Google+

La Finestra di Stefania

L'enogastrogiardiniera

Archive for the 'Degustazioni' Category

Il Marin di Genova, il regno di Marco Visciola

Marco Visciola chef Il Marin GenovaE a ‘ste panse veue cose che daià. Cose da beive, cose da mangiä! Marco Visciola, lo chef de Il Marin, all’interno di Eataly Genova, lo sa bene cosa dare da mangiare ai suoi clienti!

Istruzioni: prima di leggere questa recensione, mettete in sottofondo De Andrè alla fine dell’articolo. Per respirare Zena a pieni polmoni.

Altro che Bigo, il panorama è quello che ci fa vedere Marco Visciola con i suoi piatti. La mia passione per Genova è nota, e quando vado io, becco sempre delle giornate di sole pazzesco, e da lassù, da Il Marin, il panorama sul mare, sulla Zena vecchia e sul Porto Antico è notevole.

Marco Visciola,  con l’assistente Marco Isola, è diventato il condottiero del ristorante genovese, dopo che Enrico Panero è andato a Firenze.

Amante del mare e del pesce,(del resto uno che è nato e vive a Bogliasco, mica può cambiare le sue abitudini 😉 ), ha messo in tavola una cucina ricercata, ma allo stesso tempo fedele alla tradizione della Liguria.

Si ma, da dove cominciare? Dalla “vasca” di pesce fresco? Lasciare fare a lui a mano libera? Oppure scegliere dalla carta? Io curiosa di provare di tutto un pò ci sono dovuta andare ben due volte! Piatto preferito? Senza dubbio Fra Recco e Camogli, la tradizione racchiusa in un raviolo di focaccia e crescenza con basilico e acciughe di Camogli. E una giardiniera, che tra prima e dopo è vissuta in due paesi di granocchiai (Gaiole e Staggia), ha eletto come proprio piatto rappresentativo rana e rane nel verde, fuori dai soliti schemi e di una delicatezza unica.

Quinto quarto e verdure all’agro sono diventati gli ingredienti della finanziera di mare, la triglia salad è ormai un classico, lo scampo e il foie gras con nocciole, rape fermentate e Nebbiolo è un incontro tra la Langa e la Francia.

E poi c’è lui, “autunno“, anche se a me piace più chiamarlo Autumnia: è catalogato sotto la voce dessert insieme all’Acino, alla dolce Liguria,ma è un dolce fuori dagli schemi, di quelli che non stancano con alla base  yogurt magro, poi un crumble al cioccolato e uno al te matcha, zucca fatta a spaghetto, caldarroste, mou ai funghi porcini, mousse castagne e caffè, funghi enoky e sorbetto alla barbabietola. E credetemi è davvero qualcosa di sensazionale. Il dolce dell’anno!

E quanto costa mangiare a Il Marin? Il menu di mezzogiorno con due portate più dolce va 34 euro, gli 8 assaggi a mano libera costano 75 euro, un mare di colori con i nuovi piatti 62 euro e i classici 54 euro.

Se invece volete mangiar dei piatti dalla carta, gli antipasti vanno da 16 a 20 euro, il crudo costa 25. Primi piatti da 18 a 22 euro, secondi piatti da 19 a 25 euro.

Poi c’è un bell’evento che non vi dovete assolutamente perdere: Mercoledì 2 dicembre c’è la cena Visioni di Liguria, che vedrà alternarsi ai fornelli 4 tra i migliori chef della regione. Il padrone di casa Marco Visciola de il Marin, e Davide Cannavino de la Voglia Matta di Genova insieme agli chef savonesi: Flavio Costa de il 21.9 di Albissola Marina, e Massimiliano Torterolo de la Locanda dell’Angelo di Millesimo. La cena costa 90 euro e per  prenotare è necessario rivolgersi al box informazioni di Eataly Genova oppure chiamare il numero 010/8698722.

Il Marin, Calata Cattaneo 15 | Porto Antico, Genova.

1 comment

Fiera della Biodiversità a Bologna

Bologna fiera della biodiversità

Bologna la dotta, apre uno dei suoi bellissimi portici nel centro storico il prossimo weekend per la”Fiera della Biodiversità“. Sabato 14 e domenica 15 novembre piccoli produttori di eccellenze enogastronomiche, scrittori e cuochi si daranno appuntamento nel quadriportico del Vicolo Bolognetti al numero 2.

