Aperitivi Brunch Pizza Pranzi Cene Locali e Movida Evento Di Vino Feste fiere e sagre Fotografie & Immagini Siena Palio & Contrade Utile e Dilettevole Val Bene una Sosta

Vino & Contrade nel Nicchio: La Pania e l’Enoclub Siena in un connubio perfetto

07/08/2011

Metti una sera a cena dei vignaioli di prestigio, che credono in quello che fanno, abbinaci la cucina di “Toccio”, ovvero Alessio Fantozzi, ed ecco che l’Enoclub Siena e la Nobile Contrada del Nicchio, danno vita a un connubio eno-gastro-culturale davvero interessante.

Le delizie di mare cominciano con la mousse di scorfano e salsa al finocchietto, l’anello di salmone al sesamo il gamberone al lardo e l’insalatina tiepida di seppie. A tenergli compagnia il rosato MUSTIOLA del Palazzo di Piero e l’IMPRONTA 2010 di Mattia Barzaghi.

Interessante la fantasia di polpo e pomodori secchi, golosa la capasanta gratinata al tartufo nero, sfizioso lo spiedino di gmberetti e la sfogliatina di surimi in crema di ricotta. In abbinamento il Bianco di Caparsino 2008, eh si, Paolo Cianferoni, fa anche un pò di vino bianco, e la Vernaccia Zeta sempre di Barzaghi.

Un sorbetto al mandarino, è la linea sottile che saluta il pesce e fa arrivare la carne e i  vini rossi sulla tavola della Pania: le delizie di terra consistono in un cornetto di prosciutto con rucola e caprino, il lonzino su crema di porcini e robiola, la rosellina di bresaola. Moteraponi oltre al persistente Baron Ugo 2007, porta in dote in terra senese anche l’ultimo nato IUGERO, un merlot in purezza davvero interessante.

Sempre da Radda, arrivano il  Chianti Classico Val delle Corti 2008, presentato da Roberto Bianchi in ottima forma, e il Montevertine 2006 di Martino Manetti, presente di persona , personalmenti, come direbbe un certo Catarella, sulle pagine di Montalbano…..

Sfogliatina su fonduta al tartufo, uova strapazzate al tartufo estivo, tris di pecorini, lasagnetta fresca di pane carasau e l’insolito e fresco flan di ricotta e menta, insieme al Chianti Classico 2008 Terre di Lamole “I Fabbri”, presentato da Susanna Grassi, e il Chianti Classico del Podere La Cappella.

Si termina con ricottino alle fragole e cioccolato e la seducente Torta Pistocchi al cioccolato versione mini…Una serata dolce e piacevole, resa un attimo malinconica solo dalle parole di Gaia Tancredi del “Corriere di Siena”, che il giorno dopo accusa chi va in contrada di bere troppo…per poi rettificare il giorno dopo elogiando l’Enoclub Siena….

Sul blog di Andrea Gori, uno dei tanti fiorentini  presenti alla serata senese, c’è un bel resoconto sui vini e le polemiche del giorno dopo….

PER CAPIRE BENE COSA E’ LA PANIA , ANDATE SUL BLOG DI ALDO FIORDELLI “CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA“.

Ti potrebbe interessare anche

4 Commenti

Rispondi

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.