostra itinerante delle ANIME di Massimo Biondi
Dalle 21,00 alle 21,30 – Piccola degustazione dell’Antica Gastronomia Palmieri
Dalle 21,30 alle 22,15 – Letture radiofoniche e inserti teatrali nel Cortile della Villa

 Una piacevolissima sorpresa, inoltre, aspetta il pubblico di Villa Peyron: il maestro Massimo Biondi espone eccezionalmente per questo evento le sue “ANIME”, opere di scultura lignea poste in luoghi strategici del giardino dando vita a una mostra itinerante e diventando riferimento per attori e pubblico. 

Visita al giardino + Spettacolo + Piccola degustazione: 20,00 Euro
Info e prenotazioni tutti i giorni dopo le 14,00 al n: 333 2284784
Posti limitati – consigliata la prenotazione

Giardino di Villa Peyron al Bosco di Fontelucente
Via di Vincigliata 2 – Fiesole (FI)
http://www.bardinipeyron.it/villa-giardino-peyron/

No comments

lug 20

Il giardino di Pimpinella e le settimane selvatiche sui Colli Bolognesi

fattoria didattica in Emilia Romagna

Mercedes? La riconoscerai da un vestito a righe! Ok mi sono offerta volontaria per portare questa signora inglese, mai vista in vita mia, a dei giardini spontanei dove imparare a conoscere le piante locali. Come è bello andare in giro per i colli bolognesi alla ricerca de “Il giardino di Pimpinella“. Per fare un piacere alla mia amica Daniela, ho rinunciato a una domenica alle terme, per accompagnare la sua amica britannica, appena scesa dall’aereo a questo corso erboristico o meglio, a una settimana selvatica. Ma che sarà mai?

Sono curiosa anche io di questo posto, visto che me ne hanno parlato talmente tanto che non vedo l’ora di vederlo con i miei occhi. L’uscita dell’autostrada è a Sasso Marconi (dove c’è il ristorante dell’Aurora Mazzucchelli ;-) ) e si arriva abbastanza presto a Luminasio di Marzabotto, anche se non ho la 50 special dei Lunapop! Come saliamo la collina, piano piano si concretizza questa fattoria didattica, che già ad una prima occhiata fa carpire qualcosa di magico. Sarà il vento leggero, i colori, il Mandala della Compassione:un messaggio d’Amore e Pace universale da condividere fatto dai monaci tibetani, perché è risaputo che bisogna mettere colore e armonia nella propria vita, capito?

La padrona di casa è Laura dell’Aquila, una biologa ed erborista, che ha ricreato in questo piccolo paradiso, una casa dove fare i corsi per imparare a fare i preparati cosmetici e fitoterapici, e a saper riconoscere le piante spontanee ed a usarle in cucina. Ma anche impartisce corsi di erboristeria, medicina tradizionale mediterranea e un sacco di altre cose, questi sono tutti i corsi, sia per adulti, ma anche per famiglie e bambini.

Le settimane selvatiche, sono l’occasione oltre per imparare cose nuove, per immergersi completamente nella natura, conoscere persone nuove, mangiare quello che regala la natura, e dormire in una piccola comunità. Mercedes è tornata entusiasta ed ha risolto gli ultimi enigmi che le mancavano per lanciarsi nella sua nuova avventura, ed eccola qui la sua linea cosmetica tutta biologica ;-)

Il Giardino di Pimpinella
Via Medelana 23 – 40043 Luminasio (Bologna)
Tel. 389.9703212
E-mail: info@pimpinella.it

 

No comments

lug 19

Come piantare una siepe di gelsomino in vaso e legarla al graticcio di legno

come legare il gelsomino al graticcioQuesto post lo scrivo con il cuore perché è un terrazzo realizzato per l’amicizia e per tutti voi che volete una siepe per tenere lontani gli sguardi curiosi. E come si fa una siepe in terrazzo senza terra? Semplice, se vi piacciono i rampicanti, in questo caso i gelsomini, basta metterli nei vasi.

Cosa vi occorre?

Un paio di amiche volenterose, i vasi e i sottovasi, il terriccio universale, l’argilla espansa, le piante e la passione per vedere realizzato un vostro sogno, e naturalmente il graticcio di legno dove far arrampicare i vostri rampicanti. In questo caso gelsomini, ma li potete integrare anche con qualche pianta di rose, di mandevilla, di ipomea…, l’importante è che siano in maggioranza i gelsomini in modo da avere le pareti sempre verdi.

Prima di tutto misurate la grandezza della vostra terrazza, in modo da ordinare il numero di vasi e sottovasi che vi occorrono e il numero di piante. Cotto, vetroresina o plastica? Il materiale dei vasi dipende da voi, da quello che vi piace di più e più che altro di quanto siete disposti a spendere. Poi al momento di piantare assicuratevi di avere tutto quello che vi serve, terriccio, vasi, piante e argilla espansa.