Sabato 14 novembre

ore 10.00 Inaugurazione

SALA SILENTIUM

ore 12.00 Appetiti Estremi presentazione del libro a cura di Stefania Pianigiani e Sabrina Somigli

Al termine della presentazione Cooking Show a cura delle autrici : il risotto al,buristo.

ore 15.00 Expo : i Tavoli tematici

Incontro con il Dott. Giacomo Biraghi e alcuni ‪#‎expottimisti‬ sui Tavoli Tematici, un’ introduzione al racconto di questa esperienza metodologica .
5 anni fa la Camera di Commercio di Milano ha chiamato a raccolta le imprese chiedendo di collaborare ed elaborare nuovi progetti imprenditoriali e di presentarli attorno ai tavoli tematici dedicati ai diversi settori, dall’accoglienza alla agricoltura, dalla solidarieta’ alla salute, dall’artigianato alle start up. Oggi queste idee sono diventate realtà e soprattutto non si esauriranno con 31 ottobre.
L’Esposizione Universale è stato il lancio concreto e visibile del rilancio economico e morale del nostro Paese . ‪#‎expottimista‬

ore 17.00 L’agricoltura ricchezza e/o risorsa

l’agricoltura italiana è la migliore al mondo, potrebbe contribuire al PIL in misura assai maggiore. Ci facciamo vanto delle cifre dell’export agroalimentare (35 miliardi di euro) che è pari a quello del Belgio. Ma il Belgio ha un decimo della superficie dell’Italia e un sesto degli abitanti…e soprattutto non ha il nostro sole e il nostro clima.
Ne parliamo con Franco Poggianti , autore del libro Capra e cavoli (Agra editrice, Roma) ,giornalista ha ideato diretto e condotto per sette anni Agri3, il fortunato settimanale sull’agricoltura professionale andato in onda per più di 200 numeri sulla terza rete Rai. Inviato speciale di politica internazionale e di cronaca, è stato, negli ani ’90 capo redattore toscana della Rai e, successivamente vicedirettore di Rai International.

QUADRIPORTICO

dalle ore 11.00 Cooking show a cura degli chef Ivan Poletti, Bernardo Bolognetti …

Stefania Pianigiani e Sabrina Somigli il libro

dalle ore 13.00 Cooking Show di ricetta toscana, il risotto al buristo tratta dal libro Appetiti Estremi a cura di Stefania Pianigiani e Sabrina Somigli . Su prenotazione

dalle 10.00-23.00 Il mercato Chicchibio
esposizione e vendita di prodotti della terra , angolo degustazione vini e piatti “biodiversi”

ore 17.00 Degustazione guidata da Claudio Plessi

Cantina Bortolotti Maria , Zola Predosa
Cantina Bergianti Carpi
Cantina Da Vinci, Modena

euro 30.00

su prenotazione
Piace a 1 persona

appetiti estremi a Bologna

Domenica 15 novembre

SALA SILENTIUM

ore 11 .00 Gli ignoranti: dal titolo del libro /fumetto di Davideau , tavola rotonda sul vino con Otto Gabos fumettista, associazione Amo, Marcello Leoni chef, Claudio Plessi viticultore.

ore 12.00 Chicchibio Cucina e Poesia Presentazione della rassegna di corsi di cucina Chicchibio Cucina e Poesia 2015 intervengono gli chef Marcello Leoni, Ivan Poletti , Max Poggi, Bernardo Bolognesi, Manuel Esteban Baez, Eva Runggaldier.

ore 15.00 – La biodiversita’ del Gargano – Dott. Nello Biscotti
Conferenza sulle antiche accessioni da orto delle agricolture tradizionali della Capitanata.

Ore 18.00 I Mulini Storici. Incontro con la referente regionale dell’associazione italiana amici dei mulini storici ) AIAMS) e presidente dell’ass. Amici del Mulino Scodellino

QUADRIPORTICO

dalle 10.00-23.00 Il mercato Chicchibio
esposizione e vendita di prodotti della terra , angolo degustazione vini e piatti “biodiversi”

dalle ore 11.00 Cooking Show a cura degli chef Ivan Poletti, Bernardo Bolognesi e Marcello Leoni

Dalle 12 alle 23 Degustazione e vendita di vini a cura di AMO – Associazione Mescitori Organizzati (www.amo.bo.it)

ore 16.00 Degustazione di vini a cura della Enoteca Zampa:

macchiatello, 2012- cantina macchiatello, puglia
rosso , 2009 – cantina monte di grazia- i.g.t. campania
terran, 2011- cantina cotar , slovenia
pignatello 2012- cantina boraco, sicilia
900 ceppi , 2000 – cantina poggio altari

euro 30.00

ore 17.00 Degustazione di vini Cantina IOSKO GRAVNER a cura di Marcello Leoni

Ribolla Mg
Ribolla Gialla Mg
Anfora Pinot Grigio Mg
————
Breg
Anfora Breg
Anfora Ribolla Gialla
Rosso Gravner

euro 30.00

ore 18.00 Degustazione guidata da Claudio Plessi

Cantina Bortolotti Maria , Zola Predosa
Cantina Bergianti Carpi
Cantina Da Vinci, Modena

ero 30.00

solo su prenotazione

chicchibio.eventi@gmail.com
329 5948879

QUI TROVATE TUTTO IL PROGRAMMA COMPLETO

No comments

Il Sangiovese Purosangue finalmente gioca in casa, a Pontignano!

ottobre 28th, 2015 | Category: Cosa fare e dove andare a,Degustazioni,Evento Di Vino

la certosa di Pontignano a Siena

 

Se siete degli appassionati di vino, questo evento nelle Terre di Siena, non ve lo dovete fare sfuggire. L’Associazione EnoClub Siena rinnova l’appuntamento con il Sangiovese. Martedi’ 3 novembre direttamente nel territorio produttivo arriva Sangiovese Purosangue: nelle sale e nel chiostro della splendida Certosa di Pontignano. In piena Berardenga, area sud del Chianti Classico,  molto vicino a Siena. La “bella campagna senese” ben descritta già dai tempi del Buon Governo di Ambrogio Lorenzetti. Il gruppo dei 24 produttori del Classico della Berardenga accoglie nella propria sede istituzionale tutti gli altri produttori di Sangiovese di qualità.

PROGRAMMA SANGIOVESE PUROSANGUE
Martedi’ 3 novembre 2015
10.00 – 10.30 Accoglienza, accrediti e registrazione operatori e giornalisti
11.00 – 13.00 Sala Bracci. Conferenza con interventi tecnici riservati agli operatori del settore/aziende vitivinicole
11.00 – 17.00 Sala degustazione riservata con servizio sommelier riservata a giornalisti ed operatori, con Sangiovese delle varie aree produttive
14.30 – 17.00 Sala Bracci. Conferenza pubblica su prenotazione per approfondimenti tematici
17.00 – 20.00 Degustazione ai banchi con i produttori, divisi per zone produttive (ingresso euro 10)
18.00 Presentazione del libro “Appetiti Estremi” di Stefania Pianigiani e Sabrina Somigli, con la partecipazione amichevole di Sonia Pallai.

A corollario della giornata sul Sangiovese, mercoledì 4 novembre si svolgerà a Siena una fantastica e irripetibile degustazione di 28 annate di Pergole Torte, 1980-2012. Con la presenza amichevole di Armando Castagno e Giampiero Pulcini in qualita’ di relatori. Chiedere per maggiori informazioni.

PROGRAMMA SPECIFICO DELLA CONFERENZA
Mattina riservata a produttori, tecnici, responsabili aziendali
Ore 10.00-10.30 – Registrazione e accrediti per operatori e giornalisti
Ore 11.00 – 13.00 Sala Bracci
“Dematerializzazione Registri ICQRF e Certificazione Vini DOP: l’impatto sugli attuali processi aziendali”
Michele Fino – Docente legislazione vitivinicola Università degli Studi di Pollenzo
Massimo Marietta – Responsabile Sviluppo Enologia in Sistemi Spa

POMERIGGIO
Aperta al pubblico, su prenotazione e fino ad esaurimento dei posti
Ore 14.30-17.00, Sala Bracci

– “Primi approcci ai cru della Berardenga” – Leonardo Bellaccini, enologo San Felice e consigliere dell’Associazione Classico Berardenga – Viticoltori di Castelnuovo

“Fare vino a Radda” – Angela Fronti, Istine

– “Fare vino a Castellina in Chianti” – Monica Raspi, Pomona

– ” Il futuro del distretto di San Gimignano”
Letizia Cesani – Presidente Consorzio Vernaccia di San Gimignano

– “La fermentazione spontanea e biodiversità microbica”
Giacomo Buscioni- Agronomo resp. settore microbiologia enologica FoodMicro Team, spin off accademico UniFI