Per questa terrazza, ogni vaso è lungo quasi un metro, quindi una pianta di gelsomino messa al centro è più che sufficiente se li prendete già alti almeno 1, 50 cm così negli spazi laterali potete mettere le piantine e i fiori che più vi piacciono e ogni tanto concedervi di accostare al gelsomino qualche altro rampicante, come la rosa ecc…

Prima di tutto distribuite i sottovasi lungo il perimetro, poggiatevi sopra i vasi. Mettete un piccolo strato di argilla espansa sul fondo, per consentire il drenaggio dell’acqua.

Riempite i vasi del terriccio per più di metà, togliete il  vaso di plastica alle piane e distribuitele una per vaso, al centro e più vicino possibile al muro e al grigliato, per evitare troppi spanciamenti quando li legherete al legno.

Una volta distribuite tutte le piante, procedete alla colmatura dei vasi con il terriccio, quindi con molta cura scogliete i rampicanti, e quindi legateli al grigliato di legno, e in questo articolo vi spiego come si legano i rampicanti.

No comments

lug 17

La pizza e i Lieviti d’Autore approdano in Versilia, per un weekend di gusto

la vera pizza napoletana come è fatta

Pizza e birra al mare? Certo che si può fare e la pizza più buona che ci sia, quella di Giovanni Santarpia e di altri pizzaioli toscani, lascia la città e la campagna per approdare in Versilia, per i due giorni di Lieviti d’Autore a Pietrasanta.

L’evento si svolgerà nelle giornate di domenica 19  e lunedì 20 luglio, con le modalità di una degustazione aperta al pubblico mediante gettone/degustazione da 2 euro, dove i prodotti saranno presentati dagli stessi artigiani. Pagando un biglietto d’ingresso di 10 euro (comprensivo di bicchiere serigrafato, catalogo prodotti, taschina porta bicchiere e 2 gettoni degustazione) il pubblico potrà accedere al bellissimo giardino adiacente la Pizzeria Apogeo ed assaggiare quanto offerto dalle 4 pizzerie e dai 7 birrifici artigianali presenti. Da sottolineare che i pizzaioli avranno a disposizione dei forni a legna per poter garantire una qualità elevata e preparare al meglio le proprie opere.

La manifestazione resterà aperta dal tardo pomeriggio, indicativamente dalle ore 18, a tarda notte. Durante l’orario di apertura ci sarà musica dal vivo e saranno organizzate 2 degustazioni guidate di birre al giorno mentre, solo il lunedì alle ore 18, verrà allestita una tavola rotonda sulla pizza.

BIRRIFICI: Bruton (San Cassiano di Moriano LU), Birrificio del Forte (Pietrasanta LU), Birrificio degli Archi (Viareggio LU), Petrognola (Piazza al Serchio LU), Birrificio Apuano (Massa), La Gilda Nani Birrai (Pisa), Birrificio J63 (Crespina PI).

PIZZERIE – con voto su guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso: Apogeo (Pietrasanta LU) – 3 spicchi categoria pizza gourmet, Lo Spela (Greve in Chianti FI) 3 spicchi piza gourmet,   Palazzo Pretorio (Tavernelle Val di Pesa FI) – 3 spicchi categoria pizza napoletana, La Divina Pizza (Firenze) – 3 rotelle categoria pizza a taglio.

Lieviti d’Autore

C/O Pizzeria Apogeo

Via Pisanica, 136, 55045 Pietrasanta LU
0584 793394
No comments

lug 12

Hai troppe ninfee e non vedi più l’acqua? Sai che è il momento di dividerle?

contenitori originali per ninfee

Ci sono delle piante che noi per pigrizia mentale, mettiamo tutte sotto la stessa voce “ninfee” e poi in seguito ammettiamo che, beh si è vero ci sono anche i fiori di loto, ma per tutti noi è sempre una ninfea. Siamo fatti così e l’altro giorno pensando a un regalo originale da fare, mi è venuto in mente che regalare una pianta di ninfea alla mia cara amica che ama i fiori, mi pareva un regalo speciale, anche perché la nuova pianta sarebbe stata la figlia delle mie.

E come si fa a dividere le ninfee? Prima di tutto le vostre piante devono avere minimo due o tre anni da quando sono state messe nell’acqua. Il vostro spazio d’acqua non deve essere tutto ricoperto di vegetazione, le piante anche se belle, hanno bisogno di spazio e vanno diradate.

Prima di tutto scegli una bella pianta e toglila dall’acqua con la sua cesta, elimina le foglie mosce e quelle ingiallite con le forbici, e se vedi che le radici hanno troppo avvinghiato la rete del cestello, taglia la plastica per liberarle. A questo punto scegli una porzione di rizoma con belle foglie e radici e fai un taglio netto con un coltello.

Prendere un contenitore traforato di plastica nuovo, mettere  nel fondo una base di sassi grandi come un uovo, riempire il cestino con una miscela di argilla e terriccio già bagnati in precedenza, scavare una buca al centro del terriccio e metterci in nuovo rizoma di ninfea e premere la terra intorno, lasciando fuori i germogli. Et voilà il regalo è fatto, mettetelo in un secchio d’acqua e portatelo alla vostra amica.