– “Variabilità e plasticità del Sangiovese”
Claudio D’Onofrio – Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali, Università di Pisa
Pietro Tonutti, Istituto di Scienze della Vita, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa

– Maurizio Castelli – Agronomo ed enologo

– Mary Ferrara – Enologa

– Luca Felicioni – Enologo

– “Enogramma. Significati semantici delle etichette”
Massimo Vedovelli – Ordinario Università per Stranieri di Siena

 

i produttori di vino del sangiovese purosangue
TOSCANA

CHIANTI CLASSICO
VAL DI PESA
Cigliano

VAL DI GREVE VERSANTE SINISTRO
Villa Calcinaia

LAMOLE
I Fabbri
Podere Castellinuzza

PANZANO
Le Cinciole

RADDA IN CHIANTI
Colle Bereto
Fattoria Vignavecchia
Istine
L’Erta di Radda
Monteraponi
Montevertine
Pruneto
Val delle Corti

GAIOLE ALTA
Fietri
Monterotondo

MONTI IN CHIANTI
Badia a Coltibuono
Podere Il Palazzino

VAL D’ELSA
Castello di Monsanto
Montalpruno
Ormanni

CASTELLINA IN CHIANTI
Bibbiano
Pomona

CASTELNUOVO BERARDENGA (Produttori Classico Berardenga – Viticoltori Castelnuovo, associazione ospitante)
Bindi Sergardi
Borgo Scopeto
Canonica a Cerreto
Carpineta Fontalpino
Castello di Bossi
Castello di Selvole
Dievole
Fattoria di Corsignano
Felsina
La Casaccia
La Lama
Lecci e Brocchi
Losi Querciavalle
Miscianello
Podere Le Trosce
Podere Scheggiolla
Poggio Bonelli
San Felice
Tenuta Casucci Tarletti
Terra di Seta
Tolaini
Villa a Sesta
Villa di Geggiano

SIENA
La Prodaia

MONTALCINO
Col d’Orcia
Fattoria dei Barbi
Fattoria del Pino
Ferrero
Il Colle
Il Marroneto
La Fornace
Le Chiuse
Le Potazzine
Le Ragnaie
Pietroso
Piombaia
Podere San Giacomo
Sanlorenzo
Sesti
Tiezzi
Tornesi
Ventolaio

BOLGHERI
Michele Satta

TERRICCIOLA
Badia di Morrona

CARMIGNANO
Bacchereto Terre a Mano
Fattoria Ambra

RUFINA
Castello del Trebbio

ALTA VAL D’ELSA
Pietro Beconcini

CERTALDO
Casale

SAN GIMIGNANO
Cesani
Il Colombaio di Santa Chiara
La Castellaccia
Signano

SAN QUIRICO D’ORCIA
Poggio Grande

PIENZA
Marco Capitoni

MONTEPULCIANO
Gracciano della Seta
Il Conventino
Le Casalte
Tiberini

SARTEANO
Palazzo di Piero

CHIUSI
Colle Santa Mustiola
Ficomontanino

AMIATA
Castello di Potentino

GAVORRANO
Tenuta Casteani

CINIGIANO
Campinuovi

MONTIANO
Montecivoli

ROMAGNA – SERRA
Costa Archi

ROMAGNA – CASTROCARO
Marta Valpiani

ROMAGNA – MARZENO
Ca’ di Sopra

ROMAGNA – ORIOLO
Ancarani
Cantina San Biagio Vecchio

ROMAGNA – PREDAPPIO
Condè

LAZIO – TREVINANO
Podere Orto

GASTRONOMIA
Forno di Ravacciano
Torta Pistocchi Firenze

No comments

Ultimo fine settimana di settembre, cosa fare

cosa fare con i bambini nel weekend

E anche settembre sta arrivando al capolinea, infatti siamo gia arrivati all’ultimo fine settimana e quante sono le cose da fare!! Ve ne segnalo alcune che meritano di essere viste o fatte! Io stasera alle 16.30 sarò in diretta a Radio Siena, a presentare il libro Appetiti Estremi, e sono davvero emozionata!

I miei bravissimi colleghi di Arga Toscana, oggi e domani sono alla manifestazione “Bimbi e Natura” in programma sabato 26 e domenica 27 settembre al Giardino dell’Orticoltura, in via Vittorio Emanuele II, civico 17, a Firenze (vicino al Parterre in piazza della Libertà, zona Ponte Rosso).

In occasione della due giorni dedicata ai bambini, che quest’anno vede protagonista il “seme”,Arga Toscana sarà presente per illustrare ciò di cui si occupano i giornalisti aderenti all’associazione: agricoltura, ambiente, territorio, foreste, pesca, energie rinnovabili, agroalimentare, enogastronomia. Inoltre nella giornata di domenica 27, alle ore 11.00 e alle 15.00, sono previsti due laboratori nel corso dei quali faremo la pasta fatta a mano insieme ai bambini.I bimbi avranno così modo di toccare, annusare, accarezzare alcune tipologie di grano e farine con spiegazione sul grano e i grani antichi. Seguirà il posizionamento della farina e inserimento degli ingredienti, impastamento, breve riposo della pasta durante il quale seguirà ulteriore spiegazione su prodotti a base di farina (pane, pasta, merendine). Infine prova della sfoglia e taglio a spatola delle tagliatelle che potranno essere portate a casa.L’ingresso alla manifestazione è libero. L’orario è 10-19.

il mercatino al mercato centrale

Mentre al Mercato Centrale di Firenze, gli amici di Qualita Magazine, organizzano il MercaMercatino! Il debutto dell’iniziativa è il 27 di settembre. Il MercaMercatino sarà aperto dalle 10.00 alle 17.00 presso la Terrazza del ristorante La Tosca, primo piano Mercato Centrale. Il talk show invece si svolgerà dalle 17.00 alle 18.00 presso la Terrazza della pizzeria Da Sud, sempre primo piano Mercato Centrale e sarà accompagnato da una degustazione dei nostri produttori.

Il Mercato Centrale di Firenze e Quàlita, il progetto rivolto alle piccole aziende del settore agroalimentare, organizzano Il MercaMercatino, quattro appuntamenti, da settembre a dicembre, per scoprire l’eccellenza dei sapori locali attraverso i prodotti, le storie, i metodi di lavorazione e le passioni di piccoli produttori, che con impegno, un’attenta selezione delle materie prime e un approccio etico al processo di produzione danno vita a prodotti autentici.

Sulle terrazze del Mercato Centrale sarà creato uno spazio espositivo in cui sarà possibile  scoprire, degustare e acquistare vino, birra, olio, conserve e confetture, miele, pasticceria secca, ortaggi da coltivazione biologica e molto altro. Il tutto accompagnato da talk show e incontri di approfondimento sulle nuove tendenze del gusto condotti da Leonardo Romanelli, noto critico enogastronomico e giornalista, che si svolgeranno con il contributo di esperti di settore, nel vicino caffè letterario.

Si comincia domenica 27 settembre con Vegano, crudista, vegetariano: non solo moda. Come mangiare sano e in maniera variegata seguendo regimi alimentari che escludono totalmente alcuni cibi con Marina Barbieri, dietista; Cristian Giorgi, cuoco vegano; Francesco Sofi, Clinica Università degli Studi di Firenze. Ore 17.00 presso il Caffè Letterario. Durante l’evento alcuni produttori di Quàlita offriranno in degustazione i loro prodotti: bruschetta con olio extravergine di oliva blend di cultivar del Monte Amiata, Etichetta Argento, dell’azienda La Poderina Toscana, Valdarno di Sopra Pratomagno Malvasia Bianca Doc 2014 diCampo del Monte e assaggio di pasticceria secca firmata Pasticceria Fiorentina.

Dalle ore 10.00 per il debutto del MercaMercatino tante le aziende che saranno presenti nell’area espositiva. Si parte con i prodotti della Fattoria di Corazzano, ortaggi e frutta di stagione da agricoltura biologica, ceci e farro, deliziose polpe di pomodoro e vino rosso toscano IGT fermentato in piccole vasche aperte in modo naturale senza aggiunta di lieviti, additivi chimici o tannini, processo che esalta i profumi e colori dell’uva.

Da non perdere un assaggio di olio biologico extravergine di oliva dell’Azienda Agricola Angela Nannoniche per preservare le migliori qualità organolettiche dell’olio pratica la raccolta manuale delle olive e la frangitura rigorosamente a freddo; e che ha allestito una linea di prodotti cosmetici a base di olio di oliva.