No comments

lug 2

Il gelato di Firenze conquista Londra, la dolcevita di Badiani

come si fa il gelato al gusto buontalentiCon l’avvento del gran caldo si consumano sempre più gelati. E lo sapevate che un gelato di Firenze ha conquistato Londra?

Dal 26 al 28 Giugno si è svolto a Londra il London Gelato Festival all’Old Spitafields Market, tra la famosa Brick Lane e la City.

Migliaia di persone hanno potuto degustare il gelato italiano e all’interno della manifestazione si è svolta una gara per eleggere il miglior gelatiere. Tra i partecipanti gelatieri inglesi tra cui Christian Odono che con le sue 6 gelaterie a marchio Oddono’s è sicuramente il più famoso gelatiere italiano a Londra. Ad vere la meglio è stato Paolo Pomposi gelatiere fiorentino proprietario di Badiani col suo gusto rigorosamente a base di Buontalenti: La Dolcevita, ovvero una panna gelato composta da panna latte zucchero e uova, variegata con un salsa di cioccolato e nocciole.

E questa variante, ha conquistato proprio tutti, giornalisti e persone comuni. Ed è un grande successo per Firenze, che resta tra le città top nel mondo a fare gelato di qualità. È un grande traguardo per Badiani che a breve aprirà una gelateria a Londra.

No comments

lug 1

Gli artisti del gusto e il convegno cibo e salute

gli artisti del gusto

Il convegno Cibo e Salute del 6 luglio a Siena, è nato così: eravamo 5 amici al bar cantava Gino Paoli, gli Artisti del Gusto, sono nati da sette amici a tavola che poi sono aumentati. Cultori della nostra terra, la Toscana,  amanti del buon cibo e del buon vino che si vogliono fare ambasciatori   dell’arte della vera cucina, in una amalgama di sapori e di gusto che rendono i nostri prodotti“l’eccellenza nel mondo”.

Ma non solo  cucina e vino ma  anche arte, pittura, fotografia,.musica perchè esiste un filo impercettibile che unisce  l’arte al cibo, perché  un  piatto  ben  cucinato è come un quadro d’autore,come una sinfonia, come un film da oscar, perché il rosso del pomodoro accende i sensi ,il verde del prezzemolo  stimola la vista, il verde-giallo dell’olio calma l’umore,il rosso rubino del vino rende  euforici.

Proprio per queste considerazioni gli ARTISTI  DEL GUSTO si propongono di dare vita ad eventi che uniscono in un grande abbraccio il buon mangiare con queste forme artistiche.

Saranno programmate  mostre di pittura,di fotografia,proiezioni cinematografiche, dove  il  cibo  farà da Re. Ma non solo saranno  indette conferenze e dibattiti condotti da docenti ed esperti del settore enogastronomico che illustreranno l’importanza del “ mangiar bene” e del “ bere meglio” per la nostra salute e per la nostra vita.

Saranno organizzati corsi di cucina ,di degustazione olio, vino, miele,formaggi ovvero tutti quei prodotti che fanno la storia della nostra terra. Ma anche cose puramente ludiche riservate agli adulti ed ai bambini ed ai diversamente abili,come una corsa sulla via Francigena , con sosta  al punto Pellegrino, per  una ciotola di ribollita, un balletto di musica classica, un torneo di scacchi  o di calcetto e così via.

Intanto se volete sapere di più su Livia, Pietro, Francesca, Aldo, Lucia, Pierluigi e Luca, gli Artisti del gusto,  organizzano il 6 luglio alle ore 18.00 presso l’Hotel ” IL CHIOSTRO DEL CARMINE” in Via della Diana 4 a Siena il convegno

CIBO E SALUTE” l’eccellenza dei nostri prodotti per la salute a tavola”

Apertura dei lavori

Saluti del Presidente dell’Associazione
DOTT.SSA LIVIA BENI
Enogastronoma-Siena
Relatore
DOTT:ALESSANDRO TAMAGNINI
Medico -Chirurgo-Dietologo
Delegato Accademia Italiana della Cucina di Siena Valdelsa
Con interventi di
DOTT.GIORGIO CIACCI
Medico Endocrinologo
Presidente Associazione ELEA-Siena
GIULIO BISACCIONI
Presidente Associazione AICOO( Associazione Italiana Conoscere l’Olio d’Oliva)
Dott.MAURIZIO MELANI
Libero Professionista-Miel Magister-Firenze
ETTORE SILVESTRI
Chef e Sommelier-Siena
Moderatore-DOTT:SSA FRANCESCA  DE CANDIA
A conclusione verrà offerto un buffet inerente il tema del convegno
INGRESSO LIBERO
INFO artistidelgustotoscana@gmail.com
No comments

Pagina successiva »