Gli appassionati dell’oro verde troveranno pane (anzi olio) per i loro denti, con La Poderina Toscana, azienda biologica ad energia rinnovabile del Monte Amiata, che li accompagnerà alla scoperta dellepluripremiate selezioni di olio extravergine di oliva biologico: etichetta Oro DOP (fruttato medio), etichetta Argento (fruttato intenso) e Gocce di Montegiovi (fruttato leggero). L’azienda produce anche vino bio: Marracone Montecucco DOCG, Sangiovese Bio, Intregona IGT Toscana Bio, Primo Passo IGT Toscana Bio.

Anche i vini da coltivazione biologica di Podere Ghisone, azienda agricola di Montespertoli, sono in grado di deliziare il palato dei più esigenti: vini Chianti DOCG, Toscano IGT e Petalo un ottimo rosè IGT Toscanadi Sangiovese 100%.

Il viaggio nell’universo del nettare di Bacco continua allo stand dell’Azienda Agricola Campo del Monte, che presenta una vastissima selezione di etichette di ottimi vini: Dal Chianti DOCG al Baltea VdS Pratomagno Chardonnay DOC, Dal Campo del Monte VdS Pratomagno Malvasia DOC, al Rodos  Rosso di Toscana IGT, per arrivare al Vin Santo il Conio.

Per i più golosi tappa obbligata allo stand della Pasticceria Fiorentina, storico forno di Montespertoli che utilizza farine provenienti dalla coltivazione di grani antichi e presenta una selezione della deliziosapasticceria di produzione artigianale, dai lievitati ai biscotti secchi.

Ci sarà anche Dolce Emporio, un must del mondo dolciario. Lo storico negozio fiorentino delizierà il palato di grandi e piccoli con i Biscotti delle Nonne di San Frediano, tre biscotti per tre nonne diverse: I Biscotti di Nonna Rina con olio extravergine di oliva IGP toscano, Vin Santo, Uvetta e Pinoli; I Biscotti di Nonna Ada con cioccolato fondente e I Biscotti di Nonna Bice con olio extra-vergine di oliva IGP toscano, cioccolato fondente e nocciole.

Da Trequanda l’Azienda Agricola Biologica La Bandita propone una ricchissima selezione di composte egelatine, oltre ad un Rosso Toscana IGT e ad un pregiato olio extra vergine di oliva biologico con bassissima presenza di acido oleico e di perossidi che consentono all’olio di mantenere la persistenza delle sue qualità aromatiche e gustative nel tempo.

Non poteva mancare la birra artigianale con La Mi’Birra  pensata e messa a punto con un toscanismo che richiama l’origine della sua creatrice Claudia, ma anche l’aspirazione a ricondurre in Toscana tutta la filiera produttiva: dalla coltivazione dei cereali all’imbottigliamento. Da provare La mi’ Bionda, La mi’ Ambra, La mi’ Rossa, Lami’ Turba, La mi’ Vizia.

Ma non finisce qui alle ore 10.30 per foodies, golosi o semplici curiosi, appuntamento con il tour guidato e degustazione di vino con Leonardo Romanelli. Evento a pagamento e su prenotazione.

Con questa nuova attività, il primo piano del Mercato Centrale di Firenze si pone ancora una volta come creatore di nuovi contenuti intorno agli artigiani del cibo, con l’obiettivo dichiarato di avvalersi di partner professionali e autorevoli nel settore per parlare ad un pubblico sempre più acculturato e attento.

Appuntamenti Mercato nel Mercato

27 settembre

25 ottobre

22 novembre

13 dicembre

Orari manifestazione espositiva: 10.00 – 17.00 Terrazza del ristorante La Tosca, primo piano Mercato Centrale

Orario tour guidato e degustazione di vino con Leonardo Romanelli: 10.30. Per prenotare il tour (15 €) inviare una mail a: eventi@mercatocentrale.it

Orario Talk show 17.00 – 18.00 Terrazza della pizzeria Da Sud, primo piano Mercato Centrale. Per partecipare inviare una mail a: eventi@mercatocentrale.it

No comments

Vino e Siena, un connubio perfetto sotto le stelle

Siena by night

Si avvicina il 10 di agosto e sono tante le cose da fare a Siena la notte di San Lorenzo. Otre alla Divina Bellezza in piazza del Duomo, ci sarà per tutta la serata il connubio perfetto tra Siena e il vino nei luoghi più belli della città, da Piazza del Campo all’Accademia Chigiana.

Enoclub e Ais per la prima volta insieme a SienaL’Enoclub Siena insieme all’Ais (e solo per questo è un evento davvero unico e da non perdere) organizza dalle ore 17.00 fino alle 18.30 nella sala Conferenze Palazzo Sansedoni, via Banchi di Sotto, la conferenza
Vini espressione del nostro territorio: ricerca identitaria e unicità produttiva”.
Le declinazioni del Sangiovese e degli altri vitigni autoctoni toscani. Il progetto Sangiovese Purosangue.

il palio di Siena  dipinto con il vino

Alle 19 nell'”Entrone” di Palazzo Pubblico, viene presentato il Palio della carriera del 16 agosto. Le coincidenze hanno voluto che il drappellone dipinto con il vino da Elisabetta Rogai, cada proprio in concomitanza con Calici di Stelle…Qui trovate la mia intervista alla pittrice.

calici-di-stelle-Siena

La notte dei desideri si accende a Siena con un programma ancora più ricco e che avra al centro cultura, eccellenze vinicole delle Terre di Siena, musica e possibilità di visitare in notturna alcuni dei luoghi più suggestivi della città: il Museo Civico, la Torre del Mangia,  i Magazzini del Sale, Palazzo Chigi Saracini, sede dell’Accademia Chigiana. Qui trovate tutto il programma della manifestazione, mentre qui ci sono tutte le aziende partecipanti dell’Enoclub Siena  nel cortile interno di Palazzo Chigi Saracini, in Via di Città 89, presso l’Accademia Chigiana. E insieme al vino, non mancherà la buona musica con due favolosi concerti.

Discovering Siena, ogni giorno tante cose da fare…

No comments

Rosso o Bollicine? La sfida tra Mazzei e lo Champagne in punta di forchetta

abbinare il vino rosso e lo Champagne a quale piatto? Siamo in piena estate, quindi nasce spontanea una domanda, ti piace di più il vino rosso o lo Champagne con il solito piatto abbinato?

Sei curioso di passare una serata diversa? Giovedì 25 giugno, a Siena alla Cava de’ Noveschi a Siena, si tiene una cena diversa con piccoli produttori di Champagne e i vini dei Marchesi Mazzei.
Le etichette dei Marchesi Mazzei contro una selezione di vignerons independent dello Champagne.

Terreno di sfida la cucina dello chef Lorenzo Baldacci, giovane, preparato chef di riferimento per i Marchesi Mazzei all’Osteria di Fonterutoli.

Questo il menu della sfida:abbinare il cibo al vino, quali piatti preparare?

 

Sarà possibile dalle 19.30 partecipare all’aperitivo a 12 euro, oppure rimanere alla cena-degustazione al costo di 40 euro.

INFO E PRENOTAZIONI
CAVA DE’ NOVESCHI
TEL. 0577 274878
VIA MONNA AGENSE 8 Siena

chef  e patron della Champagnerie Siena

 

No comments

La Casa del Chianti Classico a Radda in Chianti è tutto un programma

aperitivo in terrazzaL’hanno scorso ci sono stata a fare un paio di aperitivi e il giudice per la sfida delle cuoche chiantigiane più brave, e  ora che la stagione è ricominciata, vi porto alla scoperta della Casa del Chianti Classico a Radda in Chianti, posto ideale per degustare vino, fare cene e ascoltare musica dal vivo.

Da House, è passata a Casa, e dopo un anno per crescere, quest’anno le sale dell’ex Convento di Santa Maria al Prato, hanno tutte le carte in regola per essere il punto di riferimento dell’estate chiantigiana. Aperta dal giovedì alla domenica, oltre a corsi, pranzi veloci e degustazioni, ci sono anche serate a tema, e  eventi che la legano all’Expo attraverso le principali tematiche dell’Esposizione Universale: Children Park, Biodiversity Park, Arts&Food, Future Food District, Storia dell’Uomo – Storia di cibo.

Il programma degli eventi è molto ricco, e tra le cose che i suggerisco di annotarvi, ci sono la sfida delle massaie il 21 giugno, mentre il 25 giugno, arrivano gli chef stellati della guida Michelin.

Il 24 luglio, lo chef Giuseppe Frabetti, ribissa la cena rinascimentale. Io l’ho provata l’altra sera e vi assicuro che le lasagne con olio, cacio, pepe e cannella e la zuppa di pesce e piselli vi faranno tornare indietro nel tempo.

Casa del Chianti Classico, via del Convento, 1 Radda in Chianti – Siena

Aperto dal giovedì alla domenica dalle 10 alle 22

Tel 0577 738278

1 comment

Narni e l’invasione del Ciliegiolo

maggio 15th, 2015 | Category: Cosa fare e dove andare a,Degustazioni,Evento Di Vino

dove trovare il ciliegiolo in Italia

C’è una parte di Umbria tutta da scoprire, Narni e lo potete fare questo weekend andando a visitare il borgo durante la manifestazione Ciliegiolo d’Italia, organizzata da due miei cari amici Davide Bonucci e Marina Ciancaglini.

Ecco tutto quello che c’è da fare nel fine settimana.

PROGRAMMA

Sabato 16 maggio – Auditorium di San Domenico

– ore 10.30 – Conferenza: Ciliegiolo: la storia, le caratteristiche, le prospettive di mercato. Introduzione al bere consapevole. Interverranno Roberto Luneia (Presidente e Direttore del Laboratorio Analysis), Massimiliano Tanchi (Responsabile marketing Food&Beverage Coop Centro Italia), Sandro Camilli (Presidente Ais Umbria).
– ore 12.00 – Apertura dei banchi di assaggio di Ciliegiolo e dei presidi Slow Food Terre dell’Umbria Meridionale
– ore 13.00 – Cooking Show a cura di Slow Food Terre dell’Umbria Meridionale
– ore 15.00 – Degustazione guidata “Il Ciliegiolo in Italia: differenze di territorio e di stili, con una riflessione sul ruolo del tempo nella bottiglia”. A cura di Antonio Boco, giornalista del Gambero Rosso (Sala Camino, Palazzo Eroli)
– ore 18.00 – Cooking Show
– ore 21.00 – Chiusura dei banchi di assaggio

Domenica 17 maggio – Auditorium di San Domenico

– ore 10.30 – La valenza dei vitigni identitari nella Strada del Vino. Incontro a cura della Strada dei Vini Etrusco Romana
– ore 12.00 – Apertura dei banchi di assaggio di Ciliegiolo e dei presidi Slow Food Terre dell’Umbria meridionale​
– ore 13.00 – Cooking Show, con lo chef Roberto Agostini.
– ore 16.00 – Degustazione guidata da Giampaolo Gravina, giornalista Guida Vini d’Italia L’Espresso: “Il Ciliegiolo in Umbria: un vino e i suoi diversi territori”. (Sala Camino, Palazzo Eroli)
– ore 17.00 – Cooking Show, con la chef Edi Dottori (La sala della Comitissa, Baschi
– ore 18.30 – Presentazione e degustazione dei Vignaioli Resistenti Umbri, a cura di Giampaolo Gravina, giornalista Guida Vini d’Italia L’Espresso (Sala Camino, Palazzo Eroli)
– ore 19.00 – Chiusura dei banchi di assaggio
ELENCO DEI PRODUTTORI:

LIGURIA
Pino Gino (Castiglione Chiavarese, GE)
Bisson (Chiavari, GE)

TOSCANA
Castellani Tenuta Santa Lucia ( Pontedera, PI)
Fattoria di Caspri (Montevarchi, AR)
Podere San Ferdinando (Civitella Val di Chiana, AR)
Cappella di Sant’Andrea (San Gimignano, SI)
Motta Vini (Alberese, GR)
Mantellassi (Magliano in Toscana, GR)
Rascioni&Cecconello (Fonteblanda, GR)
Sassotondo (Sovana, GR)
Antonio Camillo (Manciano, GR)
Vignaioli Morellino di Scansano (Scansano, GR)
Marco Salustri (Cinigiano, GR)
La Selva (Albinia, GR)

UMBRIA
Leonardo Bussoletti (Narni, TR)
Giro di Vento (Narni, TR)
Tenuta Casale Milli (Narni, TR)
Ruffo della Scaletta (Narni, TR)
Tenuta Frabbucciano (Narni, TR)
Agricola Ponteggia (San Gemini, TR)
Cantina Sandonna (Giove, TR)
La Palazzola (Stroncone, TR)
Cantina Colli Amerini (Amelia, TR)
San Cristoforo (Amelia, TR)
Zanchi (Amelia, TR)
Fuccelli (Montefalco, PG)
Fontesecca (Città della Pieve , PG)

MARCHE
Vini Gagliardi (Matelica, MC)

LAZIO
Mara Olivieri (Gallese, VT)

PUGLIA
Primis (Stornarella, FO)

Per contatti ed info:
info@ciliegioloditalia.it
Davide Bonucci – 328-5436775
Marina Ciancaglini – 339-8199734

No comments

« Pagina precedentePagina successiva »